Ultimo aggiornamento: 17.09.21

 

Vivace e tutt’altro che sedentario, il Border Collie è un animale dalla faccia simpatica e dalle caratteristiche inconfondibili

 

 

Quando considerate se acquistare o meno un cucciolo di Border Collie, dovete innanzitutto sapere che si tratta di un cane da pastore, per cui non è per niente interessato a stare davanti al camino di casa in bella mostra.

Volete sapere di più su questo meraviglioso animale? Leggete il nostro articolo per capirne di più e valutare anche se abbaia troppo e dovrete acquistare i migliori tappi per le orecchie per non esserne disturbati!

 

Come nasce?

Il Border Collie è un animale che è nato dal luogo di confine tra la Scozia e l’Inghilterra, motivo per il quale prende il nome proprio di border (in inglese, infatti, questa parola vuol dire confine). Si tratta di un cane da pastore perché, proprio in quei territori, gli allevatori educano animali del genere, rendendoli affidabili e anche resistenti al clima freddo.

I primi esemplari vennero descritti alla fine del 1500 ma i veri allevamenti nacquero alla fine del XIX secolo. Nel 1893, per essere precisi, nasce il progenitore dell’attuale Border Collie, ovvero l’Old Hemp, dalle caratteristiche interessanti per chi era alla ricerca di un cane da pastore, vista la sua grande propensione a tenere in riga le greggi.

Il nome dell’attuale esemplare arriva solo nel 1915, quando la ISDS, l’International Sheep Dog Society, viene presieduta da James Reid, fautore di questa nomenclatura. Nel 1976, infine, il Border Collie venne ufficialmente riconosciuto come razza canina, con tanto di standard.

 

 

Le caratteristiche 

Potremmo definirlo un cane disciplinato e che è in grado di trasmettere questa disciplina: il Border Collie, sin da cucciolo, è dotato di una grande intelligenza, grazie alla quale può controllare il gregge, spingendolo nella direzione che desidera e isolando anche i singoli capi.

Un animale indipendente, che però lavora a stretto contatto con il pastore, al quale ubbidisce, visto che è facile da addestrare, oltre che ricco di affetto nei confronti del suo padrone. La sua indole, come dicevamo all’inizio, però, non è tale da poter essere regolata da un soggetto non esperto, che potrebbe solo arrecare danni al cane.

Infatti, il Border Collie può correre senza fermarsi, a meno che il padrone non glielo dica, per cui è necessario che costui sia conoscitore della sua educazione, così da potergli imporre di riposarsi e anche da insegnargli quando non deve intervenire nell’inseguire le pecore.

Se questo non accade, infatti, il Border Collie potrebbe confondere le automobili, i bambini o tutto ciò che è in libero movimento come parte di un gregge, quindi cercare di radunarlo, rischiando anche di farsi male.

Come dicevamo, è un animale in grado di imparare molto bene, vista la sua intelligenza, per cui è bene non dargli input errati: sarà quindi necessario un educatore esperto, che possa evitare questi atteggiamenti.

 

Aspetto e manto

Data la sua indole, il Border Collie è un cane da lavoro, cosa che si riflette anche nel suo aspetto: ha una corporatura decisamente muscolosa e atletica, che gli consente di essere veloce e di resistere a lungo sotto continui sforzi. 

Si muove quasi strisciando, visto che non alza quasi le zampe da terra; il corpo è lungo, infatti il garrese massimo che può raggiungere è di 55 cm nel maschio e i 45 cm nella femmina, mentre può pesare tra i 13 e i 22 kg.

Ma quanto vive questo esemplare? Solitamente tra i 10 e i 17 anni: a questo punto potreste chiedervi a quanto corrispondono 10 anni di un cane. Vi sorprenderà sapere che parliamo di circa 70 anni umani, quindi questo animale ha una vita medio/lunga.

Per quanto riguarda il mantello, può essere moderatamente lungo o possono esserci Border Collie a pelo corto, anche se in entrambi i casi questo è liscio e corto sul muso, le orecchie e gli arti. Inoltre quello di copertura è morbido e fitto e il sottopelo ha una buona densità: non dovrete acquistare delle scarpe per cani, perché resiste al freddo!

I colori del Border Collie sono vari: bianco e nero, ma anche blu, Border Collie blue merle, lilac, red, red merle e tricolore. Tutte le varianti possono avere anche delle macchie bianche, anche se questa tonalità non deve mai prevalere, oppure focature, come nel Border Collie tricolore.

Il cranio è ampio, le mascelle sono forti come i suoi denti e il muso corto si restringe verso il tartufo. questo può essere marrone, nero o ardesia, a seconda del colore del mantello (per esempio, sarà tendenzialmente marrone nel Border Collie red merle).

Gli occhi sono ovali e sono castani a eccezione degli esemplari blu merle in cui uno o tutti e due possono essere blu. Le orecchie sono erette o anche semi erette, mentre la coda è bassa e non viene mai portata sul dorso.

 

Gli allevamenti

Il nostro consiglio è sempre quello di rivolgersi a un allevamento esperto, per evitare che, magari, vi venga spacciato un Pastore Scozzese come tale: il suo soprannome di collie nano, infatti può trarre in inganno.

Sebbene questo esemplare, come abbiamo detto, sia stato inizialmente allevato solo ed esclusivamente come cane da pastore, ultimamente si è diffusa l’usanza di prepararlo a essere un valido cane da compagnia: se vi state domandando il prezzo di tale esemplare, questo si aggira attorno ai 1200 euro.

Ribadiamo però quanto detto in precedenza: l’indole di questo animale è quella di radunare il gregge, per cui è possibile che un bravo allevatore riesca a contenere questo aspetto, ma resterà sempre preponderante o dormiente al suo interno.

Vi raccomandiamo quindi di valutare bene questa scelta, anche e soprattutto se non potete sempre stargli accanto. Per quanto concerne la sua salute, non tende ad ammalarsi facilmente, anche se, per una questione genetica, soffre di displasia dell’anca e potrebbe sviluppare problemi come l’epilessia. 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI