Ultimo aggiornamento: 28.11.22

 

GPS per gatti – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Se il vostro micio ama stare fuori casa ma avete paura che non rientri e quindi di non sapere dove sia, la soluzione è quella di acquistare un GPS. Questo dispositivo è in grado di individuare la posizione del felino e anche di monitorare i suoi spostamenti. Ma qual è il modello il più valido in circolazione? Si deve preferire quello con SIM e abbonamento o basta la connessione Bluetooth? Per chiarire dubbi del genere, leggete la nostra guida e date un’occhiata alle nostre preferenze. Weenect Cats 2 è un modello di dimensioni ridotte e ricco di funzioni, come quella sonora che avvisa il gatto quando è il momento della pappa e quindi di ritornare a casa. Ci è piaciuto anche il Tractive Cat 4, con scheda SIM integrata che garantisce il tracciamento della posizione in tempo reale a qualunque distanza.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori GPS per gatti – Classifica 2022

 

Ecco qui una comparazione di alcuni dei migliori GPS per gatti del 2022: date un’occhiata alle loro caratteristiche e ai pareri di chi li ha provati. Tra i modelli venduti online potrete individuare l’offerta giusta per voi e per le vostre tasche.

 

GPS per gatti piccoli

 

1. Weenect Cats 2 il Collare GPS Gatti più Piccolo 

 

Se siete tra quei padroni di felini che vogliono lasciare la massima libertà al proprio micio, il miglior GPS per gatti è sicuramente quello che non crea loro difficoltà nel movimento e che ingombra anche poco. Per questa ragione la nostra preferenza va a quello di Weenect, di dimensioni contenute, che quindi non costituisce un peso per il collo dell’animale.

Si tratta di un modello in abbonamento, provvisto già di SIM e con piani molto convenienti, a partire da 3,75 euro al mese. Si può facilmente connettere al cellulare, iPhone o Android, per verificare dove si trovi il micio: quando è in movimento la posizione viene inviata ogni minuto, mentre quando è fermo ogni cinque minuti.

Presente anche la funzione sonora, che permette di avvisare il gatto quando è ora di mangiare e quindi di rientrare in casa. Funziona con una batteria ricaricabile dalla durata variabile in base all’uso: dai due ai quattro giorni.

Il costo è interessante ma potrebbe non soddisfare chi è alla ricerca di un collare GPS senza abbonamento.

 

Pro

Piccolo: Questo GPS ha dimensioni molto contenute, per cui non crea fastidio e non pesa, rendendo semplice per il gatto tenerlo addosso.

Interattivo: Tramite la connessione al cellulare iPhone o Android potrete sapere sempre dove si trova il felino. Il segnale viene inviato ogni minuto, quando il gatto è in movimento, e ogni cinque minuti quando è fermo.

Funzioni: Inclusa anche quella sonora, che permette di addestrare il micio a rientrare in casa quando, per esempio, è il momento di mangiare.

 

Contro

In abbonamento: Per farlo funzionare è necessario sottoscrivere un abbonamento che, seppure economico, potrebbe non rientrare nelle esigenze di chi lo acquista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Localizzatore GPS per gatti

 

2. Tractive GPS CAT 4 (2022), Localizzatore GPS per Gatti

 

A chi si sta chiedendo come scegliere un buon GPS per gatti in grado di monitorare la posizione del felino con la massima precisione e in ogni parte del globo – così da poterlo utilizzare anche quando si va in vacanza – consigliamo il Cat 4, un nuovo dispositivo lanciato sul mercato di recente dal rinomato brand austriaco Tractive e dotato di numerose funzioni utili per tenere sempre sotto controllo gli spostamenti del proprio amico a quattro zampe.

Nonostante richieda la sottoscrizione di un abbonamento mensile, con tariffe che partono da 4 Euro al mese, rientra tra i modelli più venduti e apprezzati del momento per l’elevata precisione del tracciamento e la possibilità di ricevere avvisi in tempo reale, con aggiornamenti ogni 2-3 secondi sull’esatta posizione dell’animale, attivando la modalità Live sull’app scaricabile gratuitamente sul proprio dispositivo mobile.

Tra le numerose funzioni offerte da questo localizzatore GPS per gatti di ultima generazione c’è anche quella che permette di monitorare le attività motorie e la qualità del sonno del micio per tenere sempre sotto controllo il suo stato di salute.

 

Pro

Materiali: Il Tractive Cat 4 è un localizzatore GPS “made in Austria” che si è guadagnato un’ottima reputazione grazie all’impiego di materiali molto solidi e resistenti che mettono al riparo da potenziali rotture e malfunzionamenti anche in caso di pioggia e forti sollecitazioni.

Funzioni: Oltre alla modalità Live che permette di visualizzare il percorso e la cronologia delle posizioni del proprio gatto in tempo reale, integra anche una pratica funzione per il monitoraggio delle attività fisiche e del sonno per verificare il suo stato di salute.

Precisione: È dotato di una scheda SIM che invia i dati relativi alla localizzazione dell’animale direttamente all’app Tractive GPS, con aggiornamenti ogni 2-3 secondi.

 

Contro

Abbonamento: Alla spesa necessaria per l’acquisto del dispositivo si dovrà aggiungere anche la cifra da spendere mensilmente per l’attivazione dell’abbonamento che abilita il sistema di rilevamento del localizzatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare GPS per gatti

 

3. Kippy Evo il Nuovo Collare GPS per Cani e Gatti

 

Il modello di GPS di Kippy è uno dei preferiti anche dai padroni dei cani: può infatti contare su diverse funzioni che permettono di gestire al meglio anche i progressi dell’animale. Potrete infatti tenere conto di tutte le attività svolte dal gatto, per verificare che tutto vada bene e che sia sano e in forma come i suoi simili.

Sarà anche possibile creare un recinto virtuale entro il quale si debba muovere: se accade che il gatto esce fuori da quest’area, un segnale vi avviserà. Grazie al sistema di localizzazione, potrete individuare il micio tramite GPS, GSM, Wi-Fi e Bluetooth, non solo in Italia ma anche in tutta Europa, India, Sudafrica e Turchia: perfetto per chi viaggia.

Inclusa anche la funzione torcia, per visualizzare il gatto quando è buio. Si tratta di un modello con SIM in abbonamento, per cui deve essere aggiunta questa cifra a quella di partenza: decisamente non un prodotto a prezzi bassi. 

 

Pro

Funzioni: Il fiore all’occhiello di questo GPS è la varietà di impostazioni, che permettono di tenere traccia dei movimenti del gatto e di verificare il suo stato di salute. 

Localizzazione: Questa è possibile non solo in Italia ed Europa, ma anche in India, Turchia e Sudafrica, quindi è perfetto per tutti coloro che vogliono portare il micio in viaggio con loro.

 

Contro

Costo: Quello di base, già alto, viene maggiorato dalla necessità di fare un abbonamento per attivare il prodotto, che peserà sulle finanze con cadenza mensile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per gatti senza abbonamento

 

4. TKMARS TK911 Collare GPS per Gatti,Senza Abbonamento

 

A chi, invece, si sta chiedendo dove acquistare un localizzatore GPS per gatti senza abbonamento consigliamo di dare un’occhiata al TkMars 911, compatibile con le tradizionali schede SIM 2G e adatto ad animali di piccola e media taglia.

Una volta agganciato al collare del gatto, tiene traccia dei suoi spostamenti con una precisione nella rilevazione di circa 5 metri, permettendo di visualizzare anche la cronologia delle posizioni e dei percorsi battuti dall’animale negli ultimi sei mesi.

È, inoltre, possibile creare un’area virtuale in cui il gatto può muoversi liberamente e ricevere un avviso quando esce dal perimetro predefinito, così da avere un punto di riferimento nel caso in cui si perda il segnale.

Inoltre, grazie alla struttura impermeabile IP66, riesce a sopportare senza problemi sia le sollecitazioni più intense sia l’azione della pioggia e dell’acqua, potendo contare anche su un pratico sistema di fissaggio in silicone morbido che, in combinazione al peso di soli 200 grammi, rende facile farlo indossare al felino, senza risultare eccessivamente fastidioso o intralciarne i movimenti.

 

Pro

Comodo: Il design del GPS TkMars 911 è studiato per renderne l’utilizzo più confortevole a prescindere dalla conformazione fisica del gatto, adattandosi a qualsiasi tipo di collare senza creare fastidi o disagi grazie al pratico sistema di aggancio in silicone morbido.

Geofence: Attivando questa funzione sull’app di tracciamento si potranno ricevere avvisi in tempo reale sia quando il felino esce da un’area precedentemente delimitata sia quando il segnale GPS risulta instabile o la batteria si sta scaricando.

Cronologia: I dati relativi agli spostamenti degli ultimi sei mesi vengono memorizzati nella memoria interna dell’apparecchio e inviati al dispositivo mobile associato per tenere traccia dei percorsi abitudinari dell’animale.

 

Contro

Copertura limitata: Ci sono delle “zone bianche”, come foreste e aree di campagna, in cui il segnale 2G risulta particolarmente debole, impedendo di conseguenza il corretto funzionamento del localizzatore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per gatti leggero

 

5. FindPet – Localizzatore GPS per cani e gatti [GPS Mini 2021]

 

Se il vostro micio è restio alle costrizioni e non vuole indossare il collare, l’unico modo per fargli utilizzare un localizzatore è optare per un GPS per gatti leggero e poco ingombrante come questo proposto da FindPet, che integra una capiente batteria ricaricabile dall’autonomia variabile da tre a cinque giorni in base alla configurazione e alla frequenza di utilizzo.

Grazie alla cinghia regolabile si adatta alla perfezione al collo dell’animale senza creare alcun fastidio nemmeno quando indossato per diverse ore consecutive, mentre la protezione IP67 impedisce alla polvere e agli schizzi d’acqua di penetrare all’interno del dispositivo, compromettendone il corretto funzionamento.

Tramite la scheda SIM integrata e l’attivazione di un abbonamento annuale a partire da 2,99 €/mese, potrete visualizzare gli spostamenti del vostro gatto in tempo reale sull’app “FindPet” per dispositivi Android e iOS, in modo da sapere esattamente dove si trova, visualizzare lo storico dei suoi movimenti e delineare un “recinto virtuale” con tanto di allarme che avvisa quando vengono superati i confini entro i quali l’animale può muoversi liberamente.

 

Pro

Preciso: Il GPS proposto da FindPet è in grado di monitorare gli spostamenti del gatto con precisione e in tempo reale, garantendo un margine di errore di pochi metri nella triangolazione.

Impermeabile: La protezione IP67 impedisce allo sporco e agli schizzi d’acqua di penetrare all’interno del dispositivo, che si mantiene stabile intorno al collo del felino grazie al cinturino regolabile che garantisce il massimo comfort.

Copertura: Include una nano-SIM M2M con copertura in più di 180 Paesi per poterlo utilizzare anche quando si va in vacanza.

Rapporto qualità/prezzo: Pur rientrando tra i localizzatori GPS più economici che si possano trovare in circolazione, vanta una qualità costruttiva di alto livello e un rilevatore delle attività che permette di tenere traccia dei movimenti dell’animale per verificarne lo stato di salute.

 

Contro

Opzioni abbonamento: Nonostante l’azienda produttrice metta a disposizione anche un abbonamento trimestrale, al momento della sottoscrizione tramite il sito ufficiale c’è una sola opzione che obbliga l’utente ad attivare il piano tariffario annuale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per gatti Apple

 

6. SimpleThings Collare per gatti Apple Air Tag con fibbia di sicurezza

 

Il nostro prossimo consiglio su quale GPS per gatti comprare va a questo collare proposto da SimpleThings e compatibile con i localizzatori AirTag Apple, che però andranno acquistati separatamente.

Il modello è provvisto di una fibbia regolabile in base alla conformazione fisica dell’animale e risulta abbastanza leggero e confortevole da indossare, senza creare ingombro o dare fastidio all’animale durante lo svolgimento delle sue attività quotidiane.

Un altro valore aggiunto di questo collare associabile ai GPS per gatti Apple è la possibilità di scegliere tra otto colorazioni diverse per soddisfare le esigenze sia dei felini sia dei loro padroni, mettendo a disposizione anche un utile campanellino per individuare facilmente la posizione del micio quando si trova nelle vicinanze.

Inoltre, la realizzazione in nylon riflettente contribuisce a migliorare il livello di sicurezza durante le passeggiate notturne, rendendo il gatto visibile anche al buio o in condizioni di scarsa visibilità.

 

Pro

Comodità: Il collare proposto da SimpleThings presenta un design ergonomico e confortevole che avvolge delicatamente il collo del gatto, senza dargli fastidio né ostacolarne i movimenti.

Sicurezza: Oltre a un campanellino rimovibile che permette di sapere dove si trova il nostro amico peloso quando gironzola per casa o in giardino, dispone anche di inserti catarifrangenti che ne segnalano la presenza in condizioni di scarsa visibilità.

Vestibilità: Grazie alla fibbia regolabile si adatta facilmente alla morfologia del gatto, dimostrandosi molto resistente sia ai morsi sia ai graffi.

 

Contro

Incompleto: Non lasciatevi ingannare dal costo economico del modello, perché a questo andrà aggiunta anche la spesa necessaria per l’acquisto dell’AirTag Apple, necessario per trasformare il collare in un localizzatore GPS.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per gatti Cube

 

7. Cube Pro Key Finder Smart Tracker Bluetooth Tracker 

 

Il tracker di Cube è un prodotto versatile e multifunzione, che può essere usato tanto per trovare un oggetto quanto un animale. Il prodotto usa il Bluetooth per collegarsi al cellulare:scaricando l’app potrete far suonare il dispositivo per sapere se si trova nelle vicinanze oppure individuarlo tramite una mappa.

Impermeabile, è dotato di una batteria di lunga durata, che deve essere sostituita ogni anno, anche se nella confezione ne è inclusa una in più. La portata è abbastanza limitata, in quanto non supera i 60 m, per cui va bene se il gatto non si allontana più di tanto.

Ha anche la funzione inversa, ovvero toccando il dispositivo potrete sapere dove si trovi il vostro telefono. Il costo è molto conveniente ma si tratta di un modello di dimensioni abbastanza importanti, che potrebbe pesare al collo di un gatto piccolo.

 

Pro

Versatile: Può essere usato tanto come tracker per gli animali quanto per trovare chiavi o oggetti che pensate di aver perso.

Impermeabile: Resiste all’acqua e all’umidità, quindi è un prodotto che dura a lungo.

Batteria: Di lunga durata, deve essere sostituita ogni anno, ma nella confezione ne è presente una in più.

 

Contro

Pesante: La targhetta pesa abbastanza, quindi non è il modello adatto a gatti piccoli, che potrebbero avere dolore al collo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per gatti Chipolo

 

8. Chipolo Classic 2G Localizzatore Bluetooth

 

Un’altra soluzione poco ingombrante per il micio è il GPS di Chipolo, un dispositivo compatto che deve essere attaccato al collare del gatto e che può anche essere scelto in uno dei tanti colori disponibili: se date importanza anche all’estetica, questo è un aspetto da non sottovalutare.

Si connette al cellulare tramite Bluetooth e, grazie all’app che si può scaricare gratuitamente, consente di individuare il micio o anche un oggetto smarrito, cliccando sul tasto Ring. Se siete all’aperto e quindi il segnale diventa meno forte, il prodotto fa visualizzare su Google Maps dove si trova il gatto.

Tuttavia, anche se l’azienda sostiene che la portata è di 60 m, c’è chi ha verificato il contrario, ovvero che il segnale si perde anche a breve distanza, per cui consiglia di usarlo solo nelle vicinanze e non in ampi spazi.

Buono il prezzo, anche perché il dispositivo ha la funzione inversa: tastando il centro due volte, consente di individuare il cellulare, se non sapete dove lo avete lasciato.

 

Pro

Compatto: Le dimensioni di questo prodotto non sono esagerate, anzi, è compatto e permette al gatto di averlo addosso senza alcuno sforzo.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo piace a chi lo sceglie, anche perché ha la funzione non solo di individuare il micio, ma anche di trovare il cellulare al quale è collegato, semplicemente premendo al centro per due volte il dispositivo.

 

Contro

Distanza coperta: Non è quella indicata dall’azienda, ovvero 60 m, ma molto di meno, per cui è preferibile usarlo in casa o nelle vicinanze.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un GPS per gatti

 

Se siete terrorizzati alla sola idea di perdere il vostro micio, non preoccupatevi, oggi esiste una soluzione che può farvi dormire sonni tranquilli: il sistema GPS per gatti. Questo dispositivo è stato ideato appositamente per intercettare ogni movimento dell’animale, in modo da avere la possibilità di tenerlo sempre sotto controllo 24 ore su 24.

Tale accessorio è stato progettato per essere agganciato al collare del felino, senza provocargli alcun fastidio. Grazie al GPS per gatti potrete monitorare ogni spostamento di Micio comodamente dal vostro smartphone, tramite una semplice app.

Da un punto di vista tecnico, si tratta di un congegno dotato di una SIM dati, che è in grado di trasmettere tutti i movimenti dell’animale a un server centrale connesso al vostro dispositivo.

Prima di comprare un GPS per Micio, è bene che teniate in considerazione alcuni parametri, al fine di acquistare un modello idoneo alle vostre esigenze.

Funzionalità e precisione

Quando si sceglie un localizzatore GPS per il proprio gatto, è necessario puntare su due fattori principali: praticità ed efficienza. Se puntate al risparmio del prodotto, potreste rimanere delusi dalle prestazioni del dispositivo, che potrebbe risultare di bassa qualità e insufficiente a coprire un ampio raggio d’azione. 

Attualmente in commercio è possibile trovare una vasta scelta di modelli, partendo da quelli base fino ad arrivare a quelli più avanzati e sofisticati. Un buon GPS per gatti deve essere affidabile, preciso e munito di un software gestionale semplice da utilizzare. 

Per quanto riguarda i localizzatori più avanzati, c’è da dire che esistono dei modelli che sono in grado di creare degli scenari virtuali, all’interno dei quali Micio è monitorato costantemente. Appena il felino tenta di attraversare il perimetro prestabilito, il software avvisa immediatamente il proprietario sul suo dispositivo mobile, per informarlo dello spostamento “anomalo” dell’animale.

Tali aree possono essere impostate a seconda delle proprie esigenze, tenendo in considerazione le abitudini del micio. Alcuni GPS hanno delle funzioni particolari che consentono di monitorare i percorsi più battuti dal gatto durante la vostra assenza, così potrete scoprire quali sono gli spostamenti abitudinari quotidiani del vostro amico peloso.

 

Contesto ambientale

Un altro fattore da tenere in considerazione prima di acquistare un localizzatore GPS per gatti, è il contesto ambientale in cui si vive. In effetti, risulterebbe abbastanza inutile e superfluo comprare un dispositivo sofisticato e ricco di funzioni, se il vostro amico peloso non ha la possibilità di allontanarsi più di tanto dall’abitazione. 

In tal caso è più logico optare per un modello base più economico, che sia in grado di fornire le prestazioni essenziali. Al contrario, se vivete in campagna o se avete un grande cortile o un giardino dove Micio può girare liberamente, allora sarà opportuno spendere qualche euro in più e investire in un localizzatore dotato di funzioni utili a un monitoraggio più attento del felino.

 

Attivazione abbonamento

Tra le varie cose da valutare nella scelta di un dispositivo GPS per gatti, c’è anche il tipo di abbonamento al software del localizzatore. Se optate per un apparecchio che funziona tramite app, dovrete tenere in considerazione anche l’importo di abbonamento al software, che è da pagare periodicamente; infatti si tratta di una spesa extra che dovrà essere aggiunta al costo del dispositivo.

Se invece scegliete di comprare un localizzatore GPS base, che non necessita di SIM card per funzionare, allora la spesa sarà più contenuta. Questo perché in questo caso, l’apparecchio per localizzare il felino, si appoggia a delle onde radio e non a un software satellitare.

Ovviamente la scelta di uno dei due dispositivi dipenderà dalle vostre esigenze, dal contesto ambientale in cui vivete e da quanto siete disposti a spendere per la sicurezza del vostro gatto.

Materiali, dimensioni e peso

Non sottovalutate mai la qualità dei materiali del GPS che scegliete; se il prodotto non è ben realizzato potrebbe rompersi nel giro di poco tempo o potrebbe non funzionare correttamente, rivelandosi completamente inutile.

Leggete sempre la scheda tecnica dell’accessorio riportata sulla confezione e accertatevi che si tratti di un prodotto che rispetti tutte le norme di sicurezza e che sia stato fabbricato secondo il valore standard IP67 (International Protection). 

Il GPS infatti deve essere in grado di resistere agli schizzi d’acqua, alla pioggia e alla polvere, in modo da funzionare anche in caso di maltempo e se il felino si rotola per terra. Non trascurate neanche le dimensioni dell’apparecchio, è altresì importante che il dispositivo sia leggero e che non sia d’ingombro ai movimenti del vostro amico peloso.

 

 

 

Come utilizzare il GPS per gatti

 

Un GPS per gatti non è altro che un piccolo localizzatore elettronico che viene applicato al collare di Micio per monitorare tutti i suoi movimenti, qualora questi dovesse allontanarsi troppo da casa.

In commercio è possibile comprare anche dei collari con GPS integrati, così potrete usufruire di due accessori in uno effettuando un solo acquisto. Il funzionamento di questi congegni è identico a quello dei normali localizzatori GPS; in pratica consentono di controllare la posizione del felino in tempo reale.

La maggior parte dei modelli presenti sul mercato, per poter funzionare, di solito necessita di una scheda dati SIM, che tramite una connessione Internet, permette di accedere ai servizi cloud della casa produttrice dell’apparecchio.

In pratica occorre pagare periodicamente un abbonamento, che abilita il sistema di rilevamento del GPS. Questo, una volta attivato, avvisa il proprietario del gatto “monitorato” attraverso un sistema di SMS o di notifiche push, che restituiscono la geolocalizzazione dell’animale.

Spesso è necessario installare un’apposita app sul proprio dispositivo mobile, così da visualizzare la mappa e la posizione di Micio. Alcuni software dei GPS per gatti si appoggiano direttamente al servizio geografico web di Google Maps.

L’utilità del GPS per gatti

Sicuramente una delle più grandi preoccupazioni di chi convive con un gatto è la paura di perderlo. Purtroppo, per quanta attenzione si possa prestare al proprio amico a quattro zampe, potrebbe accadere a chiunque di smarrirlo accidentalmente.

Il gatto infatti è un quadrupede molto curioso che ama sia esplorare il suo territorio e sia scoprire posti nuovi. Tale inclinazione all’avventura però, spesso lo espone a dei pericoli, che possono portarlo a smarrire la via di casa o peggio a perdere la vita.

Tra i tanti motivi che possono spingere Micio ad allontanarsi dalla sua abitazione, ci sono: un forte rumore, la presenza di un suo simile nelle vicinanze, un odore forte e interessante, una preda, ecc.

Inoltre è bene ricordare che i gatti maschi, durante il periodo di accoppiamento, tendono ad allontanarsi da casa e a mancare per diversi giorni. In questi casi un geolocalizzatore GPS si rivela uno strumento molto utile per non perdere mai di vista il proprio amico a quattro zampe. 

Questo dispositivo infatti è in grado di monitorare gli spostamenti di Micio con precisione e in tempo reale, con uno scarto minimo di pochi metri.

Questione di abitudine

Uno dei problemi che potreste dover essere costretti ad affrontare quando acquistate un localizzatore GPS per il vostro amico felino, è farglielo indossare. In effetti, il dispositivo per funzionare correttamente, deve essere applicato al collare di Micio, ma se l’animale non è abituato a indossare il collare? Beh, in tal caso dovrete affrontare la situazione armandovi di tanta pazienza.

Sarà necessario addestrare il gatto a indossare il collare o la pettorina e tale operazione potrebbe richiedere giorni, settimane o più. Sarà soltanto questione di tempo e il vostro amico peloso dovrà abituarsi all’idea di portare indosso una piccola imbracatura. Pertanto ricordate di non avere fretta, in fondo lo state facendo per il suo bene.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il GPS per gatti?

Il GPS per gatti non è altro che un piccolo trasmettitore che si applica sul collare del felino. Il suo funzionamento è identico a quello dei normali localizzatori che sfruttano i segnali GPS.

In realtà esistono due principali tipi di dispositivi: quelli a radio frequenze e quelli GSM (Global System for Mobile Communications).

I primi sfruttano una tecnologia abbastanza obsoleta, basata sulle radiofrequenze. Questi localizzatori non richiedono nessun tipo di abbonamento, connessione a Internet o scheda dati SIM. Purtroppo si tratta di apparecchi che coprono un raggio d’azione abbastanza limitato.

Tuttavia si rivelano molto utili in luoghi dove i GPS (GSM) hanno difficoltà di copertura, come per esempio nei seminterrati o negli scantinati. La seconda generazione di geolocalizzatori (GSM), utilizza una tecnologia più avanzata, che si appoggia a un servizio Internet, che a sua volta consente di monitorare il proprio gatto e i suoi spostamenti tramite l’utilizzo di un’app.

Ovviamente questo tipo di dispositivo prevede un abbonamento, che varia di prezzo a seconda del modello scelto e del pacchetto di servizi offerto dalla casa produttrice. Una volta che il GPS viene attivato, l’app permette di visualizzare la posizione del gatto e i suoi percorsi abitudinari.

Il GPS per gatti è impermeabile?

In teoria dovrebbe esserlo, sia per una questione di efficienza e sia per un fattore di sicurezza del felino. A tal proposito vi ricordiamo di controllare sempre il valore IP riportato sulla confezione del prodotto prima di acquistarlo.

In pratica si tratta del “grado di protezione” del dispositivo, che viene misurato con due cifre. Un valore standard buono per esempio è IP67, dove la prima cifra indica il livello di protezione contro l’eventuale intrusione di corpi solidi nell’apparecchio (polvere, terra, fango, ecc.). 

La seconda cifra invece sta a indicare il livello di protezione contro l’infiltrazione di liquidi (pioggia, schizzi d’acqua, ecc.).

 

Quanto costa un GPS per gatti?

Il prezzo di un GPS per gatti varia a seconda del modello. In commercio esistono sia dispositivi piccoli (a forma di ciondolo) da applicare sul collare del felino e sia collari con il localizzatore integrato.

I costi partono da poche decine di euro per i modelli più semplici e possono arrivare a superare i duecento euro per i localizzatori più sofisticati. La scelta di un dispositivo del genere è determinata dal tipo di esigenze che avete e da quanto siete disposti a investire per la sicurezza del vostro felino.

Non dimenticate che nella maggior parte dei casi bisogna considerare anche una spesa extra periodica per ciò che concerne l’abbonamento al servizio GPS scelto.

 

È giusto fare indossare un dispositivo GPS al gatto?

Da un punto di vista etico, ogni animale non dovrebbe indossare nessun collare. La questione nasce nel momento in cui il felino vive in un ambiente domestico insieme all’uomo. Se abitate in un edificio dove il quadrupede non ha possibilità di scappare, allora è inutile fare indossare a Micio un GPS. Se invece vivete in campagna o in una casa con molti spazi aperti, l’utilizzo di un localizzatore può rivelarsi utile ed essenziale per la sicurezza del vostro felino.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

io

May 29, 2021 at 11:27 pm

Perche’ non recensire questo?

https://www.amazon.it/Localizzatore-Satellitare-tracking-Portafoglio-Cercatore/dp/B07DXW8858/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=B07DXW8858&qid=1622582495&sr=8-1

25 grammi
nessun abbonamento
batteria che dura giorni
app per smartphone gratuita
puo’ essere interrogato sia da app che con sms
costo basso

Risposta
ProjectManager

June 1, 2021 at 9:22 pm

Salve,

grazie della segnalazione.

Saluti

Team MT

Risposta