Ultimo aggiornamento: 28.05.20

 

Da quando il Covid-19 si è diffuso, molte delle nostre abitudini sono cambiate e ciò si è riflesso anche nelle vite dei nostri cani.  

 

Il Coronavirus ha cambiato molte delle nostre abitudini e i nostri amici a quattro zampe di certo ne hanno risentito e non poco. Ma come possiamo adattarci alla nuova situazione in maniera positiva? Come possiamo gestire Fido nel migliore dei modi durante questo periodo, attenendoci alle regole della quarantena?

 

Giusto per tranquillizzarci

È importante premettere che fino a oggi non esistono dati scientifici certi che cani e gatti possano essere facilmente infettati dal Covid-19 e che possano di conseguenza trasmettere il virus all’uomo. A tranquillizzarci è Luigi Bertolotti, professore specializzato in malattie infettive degli animali domestici presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino.

L’unico caso al momento conosciuto riguarda un piccolo pechinese di Hong Kong, trovato positivo al Coronavirus e poi deceduto. L’animale, nonostante il virus, non ha sviluppato nessun sintomo rilevante, pertanto non è emerso nessun dato significativo che potesse avallare una possibile ipotesi di contagio tra cane e uomo.

Oltre a non costituire alcun rischio per la nostra salute, il presidente dell’ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) dichiara che: “i cani sono una certezza in un periodo in cui non possiamo nemmeno stringerci la mano”.

Di fatto, abbracciare Fido può dare un grande conforto e fungere da ottimo sostegno psicologico, specialmente per coloro che vivono la quarantena in solitudine. Ovviamente gestire un gatto in casa rispetto a un cane è ancora più semplice, in quanto non si pone il problema delle passeggiate all’aperto e dei lavaggi.

Tuttavia per gestire al meglio Fido, basta organizzarsi per bene e seguire delle semplici regole che potranno esservi di grande aiuto per affrontare la situazione attuale.

1 – La passeggiata

La passeggiata è un aspetto fondamentale nella vita dei nostri amici a quattro zampe, quindi le attuali limitazioni alle uscite e alle frequentazioni dei parchi, incidono non poco sulle abitudini di Fido. 

Nonostante ciò non c’è motivo di allarmarsi, in quanto le normative vigenti consentono di passeggiare con il cane in prossimità della propria abitazione, così l’animale può svagarsi ed espletare tranquillamente i suoi bisogni.

Ovviamente, è bene organizzare con precisione le uscite del quadrupede, in modo da stabilire una routine pianificata, in attesa di nuove disposizioni governative. Qualora siate impossibilitati ad andare all’aria aperta a causa del maltempo, potreste sempre procurarvi una lettiera da tenere a disposizione in casa. 

Basta cercare su Internet “toilette per cani venduta online” per ottenere diversi risultati sui modelli più apprezzati del momento.

 

2 – Pulire le zampe

Se precedentemente alla pandemia pulire le zampe del proprio cane prima di entrare in casa era auspicabile, ora equivale ad avere buon senso nel farlo regolarmente. Dopo una passeggiata in compagnia di Fido, è doveroso igienizzare le sue zampette, magari utilizzando delle apposite salviette detergenti alla clorexidina oppure altri prodotti disinfettanti ad ampia azione antisettica. 

Cercate di rimuovere per bene lo sporco, soprattutto tra i cuscinetti e sotto gli artigli del cane. Per quanto riguarda le parti genitali, il pelo e il muso, utilizzate delle normali salviettine umidificate.

 

3 – La toelettatura

Anche se le attività di toelettatura per cani sono al momento chiuse a causa della quarantena, ciò non significa che Fido debba saltare il suo regolare “bagnetto”. Data la situazione dovrete pensarci  voi e potrete utilizzare una vasca, una doccia, una bacinella, o altro, purché effettuate l’operazione di lavaggio almeno una volta al mese. 

Procuratevi uno shampoo specifico per Fido ed evitate di utilizzare bagnoschiuma o altri detergenti destinati alle persone, in quanto potreste danneggiare il pH della cute del quadrupede. Dopo ogni lavaggio risciacquate per bene il pelo, asciugatelo e spazzolatelo accuratamente. In alternativa potete optare per uno shampoo secco, che non prevede l’impiego di acqua.

 

4 – Giocare con Fido

Con la riduzione delle passeggiate all’aperto e delle possibilità di socializzare con altri simili, i rischi di noia e di depressione per Fido sono dietro l’angolo, proprio come avviene per gli esseri umani. Per questo motivo è fondamentale tenere impegnati il corpo e la mente, magari intensificando i momenti ludici con il vostro cane all’interno delle mura domestiche.

Armatevi di palline, oggetti di gomma, corde e tutto ciò che può servirvi a inventare dei giochi ricreativi da fare con il vostro amico a quattro zampe. Passare più tempo insieme può rafforzare il vostro rapporto e magari potrete cogliere l’occasione per addestrare meglio l’animale.

 

5 – Scorte di cibo e visite mediche

Anche i negozi per animali sono considerati come attività di prima necessità, pertanto rimangono aperti al pubblico. Per questo motivo non è necessario prenderli d’assalto con lo scopo di caricarsi di scorte di cibo per Fido. Ovviamente se i punti vendita sono molto distanti dalla vostra abitazione, allora fare rifornimento di scatolame vario, crocchette ecc., ha un senso logico.

Per ciò che concerne gli studi veterinari, anche questi sono aperti ma rimangono a disposizione soltanto per le emergenze e per i vaccini. Ovviamente ogni visita dovrà essere concordata su appuntamento, onde evitare assembramenti negli ambulatori.

Ricordate che con l’arrivo della bella stagione, occorre iniziare l’annuale profilassi antipulci e zecche, tramite l’utilizzo di pipette o di appositi collari.

Considerazioni sulla quarantena

Il Coronavirus ci ha catapultati improvvisamente in una nuova realtà, alla quale dobbiamo adeguarci se vogliamo rialzarci in piedi. Per affrontare bene la situazione è opportuno assumere una forma mentis positiva. Pensate alla quarantena come a un’incredibile opportunità per migliorare voi stessi dal punto di vista umano e per rafforzare il vostro rapporto con Fido.

Cercate di stabilire una nuova routine che sia in grado di soddisfare tutte le esigenze del cane. In poche parole non siate tristi e non sprecate il tempo che avete a disposizione, ma al contrario, fatelo fruttare nel migliore dei modi.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di