Ultimo aggiornamento: 01.12.20

 

Adottare un cane da un canile o acquistare un cucciolo da un negozio specializzato, comporta delle grosse responsabilità, che dovete essere pronti ad assumervi.

 

 

Accogliere un cane cucciolo o adulto in famiglia, è un grande gesto amorevole, che non deve essere dettato dalla smania del momento. Non importa il motivo (per quanto buono sia) che vi spinge a fare un’azione del genere, la cosa importante è che siate coscienti del fatto che adottare un animale domestico comporta delle grandi responsabilità e dei notevoli cambiamenti di vita.

Accudire Fido nel quotidiano, può rivelarsi dispendioso e faticoso in alcuni casi ma in realtà deve essere un’esperienza meravigliosa, sennò non ha senso che vi prendiate cura di un’altra vita, se ciò deve essere vissuto come un’impresa.

I cani necessitano di tempo, energia e attenzioni, pertanto se vivete da soli e per lavoro o per altri impegni passate poco tempo a casa, forse adottare un amico a quattro zampe non è una buona idea.

 

Essere pronti ad adottare un cane

Tutti amano circondarsi di animali domestici ma occuparsi a tempo pieno di un cane o di un gatto non è propriamente una cosa semplice. A differenza di Fido sicuramente Micio è meno esigente ed è più autonomo, tuttavia anche i felini necessitano di diverse cure.

A ogni modo in questo articolo ci occuperemo in particolare dei cani e vi daremo alcuni consigli utili in merito a ciò che bisogna sapere prima di accoglierne uno in casa. Ovviamente, per prepararsi a ricevere Fido, è fondamentale essere pronti e muniti di tutto ciò che occorre per soddisfare le sue esigenze.

Ricordate inoltre che i cuccioli richiedono maggiori cure e attenzioni, pertanto il tempo da dedicare loro non sarà poco. Vediamo insieme cosa c’è da sapere prima di procedere con l’adozione di un cane, così potrete valutare preventivamente se siete o meno in grado di fare un passo del genere.

Scegliere un cane della taglia giusta

Quando si adotta un cane, non bisogna scegliere l’animale solo valutandone l’aspetto fisico o la bellezza della razza. Un gesto del genere non deve essere compiuto con superficialità ma con il cuore e con la testa.

Innanzitutto è necessario capire di quanto spazio disponete per accogliere un cane, in questo modo potrete regolarvi per quale taglia dell’animale optare. Tale valutazione è indispensabile, perché Fido, in base alla sua stazza, ha bisogno di determinati spazi per vivere bene e senza restrizioni.

Informatevi preventivamente sulle razze dei cani e sulle loro taglie, al fine di essere preparati anche qualora decideste di adottare un cucciolo. Così facendo non vi troverete impreparati e saprete quali dimensioni massime può raggiungere il quadrupede.

Spesso molte persone adottano dei cuccioli trovatelli, senza tenere conto di quanto l’animale può crescere; questo inevitabilmente può creare dei seri disagi, specialmente se l’appartamento nel quale Fido viene accolto è molto piccolo.

La cosa più intelligente da fare è tenere conto della taglia del cane, infatti se la casa è troppo piccola, non è il caso di optare per un quadrupede che ha bisogno di grandi spazi per muoversi.

 

Come gestire i cuccioli

Se avete deciso di adottare un cucciolo, sappiate che i primi anni di vita di un cane sono abbastanza impegnativi da gestire. Questo perché si tratta di un’età in cui l’animale tende spesso a fare i bisogni dove capita, qua e là per la casa. 

Inoltre potrebbe manifestare dei problemi di adattamento all’ambiente, che potrebbero portarlo a essere irrequieto, a non dormire durante la notte e addirittura a ululare.

La soluzione più semplice e immediata a quest’ultimo problema potrebbe essere quella di andare alla ricerca di un collare antiabbaio venduto online o in un negozio specializzato, ma non è curando il sintomo che si risolve un problema.

È più sensato cercare di capire che cosa provoca un certo disagio nel quadrupede e trovarne la causa. A volte i cani molto giovani o cuccioli fanno fatica ad accettare lo svezzamento dalla propria madre e piangono o si lamentano per la mancanza di questa.

Alla luce di ciò, tenete conto che avrete bisogno di molto tempo libero, pazienza e dedizione per riuscire a prendervi cura del vostro amico peloso e per aiutarlo a superare i momenti più difficili.

Instaurare un rapporto forte ed empatico con Fido è fondamentale, in quanto lo porterà a fidarsi di voi e lo farà sentire protetto e al sicuro.

 

Le cure mediche

La cosa più importante da fare quando si adotta un cane è quella di portarlo immediatamente dal veterinario, in primis per accertarvi del suo buono stato di salute e poi per effettuare tutte le vaccinazioni necessarie.

La copertura dei vaccini è fondamentale, specialmente nei primi anni di vita del quadrupede. Solitamente i primi tempi questi si susseguono con una frequenza di richiami che va da due a tre volte all’anno. In questo modo preserverete la salute di Fido e preverrete l’insorgere di alcune malattie pericolose.

Ricordate che un cane non vaccinato potrebbe andare incontro a delle patologie mortali; è proprio per questo che alcuni vaccini sono indispensabili, come per esempio quelli contro l’adenovirosi e il cimurro.

 

La prevenzione contro i parassiti

Prevenire le infestazioni di pulci, zecche e pidocchi è importante sia per la salute di Fido e sia per chi vive a stretto contatto con lui. Quando arriva la bella stagione, il cane è soggetto a essere attaccato da questi pericolosi parassiti, che si insediano tra i peli del manto e tormentano l’animale. 

Non meno pericolose sono alcune specie di zanzare, che possono trasmettere al quadrupede diverse malattie, anche mortali. Per prevenire tutto questo, potete ricorrere all’utilizzo di appositi collari o di specifici spray antiparassitari, che sono in grado di offrire al cane una protezione adeguata. 

Ovviamente, prima di prendere qualsiasi iniziativa, chiedete consiglio al vostro veterinario di fiducia.

Dedicare il giusto tempo a Fido 

Ricordate che Fido non è un peluche che può essere accantonato quando vi stancate di giocare con lui ma è un essere vivente molto sensibile, che richiede tempo e attenzioni. Impegnatevi a educarlo nel migliore dei modi e non dimenticate di fare delle lunghe passeggiate insieme. 

Come abbiamo detto in precedenza, creare un rapporto saldo ed empatico, vi aiuterà a comprendere meglio il vostro amico a quattro zampe. Pertanto non datelo per scontato e giocate col vostro amico peloso; questi non farà altro che ripagarvi con il suo amore incondizionato e sincero.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments