Ultimo aggiornamento: 28.05.20

 

Come pulire e igienizzare la gabbia del vostro coniglio, per il suo benessere e per quello di chi gli sta attorno

 

Igiene e pulizia sono due aspetti fondamentali per far crescere sano e forte un coniglio. Pertanto il luogo che il roditore abita, deve essere bonificato ogni volta che le circostanze lo richiedono, senza aspettare che deiezioni e scarti di cibo si accumulino, trasformandosi in un’alcova batterica.

Scoprite insieme a noi come  pulire al meglio una gabbia in poche semplici mosse, al fine di offrire al vostro animale un ambiente sano e di conseguenza una buona qualità di vita.

 

L’importanza della pulizia  

Mantenere una conigliera sempre pulita può rivelarsi un compito non semplice, tuttavia si tratta di un’operazione necessaria se volete assicurare una vita sana e tranquilla al vostro roditore.

Tendendo conto del fatto che una gabbia è un ambiente ristretto e che l’animale produce quotidianamente escrementi e urina, se questi scarti non vengono rimossi regolarmente, tenderanno ad accumularsi, formando un ricettacolo pericoloso di germi e batteri. 

A lungo andare tali organismi possono creare le condizioni ottimali per lo sviluppo di gravi malattie nel roditore, compromettendo irrimediabilmente il suo stato di salute. Inoltre, una conigliera malsana risulta antigienica anche per la casa che la ospita e per i suoi abitanti.

Come manutenere una conigliera

Se ancora non possedete una casetta per il vostro roditore e siete alla ricerca della migliore conigliera da regalargli, ricordate di scegliere un modello che sia pratico e semplice da pulire. Vi suggeriamo di optare per una gabbia dotata di piano interno estraibile, così da facilitarvi il compito durante le operazioni di manutenzione.

La cosa più corretta da fare consiste nel pianificare una pulizia accurata e approfondita della conigliera almeno una volta a settimana, in maniera da effettuare soltanto qualche piccola operazione di igiene nel quotidiano. L’alternanza di questi due tipi di manutenzione (settimanale e quotidiana) vi permetterà di far vivere il vostro animale in un ambiente sano e accogliente, evitando l’accumulo di sporco nel tempo.

 

Prodotti e materiali da usare

Quando pulite una gabbia per conigli, evitate di utilizzare dei prodotti detergenti che chimicamente possono risultare pericolosi per la salute del roditore. Per ovviare a questo rischio potete affidarvi a delle sostanze naturali che normalmente sono presenti in casa. 

Una di queste è l’aceto, che è molto efficace per sciogliere il calcare che si forma a causa dell’urina. È sufficiente riempire un vaporizzatore con il liquido e spruzzarlo direttamente sulle superfici da trattare. Effettuata questa operazione risciacquate le parti igienizzate e lasciatele asciugare.

Riempire il fondo della base con uno strato di lettiera, renderà le operazioni di pulizia più semplici ed eviterà alle deiezioni di intaccare direttamente la cassetta. Se non avete intenzione di far accoppiare il vostro coniglietto, vi consigliamo di sterilizzarlo; in questo modo il roditore perderà l’abitudine di marcare di proposito il territorio attraverso l’urina.

Ricordate che ogni volta che dovete effettuare le pulizie della gabbia, è necessario spostare l’animale in un luogo sicuro e recintato, al fine di operare indisturbati sulla conigliera.

 

Pulizia approfondita settimanale

Ogni settimana la gabbia va igienizzata in maniera approfondita e per fare ciò basta seguire pochi piccoli accorgimenti. Innanzitutto è necessario rimuovere tutti gli accessori (giocattolini compresi) presenti nella conigliera.

È importante lavare per bene ogni oggetto e asciugarlo accuratamente prima di riporlo nuovamente nella casetta. Una volta espletate queste operazioni, rimuovete la base della gabbia contenente la lettiera o la segatura. Se il vassoio non è estraibile, utilizzate dei fogli di giornale o delle lenzuola per facilitarvi il compito.

Igienizzate il fondo della conigliera utilizzando dell’aceto caldo, al fine di eliminare tutti i residui di escrementi e di urina. A questo punto ripristinate la base della gabbia riempiendola con della lettiera pulita. Riponete gli oggetti lavati all’interno della conigliera e restituite al roditore la sua casetta linda e igienizzata.

Disinfettare periodicamente e in maniera accurata gabbia e accessori, è una buona abitudine, in quanto faticherete meno a effettuare le pulizie quotidiane e sarete in grado di offrire un ambiente sano e bonificato al vostro animale.  

Pulizia giornaliera

Se sarete costanti nell’effettuare in maniera approfondita le pulizie settimanali, la manutenzione giornaliera della gabbia risulterà più facile e veloce da eseguire. Onde evitare che i cibi freschi (come frutta e verdura) avanzati dal roditore marciscano, rimuoveteli ogni giorno dalla sua scodella. 

Lavate e riempite quotidianamente i recipienti d’acqua e di mangime, così da offrire sempre all’animale dei viveri di qualità. Avvaletevi dell’uso di un’apposita paletta per rimuovere le feci dalla lettiera, così durerà più a lungo; chiaramente se le circostanze lo richiedono, sostituitela interamente con dell’altra pulita.

 

Toelettatura e cura del coniglio

Il coniglio è per natura un roditore molto pulito, che passa gran parte del tempo a lustrare accuratamente il suo manto. Ciò non significa che sia un animale che non ha per niente bisogno dell’uomo. 

Per esempio, durante la stagione calda, è buona cosa spazzolargli la pelliccia per rimuovere il pelo morto, che se ingerito potrebbe causargli un blocco intestinale. Bisogna prestare particolare attenzione durante i periodi di muta, momenti in cui il coniglio perde molto pelo; in questi casi sarebbe opportuno spazzolarlo tutti i giorni.

Un’altra circostanza in cui è preferibile intervenire è quando il roditore si sporca di diarrea o con altre sostanze, che se ingerite potrebbero diventare pericolose per la salute dell’animale. Passate quindi un panno bagnato in acqua tiepida sulla zona del manto da pulire e asciugatela il più possibile.

Il coniglio non ha bisogno di farsi dei bagnetti per lavarsi ma voi dovrete contribuire costantemente alla sua buona igiene, facendo in modo che la sua casetta sia sempre pulita e in ordine.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di