Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Passeggini per cani – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Portare a spasso un cane con difficoltà motorie può essere difficile senza un ausilio adeguato: un passeggino apposito è indispensabile in casi del genere. Trovare il modello giusto dipende da varie caratteristiche, relative all’animale e ai percorsi da intraprendere: abbiamo analizzato tutto ciò nella nostra guida. Se non avete però il tempo di leggerla, ecco qui alcuni dei modelli che hanno conquistato il nostro favore. Il top per noi è Ireenuo Passeggino per cani Carrozzina a Quattro Ruote, pensato appositamente per cani di taglia media e grande, per cui dotato di una struttura robusta e di aperture varie, per facilitare la salita e la discesa. Niente male anche Togfit Pet Roadster Passeggino per animali domestici Ruote grandi, che spicca proprio per le sue ruote di dimensioni superiori, tali da renderlo indicato anche per percorsi abbastanza impervi e dissestati.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori passeggini per cani – Classifica 2020

 

Ecco un focus su alcuni dei migliori passeggini per cani del 2020 tra quelli venduti online. Fate una comparazione delle loro caratteristiche per individuare quello più valido per le vostre esigenze.

 

 

Passeggini per cani di taglia grande

 

1. Ireenuo Passeggino per cani Carrozzina a Quattro Ruote

 

Il passeggino per cani di Ireenuo è pensato per cani di taglia grande e media, anziani o malati, che hanno bisogno di un aiuto per poter uscire di casa. Misura 80 x 63 x 63,5 cm e può reggere fino a 60 kg di peso, oltre a poter contare su varie agevolazioni, come le aperture laterali e superiori, che permettono al cane di mettere fuori la testa e vedere ciò che c’è intorno.

La struttura è robusta, visto che è in acciaio inox e rivestita in PVC molto resistente. La maniglia è regolabile, per cui potrà essere collocata all’altezza che preferite, in modo da non patire con la schiena quando dovete utilizzarlo.

Non in ultimo, le grandi ruote piroettanti a 360 gradi, rendono più semplice portare in giro il passeggino. Non si tratta per questo di un articolo a prezzi bassi, per cui non è indicato per chi non ha a disposizione un budget consistente.

 

Pro

Grande: L’alloggiamento è indicato per cani di taglia grande e media, quindi è ideale per razze più importanti.

Aperture: Ce ne sono diverse, laterali e superiori, in modo da far vedere al cane la zona circostante e da fargli mettere fuori la testa.

Robusto: La struttura è in acciaio inossidabile ed è rivestita in PVC resistente, quindi il denaro speso sarà ben investito.

Ruote e maniglia: Si tratta di elementi molto validi, in quanto le ruote sono grandi e piroettanti e il manico è regolabile in altezza.

 

Contro

Costo: Non è il migliori passeggino per cani se state cercando il modello più economico in circolazione. 

Acquista su Amazon.it (€199.99)

 

 

 

Passeggino per cani di taglia media

 

2. Togfit Pet Roadster Passeggino per animali domestici Ruote grandi

 

I dubbi su quale passeggino per cani comprare sono tanti? Se avete bisogno di un modello per animali di taglia media, date un’occhiata a quello di Togfit. Molto simile proprio al classico per bambini, può contare su tre ruote molto grandi e robuste, in grado di affrontare anche percorsi abbastanza impervi.

L’alloggiamento è tale da poter ospitare cani di un peso massimo di 32 kg mentre le cerniere, poste sui lati posteriore e anteriore, permettono di far salire l’animale molto comodamente da qualsiasi parte voglia.

Non manca la capottina, che può essere ribaltata totalmente verso il basso, e parti bucherellate, che garantiscono una buona circolazione dell’aria. Il maniglione è regolabile in altezza, per non dover sacrificare la schiena durante la passeggiata.

Di contro, il prezzo è abbastanza alto e il peso del passeggino non è tale da assicurare una buona maneggevolezza a chi non è tanto forte da poterlo trasportare da solo.

 

Pro

Ruote: Quelle in dotazione sono molto grandi e robuste, quindi indicate anche per passeggiate che non siano prettamente in città e su una strada senza imperfezioni.

Cerniere: Poste davanti e dietro, permettono di aprire il passeggino da entrambi i lati per rendere più facile al cane salire al suo interno.

Capottina: Utile a proteggere l’animale dagli agenti esterni, può essere anche ribaltata totalmente, in modo da assicurare una visuale completa al cane.

Maniglione: Regolabile in altezza, impedisce alla schiena di affaticarsi, visto che può essere posto come si desidera.

 

Contro

Costo: Non è un modello economico, per cui è destinato a chi ha un budget consistente.

Peso: La struttura è tanto robusta da avere un peso abbastanza importante, che impedisce, a chi non è forzuto, di trasportare il prodotto da solo.

Acquista su Amazon.it (€179.99)

 

 

 

Passeggino per cani Amzdeal

 

3. Amzdeal Passeggino per Cani Ampio Spazio Anti-shock Smontabile

 

Sembra essere una valida soluzione anche quella proposta da Amzdeal, un articolo che, acquistato nuovo, ha un costo inferiore ad altri in commercio, pur non peccando di qualità. Si tratta infatti di un carrellino dotato di una struttura robusta, in acciaio, rivestita da materiale resistente.

Sui lati sono presenti delle finestre in nylon e c’è anche un’apertura superiore, che aiuta l’animale a mettere fuori la testa quando vuole vedere dove si va. Dedicato a cani di media e grande taglia, può reggere fino a 60 kg di peso e ha ruote, dal diametro di 19 cm, grandi e solide, in EVA, che possono attraversare percorsi più impervi.

Il maniglione è regolabile in altezza e la tasca posteriore permette di inserire tutto ciò di cui avete bisogno, senza dover quindi sfruttare una borsa a parte. Il punto debole sembra essere l’interno che, secondo i pareri di alcuni utenti, è molto scivoloso e non garantisce una buona permanenza al cane.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: La spesa da affrontare non è molto importante in rapporto ad altri prodotti simili e alle caratteristiche di questo passeggino.

Struttura: Robusta e resistente, è in acciaio ed è anche rivestita con un materiale che tiene al riparo l’animale.

Ruote: In EVA, hanno un diametro abbondante, di 19 cm, e possono attraversare anche strade non lineari senza bucarsi.

Tasca: Quella posta dietro permette di portare con sé tutto il necessario, senza dover sfruttare una borsa a parte.

 

Contro

Interno: Non è presente un materassino, per cui la parte interna è molto scivolosa e rende difficile far entrare il cane e farlo restare fermo durante la passeggiata.

Acquista su Amazon.it (€139.99)

 

 

 

Passeggino per cani Pawhut

 

4. Pawhut Passeggino per Cani Carrello per Animali Domestici

 

Tra i modelli più venduti c’è questo passeggino per cani Pawhut, dal prezzo concorrenziale in rapporto ad altri prodotti simili. Le dimensioni dell’alloggiamento, di 55 x 35,5 x 52 cm, lo rendono indicato per animali di piccola e media taglia.

La struttura è realizzata in solidi tubi di metallo e rivestita in materiale Oxford 600D, ricoperto da PVC impermeabile: per questa ragione potrete utilizzarlo anche quando il tempo non è dei migliori. La capottina si chiude ma sono presenti zone ricoperte con rete traspirante, che consentono al cane anche di dare un’occhiata in giro.

Potrete aprire la parte posteriore, grazie a una cerniera integrata, per far salire in maniera più agevole un cane con difficoltà motorie. Le ruote anteriori sono piroettanti a 360 gradi, ma non quelle posteriori, inoltre non sono così resistenti da garantire di poter attraversare una zona impervia senza rischi.

La qualità del prodotto non è tale da permetterne un uso quotidiano, pena il causarne la rottura.

 

Pro

Economico: Facciamo rientrare questo passeggino tra le offerte da cogliere al volo, visto che ha un costo molto basso rispetto a molti modelli simili.

Rivestimento: Il tessuto Oxford che lo ricopre non è solo resistente ma è anche dotato di una copertura in PVC, che lo rende impermeabile e quindi indicato anche per passeggiate in giornate più umide.

Cerniera posteriore: Se il vostro animale ha difficoltà motorie, potrete facilitare il suo ingresso tramite la parte posteriore, nella quale è collocata una cerniera.

 

Contro

Ruote: Non appaiono tanto robuste da assicurare una passeggiata anche su terreni un po’ più dissestati.

Struttura: Non è tanto solida da garantire un utilizzo giornaliero del prodotto, che così rischia di rompersi.

Acquista su Amazon.it (€54.95)

 

 

 

Passeggino per cani Innopet

 

5. Innopet Cinque Passeggino IPZ-070 pieghevole

 

Vince sicuramente per solidità il passeggino per cani di Innopet, dotato di una struttura molto robusta che regge anche a passeggiate giornaliere. Già dalla prima occhiata si capisce che si tratta di un prodotto valido, vista la presenza di ruote grandi e larghe, che sono adatte a ogni tipo di strada.

Non manca il maniglione regolabile, dotato di una valida imbottitura, che rende meno faticoso tenervi le mani poggiate per un po’. La copertura è provvista di cerniere e di parti traspiranti, che consentono all’aria di circolare, ma anche al cane di guardare al di fuori.

Utili il portabicchieri nella parte superiore e il portaoggetti in quella inferiore, elementi che arricchiscono un modello dal prezzo tra i più alti in circolazione. Nonostante questo si tratta di uno dei passeggini più gettonati, anche se c’è chi sostiene di aver ricevuto una scatola già aperta e ha il dubbio che il prodotto fosse già stato usato.

 

Pro

Solido: La prima cosa che viene in mente è proprio questa, vista la struttura robusta ed elementi come le ruote, punto di forza del modello.

Imbottiture: Sono presenti nel maniglione, per cui risulta molto più semplice impugnarlo a lungo.

Cerniere: Sono collocate in diverse parti del passeggino, così da rendere più facile la salita del cane anziano o con problemi di deambulazione.

Accessori: Sono inclusi un portabicchieri e un portaoggetti, utili per chi vuole il massimo del comfort anche in queste occasioni.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita è tra i più alti in commercio, quindi è destinato a una fetta limitata di utenti.

Scatola: A volte quella che arriva a casa sembra sia stata già aperta, per cui si ha il dubbio di aver acquistato un oggetto usato.

Acquista su Amazon.it (€309.6)

 

 

 

Passeggino per cani piccoli

 

6. Display4top travel passeggino Jogger con 4 ruote

 

Se non avete idea di come scegliere un buon passeggino per cani, quello di Display4top presenta un rapporto qualità/prezzo molto accattivante. Dotato di cerniere, garantisce all’animale di salire senza difficoltà per fare una bella passeggiata all’aperto.

L’alloggiamento interno ha spazio sufficiente per cani piccoli, che potranno godere dell’esterno grazie alle parti rivestite in nylon traspiranti. Il maniglione regolabile consente di non sforzare la schiena durante la camminata ed è anche possibile usufruire di accessori come il portabibite superiore e il portaoggetti inferiore.

L’unico punto debole del prodotto sembrano essere le ruote, che sono in plastica e quindi possono rompersi facilmente se non attraversano strade lineari. Un grande vantaggio sta invece nella possibilità di piegarlo agilmente, proprio come con un semplice passeggino, così da non fargli occupare spazio quando non è in uso.

 

Pro

Rapporto qualità/prezzo: Il costo di questo articolo è molto vantaggioso in rapporto alla qualità di struttura e parti.

Parti traspiranti: Le zone rivestite in nylon permettono all’aria di circolare liberamente e al cane di osservare la strada durante la passeggiata.

Accessori: Non manca il portabibite, collocato nella parte superiore, e il portaoggetti, posto in basso, elementi utili per portare tutto il necessario con sé.

Richiudibile: Si piega molto facilmente, così da non creare ingombro quando non deve essere utilizzato.

 

Contro

Ruote: Sono la parte più fragile, per cui non è opportuno usare questo modello per camminate su strade sterrate o con ciottoli.

Acquista su Amazon.it (€55.99)

 

 

 

Passeggino per cani da bici

 

7. Pawhut Carrellino Rimorchio per Cani da Bicicletta

 

Amate andare in giro senza inquinare l’ambiente? Allora un passeggino da bici è proprio ciò di cui avete bisogno. Date un’occhiata a quello di Pawhut, dotato di aggancio universale, quindi ideale per tanti tipi di biciclette.

Misura 130 x 90 x 110 cm, per cui è indicato anche per cani di grossa taglia, che possono godere della vostra compagnia mentre scorrazzate per la città. Le ruote molto grandi assicurano di poter percorrere anche strade dissestate e non mancano i catarifrangenti, che aiutano gli altri a individuare il vostro mezzo in situazioni di buio.

La parte anteriore e quella posteriore possono essere aperte grazie a una cerniera, per facilitare la salita dell’animale. Inoltre il prodotto è pieghevole e facile da rendere compatto, per non fargli occupare spazio. Peccato che la copertura non risulti molto resistente alla pioggia, quindi dovrete provvedere a utilizzarne una in più per assicurare l’incolumità del cane.

 

Pro

Aggancio: Universale, va bene con molti tipi di bici in circolazione, quindi sarà facile montarlo alla vostra.

Grande: L’alloggiamento interno è ideale per cani di grossa taglia, quindi non dovrete rinunciare a una passeggiata in bici se il vostro è, per esempio, un molosso.

Cerniere: Ce ne sono due, una anteriore e una posteriore, che aiutano a far salire gli animali anziani o con difficoltà motorie.

 

Contro

Copertura: Non sembra essere tanto resistente da garantire una buona protezione dalla pioggia, quindi dovrete acquistarne una più valida se pensate di pedalare in situazioni climatiche avverse.

Acquista su Amazon.it (€85.95)

 

 

 

Passeggino per cani Argo

 

8. Polironeshop Argo rimorchio e passeggino per trasporto cani

 

Quello di Argo è un modello molto versatile, che può essere tanto utilizzato come passeggino quanto come rimorchio per bici. Facile da montare, presenta delle cerniere, anteriori e posteriori, per agevolare la salita del cane.

Solido il maniglione, utile per spingerlo, e le ruote, soprattutto quelle posteriori che sono molto grandi e robuste. Manca un freno, che avrebbe agevolato alcune manovre in salita o in discesa, ma la struttura è molto robusta e rivestita con elementi catarifrangenti, utili in situazioni di scarsa visibilità.

Piace anche la presenza di un guinzaglio interno, che tiene fermo il cane durante il tragitto, un po’ meno l’assenza di un’imbottitura interna, che renda più gradita la seduta. Dato che non è molto stabile, quando collegato alla bici, molti consigliano di abituare gradualmente l’animale.

Il prezzo è in linea con la versatilità di questo modello: se non sapete dove acquistare, cliccate sul link in basso.

 

Pro

Versatile: Il prodotto di Argo può essere usato tanto come passeggino per cani, quanto come rimorchio per bici, per tenere con sé il proprio amico anche quando si pedala in città.

Robusto: Parti come il maniglione o le ruote o la stessa struttura, sono molto resistenti e quindi indicate per un utilizzo quotidiano.

Rivestimento: Non solo è dotato di cerniere, per favorire la salita degli animali, ma anche di catarifrangenti, che mettono al sicuro il mezzo in situazioni di scarsa visibilità.

Guinzaglio: Quello interno aiuta a tenere fermo il cane e quindi a farlo sentire più sicuro.

 

Contro

Imbottitura: Ne manca una all’interno, per cui sarà necessario acquistarne una a parte se si vuole far stare comodo il proprio cane.

Stabilità: Se utilizzato con la bicicletta, non risulta molto stabile, quindi è preferibile all’inizio pedalare con calma, per non spaventare l’animale.

Acquista su Amazon.it (€155)

 

 

 

Guida per comprare un passeggino per cani

 

Quando si tratta di scegliere il passeggino giusto per il proprio cane, è necessario tenere in considerazione molti aspetti, che possono influenzare la decisione. Se non avete idea di come stabilire quale sia il migliore, date uno sguardo ai nostri suggerimenti di seguito.

In base alla taglia

Naturalmente il primo passo da fare riguarda considerare la taglia del proprio animale: in base a questo potrete capire se avete bisogno di un modello più o meno grande, che faccia stare comodo Fido. 

Misurate quindi l’altezza dell’esemplare, partendo dalla testa e finendo con la coda, in quanto il cane avrà anche la necessità di stare in piedi durante il tragitto, perché stare per troppo tempo seduto potrà annoiarlo e anche stancarlo.

Questo aspetto va tenuto in considerazione anche perché il passeggino ha spesso una copertura, che può aprirsi ma spesso resta chiusa: nel secondo caso, l’animale dovrà avere abbastanza spazio per muoversi, in modo da non sentirsi costretto.

Inoltre, se avete intenzione di andare in giro con il vostro cane sin da cucciolo, scegliere un modello che ne segua la crescita vi aiuterà a non dover sostituire il prodotto una volta che sarà diventato adulto.

 

In base al percorso da fare

Un altro aspetto molto importante è il tipo di strade che si intende percorrere, in quanto è necessario avere a disposizione una struttura solida, che resista a eventuali urti. Se preferite camminare in città, non ci sarà l’obbligo di ruote ammortizzate, ma su percorsi dissestati questo elemento è di fondamentale importanza.

Inoltre, per itinerari cittadini possono andare bene modelli a tre ruote, mentre per quelli di campagna è preferibile optare per le quattro ruote. Considerate inoltre se il cane sarà sempre sul passeggino o se, una volta arrivati alla meta, vorrete farlo camminare da solo. In questo caso potreste non dover acquistare necessariamente un articolo dalla struttura pesante.

 

In base al numero di cani

Quanti animali dovranno occupare uno spazio nel passeggino di destinazione? Questo è un altro elemento da tenere in considerazione, nella scelta del modello giusto. Dovrete quindi optare per una tipologia grande, se avete, per esempio, due esemplari piccoli o uno medio e uno piccolo, mentre per i grandi il discorso sarà differente.

In generale, infatti, è preferibile optare per un solo cane di grosse dimensioni, sia perché non ci sono in commercio modelli di grandezze esagerate, sia perché sarebbe molto scomodo spingere un carrello con all’interno due esemplari importanti.

 

La garanzia e la sicurezza

Se decidete di effettuare l’acquisto online, per risparmiare qualcosa in più, dovrete assicurarvi che il prodotto arrivi corredato da garanzia. Questo perché, non potendolo provare dal vivo, non saprete se sia veramente adatto al vostro cane o se abbia difetti, a causa dei quali potreste voler chiedere un reso.

Un altro aspetto è la presenza delle cinghie o di un guinzaglio interno, elementi che permettono al cane di stare fermo al suo interno, specialmente se si tratta di un modello da bici, che viene sottoposto a continui scossoni.

 

Per cani anziani o malati

Alcune agevolazioni per gli esemplari avanti con l’età o malati sono importanti se non si vuole correre il rischio di non sapere come farli salire sul passeggino. A questo proposito non sono da trascurare aperture o anche le cerniere, meglio se poste su più lati, che agevolano la salita e la discesa del vostro amico.

Solitamente è bene che ci sia un’apertura nella parte superiore, che permette al cane di mettere fuori la testa quando lo desidera, e anche delle parti rivestite con reti, che consentano all’aria di circolare liberamente.

Il consiglio del veterinario

Da non trascurare il parere del medico che ben conosce i vostri animali: il veterinario. Solo lui, infatti può dirvi se il modello che state scegliendo è adatto alle esigenze di Fido, se si sentirà sicuro al suo interno e come rendergli meno traumatico l’impatto con il nuovo mezzo di locomozione.

 

Risparmiare grazie alla versatilità

Se siete abituati non solo a camminare ma anche a girare in bici, scegliere un modello versatile è indicato per aiutarvi a risparmiare denaro. Con un solo prodotto, infatti, potrete avere sia un passeggino per cani, sia un rimorchio, così da avere sempre con voi Fido.

Il vantaggio sta anche nel fatto che questi articoli sono solitamente dotati di elementi catarifrangenti, che permettono ai guidatori di individuare il vostro mezzo, quando la luminosità è scarsa.

 

 

 

Domande frequenti

 

Che cos’è esattamente un passeggino per cani?

Come dice il nome stesso, si tratta di un mezzo che vi aiuterà a trasportare animali più avanti con l’età o con problemi di salute, che vogliono godere di una bella passeggiata all’aperto. Non differisce molto da quello per bambini, a eccezione delle ruote, che sono solitamente più robuste, e dell’alloggiamento, che ha dimensioni differenti a seconda della taglia dell’animale da dover trasportare.

 

Posso usare quello del mio bambino come passeggino per cani?

Premettendo che si stia parlando di un prodotto che non usate più per i vostri figli, naturalmente per una questione di igiene, è abbastanza difficile poter usare il passeggino del bambino per il cane.

Infatti, questo modello è pensato per gli umani e non ha quindi caratteristiche, come la resistenza al peso, tipiche di una tipologia per animali.

 

Che differenza c’è tra un carrellino e un passeggino per cani?

Diciamo che il carrellino è il prodotto da prediligere nel caso in cui il nostro cane si sia rotto una zampa o abbia avuto un incidente, in quanto rende meno traumatico farlo muovere, rispetto al passeggino.

Questo dovrà essere spinto da voi e, soprattutto, comporterà una salita e una discesa dell’animale, azioni che, in condizioni simili, sarebbero abbastanza difficili da eseguire. Per cui, il cane sarà totalmente autonomo con il carrellino e non vi costringerà a stargli sempre vicino.

 

Come abituare il cane al passeggino?

Il cane potrebbe non gradire, per prime volte, il passeggino: come fare per renderglielo gradito? Il primo passo da fare è quello di non forzarlo a salire al suo interno, ma di lasciarlo libero di annusarlo e di prendere confidenza, magari mettendolo vicino ai posti che frequenta di più in casa.

Quando poi si sarà deciso a provare l’ebbrezza del nuovo mezzo di locomozione, prestate attenzione a non eseguire movimenti bruschi, che potrebbero spaventarlo e quindi fargli perdere tutta la voglia di salirci nuovamente.

 

Quanto spesso è possibile utilizzare un passeggino per cani?

Anche se si tratta di un prodotto utile a far muovere all’esterno i cani anziani o con difficoltà motorie, è importante ricordare di non abusarne, per non arrecare danno al proprio amico fedele. Questo perché, comportandosi in questo modo, l’animale potrebbe non gradire più il muoversi da solo.

Di conseguenza, favorireste problemi di tipo cardiovascolare o muscolare, oltre ad appesantire un modello scelto magari per un utilizzo sporadico.

 

Quanto costa un passeggino per cani?

Il costo di questo oggetto dipende molto dalle caratteristiche che lo connotano. Se quello scelto è leggero e ha ruote non particolarmente robuste, la spesa potrebbe non superare i 50 euro o giù di lì.

Il discorso cambia per modelli dotato di una struttura in acciaio, con ruote grandi e pensate per percorsi dissestati, oltre alla presenza di alcuni accessori, come un portaoggetti. In questo caso il costo potrebbe anche superare i 100 euro e si avrebbe un’ulteriore maggiorazione in presenza di un abitacolo interno di dimensioni importanti.

 

 

 

Come costruire un passeggino per cani

 

Anche se sul mercato sono disponibili diversi modelli di trasportini per i cani, potreste desiderare di aiutare il pianeta riciclando materiali che avete già a disposizione, realizzandone uno da soli. Vi sembra un’impresa impossibile? Date un’occhiata ai nostri suggerimenti per riuscire senza problemi!

L’occorrente

Partiamo dal presupposto che abbiate già a disposizione un passeggino per bambini, che costituirà la base del vostro nuovo modello. Per fare in modo di realizzare quello che avete in mente, infatti, questo è un accessorio assolutamente indispensabile.

Verificate prima di tutto le dimensioni dell’animale perché, nel caso in cui si trattasse di un esemplare grande, avreste bisogno di un modello capiente. Stabilito ciò e considerati anche i materiali di costruzione, che devono essere robusti, dovrete acquistare una scatola o un cestino, tanto grande da ospitare il vostro amico.

Sarà utile avere a disposizione anche un asse in legno, della colla e, naturalmente, alcuni attrezzi che serviranno per fissare tutto, come un cacciavite, un trapano e una sega. Adesso siete pronti per assemblare il prodotto!

 

Come agire

Passiamo ora a tutte le azioni da eseguire per ottenere un buon risultato: se non sapete come costruire un passeggino per cani, ecco qui delle indicazioni che vi saranno certamente utili. Prima di tutto, sarà opportuno ricavare esclusivamente il telaio dal passeggino per bimbi che avete a disposizione.

Quindi, armatevi di tanta pazienza e di tutti gli attrezzi necessari e incominciate a eliminare parti come il seggiolino e tutto ciò che non servirà al vostro animale. Prestate attenzione a togliere anche quello che potrebbe ferire il cane, come parti sporgenti o viti che restano libere una volta rimosse alcune parti.

A questo punto tagliate la tavola di legno a vostra disposizione, in modo tale che costituisca una base valida per sostenere il cestino o la scatola che siete riusciti a reperire. Se avete intenzione di portare in giro il vostro cane anche sotto la pioggia, una buona idea è quella di tingere con della vernice questo elemento, meglio se con una specifica contro l’umidità.

Basterà poi forare i lati della scatola e fissarli al telaio tramite delle fascette in plastica.

Il tocco finale

Potrete infine utilizzare una copertura per proteggere il cane dal sole e dalle intemperie, così da non correre il rischio di farlo bagnare se colti da una pioggia improvvisa. Aggiungere decorazioni è un modo poi per personalizzare il modello costruito e renderlo gradevole alla vista. 

Dovrete considerare però aspetti come la pesantezza di un oggetto simile, che probabilmente sarà più difficile da trasportare, e anche il fatto che dovrete abbassare i sedili dell’auto per inserirlo al suo interno, visto che non si tratterà di un modello pieghevole.

Se quindi dovrete spostarvi sempre con la macchina, sarà preferibile spendere qualcosa in più e optare per un prodotto bello e pronto, che non comporterà problemi del genere.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

È possibile usare lo shampoo per persone sul nostro amico peloso? La questione ha sempre suscitato un acceso dibattito. Facciamo un po’ di chiarezza!

 

C’è chi sostiene che lo shampoo per persone può essere usato anche per lavare i cani, senza scatenare nessun effetto collaterale. Altri invece affermano che il prodotto può rivelarsi molto nocivo per la salute di Fido, a causa  della presenza di sostanze chimiche che possono alterare gravemente il pH naturale della pelle dell’animale.

La domanda sorge spontanea: “Chi ha ragione?” Attraverso questo articolo vedremo di fare un po’ di chiarezza in merito all’argomento.

 

Si può utilizzare lo shampoo per persone su Fido?

Invece di andare alla ricerca del miglior shampoo per cani per il proprio amico a quattro zampe, molti padroni preferiscono optare per un prodotto generico. Di sicuro gli shampoo realizzati per le persone sono molto più economici e offrono una vasta gamma di profumazioni. 

Scegliendo questa linea però, è necessario chiedersi se effettivamente potrebbero esserci degli effetti negativi sulla salute dell’animale. Innanzitutto è bene dire che sporadicamente o in caso di emergenza, è possibile applicare uno shampoo generico anche sul nostro amico peloso.

L’importante è non usarlo regolarmente, in quanto è di gran lunga preferibile utilizzare un prodotto specifico per cani. Questo perché vi sono delle differenze sostanziali a livello di composizione chimica tra la pelle umana e quella di Fido.

A lungo andare, uno shampoo indicato per le persone potrebbe causare dei seri danni all’epidermide del cane. Per comprendere a fondo la questione, è necessario analizzare nello specifico quali sono le ragioni per le quali è meglio utilizzare un prodotto specifico per Fido anziché uno generico.

 

 

6 motivi per non utilizzare uno shampoo generico su Fido

 

1) Se il vostro cane è soggetto a perdere molto pelo, vi suggeriamo di utilizzare uno shampoo specifico per lui, per non indebolire ulteriormente la struttura pilifera del suo manto con sostanze chimiche aggressive.

 

2) Uno shampoo generico per persone può danneggiare gravemente il pH della pelle del cane. Quando scegliete un prodotto specifico, tenete in considerazione il livello di pH della cute del vostro amico a quattro zampe. 

Solitamente è un valore che oscilla tra 5,5 e 7,5; in pratica è una cute molto più basica di quella umana, che generalmente ha un pH con valori compresi tra 5,2 e 6,2. Per questo motivo uno shampoo destinato alle persone potrebbe risultare troppo acido per l’epidermide di Fido. 

Ciò favorirebbe una proliferazione batterica sulla pelle che a sua volta si seccherebbe, portando il cane a grattarsi continuamente fino a provocarsi delle lesioni.

 

3) La maggior parte degli shampoo per persone, contiene coloranti, fragranze artificiali e sostanze schiumogene. Molti cani hanno la cute e il pelo dotati di oli naturali che riescono a conferire al manto un aspetto lucido e splendente. Pertanto, eventuali sostanze chimiche potrebbero danneggiare questo tipo di lubrificazione.

Vi suggeriamo di optare per dei prodotti biologici a base di erbe, contenenti aloe vera, avena e aromi naturali.

 

4) La pelle dei cani è molto più sensibile di quella dell’uomo perché è composta soltanto da 5 strati (a volte anche meno) di epidermide, a differenza di quella umana che mediamente è formata da 15 strati. È proprio per questo motivo che Fido è più soggetto a soffrire di forti pruriti e di patologie cutanee.

 

5) I cani mutano manto ogni mese e uno shampoo generico per persone non aiuta a rallentare la perdita di pelo, mentre un prodotto specifico è sicuramente più idoneo a tale scopo.

 

6) Uno shampoo per persone è appunto ideato per gli esseri umani e non per il manto del cane. La struttura del pelo di Fido è molto diversa da quella del capello di una persona, pertanto necessita di una formulazione chimica differente per la pulizia. 

Per questo motivo uno shampoo generico per persone non avrà mai lo stesso effetto pulente sul manto dell’animale.

 

 

Come scegliere uno shampoo per cani

Innanzitutto è importante optare per un prodotto specifico che sia adatto al pH della pelle del vostro cane. Prima di acquistare uno shampoo, leggete bene la composizione chimica riportata sulla confezione del prodotto e accertatevi che sia quella giusta per Fido.

Limitate l’utilizzo dello shampoo generico sul vostro amico peloso e utilizzatelo soltanto in casi di emergenza, qualora abbiate terminato quello specifico e non disponete di un altro flacone.

Ricordate che ciò che risparmierete non comprando uno shampoo indicato per cani, lo spenderete rimettendoci ancora più soldi portando l’animale dal veterinario per problemi insorti a causa dell’uso incauto e frequente di un detergente non adatto.

Ciò che conta di più è valutare lo stato del manto di Fido dopo ogni lavaggio. Non è molto importante che il pelo sia profumato quanto che rimanga lucido, luminoso e folto (se il pelo è lungo) col passare del tempo.

Ricordate che è sufficiente lavare il proprio amico a quattro zampe una volta al mese, salvo casi particolari nei quali il cane si sporca molto. Se scegliete il prodotto giusto e mantenete questa frequenza, il pelo apparirà sempre sano e lucente.

Shampoo a secco fatto in casa

Se non vi va di spendere dei soldi in costosi detergenti per cani o non vi fidate dei prodotti presenti in commercio, potreste valutare l’idea di preparare uno shampoo a secco fai da te. Basta avere un po’ di tempo e pazienza e combinare alcuni ingredienti che normalmente si trovano in casa.

La ricetta necessita soltanto di cinque cucchiai di amido (a scelta tra riso, fecola di patate o di mais, e cereali) e di due cucchiai di bicarbonato. Mescolate bene il tutto e cospargete la polvere ottenuta sul pelo di Fido, dopodiché iniziate a spazzolare il manto con molta cura. 

Si tratta di una soluzione naturale al 100% che rispetta il pH del vostro amico a quattro zampe. Ripetete il trattamento una volta a settimana oppure ogni due settimane, a seconda delle necessità.

Un’alternativa a questo shampoo fatto in casa può essere quella di passare un panno impregnato di succo di limone e aceto di mele sul pelo del cane. Un altro sistema che garantisce degli ottimi risultati consiste nel miscelare una parte di borotalco con tre parti di bicarbonato. 

Se il manto è molto sporco, potete inumidirlo con un po’ d’acqua in uno spruzzino. Anche in questo caso spazzolate il pelo con cura per renderlo lindo e profumato.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Se non volete spendere troppo denaro in shampoo specifici per cani, potete prendere in considerazione l’idea di realizzarne uno in casa.

 

Non tutti i nostri amici a quattro zampe amano essere lavati ma purtroppo per loro è una cosa necessaria affinché il loro manto possa mantenersi sano e splendente. Il mercato offre una vasta gamma di shampoo specifici per Fido, con diversi ingredienti (più o meno naturali) e differenti profumazioni. 

Spesso però si tratta di prodotti molto costosi e il più delle volte la spesa diventa abbastanza importante in un bilancio familiare, specialmente se i lavaggi dell’animale sono frequenti. In alternativa all’acquisto di prodotti industriali, è possibile creare uno shampoo per cani naturale al 100% con ingredienti che comunemente si trovano in casa. 

Per fare ciò basta avere soltanto un po’ di tempo libero a disposizione, magari nel weekend e provare a realizzare diverse ricette, finché non trovate la formulazione che soddisfa le vostre esigenze. Continuando a leggere l’articolo troverete alcuni suggerimenti utili in merito.

 

 

L’importanza del pH negli ingredienti

Prima di procedere con la realizzazione di uno shampoo per cani fatto in casa, accertatevi che il valore del pH della sostanza sia compreso tra 6 e 8.5. La soluzione non deve mai essere maggiore o minore di questi parametri, perché potrebbe provocare un forte squilibrio del pH naturale di Fido, con conseguenti irritazioni cutanee.

Lo shampoo ideale prevede una miscela bilanciata tra sostanze acide e sostanze alcaline in una base neutra (come l’acqua). Quando preparate o scegliete uno shampoo per cani, è indispensabile tenere presente le seguenti unità di misura e rispettarle quanto più possibile:

 

– Bicarbonato di sodio alcalino (pH 8.3)

– Acqua (pH 7)

– Aceto (pH  2.2)

– Succo di limone (pH 2.0)

 

 

Ricette per shampoo per cani fai da te

Ecco alcune interessanti ricette di diverso tipo per preparare a casa il vostro shampoo per Fido:

 

1) Shampoo per igiene approfondita

 

Ingredienti:

– 2 tazze di aceto bianco

– 2 tazze di sapone naturale (con pH compreso tra 7 e 8)

– 100 gr di glicerina vegetale

 

Preparazione:

Versate tutti gli ingredienti in un contenitore e miscelateli per bene. Prendete una bottiglia e riempitela con il composto. Ricordate di mixare la soluzione prima di ogni utilizzo, in quanto i vari elementi tendono a separarsi se lasciati troppo tempo a riposo. Si tratta di uno shampoo molto efficace se intendete fare un lavaggio approfondito del manto di Fido.

 

 

2) Shampoo per igiene giornaliera

 

Ingredienti:

– 4 cucchiai di sapone (grattugiato) d’olio d’oliva (pH 8)

– 4 tazze di acqua calda

– 1 tazza di aceto bianco

 

Preparazione:

Prendete una grattugia per formaggio e grattugiate il sapone necessario per la realizzazione della ricetta. Inserite tutti gli ingredienti in un contenitore e miscelateli fino a ottenere un composto omogeneo. A questo punto lo shampoo è pronto e potete versarlo in un flacone o in una bottiglia. 

Agitate il contenitore prima di ogni uso, perché anche in questo caso gli ingredienti tendono a separarsi quando stanno a riposo. Si tratta di una soluzione perfetta da utilizzare per lavaggi frequenti.

 

 

3) Shampoo secco

 

Unico ingrediente:

– Mezza tazza di bicarbonato

 

Preparazione:

Lo shampoo secco è un metodo veloce ed efficace per eliminare i cattivi odori di Fido, senza ricorrere all’utilizzo di detergenti liquidi. Il solo ingrediente che serve per questa ricetta è il bicarbonato. Cospargete la polvere su tutto il pelo (fatta eccezione di naso, occhi e orecchie) e strofinatela per bene. 

L’azione pulente del sale di sodio dell’acido carbonico eliminerà in maniera soddisfacente gran parte degli odori sgradevoli dal manto del cane. Questo metodo è consigliato in particolar modo nelle situazioni in cui Fido rientra a casa dopo una gita al mare o al lago, posti in cui il pelo tende ad assorbire molti odori presenti nell’ambiente.

 

 

4) Shampoo per pelli sensibili e irritate

 

Ingredienti:

– 1 tazza di shampoo organico per bambini e neonati

– 1/3 tazza di glicerina vegetale

– 1/4 di acqua

– 1 tazza di aceto bianco

– 2 cucchiai di aloe vera

 

Preparazione:

Mescolate per bene tutti gli ingredienti in un contenitore e successivamente versate la soluzione in un flacone o in una bottiglia. Agitate il composto prima di ogni utilizzo. Sia la glicerina e sia l’aloe sono sostanze dotate di proprietà lenitive e calmanti, molto efficaci sulle irritazioni cutanee. 

Inoltre l’aloe è in grado di riparare velocemente tessuti e membrane lesionate, quindi è molto efficace per rimarginare le ferite.

 

 

5) Shampoo antiodore

 

Ingredienti:

– 5 tazze di amido di mais

– 10 gocce di oli essenziali

– 1 tazza di bicarbonato

 

Preparazione:

 

Mettete tutti gli ingredienti in un contenitore e mescolateli per bene. Una volta che avrete ottenuto una pastura omogenea, passatela sul manto del cane e spazzolate bene il pelo. Qualora dovessero rimanere residui d’impasto, risciacquate la parte interessata con dell’acqua. 

Rispetto ad altri detergenti fatti in casa, questo shampoo è un po’ più impegnativo da rimuovere ma risulta molto efficace per eliminare i cattivi odori dal manto di Fido.

 

 

6) Shampoo al cocco

 

Ingredienti:

– 1 cucchiaio di olio di cocco

– 1 cucchiaio di sapone (grattugiato) d’olio d’oliva

– 5 cucchiai di shampoo per neonati

 

Preparazione:

 

Mescolate vigorosamente gli ingredienti fino a ottenere un’emulsione omogenea. Procedete a lavare il cane con la soluzione ottenuta e successivamente risciacquate. Il pelo risulterà morbido e profumato ed emanerà una piacevole fragranza di cocco.

 

 

7) Balsamo per pelo splendente

 

Ingredienti:

– 2 cucchiai di rosmarino fresco sminuzzato

– 1 tazza di acqua

 

Preparazione:

Prendete il rosmarino fresco e sbriciolatelo in una pentola. Aggiungete l’acqua e portate il tutto a ebollizione. Lasciate raffreddare il liquido per dieci minuti circa. Filtrate l’acqua con un colino per rimuovere i residui di rosmarino. 

A questo punto il balsamo è pronto e potete versarlo in una bottiglia. Questo preparato è molto utile da utilizzare dopo ogni shampoo, al fine di rendere il manto di Fido ancora più morbido e lucente.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

L’igiene di Fido è un aspetto fondamentale che non deve essere assolutamente trascurato, se si vuole mantenere il cane in buona salute.

 

Come per gli esseri umani, anche per i cani l’igiene è un fattore molto importante. Di norma, sarebbe opportuno fare un bel bagnetto al nostro amico a quattro zampe almeno una volta al mese se non ogni due settimane. Naturalmente la frequenza di lavaggio dipende anche dalla quantità di sporco accumulata sul pelo del quadrupede.

Pulire regolarmente il manto dell’animale consentirà a Fido di avere sempre un manto soffice, lucido e splendente. In commercio esistono tantissimi prodotti specifici per la pulizia dei cani, anche se molti padroni, per risparmiare, preferiscono optare per dei detergenti generici indicati per le persone.

Purtroppo questa non è una buona soluzione, perché le sostanze presenti negli shampoo e nei bagnoschiuma per esseri umani, non sono adatte al pH delicato della pelle di un cane. A lungo andare l’abuso dei suddetti detergenti può causare dei seri danni all’epidermide di Fido, fino a disidratarla e lesionarla.

Come scegliere un buono shampoo per cani

Scegliere il giusto shampoo per la pulizia del nostro amico a quattro zampe non è sempre cosa facile, data la vasta gamma di prodotti che il mercato ha da offrire. A questo punto la domanda nasce spontanea: “Qual è il miglior shampoo per cani?”. 

Un detergente di qualità dovrebbe innanzitutto contenere una formulazione che rispetti il pH naturale della pelle di Fido (solitamente nei cani è di 7,5). Gli ingredienti contenuti inoltre dovrebbero essere quanto più naturali possibile e soprattutto anallergici. 

Infine il detergente non dovrebbe produrre troppa schiuma durante il lavaggio. Un’ottima variante dello shampoo tradizionale, anche se meno nota, è lo shampoo a secco, più semplice da applicare e allo stesso tempo molto efficace. Si tratta di un detergente topico, che non necessita di acqua per agire, ideale per una pulizia frequente del pelo.

Di seguito vi suggeriamo cinque prodotti che potrebbero fare al caso vostro. Continuate a leggere l’articolo e scoprite insieme a noi qual è lo shampoo per cani più venduto.

 

1 – Officinalis spray

Si tratta di uno shampoo a secco molto efficiente, pensato per i cani che hanno una pelle grassa. Il prodotto è contenuto in una confezione spray, che all’occasione può essere spruzzato localmente su una macchia da rimuovere. La sostanza ha una grande azione sgrassante e rispetta l’epidermide dell’animale senza aggredirla.

Lo shampoo, una volta spruzzato sul punto da trattare, va lasciato agire per qualche minuto e successivamente rimosso con un panno umido. Un’altra caratteristica interessante di questo detergente è che ha anche un’azione antiparassitaria.

Infatti può essere utilizzato come una protezione ulteriore, qualora vi doveste trovare in un ambiente con un alto rischio di presenza di parassiti (per esempio un bosco o un parco verde).

 

2 – Ingenya Shampoo a secco in polvere

Diversamente dal primo prodotto, questo shampoo a secco è in polvere ed è contenuto in una confezione simile a quella del borotalco. I granuli che compongono il detergente possono essere spalmati con le mani su tutto il manto di Fido. La polvere applicata ha una grande potere assorbente, in modo da rimuovere quanto più sporco possibile dal pelo. 

Anche in questo caso il prodotto va lasciato agire per qualche minuto e poi spazzolato via oppure tolto con un panno umido. A fine trattamento il pelo risulta asciutto e pulito. Purtroppo la formulazione dello shampoo non ha nessuna azione antiparassitaria.

 

3 – Flybock Spray

Tra i vari prodotti della nostra classifica abbiamo deciso di inserire anche questo shampoo a secco spray, perché oltre a un’ottima azione pulente, contiene degli oli essenziali naturali che agiscono come repellenti.

Grazie alla sua duplice azione, il detergente può essere applicato sul manto di Fido prima che l’animale si addentri in un ambiente dove viene esposto all’attacco di parassiti. Ricordate però che si tratta pur sempre di uno shampoo a secco, pertanto non sostituisce l’azione protettiva di un antiparassitario ma la potenzia.

 

4 – Zanco Shampoo secco antiparassitario

Questo prodotto è un tipo di shampoo a secco che funziona più come antiparassitario che come detergente in sé. Chiaramente ciò non significa che non pulisce, ma la sua azione smacchiante è piuttosto blanda. Si tratta comunque di una sostanza semplice da applicare, inoltre assorbe bene il grasso della pelle del cane.

Come già detto per altri shampoo similari, questo prodotto non sostituisce l’azione repellente dell’antiparassitario, ma fornisce una protezione aggiuntiva al quadrupede nelle aree infestate da zanzare e flebotomi.

 

5 – Camon Shampoo Secco Spray

Chiudiamo la nostra carrellata di shampoo a secco per cani con questo detergente spray. Si tratta di un prodotto per trattamenti locali, molto utile nelle situazioni di emergenza. La sostanza va spruzzata soltanto sulla macchia di sporco e bisogna attendere qualche minuto affinché la soluzione agisca sul pelo. Successivamente lo shampoo va rimosso con un panno umido e la macchia sparisce, grazie alla sua ottima azione sgrassante.

Nonostante il prodotto non abbia una funzione antiparassitaria, si rivela molto utile per rimuovere le chiazze di sporco nell’immediato.

 

 

Mantenete pulito il pelo di Fido

Per molti cani rotolarsi nel fango o nelle pozzanghere è un vero e proprio divertimento. Anche se per le persone può sembrare disgustoso, per i nostri amici a quattro zampe fa parte del loro charme canino. 

Chiaramente è tutto concesso purché Fido giochi all’aperto, ma una volta che bisogna rientrare a casa, è d’obbligo fare all’animale un bagnetto igienizzante per rimetterlo a nuovo. Ricordate però che un cane non va lavato troppo spesso, in quanto il suo manto potrebbe perdere molte delle sostanze nutritive che rafforzano e lubrificano il pelo.

A tal proposito è utile alternare dei bagni in acqua con delle sessioni di lavaggio a secco, utilizzando uno dei prodotti specifici che vi abbiamo suggerito. In questo modo manterrete sempre pulito il manto di Fido ed eviterete l’insorgere di gravi infezioni, dovute al proliferare di batteri e parassiti sulla cute sporca dell’animale.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Perché è così importante idratare i nostri amici a quattro zampe? Come possiamo far sì che Fido beva regolarmente? Seguite i nostri suggerimenti.

 

Durante la stagione calda la salute dei nostri animali domestici è messa a dura prova a causa delle alte temperature. I cani per esempio sono dei soggetti particolarmente a rischio, perché possono andare incontro a shock termici e colpi di calore che a loro volta potrebbero provocare cedimenti fisici e collassi.

Per questo motivo è di estrema importanza che il quadrupede abbia sempre la possibilità di abbeverarsi e di ripararsi dal sole durante le ore più “roventi” della giornata. I cani, a differenza degli esseri umani non sudano, pertanto non hanno modo di ridurre la temperatura corporea attraverso le ghiandole sudoripare. 

L’unico sistema che Fido ha per raffreddare un po’ il suo organismo è quello di ansimare a bocca aperta. Tuttavia l’animale deve aiutare il suo corpo a raffreddarsi tramite una corretta idratazione. Per il cane non esiste un quantitativo d’acqua standard quotidiano da assumere per stare bene; semplicemente dobbiamo consentirgli di bere ogni volta che ne sente la necessità.

 

Sintomi e conseguenze della disidratazione

Quando Fido va incontro a una disidratazione corporea, compaiono dei sintomi molto chiari che ci permettono di capire che il nostro amico peloso è in pericolo. Per esempio, se il cane ha sete va subito in iperventilazione e cerca di espellere il calore in eccesso ansimando con la bocca. In tal caso è fondamentale intervenire tempestivamente fornendogli un po’ d’acqua per farlo reidratare.

Durante le nostre sessioni di gioco con Fido, è importante fare delle pause ogni 20 minuti, questo perché il quadrupede, preso dall’eccitazione dal divertimento, potrebbe non accorgersi che il suo corpo si sta disidratando. Di conseguenza potrebbe collassare improvvisamente senza rendersene conto.

Secondo uno studio condotto da esperti, l’idratazione nei cani è molto più importante del mangiare. Infatti l’animale può rimanere a digiuno tranquillamente per diverse ore ma non può fare a meno di bere, soprattutto in estate.

È altresì importante accertarsi che Fido si alimenti durante le ore più fresche della giornata (mattina o sera); a volte è proprio lui stesso a scegliere le ore meno calde per nutrirsi. Ricordate che anche i polpastrelli dei cani sono parti del corpo molto sensibili che possono lesionarsi a causa dell’asfalto rovente. 

Per questo motivo è bene controllare spesso le zampe dei nostri amici e assicurarsi che queste siano sempre sane e idratate. In commercio esistono delle creme specifiche, create appositamente per prevenire tagli e screpolature causate dalla disidratazione dei polpastrelli.

 

golden retriever dog relaxing, resting,or sleeping at the beach, under the bright sun

Le fontanelle per cani

Se il vostro amico a quattro zampe non beve molto, bisogna capire perché. Spesso i cani gradiscono abbeverarsi a una fonte d’acqua corrente piuttosto che bere da una ciotola. Per far fronte a questo problema, diverse aziende specializzate in accessori per animali domestici, hanno immesso sul mercato delle apposite fontanelle.

Si tratta di piccole fonti d’acqua, che grazie al loro getto continuo sono in grado di stimolare l’animale, inducendolo ad avvicinarsi al dispositivo e ad abbeverarsi. I modelli presenti in commercio sono davvero tanti e c’è solo l’imbarazzo della scelta. 

Prima di andare alla ricerca della fontanella per cani più venduta è necessario tenere conto delle esigenze di Fido, al fine di investire il vostro denaro nel prodotto giusto.

 

Parametri di scelta

Innanzitutto le dimensioni della fontanella dovrebbero essere proporzionate alla taglia del vostro amico a quattro zampe. Se il cane è molto grosso e il dispositivo è di dimensioni piccole, l’animale potrebbe faticare a bere a sufficienza e nella peggiore delle ipotesi potrebbe ribaltare l’accessorio, allagando il pavimento di casa.

Le fontanelle di dimensioni ridotte sono adatte ai cagnolini, basta che il getto non sia eccessivamente potente, in quanto potrebbe spaventarli e allontanarli. È molto importante che il dispositivo sia dotato di un filtro, al fine di eliminare le impurità e la sporcizia che si accumula nel contenitore. I migliori modelli sono forniti di filtri al carbone, ideali per trattenere detriti e peli.

Solitamente queste fontanelle sono vendute insieme a dei kit di filtri di ricambio, per consentire una corretta manutenzione del dispositivo. In questo modo l’apparecchio può essere sempre operativo e garantire un ottimo livello di igiene a Fido.

Per quanto concerne il design, solitamente le fontanelle per cani più diffuse sono quelle a forma di ciotola, anche se il mercato offre una vasta gamma di modelli più particolari e ricercati.

Qualora disponiate di un giardino, considerate la possibilità di acquistare una fontanella per esterno dalla linea più fantasiosa, così diventerà un vero e proprio complemento d’arredo per la vostra zona verde.

Se il cane è di grossa taglia, potreste optare per un modello di fontanella a pressione. Il dispositivo è dotato di una base che quando viene premuta dalla zampa di Fido, attiva un flusso d’acqua verticale. Si tratta di fontane molto divertenti che stimolano l’intelligenza del quadrupede, il quale si vede costretto ad attivare un meccanismo per ottenere l’acqua in cambio.

 

 Suggerimenti per il benessere di  Fido

Come l’uomo, l’idratazione è fondamentale anche per la buona salute del vostro amico a quattro zampe, basti pensare che il 60% del corpo di un cane adulto è composto d’acqua. Questa rappresenta l’elemento naturale più importante, che consente all’organismo di eseguire correttamente tutte le sue funzioni. 

L’acqua è altresì indispensabile per favorire lo sviluppo mentale oltre che quello fisico, inoltre rinforza il sistema immunitario. Ricordate di portare sempre con voi una bottiglietta d’acqua fresca ogni volta che uscite in compagnia del vostro animale, in modo da garantirgli la giusta idratazione.

Se le giornate sono molto calde, riducete il tempo dedicato all’attività fisica e se dovete stare molto tempo fuori casa, non dimenticate di fare delle pause frequenti per dare da bere al vostro amico.

Come ultimo consiglio ma non per questo meno importante, non lasciate mai i vostri animali chiusi in macchina con i finestrini chiusi, anche l’aria è vitale.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Alcuni cani faticano a idratarsi correttamente in quanto bevono poco. In questi casi una fontanella per animali domestici può rivelarsi molto utile.

 

Una corretta idratazione dell’organismo è fondamentale non soltanto per gli esseri umani ma anche per i nostri amici a quattro zampe. È necessario che i cani bevano la giusta quantità d’acqua ogni volta che occorre, soprattutto durante l’estate, quando le temperature sono molto alte.

Il buono stato di salute dell’animale dipende da diversi fattori: una corretta alimentazione, una buona attività fisica e una regolare idratazione. Per spingere Fido ad abbeverarsi frequentemente, potreste pensare di acquistare una fontanella per cani.

Per capire meglio di che dispositivo si tratta, vediamo insieme com’è fatto e come funziona.

 

Che cos’è una fontanella per cani?

Le fontanelle per cani sono dei dispositivi idrici composti da un contenitore per la raccolta dell’acqua e una pompa. In pratica sono apparecchi che funzionano come le fontane grandi che si vedono nelle piazze: l’acqua che si trova all’interno della ciotola è sempre la stessa, infatti viene depurata attraverso un apposito filtro e contemporaneamente rimessa in circolo.

Sul mercato esiste una vasta gamma di modelli di diverse dimensioni, sia per interno e sia per esterno. Le fontanelle stimolano i cani a bere regolarmente, anche durante la nostra assenza, mettendo sempre dell’acqua fresca e pulita a loro disposizione.

È possibile imbattersi in modelli semplici o più elaborati, a seconda delle proprie necessità e del budget che avete a disposizione. Chiaramente vi suggeriamo di dare maggiore importanza al sistema di funzionamento e alla capienza del recipiente più che al design dell’accessorio, in quanto è Fido che deve dissetarsi e non voi.

Avendo una buona fontanella a disposizione, il quadrupede si sentirà maggiormente stimolato a bere, evitando così di leccare l’acqua da una pozzanghera o dalla tazza del water di casa vostra.  

Perché utilizzare delle fontanelle per cani

Osservando le varie fontanelle per cani vendute online, possiamo notare che ci sono modelli per soddisfare ogni tipo di esigenza. Optate per il dispositivo più adatto alla taglia del vostro amico a quattro zampe, così da spingerlo a bere più facilmente. Ricordate che i motivi per acquistare una fontanella sono molteplici, eccone qualcuno:

 

Previene la disidratazione

Se un cane beve poco rischia la disidratazione corporea, che a sua volta può portare a una serie di carenze fisiologiche importanti. Se questi segnali vengono sottovalutati, possono favorire l’insorgere di malattie letali. 

Onde evitare che ciò accada, è di fondamentale importanza che il quadrupede abbia la possibilità di abbeverarsi quotidianamente a fonti d’acqua pulite. I soggetti più a rischio sono gli esemplari anziani, quelli malati e le cagnoline in stato di gravidanza o in fase di allattamento dei cuccioli.

Tuttavia, è bene sempre tenere sotto controllo il proprio cane, anche se è giovane e sano e verificare se emergono sintomi dovuti alla disidratazione (anche di lieve entità), come per esempio: secchezza di lingua e palato, debolezza immotivata, occhi infossati e inappetenza.

 

Stimola il cane a bere

Il flusso continuo del liquido erogato nella ciotola della fontanella invoglia Fido a bere. Il meccanismo di depurazione assicura un getto d’acqua limpido, privo di impurità e di batteri.

Se il cane si dimostra restìo e diffidente nell’avvicinarsi al dispositivo, stimolatelo con carezze e  piccoli premi, al fine di fargli capire che si tratta di un oggetto utile al suo bene.

 

Aiuta una corretta idratazione quotidiana

Gli esperti affermano che a ogni chilo di peso di Fido dovrebbe corrispondere un grammo d’acqua al giorno. Per fare un esempio pratico, un quadrupede da 20 kg dovrebbe assumere quotidianamente almeno due tazze d’acqua. 

Ovviamente si tratta di misure indicative, perché l’idratazione di un animale dipende da tante variabili, come la taglia e il tipo di alimentazione. Se la dieta prevede il consumo di cibi umidi, bisogna tenere in considerazione che è già presente il 75% d’acqua al loro interno. Al contrario i cibi secchi ne contengono una minima quantità e pertanto è indispensabile integrare con abbondanti liquidi.

Un altro fattore che incide molto sul fabbisogno idrico giornaliero di un animale è la temperatura ambientale: più fa caldo e più Fido avrà necessità di idratarsi. Infine anche l’attività fisica giornaliera del cane gioca un ruolo fondamentale e determina il quantitativo di liquidi da reintegrare.

Le migliori fontanelle per cani

Le fontanelle per cani più diffuse in commercio sono quelle con funzionamento automatico, il quale prevede un filtro e una pompa elettrica. Assicuratevi che il modello sia dotato di un motorino silenzioso, diversamente dei rumori molesti potrebbero disturbare sia Fido e sia le vostre orecchie durante le ore di riposo. 

Una pompa di qualità non consente soltanto di ottenere un buon ricircolo d’acqua all’interno della ciotola, ma favorisce anche una buona ossigenazione del liquido. Optate per una fontanella munita di filtro al carbone sostituibile, al fine di mantenere l’apparecchio sempre efficiente e funzionante. 

Il dispositivo deve essere pratico da smontare e da pulire, così potrete effettuare le operazioni di igienizzazione senza riscontrare grandi difficoltà. Se avete un cane di grossa taglia e disponete di un giardino o di un cortile, prendete in considerazione l’idea di acquistare una fontanella per esterno. 

Sul mercato potete trovare modelli dai design diversi e fantasiosi, così avrete l’opportunità di abbinare il dispositivo all’arredamento della vostra zona verde. Non sottovalutate la qualità dei materiali, ne risentirebbe la salute del vostro amico a quattro zampe. 

Accertatevi che il prodotto sia a norma di legge e realizzato con componenti atossici, così salvaguarderete la sicurezza di Fido. Una fontanella per cani può rivelarsi un valido aiuto per il benessere di un quadrupede, infatti questi potrà disporre sempre di acqua fresca e pulita. 

Quindi che cosa state aspettando? Sostituite la solita ciotola con una bella fontanella e migliorate la qualità di vita del vostro amico!

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Oggi le famiglie italiane prestano sempre più attenzione alle esigenze dei loro animali domestici. Ecco quali sono gli accessori più gettonati.

 

Fin dall’antichità i cani e i gatti hanno fatto compagnia all’uomo, consolidando un rapporto di convivenza che man mano si è evoluto nei secoli, fino ad arrivare ai giorni nostri. Oggi il numero degli animali domestici ha ormai raggiunto quello degli abitanti di una città: sono entrati in punta di piedi nelle nostre case e sono diventati a tutti gli effetti degli autentici membri della famiglia.

In poche parole le nostre attenzioni nei loro confronti sono aumentate, fino a creare una vera e propria “pet economy”, ovvero una spesa che incide significativamente sul bilancio familiare mensile, in termini di cibo, accessori e cure mediche.

   

La pet economy e le tasche degli italiani

Tra le varie spese primarie dedicate al benessere dei nostri amici a quattro zampe, fanno capolino anche dei regali “speciali”, pensati per divertirli e per migliorare la loro qualità di vita. Ormai sotto l’albero di Natale si vedono sempre più spesso dei presenti indirizzati a Fido e a Micio.

Tra i prodotti più gettonati troviamo: fontanelle per acqua (anche frizzante), passeggini per animali, salvagenti per pet, cappottini per quadrupedi e giocattoli di ogni tipo. I dati che testimoniano le spese fatte per i nostri amici pelosi sono davvero sbalorditivi e si tratta di un fenomeno in continua crescita.

 

Un’indagine di mercato ha rilevato che solo in Italia nel 2018, per i 60 milioni di animali domestici che popolano le nostre case, sono stati spesi oltre 2 miliardi di euro. Praticamente si è registrato un incremento di oltre il 15% rispetto all’anno precedente.

In rete si contano quasi 900 mila ricerche alla voce “alimenti per cani e gatti” e oltre 3 milioni di pagine visualizzate che si vanno a sommare alle 650 mila ricerche nella categoria “articoli per veterinaria”; senza contare le migliaia di pagine Web visionate per giochini e accessori specifici.

Si tratta di dati che risultano in linea con il rapporto pet economy del 2018 stilato da Assalco/Zoomark.

 

Il Bel Paese, una nazione “pet-friendly”

Da tutto ciò emerge che il 67% delle famiglie italiane ha almeno un animale domestico per casa. Questa percentuale fa guadagnare allo Stivale il terzo posto su scala mondiale, come Paese amante degli animali. I primi due posti sul podio spettano rispettivamente a Stati Uniti e Polonia.

L’Italia ha ottenuto il terzo posto anche in Europa come Paese “pet-friendly” in termini di strutture all’avanguardia dotate di servizi dedicati a Fido e a Micio. Alla luce di questi fatti non c’è da stupirsi se una famiglia italiana per il suo pet in media spende circa 50/100 euro al mese.

 

Gli animali d’affezione più diffusi in Italia

Arrivati a questo punto la domanda sorge spontanea: “Quali sono i pet più diffusi nello Stivale?”. Stando alle statistiche, il primo posto spetta ai pesci, con circa 30 milioni di esemplari presenti nelle case italiane. 

Chiaramente complice di tale risultato è il fatto che ogni acquario è popolato da più specie ittiche. In coda troviamo gli uccelli, con oltre 13 milioni di pennuti che popolano le gabbie e le voliere italiane.

Per quanto riguarda i cani e i gatti, insieme formano una compagine di 15 milioni di quadrupedi, che a ogni modo detengono il primato in termini di spesa “extra” per ogni famiglia. Infatti per ciò che concerne gli uccelli, i pesci, i rettili e altri piccoli mammiferi d’affezione, la spesa annua non raggiunge neanche l’1% di quanto si investe per cani e gatti. 

Da ciò possiamo facilmente dedurre che gli animali protagonisti nel cuore e nelle tasche degli italiani sono Fido e Micio.

 

Il mercato e l’offerta

Come abbiamo già anticipato precedentemente nell’articolo, tra gli accessori più richiesti per cani e per gatti risultano: passeggini, fontanelle, cappottini, giochini, ecc. La varietà di oggetti presenti sui siti commerciali dedicati ai pet e nei negozi specializzati per animali è davvero infinita e non sempre è facile orientarsi sul prodotto giusto.

Al fine di districarvi meglio nel boom dell’immensa offerta di mercato, vi suggeriamo di digitare sul vostro motore di ricerca, la categoria dell’articolo che desiderate comprare. In questo modo restringerete il campo sui prodotti più apprezzati e acquistati dagli utenti. 

Per esempio è sufficiente googlare “migliore fontanella per cani” per visualizzare una o più classifiche contenenti i modelli più venduti della suddetta categoria.

 

Accessori per cani e gatti

Gli accessori per pet utili a migliorare lo stile di vita di Micio e Fido (e anche vostro) sono davvero tanti, a partire dalle lettiere autopulenti, che possono risparmiarvi la fatica di rimuovere manualmente le deiezioni dei quadrupedi ogni volta dalla vaschetta.

Un altro accessorio molto utile è il cappottino per cane (possibilmente impermeabile), capace di proteggere Fido dal freddo e dalla pioggia. Per quanto riguarda Micio, in commercio esistono tantissimi giochi di attivazione mentale per gatti, che stimolano l’intelligenza e la curiosità del felino acuendo i suoi sensi. 

Tenere in allenamento il cervello e il fisico del proprio pet è molto importante, non soltanto per un fattore di benessere fisico, ma anche per rafforzare il legame tra uomo e animale. Che si tratti di un cane o di un gatto, non sottovalutate l’importanza di procurarvi un buon guinzaglio o una buona pettorina. 

Questi accessori sono indispensabili, specialmente per quanto riguarda Fido, infatti quando dovete portarlo a passeggio, è consigliabile tenerlo sempre sotto controllo, al fine di garantire la sicurezza del quadrupede e quella delle altre persone. Oggi per legge è obbligatorio munirsi di museruola oltre che di guinzaglio quando si esce a spasso con Fido. 

Anche se la protezione non viene fatta indossare al cane, deve comunque essere portata appresso, qualora si manifestasse la necessità di usarla. Adottare un animale da compagnia non è soltanto un gesto d’amore, ma anche una grande responsabilità. 

Bisogna prendersi cura dei propri pet ed essere in grado di offrire loro uno stile di vita dignitoso. In fondo si tratta di esseri senzienti, capaci di ricambiare il vostro affetto con altro amore incondizionato.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Shampoo per cani – Opinioni, analisi e guida all’acquisto

 

Tenere il proprio cane pulito è una necessità che può aiutarlo anche a non sviluppare allergie. Ma quale scegliere tra i tanti shampoo dedicati al nostro amico? Dovrete considerare vari fattori, come la sua sensibilità, la formulazione del prodotto, il costo e anche l’età del cane. Se non avete un’idea di come iniziare la ricerca, niente paura: abbiamo raccolto per voi alcune delle proposte più valide della rete. Se non avete il tempo per leggere tutto, ecco qui un focus sui primi due: Vet’s Best Shampoo Sollievo da Prurito e Allergia ha una formula delicata, ideata proprio per i cani che soffrono di dermatiti. Può essere inoltre usato anche in concomitanza con l’applicazione dell’antipulci. Ci ha convinto anche Groom Professional Argan Oil Shampoo 4 Litre, che arriva in un flacone da 4 L, indicato se avete più cani da lavare o volete avere sempre uno shampoo di scorta.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori shampoo per cani – Classifica 2020

 

Ecco qui una rassegna di alcuni dei prodotti che abbiamo fatto rientrare tra i migliori shampoo per cani del 2020. Fate una comparazione delle loro caratteristiche per determinare quale scegliere.

 

 

Shampoo per cani con dermatite

 

1. Vet’s Best Shampoo Sollievo da Prurito e Allergia

 

Quello di Vet’s Best è un prodotto pensato per tutti i cani con dermatite, che soffrono quindi di prurito e pelle secca. Composto da limonene, tea tree oil e avena, ha come funzione proprio quella di rendere idratata la cute e di dare sollievo agli animali che soffrono a causa di queste problematiche.

Dato che non va a contrastare l’effetto di prodotti antipulci, può essere utilizzato anche in concomitanza della loro somministrazione, all’occorrenza quando il cane ha bisogno di essere trattato. Gli utenti hanno notato che il prodotto ha un forte odore di erbe ma che, una volta lavato via, lascia il pelo lucido e profumato.

Secondo i pareri di alcuni, il flacone da 470 ml contiene un articolo troppo liquido, che quindi si consuma in fretta se il cane ha la necessità di vari lavaggi. Tuttavia il prezzo è valido in rapporto alle qualità e alla buona azione di questo shampoo.

 

Pro

Contro le dermatiti: Se il vostro cane soffre di pelle secca o di irritazioni, questo shampoo è indicato per contrastare il problema, grazie alla formulazione a base di avena, olio di tea tree e limonene.

Rapporto qualità/prezzo: Il prodotto ha un costo concorrenziale per i suoi 470 ml, per cui si rivela una buona offerta per chi ha bisogno di soluzioni simili.

Con antipulci: Non sarà necessario scegliere tra questo e un antipulci, visto che può essere utilizzato sul pelo del cane anche se in precedenza avete somministrato il trattamento contro acari e zecche.

 

Contro

Odore: Lo shampoo ha una forte profumazione alle erbe che, tuttavia, viene via quando lo si lava.

Liquido: La formulazione appare troppo liquida quindi, se lo si vuole utilizzare con frequenza, potrebbe terminare prima del previsto.

Acquista su Amazon.it (€12.59)

 

 

 

Shampoo per cani professionale

 

2. Groom Professional Argan Oil Shampoo 4 Litre 

 

Se non sapete come scegliere un buon shampoo per cani professionale, potete verificare il suggerimento dato da Groom Professional, ovvero un prodotto che ha come componente il prezioso olio di argan.

Secondo gli utenti che lo hanno testato sui propri animali, si tratta di una soluzione indicata per garantire idratazione e lucentezza al pelo. Infatti, oltre all’olio, che viene proprio dal Marocco, il prodotto si serve anche dell’azione della vitamina E e degli acidi grassi essenziali per nutrire la cute dell’animale.

Nonostante il prezzo non sia dei più economici, risulta tra gli articoli più venduti, dato il flacone da ben 4 L, che consente di non dover ripetere presto l’acquisto. Inoltre, non sarà necessario utilizzarne una grande quantità per ottenere un pelo lucido, con il vantaggio di allungarne ancora di più la durata.

 

Pro

Composizione: Questo shampoo si avvale del potere dell’olio di argan e di un mix di acidi grassi e vitamina E per rendere il pelo del vostro cane lucido e la pelle ben nutrita.

Flacone: Al suo interno troverete ben 4 L di prodotto, che saranno sufficienti per un bel po’ di usi. Inoltre è sufficiente utilizzarne una piccola quantità per rendere pulito il pelo dell’animale.

 

Contro

Costo: Il prezzo non è certamente dei più bassi, per cui non si tratta di un articolo destinato a chi ha prettamente intenzione di risparmiare.

Acquista su Amazon.it (€29.73)

 

 

 

Shampoo per cani a pelo lungo

 

3. Yuup Shampoo Manti Lunghi Ridona lucentezza e Pettinabilità

 

Chi ha degli esemplari a pelo lungo può avere dubbi a capire quale shampoo per cani comprare: per questa ragione è possibile considerare la proposta di Yuup, che ha una formulazione speciale, pensata per idratare pelle e pelo.

Il suo pH è infatti neutro e gli elementi che lo costituiscono sono principalmente il pantenolo, la cheratina, i semi di girasole e ginko, tutte sostanze che proteggono la cute, visto che sono di origine vegetale, e che quindi non causano problemi come la dermatite.

L’assenza di SLES, parabeni o di coloranti artificiali lo rendono ideale per i cani allergici, che possono avere effetti negativi a causa di componenti chimici. L’unica pecca pare che sia il rapporto quantità/prezzo: il costo è infatti abbastanza alto in rapporto al flacone da soli 250 ml, che non è sufficiente per un cane con pelo molto lungo.

 

Pro

Composizione: Questo shampoo è indicato non solo per il pelo lungo ma anche per la qualità degli ingredienti che lo costituiscono, come il pantenolo e la cheratina, promotori di lucentezza e bellezza del manto.

pH neutro: Un aspetto da non sottovalutare è proprio questo, in quanto non ci sono rischi di provocare reazioni indesiderate sulla cute.

Assenza di elementi chimici: Non sono presenti SLES, parabeni o coloranti artificiali, tutti elementi che potrebbero dare fastidio ai cani più sensibili.

 

Contro

Costo: Tra i prodotti venduti online appare come uno dei più cari in rapporto alla quantità di prodotto contenuto all’interno del flacone, soli 250 ml.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Shampoo per cani Leniderm

 

4. Cif Ifc Leniderm Shampoo 250ml Igiene Toeletta Cane

 

Quello di Leniderm è uno shampoo per cani naturale, in quanto caratterizzato principalmente dall’idrolisato di avena. Questo elemento è ben noto in campo dermatologico, in quanto è in grado di detergere la pelle senza irritarla, mantenendo il suo strato idrolipidico e quindi contrastando l’insorgenza di dermatiti o reazioni allergiche.

Il pH è inoltre 7, per cui ben si addice a tutti gli animali che hanno solitamente problemi con gli shampoo molto aggressivi. Gli utenti ne apprezzano molto la profumazione e la capacità di detergere per bene, lasciando il pelo morbido.

La confezione da 250 ml ha però un costo veramente alto rispetto ad altri prodotti simili venduti sul web. Per questa ragione c’è chi lo sconsiglia a chi ha problemi di budget: se invece siete disposti a spendere di più, in basso trovate il link dove acquistare quello che, per tanti, è il miglior shampoo per cani.

 

Pro

All’avena: Questa componente, ben conosciuta da chi ha problemi di pelle secca e allergie, è l’elemento principale dello shampoo Leniderm, che è pensato per tutti gli animali con problemi di dermatite.

Profumazione: Piace che il profumo sia delicato e che il pelo del cane resti morbido dopo il lavaggio e l’asciugatura.

 

Contro

Rapporto quantità/prezzo: Nonostante si tratti di un prodotto davvero molto valido, la quantità contenuta nel flacone è solo di 250 ml. Per questo motivo sembra più adatto a chi ha un grosso budget e a chi possiede cani a pelo corto, che richiedono una minore quantità di liquido per essere lavati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Shampoo per cani antiparassitario

 

5. Sca Hygiene Prodoc Bolfo Shampoo Antiparassitario 250 ml

 

Un elemento che può coadiuvare l’eliminazione di pulci e zecche dal vostro animale è lo shampoo per cani antiparassitario, un aiuto concreto quando il problema diventa più importante.

Quello di Sca Hygiene Prodoc è un prodotto pensato per cani di tutte le taglie, anche se le dosi dovranno essere gestite in base proprio a questo criterio: uno di piccola taglia, fino a 15 kg, potrà essere lavato con una quantità pari a 30 ml, ovvero 10 ml ogni 5 kg, mentre uno di taglia grossa non potrà superare i 50 ml.

Basterà far agire lo shampoo per circa 15 minuti e poi procedere al risciacquo. Il costo appare abbastanza importante in rapporto ai 250 ml di liquido contenuto e inoltre ci si deve ricordare che non si potrà risolvere il problema di pulci e zecche usando solo lo shampoo.

 

Pro

Per tutte le taglie: Questo prodotto è indicato per cani di ogni taglia, dalla piccola alla grande, quindi tanto per un maltese quanto per un alano.

Efficace: Dopo aver applicato il liquido, basterà farlo agire per circa 15 minuti e poi sciacquarlo, così da ottenere una buona eliminazione di pulci e zecche.

 

Contro

Da usare con antipulci: La sua azione non sarà sufficiente a eliminare i parassiti se non viene utilizzato in concomitanza un prodotto antipulci.

Costo: Non si tratta di un articolo a prezzi bassi, visto che la quantità di 250 ml viene venduta a un costo non accessibile a tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Shampoo per cani bianchi 

 

6. Yuup Shampoo Sbiancante Manti chiari Per Manti più Bianchi

 

Chi tiene molto all’estetica, anche quando si tratta del proprio cane, può prediligere una tipologia di shampoo particolare, che aiuti il pelo a rimanere del suo colore, oltre che a essere lucente. Sa bene di cosa parliamo chi ha un maltese o un barboncino, animali dal manto bianco, che spesso tende a ingrigirsi a causa di prodotti sbagliati.

Per questo Yuup ha creato un prodotto specifico, dal colore viola, che ha come scopo quello di ravvivare proprio il biancore del pelo. Alcuni utenti suggeriscono di prestare attenzione a non farlo cadere su indumenti bianchi, che si macchieranno indelebilmente.

L’effetto piace e soddisfa molti consumatori, anche se c’è chi avrebbe preferito un prodotto dalla profumazione più forte. Per quanto concerne il prezzo, questo articolo è pari a 250 ml e ha un costo non proprio dei più bassi, ma si tratta comunque di una spesa molto valida per chi cerca uno shampoo di questa tipologia.

 

Pro

Sbiancante: Grazie al suo colore viola, questo shampoo rende più bianco il pelo dei cani con questo manto, eliminando la patina gialla che solitamente altri prodotti tendono a lasciare.

Efficace: Il risultato è valido e l’articolo rilascia anche una profumazione delicata, che piace ai più.

 

Contro

Macchia: Dovrete prestare attenzione a non far cadere il prodotto su indumenti bianchi, in quanto li andrà a macchiare in maniera indelebile.

Odore: Anche se la profumazione è gradevole, c’è chi avrebbe gradito una tipologia più forte e persistente.

Acquista su Amazon.it (€16.85)

 

 

 

Shampoo per cani cuccioli

 

7. 8 in 1 Shampoo per Cuccioli 250 ml

 

Lo shampoo per cani cuccioli di 8 in 1 ha una formulazione a pH neutro, indicata proprio per non irritare la cute sensibile dei più piccoli. Gli elementi che lo compongono sono la cheratina, utile per rendere lucido e forte il pelo, l’aloe vera e l’olio di jojoba. 

Agli utenti piace che non abbia profumazioni aggiunte, che potrebbero infastidire la pelle più delicata, in quanto, dopo il lavaggio, tutto ciò che rimane è solo un buon odore di pulito. Il flacone a disposizione è da 250 ml ed è venduto a un prezzo molto conveniente.

Inoltre la quantità di prodotto da utilizzare è molto poca, quindi non ci sarà la necessità di acquistarne più di una confezione per un solo cucciolo. Tuttavia, se avete cani di razza grande, anche se piccoli, probabilmente non sarà possibile sfruttare solo un flacone, quindi valutate se la spesa vale l’impresa.

 

Pro

Per cuccioli: La formulazione di questo shampoo è ideata appositamente per i cani più piccoli, in quanto ha un pH neutro.

Naturale: Gli elementi che costituiscono questo prodotto sono essenzialmente la cheratina, l’aloe vera e l’olio di jojoba, che contribuiscono a rendere il pelo lucido e la pelle ben nutrita.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo del flacone da 250 ml è molto conveniente, quindi non costituirà una spesa eccessiva per chi ha un piccolo budget e un cucciolo.

 

Contro

Durata: Anche se serve solo poco prodotto per pulire il cucciolo, potrebbe esserne necessaria una quantità maggiore per cani di taglia grande, per cui dovreste acquistarne più di una confezione.

Acquista su Amazon.it (€9.83)

 

 

 

Shampoo a secco per cani

 

8. Beaphar Shampoo Secco Premium per Cane 200 ml

 

Certe volte non è possibile fare il bagno al proprio amico fedele: in questi casi è bene usare uno shampoo a secco per cani, che risulta molto pratico in tali circostanze. Beaphar ne propone uno composto da aloe vera, in grado di dare lucentezza al pelo, e lampone, oltre ad avere un pH neutro, che non andrà a provocare irritazioni.

Il flacone da 200 ml ha un costo concorrenziale e piace anche la versione spray, che rende più semplice rendere uniforme il prodotto sull’animale, soprattutto su quelli più difficili da gestire. Indicato per tutti i tipi di cane, va bene tanto su quello corto, tanto sul lungo, anche se non ci si deve aspettare un risultato come dopo il bagno.

Per questa ragione è opportuno utilizzarlo in circostanze occasionali e non per rendere pulito il cane tutti i giorni.

 

Pro

Pratico: Lo shampoo a secco di Beaphar è pensato per offrire una soluzione pratica e veloce a chi ha bisogno di pulire il proprio cane in breve tempo.

Formulazione: Piace che sia composto da aloe vera e lampone e che abbia un pH neutro, indicato soprattutto per non creare irritazioni alle pelli più sensibili.

Rapporto qualità/prezzo: Nel flacone, in versione spray, sono contenuti 200 ml di liquido, venduti a un costo concorrenziale, per cui non si tratta di una spesa esagerata.

 

Contro

Effetto finale: Da questo prodotto non ci si può aspettare molto di più di una pulizia sommaria. Si tratta infatti di una soluzione che va bene per giorni in cui non è possibile fare il bagno al cane, in quanto l’effetto finale non è quello di avere il pelo lucido come dopo una passata di sapone.

Acquista su Amazon.it (€8.83)

 

 

 

Guida per comprare uno shampoo per cani

 

Anche i cani, come noi umani, possono soffrire di problemi come irritazioni della pelle e, di conseguenza, non avere un pelo lucido come vorremmo. Per questo motivo è opportuno scegliere un prodotto indicato per il proprio animale, nel rispetto delle sue esigenze e anche della sua età.

La formulazione

Va da sé che il primo aspetto da considerare è la lista di ingredienti che costituiscono lo shampoo di vostro interesse, a partire dal pH che deve essere neutro o 7. I cani, infatti, differiscono da noi anche per questo: il nostro è 5, quindi usare uno shampoo o un detergente pensato per noi non potrebbe che fare male al nostro fedele amico.

Consideriamo quindi la presenza di sostanze che possano nutrire il pelo, rispettando la cute, come l’aloe vera o anche la cheratina, assicurandoci sempre che non si tratti di un articolo molto schiumogeno, visto che questo implica la presenza di conservanti chimici.

L’assenza o la riduzione di questa componente, infatti, è molto valida se si vuole poter risciacquare subito Fido e quindi evitargli di restare troppo tempo al freddo. Verificate inoltre la presenza di sostanze in grado di rendere facilmente pettinabile il pelo, così da fare in modo che l’animale possa averlo ben ordinato.

Un’occhiata all’INCI non deve mai mancare: meglio evitare di acquistare un prodotto che contenga siliconi, che fanno seccare e irritare il derma, o tensioattivi chimici, che provocheranno reazioni sgradite al pelo e alla pelle del cane.

 

La profumazione

Sembra un aspetto che possa interessare solo noi, invece la profumazione dello shampoo deve essere gradita anche al cane. Può infatti accadere che una formulazione particolarmente ricca abbia un odore sgradevole ai più e che quindi non sia possibile utilizzare quello shampoo sul proprio animale.

Può essere utile verificare che tale profumo sia delicato, prima di procedere con l’acquisto, in modo da non affrontare una spesa inutile, che rimarrebbe relegata nell’armadietto.

 

Per esigenze specifiche

Fortunatamente le formulazioni in commercio sono veramente tante, per cui non avrete difficoltà a reperire quella adatta al vostro amico. Considerate dunque se soffre di qualche problematica, come la dermatite, o addirittura la forfora, patologie che, come ben sapete, non colpiscono solo il genere umano.

Consultate il foglietto illustrativo e verificate che le caratteristiche dello shampoo combacino con quelle di Fido. 

 

Con acqua o a secco?

Un’altra opzione da valutare è la tipologia di shampoo, che può essere liquido e da diluire con acqua, oppure nel pratico formato spray. La prima soluzione va bene per cani adulti, che non hanno particolari problemi a venire a contatto con l’acqua e che quindi vi permettono di lavarli senza fare troppe storie.

Lo spray è invece utile nel caso in cui si tratti di cuccioli, che ancora non possono essere bagnati ma hanno comunque bisogno di una pulizia aggiuntiva. In questo caso lo shampoo secco è un’ottima idea, come lo è anche quando si tratta di dover pulire un animale che ha subito un’operazione o che non può muoversi bene.

 

Contro i parassiti

Se l’antiparassitario canonico non è sufficiente per il vostro cane, potreste utilizzare in abbinamento anche uno shampoo specifico, che possa eliminare gli insetti o le uova già deposte sul pelo.

Probabilmente il costo di questo prodotto sarà più alto rispetto ad altri, ma in compenso si tratta di un metodo utile a contrastare l’insorgenza di parassiti, specialmente in quei cani che tendono a raccogliere pulci e zecche. 

Se volete optare per una formulazione naturale, meglio verificare che lo shampoo sia a base di olio di Neem, una sostanza in grado di eliminare il problema dei parassiti.

 

Per ravvivare il pelo

Alcuni cani, come quelli con il pelo bianco, hanno talvolta bisogno di un prodotto specifico per mantenere intatta la loro colorazione. Proprio come accade nei saloni degli acconciatori, anche per i cani c’è uno shampoo indicato a questo scopo.

Potrete quindi acquistare uno di questi se intendete eliminare l’effetto “grigio” o “giallastro” dovuto al lavaggio con i soliti shampoo. 

Fai da te

Se non avete idea di quale scegliere, ma sapete di per certo che il vostro cane è troppo delicato per potervi affidare a un prodotto qualsiasi, la soluzione è quella di acquistare gli ingredienti e farlo in casa.

Non sarà difficile, perché sono presenti diversi tutorial online: più in basso potrete anche consultare i nostri suggerimenti per ottenerne uno come si deve!

 

 

 

Domande frequenti

 

Quando è opportuno usare lo shampoo secco per cani?

Questo prodotto è una buona soluzione se si hanno cuccioli di almeno sei mesi di età oppure un animale che ha subito un’operazione e non può venire a contatto con l’acqua. Grazie allo shampoo secco, infatti, il pelo resterà pulito e il cane non sentirà la necessità di grattarsi, causandosi irritazioni.

Se vi state domandando anche ogni quanto applicare lo shampoo a secco per cani, è presto detto: meglio una volta alla settimana, per evitare che le sue componenti vadano a chiudere i pori dell’epidermide, e ricordando anche di spazzolare l’animale.

 

Come si usa lo shampoo a secco per cani?

Il primo passo da fare è certamente quello di pettinare il pelo del cane, sia per rimuovere eventuali corpi estranei, come terra o erba, sia per eliminare nodi e grovigli. A questo punto basta spruzzarlo sul manto e passarlo con un guanto sul collo e sulla pancia, evitando accuratamente la testa.

Assicuratevi che non siano presenti ferite in quanto, se lo shampoo ha qualche profumo, potrebbe irritare il derma del cane. Distendete quindi il prodotto e lasciatelo agire qualche minuto, poi passate sul pelo un panno o un asciugamano, così da rimuovere lo shampoo in eccesso.

Se volete essere ancora più accurati, pettinate di nuovo il cane per eliminare gli eventuali grumi formatisi.

 

Perché non posso usare uno shampoo comune per il cane?

Se intendete utilizzare uno shampoo creato per gli umani sul vostro amico, correte un grosso pericolo per diversi motivi. Prima di tutto il nostro pH si attesta tra il 5 e il 6, quello del cane invece sul 7: va da sé che un prodotto con un pH differente non farebbe altro che irritare il derma di Fido.

Inoltre si verrebbe a intaccare il film idrolipidico della pelle del cane, rendendolo più soggetto ai batteri e quindi alle infezioni.

 

Posso usare lo shampoo per cani tutti i giorni?

Come accade anche con noi, sottoporre la pelle a lavaggi eccessivi non può che comportare secchezza e irritazioni. La stessa cosa vale con gli animali, che vedrebbero così rimossa tutta la protezione sebacea, con conseguenze disastrose.

Meglio, perciò, provvedere a spazzolare il cane ogni giorno, lavandolo una volta alla settimana o meno, se non necessario.

 

Quando posso utilizzare lo shampoo per cuccioli?

Sarebbe preferibile evitare di usare lo shampoo sin da subito: meglio aspettare dai tre mesi in su. Inoltre è bene optare per una formulazione che rispetti la pelle così giovane: selezionate un prodotto specifico e che tenga conto delle esigenze del vostro piccolo amico.

 

Come applicare lo shampoo per cani?

La regola generale vuole che lo shampoo debba essere usato in quantità ridotte, in modo da evitare residui sul pelo e sulla pelle, che potrebbero causare irritazioni a lungo andare. Dovrete bagnare prima il pelo e poi applicare una dose contenuta, iniziando a massaggiare. Assicuratevi che la temperatura dell’acqua sia gradita dall’animale, che non deve vivere il momento del bagno come una violenza.

 

 

 

Come fare uno shampoo naturale per cani

 

Se avete intenzione di fare da soli il vostro shampoo per Fido, potrebbe interessarvi avere qualche suggerimento in merito. Ecco qui delle nuove idee per rendere il pelo del vostro cane pulito con qualche ricetta fai da te. 

Lo shampoo secco

Un prodotto da realizzare con pochi ingredienti è lo shampoo secco, che permette di pulire in men che non si dica il pelo del cane. Tutto ciò di cui avrete bisogno è del bicarbonato di sodio, unito alla farina di mais e a olio di una sostanza che preferite, meglio se priva di conservanti. 

Basterà mescolare i primi due ingredienti, scegliendo le dosi in base alla frequenza d’uso e alla grandezza del cane: bastano due o tre cucchiai, se volete usarlo su un cagnolino con pelo raso, molti di più per un animale di una certa stazza.

Unite infine circa dieci gocce di olio, per conferirgli un buon profumo, e poi conservatelo in un contenitore. Non sarà necessario utilizzarlo tutto subito, in quanto si conserverà a lungo, mantenendo il suo buon odore.

 

Lo shampoo per il bagno

Un’altra ricetta di shampoo fatto in casa molto valida è quella che vede l’unione di avena, bicarbonato, miele e acqua. Se avete a disposizione un robot da cucina o un minipimer, l’ideale è quello di mescolare questi ingredienti: procuratevi 170 g di fiocchi d’avena, uno o due cucchiai di miele e 120 g di bicarbonato.

Aggiungete anche un po’ d’acqua al composto, ma gradualmente, in base alla consistenza che desiderate il vostro shampoo abbia. Una volta ottenuto il prodotto, inseritelo all’interno di un barattolo e agitatelo.

Potrete usarlo subito per lavare il vostro animale, ma prestate attenzione a non conservarlo più di una settimana, perché può andare a male. Per questo è preferibile prepararlo anche sul momento, se non uno o due giorni prima.

Lo shampoo antiodore

Può accadere che il cane abbia un odore molto forte o poco gradevole: ciò dipende da diversi fattori, ma se avete provato di tutto, ricorrere a uno shampoo che elimini il problema può essere una buona soluzione.

Tutto ciò che serve è menta, rosmarino, aceto e un po’ d’acqua: fate bollire il tutto per circa 10 minuti, aspettate che si raffreddi e inserite il prodotto ottenuto in un recipiente con spray. Quando necessario, spruzzatelo sul pelo del cane, che così non solo assumerà una buona profumazione, ma sarà anche reso molto lucido.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Quando arriva l’inverno e le temperature precipitano, anche i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di essere tutelati. Ecco qualche consiglio utile.

 

Durante l’inverno, anche Fido può battere i denti per il freddo e onde evitare che si ammali, è opportuno coprirlo per bene e offrirgli un posticino caldo dove riposare. A questo punto la domanda sorge spontanea: “Quali sono i capi di abbigliamento adatti a proteggere i nostri cani dalle basse temperature?”.

Prima di scoprirlo, è doveroso specificare che alcune razze hanno bisogno di essere coperte, in quanto il loro pelo non è sufficiente a riscaldare adeguatamente il corpo. Tra i quadrupedi che patiscono maggiormente il freddo, ci sono quelli di piccola taglia a pelo raso e privi di sottopelo, ovvero lo strato fitto di pelliccia che è in grado di isolare termicamente il corpo dell’animale.

Tra gli altri cani che necessitano di essere coperti, troviamo quelli che dormono all’aria aperta e gli esemplari anziani e debilitati.

 

Tipi di abbigliamento canino per l’inverno

In commercio è possibile trovare diversi capi d’abbigliamento per cani, che variano a seconda della razza, della taglia e dei materiali. Di seguito vi elenchiamo alcune tipologie di accessori, che possono proteggere Fido dal freddo invernale:

Il piumino

Il piumino per cani ha un’imbottitura soffice e confortevole, ideale per proteggere Fido dalle basse temperature. La particolare conformazione del capo d’abbigliamento consente di coprire anche le zone più sensibili dell’animale, come per esempio l’addome, che solitamente rimane scoperto.

 

Il cappottino

Il cappottino è uno dei capi d’abbigliamento per cani più efficaci per riparare Fido dal freddo. Solitamente la parte esterna di questo accessorio è impermeabile, così da proteggere l’animale dall’acqua, mentre la parte interna è dotata di imbottitura, per isolare il quadrupede dal freddo e dall’umidità.

 

La felpa

Se volete dare un look invernale più sportivo al vostro amico a quattro zampe, potreste optare per una felpa per cani. Sul mercato è possibile trovare tantissimi modelli differenti e colorati, che oltre alla loro funzione primaria, ovvero quella di riscaldare, sono caratterizzati da dei design simpatici e accattivanti. Alcune felpe sono dotate anche di cappuccio, per coprire la testa di Fido. Chiaramente non si tratta di un accessorio impermeabile, pertanto ne sconsigliamo l’uso in caso di pioggia.

 

Il maglioncino

Se Fido è di piccola taglia, ha il pelo corto oppure è un cane anziano e malato, l’utilizzo di un maglioncino potrebbe essere la soluzione migliore. Questo capo è in grado di mantenere al caldo il corpo dell’animale in maniera ottimale, in quanto aderisce bene al pelo e non lascia passare l’aria fredda. Inoltre si tratta di un accessorio comodo da indossare, perché non intralcia i movimenti del quadrupede. 

Ovviamente, come per la felpa, non è consigliabile utilizzare il maglioncino in caso di pioggia, infatti il tessuto potrebbe assorbire l’acqua e far ammalare Fido.

 

L’impermeabile

Per non far bagnare il nostro amico a quattro zampe, la migliore soluzione in fatto di abbigliamento canino è sicuramente l’impermeabile. Il tessuto in cerata è idrorepellente e resiste alla pioggia e all’umidità. Generalmente questo tipo di copertura non è dotato di imbottitura interna e ripara soltanto dalla pioggia. 

L’accessorio è capace di mantenere asciutto e pulito il cane, sia che abbia il pelo lungo e sia che abbia il pelo corto.

 

La pettorina

Le imbracature imbottite per cani sono il perfetto connubio tra funzionalità e comodità. Tra le pettorine più vendute in rete e nei negozi specializzati, vi suggeriamo di optare per dei modelli imbottiti internamente e rivestiti esternamente da tessuto impermeabile. 

Questi accessori sono molto affidabili, in quanto vi consentono non solo di proteggere Fido dal freddo e dalla pioggia, ma anche di portarlo a spasso in modo sicuro e senza strozzarlo, come spesso avviene con il collare e il guinzaglio.

 

Come capire se il cane soffre il freddo

Alcune razze patiscono meno il freddo rispetto ad altre, come per esempio i cani nordici: l’Husky Siberiano, il San Bernardo, Il Cane da montagna dei Pirenei, il Tibetan Mastiff, ecc. Altre invece possono risentire parecchio delle basse temperature, come: il Bassotto, il Levriero, il Dalmata, il Carlino, il Bulldog, ecc.

Questa premessa è molto importante, in quanto è fondamentale individuare la razza canina del proprio amico a quattro zampe e capire quali sono le caratteristiche relative al suo livello di sopportazione delle temperature basse. Una volta assodato ciò, come facciamo ad accorgerci se Fido sta patendo o meno il freddo?

Generalmente uno dei segnali più evidenti riscontrabile nell’animale è il tremolio e in questo caso sarebbe opportuno coprire il corpo del quadrupede con una felpa o un cappottino. Chiaramente in caso di pioggia la copertura deve essere impermeabile, anche se una volta rientrati a casa da una passeggiata “bagnata”, vi suggeriamo di asciugare per bene il cane, qualora si fosse inzuppato d’acqua nonostante la protezione. In questo modo eviterete di fargli prendere un malanno e di sporcare casa.

Se il freddo è particolarmente intenso, soprattutto in presenza di neve, ricordate di non trascurare mai  le zampe di Fido. Si tratta di parti molto sensibili, che in certi casi richiedono una protezione adeguata, come per esempio degli appositi stivaletti per cani.

L’alimentazione invernale

Come accade per le persone, anche per i cani è importante osservare un certo regime alimentare durante l’inverno. Assumendo più calorie, il corpo combatte meglio il freddo, anche se bisogna fare attenzione. 

È vero che il cane durante la stagione fredda consuma molte calorie ma allo stesso tempo l’organismo dell’animale brucia meno grassi. A questo punto la domanda da porsi è: “Bisogna dare da mangiare più cibo al cane in inverno?” La risposta a questo quesito è: “Dipende…”.

Se il vostro amico a quattro zampe vive con voi in casa, è meno esposto alle basse temperature, ergo il suo corpo non avrà bisogno di assumere più calorie del solito. Se invece Fido viene tenuto nel cortile o nel giardino dell’abitazione, questi sarà più esposto alle intemperie, pertanto necessiterà di maggiore quantità di cibo per difendersi dal freddo.

Per sapere quali sono le giuste razioni da somministrare al vostro cane, vi suggeriamo di rivolgervi a un veterinario di fiducia.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.04.20

 

Principale vantaggio

Il GPS per cani di Tractive è un dispositivo molto semplice da usare, in quanto si aggancia al collare e permette di rintracciare l’animale dovunque si trovi. Impermeabile, può stare a contatto con l’acqua e l’umidità, senza rompersi o rovinarsi. Grazie all’applicazione abbinata, potrete tenere d’occhio Fido, dallo smartphone, dal tablet o dal PC.

 

Principale svantaggio

Funziona con una SIM integrata, per cui è necessario sottoscrivere un abbonamento, che si rinnova automaticamente, impedendo di bloccarlo in precedenza. Inoltre la batteria non offre un’autonomia sufficiente per garantire una passeggiata molto lunga.

 

Verdetto: 9.8/10

Il costo molto basso convince chi ha bisogno di una soluzione pratica per controllare gli spostamenti del proprio cane, con il vantaggio in più di poter scegliere tra le diverse opzioni disponibili (ecco i migliori modelli), senza grosse differenze di prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Facile da usare

Se la tecnologia non è proprio il vostro forte, soprattutto quando si parla di geolocalizzazione, il GPS di Tractive può garantirvi buona funzionalità senza sforzo. Si tratta infatti di un prodotto che deve essere agganciato al collare e che vi farà sempre sapere dove si trova Fido.

Non è pesante, per cui non darà alcun fastidio neppure alle razze più minute, che potranno fare le loro passeggiate e non accusare alcun disturbo. Tuttavia l’azienda ne consiglia l’uso con i cagnolini di peso superiore ai 4,5 kg, in quanto quelli più piccoli, naturalmente, lo sentirebbero come un peso.

Una volta collegato al collare, basterà scaricare l’applicazione sul proprio dispositivo, per tenere d’occhio i suoi spostamenti.

Funzionale

Il GPS è in grado di geolocalizzare il vostro cane ovunque nel mondo e senza limiti di distanza: anche in questo caso, però, è necessario prestare attenzione a tutti gli impedimenti, come gli edifici alti, che possono interferire con il suo segnale.

Grazie all’app, che può essere scaricata su smartphone, tablet o anche PC, sarà possibile creare un recinto virtuale, al di fuori del quale l’animale non potrà uscire. Se questo accade, un allarme vi avviserà subito e potrete correre ai ripari.

L’applicazione permette anche di controllare la cronologia di tutte le posizioni di Fido: potrete quindi verificare il percorso che ha fatto e l’esatto punto in cui si trova in quel preciso momento.

 

Con SIM

Il collare funziona tramite l’inserimento di una SIM, proprio come accade per un normale cellulare: questo vuol dire che dovrete attivare anche un piano tariffario, che gli consentirà di attivarsi e di farvi reperire il cane.

In base alle opzioni che si è interessati a sfruttare, l’abbonamento ha un costo differente, ma in generale non è molto alto e permette di accedervi a tutte le tasche. Tuttavia non è possibile essere avvisati nel momento in cui si rinnova, cosa che accade ogni mese, per cui dovrete prestare attenzione se non volete utilizzarlo tutti i mesi e provvedere a sospenderlo in tempo.

 

Batteria ricaricabile

Anche questo dispositivo, come altri dello stesso genere, è alimentato da una batteria che si ricarica. In questo caso sono sufficienti solo due ore per avere autonomia che, secondo l’azienda, può anche essere di giorni.

Tuttavia è necessario tenere conto di quanto viene usata e della copertura garantita dalla rete: in condizioni avverse, infatti, la sua durata si riduce a poche ore, non sufficienti per assicurare una bella passeggiata al proprio animale.

Per questa ragione molti utenti si dicono insoddisfatti delle prestazioni del GPS, in quanto non sono liberi di gestire la camminata, ma devono prestare attenzione a non perdere il contatto con Fido.

 

Accessori

Il prodotto è disponibile in diversi colori: potrete optare per il rosa, il bianco o anche il mimetico, se volete dare un tocco “selvaggio” agli accessori del vostro cane. Nella confezione, inoltre, troverete tutto il necessario per utilizzare il GPS al meglio.

Insieme al prodotto e al caricabatterie, sono presenti due agganci per il collare, grazie ai quali potrete fissarlo bene a quello del cane e non rischiare di perderlo. Si tratta di clip universali, che vanno bene con tutte le tipologie di collare.

Indispensabile, infine, il manuale utente: anche se l’articolo non richiede particolari competenze, che aiutino a usarlo, un aiuto in più fa sempre comodo, soprattutto quando si deve installare un’applicazione e si vogliono conoscere tutte le sue funzioni.

 

Clicca qui per vedere il prezzo