Ultimo aggiornamento: 28.11.20

 

Casette per uccelli – Opinioni, Analisi e Guida all’Acquisto

 

Se siete amanti degli uccelli e volete dar loro un posto sicuro in cui sostare o anche covare, acquistare una casetta appositamente creata per loro è la scelta giusta. Meglio i materiali naturali, che li fanno sentire a loro agio, ma quali altre caratteristiche deve avere il modello migliore in commercio? Date un’occhiata alla selezione che abbiamo fatto tra i tanti prodotti venduti sul web: potreste trovare ciò che cercate. Il top per noi è Kingfisher Casetta per Uccelli in Legno, un modello decorato con muschio artificiale e dotato di una struttura in legno naturale. Ci ha convinto anche Handy Home and Garden Nido di Uccello in Legno, che può essere acquistato nella versione in legno ricavato da foreste sostenibili, per dare una mano all’ecosistema rispettandolo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori casette per uccelli – Classifica 2020

 

Quale casetta per uccelli comprare, a prezzi bassi e tra quelle vendute online? Date un’occhiata a ciò che abbiamo reperito e fate una comparazione delle loro qualità, per verificare la validità della vostra scelta.

 

 

1. Kingfisher Casetta per Uccelli in Legno

 

Se desiderate una delle migliori casette per uccelli del 2020, quella di Kingfisher rientra sicuramente nella rosa dei prodotti tra i quali scegliere. Misura 16,5 x 16,5 x 14 cm, quindi ha dimensioni compatte, che non occupano spazio, anche se non intendete appenderla e porla, magari, su un tavolo in un piccolo giardino o un balcone.

Si tratta di un oggetto realizzato interamente in legno: la cornice assume la forma di un cuore, ci sono elementi decorativi come il finto muschio e due pezzettini, fissati attorno all’apertura, simulano le ante di una finestra.

Il filo in acciaio, posto in cima, è resistente e consente di appenderla senza rischiare che cada. Il costo è in linea con le sue caratteristiche, ma il foro di entrata è troppo piccolo e non consente a tutte le razze di uccellini di entrare all’interno con facilità.

 

Pro

Materiali: Quello usato qui è il legno, un prodotto che conferisce un aspetto naturale alla casetta e la fa ben integrare nella natura.

Filo in acciaio: Quello posto in cima consente di appenderla a un ramo, senza che rischi di cadere e rompersi.

Elementi decorativi: Non mancano parti come il finto muschio e dei pezzettini in legno che simulano le ante di una piccola finestra.

 

Contro

Foro di entrata: Quello qui presente è troppo piccolo e non consente l’ingresso proprio a tutte le razze di uccelli.

Acquista su Amazon.it (€11,19)

 

 

 

2. Handy Home and Garden Nido di Uccello in Legno 

 

Se la migliore casetta per uccelli per voi è quella fatta esclusivamente con materiali naturali, date un’occhiata al modello di Handy Home, che può essere scelto in legno standard o ricavato da foreste sostenibili. In questo secondo caso, non solo avrete a disposizione un prodotto che ben combacia con la natura ma rispetterete anche l’ambiente.

Il legno in questione è trattato a pressione, in modo da essere più duraturo: ha proprio l’aspetto di una casetta con tetto spiovente e un foro da 30 mm di diametro, adatto tanto a uccelli selvatici quanto a quelli da giardino. Misura 22 x 11,5 x 11,5 cm, per cui non occupa troppo spazio, e ha un foro che consente di inserire un filo e di appenderlo.

Il costo è molto interessante, tanto che si tratta di una delle casette più vendute, anche se manca un posatoio, che molti hanno provveduto a inserire a parte.

 

Pro

In legno: Questa casetta può essere scelta in legno tradizionale oppure ricavato da foreste sostenibili, per andare a favore dell’ecosistema.

Foro: Dispone di un buco sulla parte superiore, nel quale si può inserire un filo e appendere il prodotto anche a un albero.

Prezzo: Si tratta di un oggetto venduto a un costo vantaggioso, quindi una buona offerta per chi cerca di risparmiare qualcosa.

 

Contro

Posatoio: Questo elemento manca, per cui potreste doverne costruire uno per agevolare l’entrata degli uccelli.

Acquista su Amazon.it (€11,49)

 

 

 

3. Baker Ross Mini Casette di Legno per gli Uccelli 

 

Non avete idea di come scegliere una buona casetta per uccelli, da far decorare ai bambini? Baker Ross ha una soluzione valida a un costo conveniente. A casa riceverete infatti due prodotti da assemblare, entrambi composti da parti pretagliate in legno, che non hanno bisogno di essere incollate, ma devono solo essere incastrate.

Troverete anche due cordini, grazie ai quali potrete far appendere ai bambini le casette, una volta costruite. Inoltre il materiale è di colore neutro, quindi può essere tranquillamente decorato secondo le preferenze dei piccoli.

Le dimensioni disponibili sono varie e partono dagli 8,5 cm fino ai 24 cm. Il foro, che permette agli uccelli di entrare, è però un po’ troppo piccolo, per cui non tutte le razze avranno la comodità di un accesso al suo interno.

Se non sapete dove acquistare questo prodotto, cliccate sul link in basso.

 

Pro

Da assemblare: A casa riceverete due kit, che vi aiuteranno a costruire due casette per uccelli.

Da decorare: I bambini potranno colorare la casetta, visto che il legno è di colore neutro e può essere quindi decorato a piacere.

Dimensioni: Ce ne sono diverse a disposizione, che permettono di costruire una casetta adatta a qualsiasi ambiente.

 

Contro

Foro: Quello di entrata è un po’ troppo piccolo, per cui non tutti gli uccelli potranno entrare con facilità al suo interno.

Acquista su Amazon.it (€8,99)

 

 

 

4. Wildlife World CBB Casella per i Pipistrelli

 

Siete amanti dei pipistrelli e tenete alla loro salvaguardia? Oppure, semplicemente, spesso entrano in casa vostra e volete trovare un rifugio migliore per loro? Wildlife World propone una casetta specifica, caratterizzata da una struttura in legno solido e resistente.

Facile da montare, può essere collocato su una parete oppure sul soffitto, per consentire ai pipistrelli di accedervi come posatoio, in quanto è ben diversa dalla classica casetta per uccelli: niente aperture interne dunque, ma solo un luogo al quale appoggiarsi per riposare con tranquillità.

Secondo i pareri degli utenti, però, è necessario rimuovere ogni odore chimico, dovuto alla presenza della vernice, che allontana i pipistrelli e rende quindi inutile l’acquisto. Il costo è più alto della media, ma la qualità della fattura e dei materiali giustifica la spesa.

 

Pro

Per pipistrelli: Questo prodotto costituisce un posatoio sul quale possono dormire o riposarsi, senza cercare di entrare in casa vostra.

Resistente: La struttura è in solido legno, adatto a essere collocato su una parete o al soffitto.

 

Contro

Odore: Quello della vernice, presente sulla casetta, deve essere rimosso, in quanto i pipistrelli non si avvicinano a luoghi con odori chimici così forti.

Acquista su Amazon.it (€24,31)

 

 

 

5. Wildtier Herz Nido per Cinciallegra con Foro di Ingresso 

 

Pensato specificamente per la cinciallegra o per uccelli come il passero domestico, questa casetta di Wildtier Herz ha un foro di entrata da 32 mm che permette proprio a queste specie di avere accesso al suo interno, trovando così una casa o un rifugio sicuro.

Un elemento molto apprezzato è la significativa distanza di 17 cm dal foro alla base, che protegge gli uccelli dall’attacco dei predatori e anche dalle intemperie. Il prodotto è in legno derivato da foreste sostenibili e non trattato, inoltre sono presenti delle viti in ottone che tengono insieme tutte le parti.

La porticina può anche essere sollevata, per garantire la pulizia dell’interno. Tuttavia, anche se l’azienda afferma che si tratta di un prodotto resistente e impermeabile, qualche utente ha potuto constatare l’esatto contrario, in quanto l’esterno si rovina facilmente in seguito alla pioggia, per cui è preferibile trattarlo con un impregnante.

 

Pro

Per cinciallegra: Questa casetta è indicata specificamente per uccelli come questo o per il passero domestico, dato che il foro da 32 mm consente a tali specie di accedervi facilmente.

Distanza dalla base: Sono ben 17 cm, che impediscono ai predatori di attaccare gli uccellini.

 

Contro

Resistenza: Il prodotto è in legno non trattato, per cui è consigliabile coprirlo con una vernice specifica, in modo da evitare che marcisca sotto la pioggia.

Acquista su Amazon.it (€31,9)

 

 

 

6. Windhager Silo Garden Distributore di Cibo per Uccelli 06911

 

Quello di Windhager è un modello tra i più economici in circolazione, ma non per questo ha caratteristiche che lo rendano poco valido. Si tratta infatti di un prodotto che funge da mangiatoia per gli uccellini: possono infatti appoggiarsi ai lati e mangiare tutto ciò che andrete a inserire al suo interno, oltre a usare i lati per pulire il becco.

Grazie alla finestra trasparente potrete verificare se si stanno cibando correttamente e quando è il caso di riempire nuovamente la casetta, sollevando il tetto. La capacità interna è di circa 1,25 L, per cui potrete inserire una quantità notevole di semi.

Nella confezione è incluso il cordino che permette di appenderla, ma non per tutti è molto resistente, per cui è preferibile sostituirlo con uno in materiale più solido. C’è chi consiglia anche di verniciare la casetta, che è in legno, per proteggerla meglio dalle intemperie.

 

Pro

Mangiatoia: Questa casetta funge da posto di appoggio per gli uccellini ma anche da luogo in cui trovare il cibo necessario per la sopravvivenza. Potrete riempirlo e verificare quanto ne è rimasto, grazie alla finestrella trasparente.

Costo: Si tratta di un prodotto dal prezzo conveniente, che accontenta proprio chi vuole fare del bene ma, allo stesso tempo, non ha un grosso budget a disposizione.

 

Contro

Cordino: Quello incluso nella confezione è troppo fragile, per cui è preferibile sostituirlo con uno in materiale più resistente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Wildtier Herz Nido per Pettirosso in Legno da Esterno

 

Non avete idea di quale possa essere la casetta adatta a un pettirosso? Date un’occhiata a quella di Wildtier Herz, che è pensata appositamente per questo uccello, infatti ha un’apertura più grande, che le consente di far entrare l’animale con facilità.

Realizzata in legno naturale, derivato da foreste sostenibili, misura 14,5 x 25 x 21,5 cm e può essere fissata a un albero, meglio se con delle viti. Sono in ottone quelle che mantengono insieme tutti i pezzi di questa casetta, per cui sono resistenti alla ruggine e al maltempo.

Il consiglio, trattandosi di un materiale che non ha una protezione, è quello di verniciarlo con una sostanza che eviti il passaggio dell’acqua, pena il far marcire la struttura. Il costo non è basso e non potrete contare su istruzioni in lingua italiana per avere qualche dritta in più, visto che quelle disponibili sono solo in tedesco.

 

Pro

Per pettirosso: Se siete alla ricerca di un rifugio specifico per questo animale, questa casetta vi aiuta con la sua apertura più grande, indicata proprio per agevolare la sua entrata.

Struttura: Realizzata in legno derivato da foreste sostenibili, è tenuta insieme da viti in ottone, resistenti a pioggia e a infiltrazioni di acqua.

 

Contro

Istruzioni: Quelle incluse non sono in italiano, per cui, se avete bisogno di un aiuto in più, dovrete conoscere il tedesco o cercare sul web.

Acquista su Amazon.it (€29,9)

 

 

 

8. Ferplast Accessori Uccelli Nido Medium Legno Casetta Rifugio Riparo

 

Il nido di Ferplast è per molti un nuovo acquisto utile per specifiche tipologie di uccelli: questa versione, di grandezza media, misura 19,5 x 14 x 14 cm ed è indicata per gli inseparabili, le cocorite e altri animali di questo genere.

Dotata di un posatoio e di un foro da 5 cm, ha anche dei ganci che permettono di fissarla alla gabbia, dove spesso viene collocata, per dare agli uccelli la loro intimità e consentire loro di covare anche le uova. 

In legno naturale, può essere facilmente aperto, così da essere pulito e garantire agli esemplari la massima igiene. Presenta anche un simpatico disegno, che lo caratterizza ancora di più, raffigurante tre piccoli pulcini.

Il costo è conveniente ma ci sono alcuni difetti strutturali che non sempre permettono di assemblarlo in maniera corretta, per cui è necessario intervenire per far combaciare i pezzi.

 

Pro

Per gabbia: Questa casetta è pensata specificamente per essere posta all’interno di una gabbia, vista la presenza dei ganci. In questo modo si garantisce la giusta intimità agli inseparabili o alle cocorite, che possono così covare le uova.

Materiali: Si tratta di un oggetto in legno naturale, facile da aprire e da pulire, per assicurare pulizia agli uccellini.

 

Contro

Struttura: Ci sono alcuni difetti che caratterizzano le parti di cui si compone, per cui non è sempre facile assemblarla correttamente.

Acquista su Amazon.it (€12,57)

 

 

 

Guida per comprare una casetta per uccelli

 

Se siete amanti della natura e nello specifico di ornitologia e birdwatching, potreste pensare di collocare sul vostro terrazzo o nel vostro giardino una o più casette per uccelli. In pratica si tratta di piccoli rifugi all’interno dei quali i volatili possono trovare riparo dal maltempo e addirittura nidificare e riprodursi.

Sul mercato esistono tantissimi modelli di casette per uccelli, ognuno con caratteristiche diverse. Vediamo insieme quali fattori è necessario considerare prima di acquistare un accessorio del genere.

Forme e tipologie di casette

Innanzitutto è bene sapere che gli uccelli sono animali molto esigenti per ciò che concerne il loro habitat. Infatti, prima di acquistare una casetta per volatili, è buona cosa informarsi sulla specie di uccello alla quale intendete offrire un rifugio.

Ovviamente dovete tenere in considerazione la stazza del volatile, la forma del nido e l’ampiezza del suo ingresso. Ricordate che anche se la casetta è esteticamente bella e invitante, non impressionerà affatto l’animale se questa non corrisponde ai suoi canoni di habitat.

Le tipologie di nidi artificiali presenti in commercio sono davvero tante, pertanto dovrete essere in grado di conoscere in primis gli uccelli, al fine di offrire loro la casetta più adatta.

Per esempio, se volete attirare delle anatre sposa, delle cince o degli scriccioli, vi suggeriamo di acquistare una casetta pendente da appendere a un albero.

Se invece desiderate offrire riparo a delle rondini d’albero, a delle rondini viola o a degli uccelli azzurri, un modello da installare su un palo sarà la scelta migliore. Per quanto concerne i pettirossi americani, i picchi e i gufi rossi, vi consigliamo di comprare un nido da montare su un albero.

 

Posizionamento della casetta

Un fattore molto importante che non deve essere assolutamente trascurato, per consentire a degli uccelli di “accasarsi” tranquillamente, è il posizionamento del nido stesso. Chiaramente, come già anticipato, è necessario conoscere prima la specie del volatile che intendete ospitare, al fine di collocare l’habitat nel posto giusto. Alcuni volatili preferiscono stare all’aria aperta, mentre altri prediligono gli alberi, per via delle coperture ramificate che offrono al nido un riparo sicuro da occhi indiscreti e da predatori.

Gli scriccioli per esempio, potrebbero voler nidificare in una casetta appesa a un albero, a condizione che questa sia collocata in un cortile aperto. Altri uccelli come picchi e pettirossi, prediligono nidificare in aree dove sono presenti delle coperture arboree.

Studiate bene il vostro terreno, accertatevi della presenza di alberi e altri arbusti all’interno del vostro cortile o giardino e soltanto successivamente scegliete le casette per uccelli più adatte al vostro territorio.

Una volta che avrete scelto il luogo per installare la casetta per uccelli, assicuratevi di posizionarla in maniera corretta. Così facendo darete modo ai volatili di accedere facilmente al nido, di nascondersi da eventuali predatori e di ripararsi dal maltempo o dal troppo sole.

Ricordate che una casetta pendente, deve essere appesa a non meno di un metro e mezzo di altezza dal terreno. Inoltre deve essere posizionata lontana dal tronco dell’albero, onde evitare che gatti e altri piccoli animali attacchino il nido.

Posizionate l’apertura del rifugio verso uno spazio aperto di almeno un metro o un metro e mezzo, così gli uccelli saranno liberi di spiccare agevolmente il volo dal nido e di accedere ad esso.

Evitate di esporre l’apertura della casetta al vento prevalente e durante la calda stagione, posizionate la facciata della casetta verso nord o verso est; tale sistemazione aiuterà a mantenere fresco il nido nelle giornate calde e afose.

 

I materiali

Accertatevi che i materiali della casetta per uccelli che intendete acquistare siano resistenti e di buona qualità. Solitamente questi nidi artificiali sono realizzati in legno o in materiali misti, anche se i primi sono migliori e più naturali. La casetta deve essere robusta e quanto più accogliente possibile.

Ricordate che gli uccelli sono molto territoriali, infatti non gradiscono che altri simili nidifichino nel loro stesso posto. Questo perché il nido deve essere un luogo perfettamente sicuro, onde poter deporre le uova tranquillamente.

Tuttavia, esistono anche specie più socievoli, come per esempio il martino viola (o rondine purpurea), che preferisce nidificare insieme ad altri uccelli.

Questione di gusto

Anche se usate tutte le dovute accortezze nel scegliere una casa per uccelli, non aspettatevi che questa attirerà al 100% tutti i volatili che desiderate ospitare. A ogni modo, dovesse accadere una cosa del genere, non demoralizzatevi; prima o poi qualche uccellino verrà attratto dal vostro nido.

La scelta di un rifugio dove nidificare, dipende molto dal gusto di ogni volatile. Infatti ogni uccellino, prima di insediarsi in un habitat, deve sentirsi sicuro e deve valutare se il nido “offerto” possa fare o meno al caso proprio.

Pertanto, il modo migliore per aumentare le vostre probabilità di successo, è quello di offrire ai volatili più casette (magari di diverse tipologie) e quindi maggiore scelta.

 

 

 

Come utilizzare la casetta per uccelli

 

Il periodo migliore dell’anno per posizionare e allestire una casetta per uccelli è poco prima della primavera. Solitamente, verso il mese di marzo, gli uccellini danno inizio alle pratiche di accoppiamento ed è proprio in questo momento che i pennuti hanno bisogno di un nido.

Posizionare le casette in anticipo è molto importante, in quanto consente agli inquilini volatili del vostro giardino di abituarsi al nuovo habitat comparso all’improvviso su un albero.

Dove posizionare la casetta per uccelli

Una casetta per uccelli andrebbe posizionata su un albero e fissata ai rami o al tronco con un fil di ferro. L’altezza minima d’installazione dal terreno consigliata è di circa due metri, fino a un massimo di cinque o sei metri.

Inoltre sarebbe buona cosa posizionare la casetta sull’albero leggermente inclinata verso il basso, in maniera tale che l’ingresso possa rimanere ben riparato in caso di pioggia.

Evitate di installare il nido troppo vicino al suolo, in quanto gli uccellini che intendete attirare, lo scarteranno a priori, considerandolo un habitat troppo esposto ai pericoli e ai predatori.

Vi suggeriamo di posizionare la casetta con l’apertura rivolta verso sud, sud/est; in tal modo il rifugio sarà più protetto dai venti del nord e godrà di una buona esposizione al sole.

Prima di posizionare il nido, effettuate dei piccoli fori sul suo pavimento, di modo da regolare la temperatura interna dell’habitat e preservarlo dal calore eccessivo.

 

Casa dolce casa

Capire se l’habitat che avete preparato con tanta cura funziona ed è gradito, non è difficile. Infatti se un uccellino vede che un posto è posizionato in maniera ottimale e lo reputa sicuro, non ci metterà molto a nidificare.

Tuttavia alcuni volatili sono molto discreti, tant’è che ci si accorge che hanno fatto il nido nella casetta, soltanto quando le uova si sono schiuse, perché i genitori a quel punto dovranno fare frequentemente avanti e indietro dal nido per portare il cibo ai loro piccoli.

Quando gli uccellini nidificano non devono essere disturbati con la nostra presenza, perché potrebbero spaventarsi e abbandonare la casetta. Sarebbe più indicato e rispettoso osservarli da lontano con un binocolo, di modo da non disturbare le loro attività.

Nidi e nidi

I tipi di casette per uccelli o nidi artificiali sono davvero tanti e possono essere realizzati con diversi materiali. I modelli più comuni e apprezzati sono quelli in legno, che generalmente dispongono di ingressi rotondi dal diametro variabile.

Tuttavia in commercio è possibile trovare anche casette costruite in argilla, cemento, plastica e altri materiali. Stesso discorso vale per il design dei nidi artificiali, questo infatti varia in base alla specie di uccello che s’intende ospitare. In pratica ci sono casette per uccelli per tutti i gusti e per tutte le esigenze: aperte, chiuse, di forma rotonda, rettangolare, conica, ecc.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come si costruisce una casetta per uccelli?

Realizzare una casetta per uccelli non è un’impresa impossibile, anzi potrebbe rivelarsi anche un’esperienza istruttiva e divertente; occorre soltanto un po’ di pazienza e di manualità.

Come detto più volte, le casette realizzate in legno sono quelle più diffuse e apprezzate, in quanto richiamando l’elemento legno, risultano più naturali.

Per realizzare un nido fai da te, la fase più impegnativa è quella del taglio dei vari pezzi di legno da assemblare. Su YouTube esistono tantissimi tutorial che spiegano passo per passo e in maniera chiara ed esaustiva come costruire un habitat per i nostri amici pennuti.

In pratica basta sagomare le diverse assi che andranno a comporre la casetta e successivamente tagliarle con un seghetto. Per quanto riguarda l’ingresso, occorrerà forare la parte frontale della casetta con un’apposita fresa, del diametro che avrete scelto.

Assemblate le varie parti con chiodi e colla fino a ottenere una vera e propria casuccia per volatili.

Se preferite, potrete verniciare il nido, utilizzando il colore che preferite, anche se è preferibile lasciare il colore naturale; questo perché gli uccellini non amano particolarmente le tonalità troppo sgargianti.

Come si manutiene una casetta per uccelli?

Come per tutte le cose, anche una casetta per uccelli necessita di una manutenzione periodica. Generalmente, questa va effettuata verso il mese di ottobre, quando si è sicuri che ogni attività dei volatili all’interno del nido artificiale e nei dintorni è cessata. In pratica bisogna assicurarsi che i pennuti siano volati via e che quindi abbiano lasciato il rifugio in maniera definitiva.

Una volta appurato ciò, procedete a smontare la casetta dall’albero, pulitela, riparatela se necessario e rimettetela a nuovo per la stagione successiva e per i nuovi inquilini.

Se dovete riverniciarla, assicuratevi sempre che i prodotti che andrete a utilizzare non siano tossici, onde evitare di nuocere agli uccellini.

 

Quanti uccellini può ospitare una casetta?

Questo dipende dalle dimensioni della casetta, anche se solitamente il nucleo che occupa un nido artificiale è composto da una sola coppia di volatili e dalla loro nidiata.

Le dimensioni della casetta ovviamente variano a seconda della specie ospitata, pertanto le misure della struttura sono proporzionate alla taglia degli uccelli ospitati.

 

Quante casette per uccelli si possono installare in un giardino?

In realtà non esiste un numero massimo di casette che è possibile installare in un giardino. Ovviamente più nidi artificiali vengono montati sugli alberi, maggiori saranno le probabilità che questi vengano insediati.

Naturalmente, per avere successo nell’impresa, non basatevi tanto sul quantitativo di casette ma sul corretto posizionamento di queste, perché se sono installate male e in luoghi poco sicuri, gli uccelli non esiteranno a ignorarle.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments