Ultimo aggiornamento: 18.10.19

 

GPS per cani – Opinioni, analisi e guida all’acquisto 2019

 

Il GPS per cani è un prodotto pensato per assicurare l’incolumità dei vostri animali, in modo da sapere sempre dove siano. Date uno sguardo alle caratteristiche alle quali non rinunciare: ecco qui quali modelli abbiamo preferito. Tractive TRAHU1 ha un buon rapporto qualità/prezzo e permette di gestire tutte le funzioni tramite app da scaricare sul cellulare. Inoltre è impermeabile, per cui può essere usato anche in presenza di pioggia o umido. DOGTRACE X20 è composto da trasmettitore e ricevitore, che permette di controllare fino a nove diversi collari. Nella confezione troverete tanti accessori, come la cintura alla quale appendere il ricevitore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sui migliori GPS per cani

 

Qui potete leggere i nostri pareri su quelli che abbiamo ritenuto i migliori GPS per cani del 2019. Fatene una comparazione per stabilire quale modello scegliere.

 

Prodotti raccomandati

 

Localizzatore GPS per cani

 

Tractive TRAHU1

 

Se si vuole lasciare il proprio animale libero è necessario avere a disposizione un sistema che permetta di rintracciarlo nel caso lo perdiate di vista. Il localizzatore GPS per cani di Tractive è un mezzo utile a questo scopo: si aggancia al collare e resiste all’acqua e all’umidità.

Sarà sufficiente scaricare l’applicazione su un qualsiasi device, smartphone, tablet o PC, per sapere in tempo reale dove è il vostro cane. Leggero, non crea fastidio all’animale, ma ha bisogno di un piano di abbonamento che ne permette il funzionamento, visto che utilizza una SIM (esattamente come un cellulare) per trasmettere i dati.

Gli utenti lamentano non tanto il costo di questo piano quanto il fatto che si riattivi in automatico senza preavviso. La batteria, inoltre, non soddisfa tutti a causa di una durata abbastanza limitata nel tempo.

Il prezzo del prodotto varia in base alla versione che si sceglie tra quelle disponibili, ma è conveniente in rapporto alle funzioni che offre.

 

Pro

Impermeabile: Il prodotto può essere agganciato al collare del cane e resistere all’acqua e all’umidità, in quanto è impermeabile.

Prezzo: Si tratta di un prodotto che non ha un costo eccessivo in rapporto alle funzioni che garantisce.

Da dispositivo mobile: Scaricando l’applicazione sullo smartphone, sul tablet o sul PC saprete sempre dove si trova il vostro cane e avrete anche un registro della cronologia.

 

Contro

Abbonamento: Necessario per farlo funzionare, si rinnova automaticamente senza avvisare chi lo ha attivato.

Batteria: Non ha una durata sufficiente a coprire un buon lasso di tempo, secondo alcuni acquirenti.

Acquista su Amazon.it (€49,99)

 

 

 

GPS per cani senza abbonamento

 

DOGTRACE X20

 

Se state pensando di acquistare un GPS per cani senza abbonamento, fate probabilmente la scelta più azzeccata per non dipendere da continui rinnovi. Considerate però che il costo non sarà uno dei più economici in circolazione, visto la complessità del kit che andrete a procurarvi.

Dogtrace propone proprio un set che include il trasmettitore, da porre sul collare del cane e un ricevitore palmare. Tramite i satelliti GPS il trasmettitore ottiene la posizione e la invia al ricevitore, per farvi sapere sempre dove si trova il vostro amico.

Grazie ad altre funzioni, potrete sapere se il cane oltrepassa un confine che avrete impostato e se è in movimento o fermo. La distanza massima alla quale può agire è di 20 chilometri ed è possibile controllare fino a nove cani con un solo ricevitore.

Arriva corredato di caricabatterie e di cintura con clip, dove potete posizionare il prodotto. C’è però chi non lo considera il miglior GPS per cani a causa dell’assenza di istruzioni in lingua italiana.

 

Pro

Set: Grazie al set che include trasmettitore e ricevitore sarà possibile sapere sempre dove è il vostro cane senza essere costretti a fare un abbonamento.

Funzioni: Tra quelle incluse c’è la possibilità di creare un recinto virtuale e sapere quando l’animale lo oltrepassa oppure capire se si muove o è fermo.

Versatile: Potrete controllare ben nove cani con un solo ricevitore, dunque una scelta intelligente per chi di lavoro è dog sitter.

Accessori: Tra quelli inclusi nella confezione c’è anche la cintura che permette di agganciare il ricevitore.

 

Contro

Costo: Questo è uno dei prodotti più cari in circolazione, per cui dovrete avere un buon budget a disposizione.

Istruzioni: Chi ha bisogno di qualche delucidazione in più non potrà contare su quelle in lingua italiana.

Acquista su Amazon.it (€439,99)

 

 

 

Collare GPS per cani

 

PetSafe Sportdog Tek 2.0

 

Appare una soluzione valida anche quella di PetSafe, che propone un collare GPS per cani tra i più evoluti del web. Questo elemento è un prodotto dotato di palmare, che permette di controllare esattamente la posizione del vostro animale.

Si tratta della versione Tek 2.0, che è compatibile con tutte le precedenti anche se è necessario aggiornarle tramite app, in quanto è richiesto un altro tipo di software. Il collare copre una distanza di circa 16 chilometri ed è impermeabile fino a circa otto metri, per cui potrete usarlo anche quando il cane gioca in acqua.

La ricarica della batteria avviene in sole quattro ore e l’autonomia è di circa 24 ore, per cui non dovrete preoccuparvi di ritrovarvela scarica se siete per molto tempo fuori casa. Un altro vantaggio è quello di poter controllare fino a ventuno collari differenti con un solo palmare.

Il prezzo da pagare è abbastanza alto, per cui non possiamo parlare di una delle offerte da cogliere al volo.

 

Pro

Funzionale: Il collare di Petsafe copre una distanza molto ampia, che raggiunge i 16 chilometri ed è impermeabile fino a circa otto metri.

Batteria: Ha una durata consistente, in quanto con una sola carica di quattro ore garantisce 24 ore di autonomia.

Compatibile: La versione qui presente è la Tek 2.0 ma è compatibile con tutte le precedenti, per cui potrete usarla anche su collari di altre serie.

 

Contro

Prezzo: Un prodotto così valido ha un costo abbastanza importante, che non è alla portata di tutte le tasche.

Acquista su Amazon.it (€259)

 

 

 

GPS per cani Garmin

 

Garmin Radio Collare K5

 

Il collare GPS per cani di Garmin è compatibile con tutti i ricevitori Atemos, 100 o 50, grazie ai quali può esplicare funzioni maggiori. Di base, copre una distanza di 10 Km ed è impermeabile fino a 10 metri sott’acqua, per cui potrà essere usato dal cane anche in condizioni di forte umidità o addirittura quando è a mollo.

In abbinamento ai ricevitori Atemos è possibile inviare al cane segnali acustici sotto forma di vibrazioni oppure visivi come delle luci che consentono di distinguere il cane al buio e a una distanza massima di 90 cm.

Pensato per i cani da caccia, l’animale deve avere una circonferenza del collo pari almeno a 24 cm per poterlo indossare comodamente. Buona la durata della batteria, che raggiunge le 40 ore, ma il prezzo di questo articolo è ancora troppo alto per chi cerca un prodotto a prezzi bassi.

 

Pro

Impermeabile: Il collare GPS di Garmin è resistente all’acqua e può essere immerso fino a 10 metri di profondità.

Funzioni: In abbinamento ai ricevitori Atemos può ricevere segnali acustici sotto forma di vibrazione oppure illuminarsi per rendere visibile l’animale anche quando è buio.

Batteria: Ha una durata molto consistente, compresa tra le 20 e le 40 ore, a seconda di quanto la si usa.

 

Contro

Costo: Il prezzo è molto alto e quindi questo articolo non è dedicato a chi ha prettamente intenzione di risparmiare.

Acquista su Amazon.it (€332,65)

 

 

 

GPS per cani Kippy

 

Kippy GPS Tracker e Activity

 

Il GPS per cani Kippy è uno dei modelli più venduti del web grazie al suo prezzo conveniente. Grazie alle sue caratteristiche può essere facilmente agganciato al collare e può anche essere scelto in uno dei colori disponibili, se tenete a mandare in giro il vostro animale con accessori coordinati.

Ha la funzione di tracker ovvero tiene traccia degli spostamenti del gatto o del cane, in modo da farvi sapere sempre in che posizione si trova. Tra le possibilità d’uso è molto gradita la creazione di un confine virtuale che, se l’animale oltrepassa, si viene subito avvertiti. Inoltre è anche possibile monitorare alcuni valori, come il consumo calorico o il sonno.

Potrete controllare tutto tramite l’app dedicata sia per Android, sia per iPhone, ma sarà necessario attivare un servizio in abbonamento, visto che il prodotto utilizza la connessione dati. Questo aspetto non soddisfa chi pensava di aver trovato qualcosa di nuovo.

 

Pro

Costo: Appare conveniente a chi vuole risparmiare il prezzo di questo semplice GPS tracker, che deve solo essere agganciato al collare.

Funzioni: Tra quelle più importanti ricordiamo il tracciamento dell’attività dell’animale e la creazione di un confine virtuale che, se oltrepassato, attiva un segnale.

Facile da usare: Basta installare l’apposita app sullo smartphone o sul tablet per controllare dove si trova il cane.

 

Contro

Abbonamento: Per utilizzare il prodotto è necessario attivare un servizio in abbonamento, che comporta una spesa maggiore di quanto avevano previsto alcuni utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Medaglietta GPS per cani

 

PetTouchID PMG-10BL

 

Uno dei prodotti che potrebbe soddisfare la vostra necessità di tenere d’occhio il vostro amico fedele è la medaglietta GPS per cani di PetTouchID. Il punto di forza di questo articolo è la semplicità d’uso, in quanto riporta sul retro un codice QR che può essere scansionato da qualsiasi smartphone.

Se il vostro cane si perde e qualcuno lo trova, basterà che scansioni il codice per inviare la posizione al vostro cellulare. Non avrete bisogno di alcuna applicazione, perché sarà sufficiente collegarla a un servizio Cloud online.

La medaglietta è rotonda e misura tra i 30 e i 35 mm, ha la cornice in lega di zinco ed è solida e robusta, per cui non rischia di rompersi. Alcuni utenti però non la consigliano per i cagnolini più esili, perché molto pesante per il loro collo.

Il prezzo basso ne fa la giusta scelta per chi non sa quale GPS per cani comprare tra quelli venduti online.

 

Pro

Facile da usare: Questa medaglietta riporta sul retro un codice QR che basterà scansionare da qualsiasi cellulare per inviare la posizione GPS al proprietario.

Senza app: Non sarà necessario installare un’applicazione sullo smartphone, in quanto è sufficiente collegare il prodotto a uno dei numerosi servizi Cloud.

Robusta: Ha un diametro incluso tra i 30 e i 35 mm e una cornice in zinco che ne impedisce la rottura in caso di caduta.

Prezzo: Alla portata di tutti, non comporta grosse rinunce per chi ha piccoli budget.

 

Contro

Peso: Molti utenti suggeriscono di non usarla con cani di piccola taglia, in quanto potrebbe essere troppo pesante per il loro collo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare GPS per cani Android

 

Minkoo LM200

 

Chi non vuole troppi oggetti con cui interagire troverà comodo il collare GPS per cani Android, che può essere gestito facilmente dallo smartphone. Se non sapete dove acquistare un modello simile, date un’occhiata al nostro link che vi reindirizza a quello di Minkoo.

Non richiede abbonamenti, ma basta inserire una scheda Nano SIM 2G e installare l’applicazione sul cellulare per tenere traccia degli spostamenti del vostro animale. Potrete creare un recinto virtuale, per essere avvisati quando il cane lo oltrepassa e visualizzare la cronologia dei suoi movimenti.

Il prodotto può essere gestito non solo dal cellulare ma anche dal tablet o dal PC, anche se mancano istruzioni dettagliate che facciano comprendere, a chi non è avvezzo alla tecnologia, come installarlo.

Per quanto concerne il prezzo, è conveniente anche perché il GPS è leggero e in morbido silicone resistente anche all’acqua, per cui destinato a durare a lungo.

 

Pro

Senza abbonamento: Il GPS di Minkoo non necessita di sottoscrizioni ad abbonamenti, ma solo di una scheda Nano SIM 2G da inserire al suo interno e che permette di gestirlo con un’applicazione.

Funzioni: Potrete creare un recinto virtuale o visualizzare la cronologia di tutti gli spostamenti del cane.

Da qualsiasi dispositivo: Non è compatibile solo con lo smartphone ma anche con qualsiasi altro device, come il tablet o il PC.

Materiale: Il GPS è in silicone morbido e leggero, impermeabile all’acqua e resistente all’umidità.

 

Contro

Istruzioni: Non sono molto dettagliate, per cui potreste avere bisogno di aiuto per capire come farlo funzionare se non siete esperti di tecnologia.

Acquista su Amazon.it (€40,51)

 

 

 

Mini GPS per cani

 

PUNTO 1 TKR1 GPS Pet

 

Concludiamo i nostri consigli per aiutarvi a capire come scegliere un buon GPS per cani con quello di Punto 1, un dispositivo piccolo e quindi facile da mettere al collare del vostro animale senza fargliene sentire il peso.

Basta inserire al suo interno una SIM dati, abilitata per il traffico dati e GPRS, che includa minimo 50 MB e 50 SMS al mese. In confezione non c’è solo il localizzatore ma anche un microfono che consente di registrare file audio attraverso la app da installare sul vostro device.

Utile anche per gli umani, include un pulsante SOS che può essere premuto per chiamare i numeri precedentemente impostati e mandare SMS per chiedere aiuto. Può essere usato esclusivamente all’esterno ma l’azienda ne raccomanda la scelta agli esperti, in quanto non è proprio semplicissimo da installare.

Anche se deve essere agganciato al collare, manca un sistema preimpostato, per cui spesso ci si deve arrangiare a trovare un metodo per non farlo cadere dal collare.

 

Pro

Con SIM: Per farlo funzionare basta inserire una SIM abilitata al traffico dati, che includa 50 MB e 50 SMS al mese.

Funzioni: Questo mini GPS per cani include anche un microfono che consente di effettuare registrazioni ambientali e un pulsante SOS da premere se si ha bisogno di aiuto.

 

Contro

Non alla portata di tutti: L’azienda ne raccomanda l’uso solo agli esperti, in quanto non è semplice da installare.

Sistema di aggancio: Manca una calamita o un sistema di aggancio, per cui si deve improvvisare un metodo alternativo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere i migliori GPS per cani

 

Utilizzare il GPS come metodo per sapere sempre dove si trova il proprio animale domestico vuol dire affidarsi a un elemento sicuro. Abbiamo riassunto i nostri consigli qui per aiutarvi a capire come individuare la migliore marca dal prezzo più conveniente.

 

 

Da interno o esterno?

Un aspetto da considerare tra i primi è certamente il luogo in cui dovrà essere utilizzato il GPS: in un ambiente chiuso o all’aperto? Tenendo conto di questo fattore potrete capire il raggio di copertura necessario, che potrà essere anche ristretto ai 10 metri se al chiuso ma dovrà essere molto più ampio all’aperto (almeno 25 metri).

Optare per un GPS con un limite contenuto, se fuori casa e lasciando il cane libero di muoversi, potrebbe comportare il perdere la traccia e quindi vanificare la spesa.

 

Misure e peso

La taglia dell’animale è anche un fattore di rilievo: il GPS deve infatti avere dimensioni giuste in rapporto a quelle del cane, che potrebbe infatti essere disturbato da un oggetto troppo grande. Il peso è un altro elemento di grande importanza: verificate che le recensioni degli altri utenti mettano l’accento sulla sua leggerezza.

Se il cane deve potersi muovere non può avere una zavorra che lo affatichi e gli renda odioso il collare. Prediligete quindi modelli fatti con materiali morbidi e poco pesanti, specialmente se il cane è cucciolo o se è di piccola taglia.

I GPS sotto forma di medaglia possono creare fastidio ai cagnolini mentre quelli in gomma o di dimensioni ridotte sono un aiuto per il padrone e non incidono sulla qualità della vita del fedele amico.

 

Collare semplice o kit?

Chi è solito confrontare i prezzi sa bene quanto sia differente il costo di un set che comprende ricevitore e GPS da quello che include solo il collare o solo il trasmettitore. Molto dipende dal tipo di gestione che desiderate e anche dalle funzioni che intendete sfruttare.

Un fattore da considerare è la connessione GPS, che deve essere immediata e non commettere errori che possono rischiare di farvi perdere di vista il cane. Se avete a disposizione un budget consistente potrete scegliere il set completo, che non comporterà spese aggiuntive, in quanto sfrutterà i ripetitori per farvi sapere sempre gli spostamenti dell’animale.

Questa scelta è opportuna quando avete intenzione di andare molto spesso in giro all’aperto con il vostro cane e anche quando intendete coprire grosse distanze. Chi ha una somma minore può invece optare per quelli che includono un abbonamento, ovvero permettono di usare in abbinamento una SIM con traffico dati.

Alcuni utenti considerano questa una soluzione più economica e affermano di preferirla alla spesa molto importante di un kit.

Un’altra soluzione può essere quella di scegliere il singolo collare con trasmettitore o solo il trasmettitore, che, molto spesso, permettono di usare un’applicazione su cellulare, tablet o PC per tenere d’occhio il cane.

La medaglietta è sicuramente il sistema più gettonato da chi non ha molto denaro da spendere: riporta sul retro un codice QR che può essere scansionato da chiunque per inviare al padrone la posizione esatta dell’animale smarrito.

 

Funzioni

Un modello base ha funzioni base, che possono includere la semplice ricezione del segnale o anche la cronologia di tutte le posizioni del cane. Tuttavia, investendo un po’ di denaro in più, è possibile usufruire anche di opzioni aggiuntive, come la creazione di un recinto virtuale, che non volete che il cane oltrepassi.

Se ciò accade, verrete avvertiti con un segnale o un SMS in modo da correre ai ripari. Inoltre potrete gestire con un solo ricevitore più collari, se avete tanti cani da portare a spasso.

Alcuni modelli, più articolati, hanno anche tasti dedicati che possono essere programmati e premuti in caso di richiesta di aiuto, così da contattare tutti i numeri che avete precedentemente impostato.

Altri permettono di inviare al cane dei segnali acustici o delle vibrazioni per riprenderlo, quando si allontana troppo, o includere un microfono per effettuare delle registrazioni ambientali.

 

 

La batteria

Gran parte dei GPS per cani venduti sul mercato ha in dotazione una batteria ricaricabile tramite cavo elettrico o computer. Chi ha intenzione di usare il prodotto per parecchie ore deve assicurarsi che la durata sia garantita, in modo da non ritrovarsi con l’oggetto scarico proprio quando serve.

Molto valide quelle che superano le 24 ore, anche se molto dipende da quali funzioni vengano utilizzate. Nella nostra classifica in alto potrete fare un confronto tra le opzioni che mettono a disposizione alcuni dei modelli più avanzati in commercio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa un GPS per cani?

La cifra varia abbastanza a seconda del sistema scelto: se preferite un prodotto completo, che includa ricevitore e trasmettitore, potreste arrivare anche a 500 euro. Bisogna considerare anche spese aggiuntive, come quelle per un abbonamento a una SIM da inserire nel prodotto, che è da sottoscrivere a parte.

Se potete accontentarvi del solo trasmettitore, da gestire direttamente dal cellulare, la spesa può scendere e attestarsi attorno ai 30/50 euro. Considerate anche di optare per un modello semplice da configurare se non siete esperti: quelli avanzati hanno infatti bisogno di un po’ di tempo in più per essere installati correttamente.

 

Per quali animali è utile il GPS?

Se avete deciso di acquistarne uno per il vostro cane, certamente il vostro animale non è dei più calmi e obbedienti. Il prodotto infatti è molto utile quando si tratta di tenere d’occhio amici ribelli e che non obbediscono agli ordini.

Il GPS è molto utile per i cani da caccia, che tendono a perdersi, o per quelli che sono soliti scappare.

 

Quanto costa un piano tariffario per il GPS per cani?

Se il GPS che avete scelto ha la necessità di una SIM con traffico dati, potreste avere la necessità di sottoscrivere un piano tariffario. Alcuni sono mensili e hanno un costo pari a una pizza, ma c’è anche la possibilità di optare per quello annuale, con un consistente risparmio.

Molto dipende anche dal tipo di servizio che desiderate ricevere, ovvero se la semplice localizzazione dell’animale o anche la cronologia di ogni posizione e una copertura di rete valida in tutto il mondo.

 

Il GPS per cani fa male al mio animale?

Si tratta di un dubbio lecito che ci si pone ogni volta che si considerano anche altri oggetti come il cellulare o il Wi-Fi. Partiamo con il dire che le emissioni possono sicuramente essere dannose, ma proprio per questo esistono parametri entro i quali si deve rientrare.

Il GPS per cani che andrete a scegliere deve essere corredato di certificato CE che ne attesti i valori bassi e, meglio ancora, se questi risultano poco nocivi anche in confronto ai parametri SAR utilizzati per l’essere umano.

In questo modo sarete sicuri di non danneggiare voi stessi e il vostro amico, ma solo di salvaguardare la sua incolumità quando si allontana abbastanza.

 

Il GPS per cani è pesante e affatica l’animale?

Fortunatamente i prodotti in commercio riportano solitamente misure e peso. In questo modo sarà facile capire se il modello che avete preso in considerazione può dare fastidio al vostro cane. Ogni razza è infatti un mondo a sé e quelli più piccoli possono avere difficoltà a sopportare un articolo troppo pesante.

Leggere le indicazioni ma anche le opinioni degli altri utenti può aiutarvi a capire se state facendo la scelta giusta, che non porterà il cane a odiare il collare.

 

 

 

Come utilizzare un GPS per cani

 

Il GPS per cani è una soluzione molto intelligente per stare tranquilli e sapere sempre dove è il proprio fedele amico. Se siete alle prime armi, potreste avere dubbi in merito alla sua funzionalità e alle sue caratteristiche: come usarlo nella maniera corretta?

Cerchiamo di aiutarvi a capire quali sono le sue potenzialità e come sfruttarle al meglio.

 

 

Come funziona

Se state pensando di acquistare un GPS per cani vorrete capire naturalmente quale sia il suo funzionamento. Può capitare infatti di fare una passeggiata con lui e lasciarlo libero: quante volte lo avete perso di vista e avete temuto il peggio? Questo oggetto può farvi stare tranquilli anche se è solito allontanarsi.

Gli elementi da procurarsi sono il collare con GPS (o il semplice dispositivo da collegare), un ricevitore o un cellulare che permetta di installare l’applicazione in dotazione. Solitamente il sistema non è difficile da utilizzare, sia che faccia riferimento a un abbonamento, sia che si voglia sfruttare tramite una app.

Collegandosi con i ripetitori può comunicare in tempo reale al dispositivo che usate come ricevente il punto esatto nel quale il cane si trova, in modo da non farvelo perdere. Molti modelli offrono opzioni aggiuntive, come la creazione di un recinto immaginario oltre il quale l’animale non può andare e, se lo oltrepassa, verrete avvisati.

Altri permettono di controllare la cronologia di tutti gli spostamenti, così da avere un punto di riferimento nel caso in cui si perda il segnale.

 

Quando è utile

Anche se molti GPS hanno un peso esiguo e quindi non infastidiscono l’animale che li porta addosso, potrebbero non sempre essere necessari. Evitare di sottoporre il cane a uno stress, seppur minimo, è importante: quando è il caso allora di utilizzare questo sistema?

Sicuramente è fondamentale se il cane è da caccia, dato che trascorrerete molto tempo all’aperto e non potrete tenerlo sempre d’occhio. Se il vostro amico è solito scappare, a maggior ragione dovrete provvedere e procurarvi un sistema in grado di farvelo sempre trovare.

Chi è sportivo e vuole andare a correre insieme a lui, potrebbe aver bisogno del GPS soprattutto se si tratta di una razza che tende ad allontanarsi o se l’animale è abbastanza ribelle. Insomma, considerate bene quali siano i pro e i contro di questo oggetto, prima di decidere se acquistarlo o meno.

 

 

L’importanza della batteria

Scegliere un prodotto con una batteria che duri a lungo, soprattutto in casi del genere, è di fondamentale importanza: rimanere senza significa vanificare la spesa e probabilmente rischiare di perdere per sempre il cane.

Testatela prima di decidere di allontanarvi un’intera giornata da casa: se verificate che la durata è tale da coprire anche le 24 ore, avete fatto la scelta giusta. Anche la copertura è da stabilire se valida o meno: non optate mai per un GPS che non copra almeno 25 Km, se avete intenzione di fare grandi escursioni fuori casa.

I dispositivi che possono essere immersi nell’acqua sono quelli da preferire se il cane è solito immergersi e volete recarvi in zone dove è prevista la pioggia o vicino al mare. Infine, se viaggiate spesso potreste avere bisogno di un GPS che garantisca un buon funzionamento in qualsiasi paese decidiate di andare.