Ultimo aggiornamento: 16.09.19

 

Scoprite qual è l’alimentazione corretta da far seguire al vostro amico a quattro zampe e quali sono le differenze tra cibo industriale e cibo fatto in casa.

 

Da un po’ di tempo a questa parte, è sorto un grosso dilemma tra gli amanti dei cani: infatti in molti si chiedono se sia meglio prediligere per loro il cibo preconfezionato industriale, oppure quello fatto in casa. Prima di dare una risposta al quesito, è importante capire bene qual è lo stile di vita dell’animale, in maniera da impostare un regime alimentare corretto e adatto al suo organismo.

 

Il miglior tipo di alimentazione per il vostro cane

È utile sapere che in Europa non esistono delle vere e proprie normative che regolamentano le tipologie di ingredienti, da utilizzare per la lavorazione industriale di mangimi per animali. Questa “libertà” consente, alle piccole e grandi aziende di pet food, di usare un’ampia gamma di sostanze per la preparazione dei loro prodotti. Ciò comunque non significa che non ci siano mangimi di buona qualità in commercio, soltanto che bisogna prestare molta attenzione a leggere l’etichetta di ogni prodotto, per accertarsi che nell’alimento non vi siano sostanze nocive per l’animale. Inoltre, vi suggeriamo di consultare sempre un veterinario di fiducia, il quale saprà consigliarvi il regime dietetico più adatto al vostro cane, in base al peso, la taglia, la razza e lo stile di vita che conduce. 

Una corretta alimentazione è rappresentata da una dieta completa che è in grado di fornire all’animale i nutrimenti indispensabili per mantenerlo in perfetta salute. Spesso, i veterinari consigliano le crocchette per cani (ecco la lista dei migliori prodotti) vendute online o nei negozi specializzati, purché siano di buona qualità, a maggior ragione se si tratta di cuccioli che devono crescere e sviluppare il sistema immunitario. Di solito, i cibi commerciali, risultano più completi e nutrienti rispetto a un’alimentazione di tipo casereccio. Questo perché gli alimenti preconfezionati contengono degli ingredienti ben bilanciati, che forniscono all’animale tutti i nutrimenti di cui ha bisogno. 

 

 

Il cibo industriale

A ogni modo, optare per un tipo di alimentazione casalinga o industriale, deve essere una scelta ben ponderata e non dettata da pubblicità o mode del momento. Ricordate che si tratta della salute del vostro cane e pertanto sono le sue esigenze a dover essere tenute in considerazione!

Detto ciò, se siete orientati verso un’alimentazione di tipo industriale, perché non avete abbastanza tempo a disposizione per cucinare al vostro amico fido, acquistate crocchette o cibo in scatola di buona qualità. Assicuratevi sempre di leggere bene le etichette sulle confezioni, in maniera da capire se gli ingredienti contenuti possono andare bene per la dieta dell’animale. Il tipo di alimentazione deve essere ben bilanciato e fornire tutti i nutrimenti necessari a mantenere in forma il cane. Evitate marche scadenti a buon prezzo, che possono solo nuocere al quadrupede o addirittura non piacergli. Ricordate che non è detto che delle buone crocchette o dei buoni bocconcini in umido, debbano costare per forza molto. Fatevi consigliare dal vostro veterinario o da chi ha già testato la qualità di certi cibi preconfezionati.

 

La dieta casalinga

Se decidete di mettervi ai fornelli per preparare dei deliziosi manicaretti ai vostri cani, non dimenticate che anche in questo caso non va trascurata la qualità degli ingredienti. Ovviamente non vi diciamo che dovrete cucinare filetti o tagli di carne molto pregiati, ma sicuramente non dovrete esagerare con pezzi troppo grassi o scarti di macelleria. Magari evitate di utilizzare troppo macinato, specialmente se l’animale è pigro e svolge poca attività fisica; una dieta eccessivamente ricca di lipidi, potrebbe affaticargli il fegato.

Optate per diversi tipi di carne, come il pollo, il tacchino, il manzo, il maiale e il pesce, cercando di variare quanto più possibile la dieta. Al contrario di quanto si possa pensare, la carne di suino è molto indicata per i cani che soffrono di intolleranze alimentari; non a caso, in commercio, esistono molte crocchette preparate con maiale, patate e piselli.

Per cucinare bene la carne, è consigliabile bollirla oppure cuocerla ai ferri. È estremamente importante non salarla e neanche condirla con olio o altre spezie, in quanto queste sono sostanze molto dannose per il cane. Per integrare il pasto proteico con delle vitamine, potete tranquillamente utilizzare delle verdure come: carote, zucchine, broccoli, ecc. Anche i cereali sono un nutriente fondamentale che non deve mancare nella dieta. Per quanto riguarda i carboidrati, potete cuocere sia pasta e sia riso; meglio se utilizzate l’acqua stessa delle verdure cotte in precedenza, perché ricca di sali minerali e vitamine). Se intendete preparare del riso, vi suggeriamo di optare per una qualità di chicco che contiene poco amido, oppure di scegliere il riso soffiato, che risulta più digeribile per l’animale.

 

 

Il veterinario raccomanda

A prescindere dal tipo di cibo che andrete a scegliere, vi ricordiamo che solo un bravo veterinario nutrizionista sarà in grado di consigliarvi un regime alimentare corretto per il vostro amico a quattro zampe. Egli infatti, si baserà sulla razza, sulla taglia, sull’età e su eventuali patologie dell’animale, prima di assegnare qualsiasi dieta. Successivamente dovrete essere bravi voi a rispettare la tabella nutrizionale e a far seguire una corretta alimentazione al vostro amico peloso. In questo modo manterrete l’animale in perfetta salute e lo farete vivere a lungo.