Ultimo aggiornamento: 19.10.19

 

Conigliere – Opinioni, analisi e guida all’acquisto 2019

 

Quale posto migliore per ospitare il vostro coniglio e farlo vivere serenamente? La conigliera è il luogo ideale per garantire un riparo sicuro e anche un posto nel quale muoversi in totale tranquillità. Tra le varie scelte disponibili, come è possibile trovare la più funzionale ma economica? Date uno sguardo ai nostri suggerimenti e ai prodotti che hanno conquistato il nostro favore. Dibea RH10012 si differenzia per la presenza di una parte chiusa, per il riposo, e una recintata, per proteggere gli animali da attacchi esterni. Kerbl 82852 è invece indicata per proteggere i conigli senza occupare troppo spazio, dato le sue dimensioni contenute.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori conigliere

 

Abbiamo raccolto qui le nostre opinioni sui prodotti che rientrano tra le migliori conigliere del 2019, secondo il nostro parere. Date uno sguardo anche ai link se vi piace un modello e non sapete dove acquistare a prezzi bassi.

 

Prodotti raccomandati

 

Conigliera da esterno

 

Dibea RH10012

 

Il modo migliore per far vivere ai propri conigli un’esistenza spensierata è quello di scegliere un habitat il più naturale possibile. La migliore conigliera per loro sarà quindi quella da esterno, come il modello proposto da Dibea.

Ha le sembianze di una vera e propria casetta, perché costruita su due ripiani e composta da legno di abete e filo di ferro, in modo da garantire tanto zone all’aperto ma sicure, tanto una parte coperta nella quale rifugiarsi.

Grazie allo scivolo integrato, sarà semplice per gli animali entrare e uscire dalla casetta, mentre il cassetto estraibile permette di pulirla senza sforzi. La protezione dall’umidità è garantita dal tetto rinforzato ma c’è chi consiglia di dare una passata di vernice apposita per allungare la vita del prodotto.

Il prezzo appare però un po’ troppo alto in rapporto a un articolo che, secondo alcuni utenti, è troppo fragile e non facile da montare proprio a causa dei materiali poco resistenti.

 

Pro

Completa: La conigliera di Dibea è dotata di una parte chiusa e di una recintata, grazie alla quale gli animali possono stare a contatto con la natura ma al sicuro.

Pulizia: La presenza di un cassetto estraibile rende più facile pulire l’interno dagli escrementi dei conigli.

Tetto: Rinforzato da una lastra, aiuta a impedire che l’umidità penetri all’interno della casetta.

 

Contro

Costo: Il prezzo risulterebbe nella norma se l’articolo fosse fabbricato con materiali resistenti. Purtroppo molti utenti ritengono si tratti di un modello fragile, che non è destinato a lunga vita.

Montaggio: Non per tutti risulta semplice, soprattutto perché alcuni pezzi si rompono se si esercita una pressione eccessiva.

Acquista su Amazon.it (€99,95)

 

 

 

Conigliera in legno

 

Kerbl 82852

 

Se quello a cui state pensando non è tanto una vera e propria casetta quanto più una conigliera in legno, che funga da riparo ai vostri animali, Kerbl ha una soluzione pensata per questa necessità.

Il prodotto ha dimensioni modeste, 45 x 32 x 27 cm, per cui non occuperà grande spazio nel vostro angolo verde, ma sarà sufficiente per ospitare piccoli animali. In caso di pioggia, sole cocente o vento, i conigli saranno protetti e non rischieranno di ammalarsi.

La casetta è realizzata in abete cinese mentre il tetto è in bitume, per garantire protezione da umidità e acqua. La presenza di tre entrate facilita l’accesso da parte dei roditori, che possono correre a ripararsi senza dover trovare l’apertura.

Il costo piace perché tra i più economici in circolazione ma c’è chi suggerisce di rivestire la parte dedicata alle viti con del silicone, perché l’acqua potrebbe entrare da quelle aperture.

 

Pro

Dimensioni: Quelle di questo rifugio sono tali da non occupare troppo spazio nel vostro giardino, ma garantiscono comunque posto per i vostri animali.

Materiali: L’abete cinese e il tetto in bitume assicurano resistenza e protezione dagli agenti atmosferici.

Costo: Il prezzo di vendita è basso e ne permette l’acquisto a tutti i tipi di budget.

 

Contro

Soluzione migliorabile: La zona dedicata alle viti è abbastanza scoperta e lascia penetrare l’acqua quando piove.

Acquista su Amazon.it (€23,11)

 

 

 

Conigliera da interno

 

Ferplast Cottage Mini

 

Chi non ha a disposizione uno spazio all’aperto ma non vuole rinunciare ad avere i conigli come animali da compagnia, deve optare per una conigliera da interno tra quelle vendute online.

Questa di Ferplast è particolarmente apprezzata da un punto di vista estetico, visto che è verniciata con colori pastello tenui e delicati, che ben si integrano con qualsiasi tipo di arredamento. La struttura è composta da due piani: uno inferiore con rete, dove il roditore può muoversi con libertà e uno superiore, chiuso, per consentire un riposo tranquillo.

Il tetto è apribile, per un accesso più facile all’interno, ma il vassoio posto come base è estraibile per rendere immediata la pulizia. Piace proprio per queste ragioni, come per la qualità dei materiali.

Purtroppo non si tratta di un articolo a basso costo, per cui potreste fare una comparazione con altri modelli per scegliere quello più conveniente.

 

Pro

Da arredamento: La struttura e i colori con i quali è decorata rendono questo prodotto adatto a qualsiasi tipo di arredamento, viste le tonalità tenui.

Due piani: Sono presenti uno superiore chiuso, per garantire il riposo dell’animale, e uno inferiore aperto, con rete.

Pulizia: Grazie ai cassetti apribili è possibile pulire velocemente l’interno della gabbietta.

Materiali: La buona qualità dei materiali utilizzati rende il prodotto resistente a un uso continuativo.

 

Contro

Prezzo: Il costo del prodotto è purtroppo molto alto, motivo per il quale non si tratta di uno dei più venduti del web.

Acquista su Amazon.it (€220)

 

 

 

Conigliera a due piani

 

A.K. for Pets 20098

 

Se non sapete ancora quale conigliera comprare perché quelle esaminate finora non vi convincono, date un’occhiata alla proposta di A.K. for Pets che ne ha progettata una a due piani per garantire agli animali un posto dove riposare.

Quello superiore è infatti coperto, anche se prevede una piccola finestra con rete per permettere di inserire il cibo. Il piano inferiore è poi collegato con uno scivolo, grazie al quale i conigli possono scendere e salire con facilità.

Il materiale usato è il legno, che assicura un effetto naturale e può essere esibito anche all’esterno. Il prodotto è abbastanza grande da consentire agli animali di muoversi liberamente ma manca di un fondo che assicuri una pronta pulizia: per questo motivo c’è chi suggerisce di costruirne uno apposito. Anche per questa ragione il costo appare molto alto rispetto ai vantaggi offerti.

 

Pro

Due piani: Il vantaggio di questa conigliera è quello di mettere a disposizione due piani per i vostri animali: uno superiore chiuso, per il riposo, e uno inferiore con rete, per il movimento.

Materiale: Piace agli utenti la scelta del legno, sia per la finitura naturale, sia perché resistente anche all’esterno.

 

Contro

Fondo: Manca una base che consenta di effettuare una pronta pulizia del prodotto, per cui dovrete provvedere ad acquistarne una a parte.

Costo: Appare abbastanza alto proprio perché non si tratta di un prodotto completo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Conigliera in plastica

 

Ferplast Grand Lodge

 

Quella di Ferplast è una conigliera in plastica che sa di nuovo, perché ha una struttura molto moderna in grado di soddisfare chi cerca la funzionalità e non il grande impatto estetico. Realizzata in plastica molto resistente, si presta a un uso tanto interno quanto esterno, garantendo una lunga durata anche con un impiego costante.

Consta in due piani, uno superiore con parte al chiuso, per permettere ai conigli di nascondersi, e uno inferiore rivestito da rete, al quale è possibile accedere tramite uno scivolo.

Grazie alle aperture è possibile inserire il cibo, mentre il vassoio estraibile rende semplice la pulizia. Completa di tutto, arriva in una scatola nella quale sono incluse le istruzioni per montarla in poco tempo e usarla da subito.

Il costo è abbastanza importante e potrebbe non convincere chi è alla smodata ricerca di offerte convenienti.

 

Pro

In plastica: Il materiale scelto, la plastica, fa in modo di rendere la conigliera resistente agli agenti atmosferici, per cui consente di usarla all’esterno.

Due piani: I conigli avranno a disposizione due piani, uno nel quale riposare al chiuso e uno nel quale muoversi liberi.

Aperture: Quelle presenti permettono di inserire il cibo mentre il vassoio può essere rimosso per una pulizia veloce.

Istruzioni: Il montaggio sarà facile in quanto le istruzioni sono incluse nella confezione.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita è abbastanza alto, per cui non tutti potranno sceglierla con leggerezza.

Acquista su Amazon.it (€247,9)

 

 

 

Conigliera grande

 

Dibea rh10241

 

I dubbi su come scegliere una buona conigliera sono ancora troppi? In aiuto viene Dibea che propone un modello capiente a un prezzo davvero concorrenziale. Misura infatti in totale 220 x 52 x 85 cm, mettendo a disposizione uno spazio adeguato a più animali.

Si compone di due parti laterali aperte e protette da fil di ferro e da una centrale con piano rialzato e chiuso, per garantire un riparo ai conigli. La struttura è tutta in legno di abete mentre il tetto è rivestito da uno strato di asfalto che rende il prodotto resistente alle intemperie.

Gli animali possono muoversi liberamente al suo interno grazie allo scivolo ed è possibile porre il rifugio all’esterno anche perché privo di base (può poggiare quindi direttamente sull’erba).

Nonostante la presenza del cassetto estraibile, che aiuta a pulire la conigliera grande con facilità, c’è chi avrebbe gradito anche una chiusura alla base, per non dover spostare tutta la casetta nel tentativo di rimuovere lo sporco.

 

Pro

Grande: Le dimensioni di questa conigliera sono ideali per coloro che hanno bisogno di spazio per far stare comodi i propri animali.

Materiali: La struttura è costruita in legno di abete e il tetto è rivestito con asfalto, per tenere a bada umido e intemperie.

Costo: In rapporto alla qualità dei materiali e alla bellezza della struttura, il prezzo è molto conveniente.

 

Contro

Base: Priva di un cassetto o di una lastra estraibili, per cui, se avete intenzione di pulire la parte coperta ci sarà la necessità di spostare tutta la conigliera.

Acquista su Amazon.it (€139,95)

 

 

 

Accessori

 

Rete per conigliera

 

ProTec HTMA 8236

 

La rete per conigliera di ProTec è in metallo di alta qualità rivestito da PVC, per garantire una resistenza maggiore.

Lunga 25 metri, viene venduta a un prezzo conveniente che piace ai risparmiatori.

Convince perché, nonostante sia leggera, è anche molto solida e permette di rivestire un recinto garantendo grande stabilità: non sarà facile per i vostri conigli romperla e oltrepassarla.

Da un punto di vista estetico può non soddisfare l’occhio, ma la sua funzione principale è quella di proteggere gli animali da attacchi esterni e impedire loro una via di fuga.

 

 

Acquista su Amazon.it (€43,99)

 

 

 

Fondo per conigliera

 

Montidistribuzione Posatoio di plastica verde

 

Il kit di Montidistribuzione è ideato per creare una solida base e quindi un fondo per conigliera che non dia fastidio agli animali.

Si compone di quattro pezzi che devono essere agganciati insieme, tutti in plastica perché pensati per prevenire la formazione delle piaghe alle zampe.

La base è costituita da alcuni fori, che misurano 1,5 x 1,5 cm, per rendere più facile il passaggio degli escrementi, mentre ai lati è possibile collocare dei fili per fissare stabilmente il prodotto sul fondo della gabbia.

Il prezzo non è dei più bassi ma risulta essere un buon affare per chi ha bisogno di un prodotto del genere per completare la propria conigliera.

 

Acquista su Amazon.it (€25)

 

 

 

Come scegliere le migliori conigliere

 

La conigliera è il posto nel quale il vostro animale trascorrerà gran parte della sua vita, forse tutta. Per questo motivo è importante non tanto scegliere la migliore marca quanto quella che garantisca il suo comfort. Date uno sguardo ai nostri suggerimenti, che vi aiutano anche a capire come trovare quella dal prezzo più accessibile.

 

 

Una piccola premessa

Se state compiendo i primi passi nella scelta di una conigliera che vada bene per i vostri amici animali, dovete considerare prima di tutto la questione comodità. Il coniglio, infatti, dovrà passare parecchio tempo all’interno del rifugio che sceglierete per lui, per cui deve avere lo spazio adeguato per muoversi.

Non si tratta di un mero vezzo, ma di una reale necessità, in quanto la mancanza di movimento potrebbe causare all’animale problemi seri come l’obesità e l’osteoporosi e quindi rendere necessarie cure, oltre a rendere loro la vita meno bella.

 

Le dimensioni

Va da sé che sarà allora necessario scegliere il modello sul mercato che assicura agli animali una certa libertà di muoversi e saltare tutte le volte che vogliono. In commercio troverete diverse soluzioni, ma vi consigliamo di optare per quella più grande, che abbia una larghezza di almeno 200 cm.

Certo, se il coniglio che fa parte della vostra famiglia è molto piccolo, potrete anche limitarvi ai 150/180 cm, a patto però che il prodotto sia ben strutturato. A proposito di spazio, è bene considerare anche quello a disposizione in casa o all’esterno: nel primo caso dovrete valutare bene che scelta operare per non creare ingombro, nel secondo dovrete più soffermarvi sulla qualità dei materiali di costruzione.

Per quanto riguarda la struttura, è bene sceglierne una a due piani, perché uno deve essere coperto e garantire al coniglio la privacy per il suo riposo. Questi animali spesso hanno bisogno di nascondersi, per cui dar loro un angolo del genere è di fondamentale importanza per la loro serenità.

Il piano inferiore può essere invece aperto, anche se recintato, così che l’animale possa saltare e stare all’aria aperta.

 

I materiali

Un aspetto da considerare è anche il materiale: come facevamo notare in precedenza, è importante capire innanzitutto dove collocare la conigliera, per capire quale sia quello più indicato. In casa il problema non è tanto evidente, perché naturalmente si tratta di un ambiente chiuso e quindi non soggetto a fenomeni atmosferici: plastica, legno o metallo andranno perciò bene in casi del genere.

All’esterno è invece da preferire un materiale stabile, che non costringa a sostituire la conigliera dopo qualche pioggia. La soluzione migliore è la plastica resistente, anche se, da un punto di vista estetico, lascia molto a desiderare.

Optare per il legno sembra la scelta più ovvia per chi cerca un risultato appagante ma è bene verificare che il prodotto sia verniciato con sostanze repellenti l’umido e che sia dotato di una copertura rinforzata, che non lasci penetrare acqua e umido.

 

Il fattore sicurezza

Se siete soliti confrontare i prezzi, per verificare di fare la scelta più giusta da un punto di vista economico, tenete a mente di non sacrificare la sicurezza del vostro coniglio per qualche euro in meno.

Fate caso alle porte, che devono essere protette da reti ben strutturate, in modo che i predatori non possano romperle. La maglia deve essere abbastanza stretta, almeno da 2 cm, per evitare che altri animali possano inserire le zampe e fare del male ai vostri conigli.

Inoltre è bene scegliere una rete con un motivo verticale/orizzontale: in caso contrario, le zampe dei conigli potrebbero impigliarsi e quindi ferirsi.

 

Gli appoggi

Nella classifica degli aspetti da non trascurare rientrano anche gli appoggi, dei quali la conigliera deve essere prevista per non stare a diretto contatto con il terreno e quindi con l’umidità.

Questo problema non si pone se avete scelto un modello senza base, da tenere all’aperto, in quanto la parte coperta sarà rialzata e quindi non correrà il rischio di accumulare il freddo.

 

 

La base

Un aspetto che trova spesso posto nelle recensioni degli utenti è l’importanza di una base estraibile o di un cassetto, spesso con lastra di zinco, da aprire o togliere per pulire velocemente la conigliera dagli escrementi.

Questa soluzione è importante per non dover perdere troppo tempo a togliere i conigli dal rifugio o a smontare il prodotto per poter eliminare lo sporco. Nel caso in cui questo elemento non fosse presente, dovrete provvedere ad acquistare a parte una lettiera da porre alla base, così da assicurarvi che la conigliera rimanga sempre pulita.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa vuol dire conigliera?

La parola “conigliera” sta a indicare il luogo, spesso gabbia, che ospita i conigli. In realtà questo termine si estende poi anche ai posti utilizzati per contenere roditori, anche se nasce nel XVI secolo per indicare il ricovero degli animali destinati all’allevamento.

 

Dove comprare la rete da conigliera?

Grazie alla diffusione di oggetti del genere sul mercato, sarà possibile acquistarla tanto in un negozio per animali, tanto in rete, spesso con il vantaggio di risparmiare qualcosa in più.

 

Come scegliere le dimensioni di una conigliera?

A parte la considerazione che l’animale deve potersi muovere liberamente e quindi avere a disposizione uno spazio adeguato, è importante valutare la razza del coniglio, in quanto ci sono anche quelli nani, che richiedono un posto più contenuto.

Verificate le indicazioni della ditta e le misure della casetta, che devono garantire comfort a un animale bisognoso di particolare attenzione.

 

Quando pulire una conigliera?

Possiamo affermare che sia necessario pulire giornalmente una conigliera dagli escrementi degli animali che vi abitano. Per questa ragione consigliamo l’acquisto di un modello dotato di cassetto estraibile, che rende più veloce l’operazione.

Tuttavia sarà opportuno effettuare una pulizia approfondita della gabbietta almeno una volta alla settimana. Cosa vuol dire “approfondita”? Significa che ogni parte deve essere disinfettata e che il fieno,s e presente deve essere rimosso e cambiato.

Per ovviare a questo problema è possibile utilizzare una lettiera specifica per roditori, che funge molto meglio della semplice carta da giornali perché trattiene gli odori.

 

Quale giaciglio usare per una conigliera?

Molto dipende dal pavimento della conigliera: se è in legno, potrete riempire il fondo con dei giornali oppure con dei trucioli di legno. La zona notte può essere resa più confortevole inserendo un giaciglio in fieno e utilizzando anche delle lenzuola per coprire l’animale specialmente durante il periodo invernale.

 

Cosa usare per pulire la conigliera?

Se siete contrari ai disinfettanti chimici, potrete usare una soluzione di olio di lino e aceto bianco, da passare o spruzzare sulla gabbietta e nei posti più frequentati dai conigli.

 

Cosa inserire nella conigliera?

Dovrete valutare quanto spazio serve per le ciotole con l’acqua e il cibo, che sono naturalmente indispensabili per la sopravvivenza del coniglio. Il posto rimanente può essere occupato, per esempio, da un tronchetto sul quale collocare una pietanza speciale, per fare in modo che l’animale creda di andare a procacciarsi da solo il mangiare, come avviene in natura.

Non deve mancare la scaletta, soprattutto se la conigliera è a più piani, così da rendere più agevole la salita e la discesa da e verso le parti chiuse. Un plus sarebbe mettere un tunnel in vimini, meglio se riempito con il fieno, dato che i conigli amano riposare lontani da sguardi indiscreti. Possibile inserire anche dei giochi, come una pallina molto colorata, che possano riempire le ore di vuoto dei vostri amici e aiutarli a non annoiarsi (specialmente se c’è un solo esemplare nella gabbietta).

 

 

 

Come utilizzare una conigliera

 

La conigliera è un luogo che deve garantire comfort e tranquillità agli animali: come è possibile crearne una che soddisfi le esigenze dei piccoli amici? Date un’occhiata ai nostri suggerimenti per capire quali siano i trucchi adatti a realizzarne una con i fiocchi.

 

 

Qualche raccomandazione iniziale

Se vi siete decisi a farne una di sana pianta ma non sapete proprio come costruire una conigliera sicura per i vostri roditori, tenete in considerazione questi cardini fondamentali. Prima di tutto il rifugio ideale è quello che garantisce un punto al riparo e uno all’aperto: progettate quindi una casetta con una parte isolata e una recintata ma a contatto con l’aria.

Le dimensioni devono essere tali da ospitare il coniglio senza farlo sentire a disagio, con un ingresso ampio e facile da varcare. Per evitare che l’umidità penetri, verificate di far coincidere il tetto con il telaio, così da non creare passaggi all’acqua.

 

Un modello facile

Costruire la conigliera è più facile di quanto sembri: basta procurarsi travi, assi e un pezzo di compensato, abbastanza spessi da assicurare l’incolumità dei vostri ospiti. Non devono mancare i chiavistelli e la rete, per tenere a bada i predatori.

Prima di tutto è necessario costruire il telaio, che avrà una forma sostanzialmente rettangolare e si estenderà per un certo numero di centimetri, in base alla grandezza dei vostri conigli e al numero di esemplari che deve ospitare.

Per impedire all’animale di fare una buca nel terreno e quindi di scappare, posizionate la lastra di compensato come base. In alternativa, potete utilizzare delle strisce di garza che non impediranno al coniglio di scavare ma, per lo meno, gli impediranno di trovare una via di fuga.

Cercate di sviluppare la struttura in altezza, per cui posizionate uno strato di compensato tra un piano e l’altro, così da crearne due separati. Lasciate spazio a una scaletta o scivolo, per consentire al coniglio di scendere o salire quando vuole.

Costruite le pareti laterali nella parte superiore, fissandole con delle viti. Nel reparto inferiore, invece, chiudete i lati con delle reti, assicurandole alle pareti. Chiudete la parte superiore con una lastra di compensato, da mettere a mò di spiovente, e ricopritela con una striscia bitumata autoadesiva. In questo modo, eviterete all’eventuale acqua e all’umidità di penetrare al suo interno.

Se intendete tenerla all’esterno, verniciatela con sostanze repellenti, che ne allunghino la vita.

 

 

Gli accessori 

Inutile dire che è necessario posizionare all’interno anche degli accessori, che aiuteranno il coniglio a vivere al meglio la sua nuova casa. Prima di tutto le ciotole, che devono avere dimensioni adeguate ed essere poste in modo da non intralciare il passaggio dell’animale.

Esattamente come i gatti, anche i conigli amano stare in alto, per cui collocare anche un ponte o una struttura che permetta loro di guardare tutto da su sarà molto gradita.