Ultimo aggiornamento: 16.11.19

 

Come convivere in armonia con il proprio cane, utilizzando una cuccia progettata per soddisfare le necessità dell’animale e abbellire la vostra abitazione.

 

Ebbene sì, anche noi italiani, come in Gran Bretagna, abbiamo capito che i nostri amici a quattro zampe sono molto simili a noi in fatto di gusto per l’ambiente ed è proprio per tale motivo che, negli ultimi 20 anni, abbiamo sviluppato un certo stile in fatto di “pet design”. Molti designer moderni hanno approfondito il concetto di convivenza uomo/animale domestico e pertanto hanno deciso di creare una serie di complementi d’arredo capaci di rispondere alle esigenze di entrambi.

In commercio, ci si imbatte spesso in articoli e accessori per animali abbastanza stravaganti, a volte funzionali e a volte eccessivi, ideati più per rispondere a un gusto personale che a un reale utilizzo.

In questo articolo tratteremo principalmente di cucce per cani di design differenti, che stanno riscontrando un certo successo nelle case di coloro che convivono con il proprio fido quadrupede.

 

La casa ideale per i nostri fidi amici

La maggior parte delle famiglie italiane ha o ha avuto un animale domestico come un cane, un gatto, un pesciolino, un uccellino o un piccolo criceto. Quando si convive con un animale, piccolo o grosso che sia, il primo pensiero, oltre a quello di nutrirlo, è di procurargli un comodo giaciglio o una cuccetta accogliente per farlo riposare tranquillo e beato. Ovviamente, se si tratta di un cane, la sua casetta andrà a occupare molto spazio nel vostro ambiente domestico, specialmente se l’esemplare in questione è di grossa taglia.

La cuccia ha il compito di proteggere il quadrupede dalle intemperie, in caso di ubicazione esterna, ma deve anche essere comoda e spaziosa, sia che si trovi in un giardino e sia che si trovi all’interno di una dimora. Il fattore “dimensioni” può incidere in maniera significativa sull’estetica della casa e pertanto è consigliabile optare per una cuccia che sia quanto più possibile in sintonia con lo stile d’arredo circostante e con il design stesso del vostro habitat. In questo modo non sarete sempre costretti a dover nascondere o camuffare tutto ogni volta che aspettate un ospite che viene a farvi visita. Una cuccia per cani, se scelta con gusto e accuratezza, può trasformarsi in un vero e proprio complemento d’arredo, capace di attirare l’occhio di ogni osservatore attento e amante del design.

 

 

Stili a quattro zampe

Diamo un’occhiata ad alcuni stili di cucce che rappresentano maggiormente le ultime novità e le nuove tendenze in fatto di “pet design”:

 

Stile Boho-Chic

Per chi ama la moda bohémienne e hippy, questo stile è il giusto connubio che racchiude l’essenza estetica delle due correnti culturali. Si tratta di un trend che si è diffuso prevalentemente negli anni 2004/2005 e che ancora oggi vanta un buon numero di amanti del genere. Una cuccia che sia in tono con questo stile, sicuramente deve avere colori sgargianti ed essere molto “puffosa”, per rispecchiare il trend Boho-Chic della casa.    

 

Stile futurista

Il design di una cuccia in stile futurista punta prevalentemente all’essenziale e a una linea pulita, senza fronzoli, generalmente monocromatica al massimo bicromatica, quasi asettica. Solitamente si tratta di cuccette realizzate in plastica con interni sfoderabili e facilmente lavabili. La praticità è la sobrietà sono gli ingredienti base della concept art di questo stile.

 

Stile Nordico

Anche in questo caso la linea della cuccia è abbastanza semplice ed è orientata più verso la funzionalità che verso gli orpelli estetici. In genere la struttura è realizzata in legno o in alluminio ed è dotata di cuscino sintetico rimovibile. Questo tipo di cuccia è perfettamente in sintonia con un ambiente rustico e accogliente ed è ideale per le abitazioni di montagna come baite e chalet.  

 

Stile Hygge

Negli ultimi anni è molto in voga lo stile Hygge, un trend di origine danese che ha contaminato una buona fetta di italiani. Si tratta di uno stile molto “casalingo”, easy, fatto di cose semplici e buone, in pratica ricorda molto i maglioni della nonna. Trovare una cuccetta che si abbini a questo trend non è difficile e, se siete dotati di creatività e fantasia, potreste cimentarvi voi stessi nella realizzazione di una fai da te, che sia in linea con i canoni “pantofolai” dello Hygge. In sintesi, la filosofia di questo trend si racchiude in tre parole: comodità, sicurezza e accoglienza.

 

Stile contemporaneo

Chiudiamo la nostra carrellata di trend con lo stile contemporaneo, che ha un grande occhio per la praticità e l’ottimizzazione degli spazi. In questo caso la cuccia deve essere funzionale e allo stesso tempo deve intonarsi perfettamente con l’arredamento casalingo. Colori, linea, forma e materiali della cuccia devono essere accuratamente scelti, in modo da trovare una soluzione pratica, in grado di adattarsi ai ritmi della vita moderna.   

 

 

Considerazioni stilistiche

Ovviamente abbiamo elencato soltanto alcuni dei trend più in voga del momento ma, come dicevano gli antichi, “de gustibus non disputandum est” e pertanto ognuno è libero di scegliere lo stile che preferisce. Questa vuole essere soltanto una rassegna di suggerimenti utili, per dare spunti a coloro che intendono omologare la cuccia del proprio amico a quattro zampe al salotto di casa.

A prescindere dallo stile di cuccia, la cosa più importante consiste nell’accudire sempre il proprio cane nel migliore dei modi, facendolo sentire parte integrante della famiglia come dell’ambiente. Il fattore estetico rimane una questione di gusto personale ma può aiutare anche ad armonizzare l’ambiente in cui si vive con il proprio animale.