Ultimo aggiornamento: 15.09.19

 

Nel 2019 nasce la linea Medipet, comoda per i vostri cuccioli e pratica per voi, che sostituisce il metodo tradizionale

 

Fino a non molto tempo fa, il collare elisabettiano rappresentava lo strumento post-operatorio più efficace per i propri amici a quattro zampe. Il classico imbuto, in diversi materiali, serve a tenere fermo il cane nel caso voglia inconsciamente farsi del male, grattandosi e leccandosi. 

Oggi, anche per questioni di utilità, accanto al metodo tradizionale, si è aggiunto un prodotto molto originale, una copri medicazione che avvolge il corpo del cane evitandogli fastidi e dolori.

 

Come è nata l’idea

La protagonista assoluta della nuova linea di medicazioni per cani è Keya, una vivace cagnolina trovata per caso dai suoi padroni e accolta amorevolmente in casa. Per tre anni, a causa di una sterilizzazione mal eseguita e mal curata nell’immediato, ha vissuto periodi di forti sofferenze dovuti alla formazione di una grossa ustione sulla sua schiena.

Il suo caso è quello più grave presentatosi ai medici negli ultimi tempi, ma non è stato il primo né l’ultimo ad essere notato da molti veterinari, che hanno cercato perciò di trovare una valida alternativa che alleviasse i dolori dei “pazienti”.

La priorità del nuovo marchio Medipet è quindi non solo quello di evitare che il cane possa rischiare di farsi male, leccandosi o grattandosi le ferite, ma anche di essere libero nei movimenti, cosa che il miglior collare elisabettiano non può comunque garantire al 100%, causando fastidi e limitazioni.

Questo comodo vestitino è stato pensato per adattarsi a tutti i tipi di corporatura, soprattutto anche nei casi in cui il vostro compagno sia particolarmente peloso, senza danneggiare il manto e facilissimo da indossare.

Tra le sue caratteristiche principali ha poi quella di essere idrorepellente, resistente all’acqua sia nel caso vogliate lavarlo, sia in caso di pioggia se vi trovate all’aperto, e antibatterico, elemento fondamentale per il cane che ha una ferita aperta di lunga guarigione.

 

 

Una copertura per ogni esigenza

Il problema principale che deve affrontare il padrone, dopo l’intervento del proprio cane, è il travaglio post-operatorio e tutto quello che comporta, a partire dal fatto che a causa del dolore e della ferita il peloso non riesce ad appoggiarsi bene e stare comodo.

Inoltre, le ferite, grandi o piccole che siano, durante i primi tempi devono essere tenute sotto controllo, perché spesso i cani vengono a contatto con la polvere, germi e batteri vari che possono creare facilmente infezione.

Il copri medicazione Medipet è stata perciò pensato per rispondere anche a questa evenienza: fasciando il corpo del cane come una seconda pelle, impedisce che sporco e altre componenti si infiltrino nella ferita e permette al cucciolo di riposarsi, mangiare e sdraiarsi senza alcun problema.

Ma non è tutto: i primi prototipi del prodotto, dopo vari tentativi, furono adattati alle ferite presenti sul dorso del cane, ma successivamente altri modelli sono stati creati per ogni evenienza, comprendendo anche l’addome per maschi e femmine. 

Da qui, dopo varie sperimentazioni, sono nate anche delle varianti che coprono lesioni molto estese e difficili da gestire con il solo collare elisabettiano, per cui il lavoro del vostro veterinario sarà del tutto sicuro e porterà ad una guarigione completa del cane.

Tutte le coperture Medipet sul dorso presentano un simbolo di segnalazione per coloro che vogliono avvicinarsi al cane: spesso in fase post operatoria, infatti, possono essere piuttosto aggressivi o assumere atteggiamenti di difesa, per cui è bene essere sempre cauti e tenere conto del pericolo.

 

Caratteristiche principali

La linea Medipet è stata fabbricata in due filoni distinti e specifici: quello con il marchio “Professional” e quello con la sigla “Basic”. In cosa consiste la differenza? In sostanza, la prima presenta tutte le caratteristiche sopra accennate con qualcosa in più. 

Creata con materiali più resistenti è innovativi, oltre ad essere idrorepellente è anche antimuffa, quindi duratura nel tempo anche se non la utilizzate e volete riporla in scatola, e antimicotica, ossia che combatte le formazioni di funghi patogeni e altri batteri, che potrebbero portare ulteriori disturbi al vostro cane.

La sigla “Basic” invece sta ad indicare un prodotto più leggero, in 100% cotone, che offre una barriera protettiva piuttosto solida contro polvere e sporcizia, seppure non del tutto completa.

E infatti le due categorie sono divise anche da una fascia di prezzo diversa: per il modello basic la spesa è tutto sommato contenuta e accessibile a tutti, con una protezione assicurata nel tempo, invece la linea “Professional”, come dice il nome, è già più costosa ma con numerosi vantaggi in più rispetto all’altra.

Noi consigliamo di compiere un acquisto consapevole anche in base alle condizioni del proprio cane: se la ferita è estesa e ci vuole tempo affinché guarisca adeguatamente, un modello più costoso ma con tutti i comfort giusti può essere l’ideale, altrimenti se il vostro amico a quattro zampe è già in fase di guarigione, potete preferire il tipo Basic.

 

 

Altri simpatici rimedi al classico collare

Non dovete per forza ricorrere ad uno strumento professionale ed estremo se il vostro cane è ormai quasi del tutto guarito, oppure al collare elisabettiano che potrebbe infastidirlo ulteriormente.

Ci sono dei piccoli e simpatici trucchi per tenere al sicuro il peloso senza causargli stress e malessere; uno di questi è quello di usare una vecchia camicia che non vi serve più. Per le ferite sul dorso o di entità minore è perfetta, perché permette di tenerle coperte senza che si infettino o risultino ancora “bagnate” dopo tempo.

Come fare? Infilate la camicia al rovescio, con la coda nella parte del collo e le zampe nelle due maniche corte e otterrete una comoda copertura. Unica cosa, ricordate di toglierla quando portate il cucciolo a fare i suoi bisogni.

Un’altra pratica alternativa, in questo caso se il cane ha delle ferite alle zampe, è quella di usare i calzini. Stretti al punto giusto e leggeri, possono all’occorrenza svolgere la funzione di una vera e propria fascia protettiva e resistente da far indossare al peloso al posto del solito collare.

State attenti a evitare che si sfili e tenetelo fermo con un elastico, nel caso cerchi di tirarli via per grattarsi o leccarsi i tagli.