Ultimo aggiornamento: 01.12.20

 

Educare il proprio amico a quattro zampe non è un’impresa semplice, infatti spesso si commettono molti errori. Ecco alcune cose da evitare assolutamente.

 

Addestrare Fido può rivelarsi un’impresa ardua se non sapete come impostare correttamente un programma di educazione, soprattutto se siete dei principianti. L’addestramento è una cosa seria e spesso, a causa dell’inesperienza, si commettono diversi errori, che possono portare a risultati controproducenti e di fatto a non educare il cane nel modo giusto.

Ogni proprietario, dovrebbe essere responsabile del proprio amico a quattro zampe, amorevole nei suoi confronti e dovrebbe sapere impartire all’animale una buona educazione, finalizzata a ottenere un corretto comportamento con gli altri quadrupedi e con le altre persone.

Questo articolo è dedicato soprattutto a coloro che hanno adottato un cane per la prima volta e che non sanno come educarlo in maniera corretta. Pertanto, se vi rispecchiate in tale descrizione, abbiate cura di non commettere i seguenti errori in fase di addestramento.

 

Trascurare la socializzazione di Fido

Impedire al cane di socializzare con altre persone può rivelarsi un errore gravissimo e può creare dei problemi comportamentali nell’animale.

Innanzitutto è bene sapere che la socializzazione è un elemento chiave nel processo di sviluppo emotivo del nostro amico a quattro zampe, noto anche come “imprinting”.

Tale fase ha inizio fin da piccolo, quando i primi contatti di Fido sono con la sua mamma e con gli altri fratelli o sorelle della cucciolata. Dopo lo svezzamento e la separazione dalla madre, è importante che l’animale continui ad avere dei contatti con delle persone o con altri animali domestici, in modo da non arrestare il processo di socializzazione del quadrupede e per non creare traumi. Ciò aiuterà il cane a crescere in modo sano sia livello emotivo e sia a livello mentale.

Una volta che Fido entra nella sua nuova casa, è necessario consentire al cucciolo di continuare a rapportarsi con altre persone e altri suoi simili (con le dovute accortezze), sia dentro e sia fuori casa. Ricordate che un cane che è capace di socializzare, è un animale mentalmente sano ed equilibrato, pertanto risulterà più semplice addestrarlo.

Non premiare Fido

Quando il nostro amico peloso si comporta bene o esegue un vostro ordine senza battere ciglio, è un grave errore non premiare il suo comportamento. La ricompensa è uno strumento strettamente legato all’addestramento e può rivelarsi indispensabile durante il processo educativo di un cane.

Ogni volta che Fido viene premiato dopo aver eseguito correttamente un ordine, il quadrupede apprende qualcosa e associa quella determinata azione alla ricompensa; in questo modo l’animale capisce cosa può fare e cosa non deve fare per ricevere un gustoso bocconcino o un’amorevole carezza.

Scartando a priori tale strumento d’insegnamento, il processo di addestramento si rivelerà pressoché impossibile da effettuare.

 

Ignorare un comportamento scorretto di Fido

Molti proprietari di cani, per paura di punire il proprio amico a quattro zampe quando questo fa qualcosa di scorretto, sono disposti a ignorare la cattiva azione dell’animale. È il caso di dire: “Niente di più sbagliato!”.

Un cane ha bisogno di disciplina, anche se ciò non deve comportare necessariamente una punizione corporale o una strigliata di capo. Le cose devono essere insegnate all’animale nel modo giusto, senza provocargli dei traumi emotivi.

Dovete essere fermi ma affettuosi nello stesso tempo e far capire al quadrupede chi è che comanda, sempre nel pieno rispetto dell’animale. Giocate molto sull’espressività del volto oltre che sull’impostazione dei toni, così Fido imparerà a distinguere che cosa può fare e che cosa non deve fare.

 

Essere incostanti e confusi nell’addestramento di Fido

Educare bene un cane è un’operazione che potrebbe richiedere molto tempo e diverse sessioni di addestramento. Fido potrebbe non imparare subito a eseguire un ordine, pertanto chi ha poca pazienza potrebbe gettare subito la spugna.

Questo è un atteggiamento sbagliato da adottare, in quanto un addestramento incostante e poco chiaro, potrebbe peggiorare le cattive abitudini dell’animale o addirittura confondergli le idee.

Se per esempio voi impartite un ordine all’animale e un altro membro della famiglia dà un ordine diverso dal vostro, Fido potrebbe non apprendere nulla e a quel punto deciderà di comportarsi come vuole, senza alcuna disciplina.

È fondamentale che sia una persona sola a effettuare l’addestramento in modo corretto e costante, al fine di ottenere il miglior risultato possibile.

  

Non ascoltare e non comprendere Fido

La capacità di comprendere il linguaggio del proprio amico a quattro zampe, è una componente fondamentale nell’addestramento di un cane. È necessario imparare a capire i movimenti del corpo e i versi dell’animale, per riuscire a interpretare ciò che il quadrupede intende comunicarci. 

Se il cane è inquieto e abbaia spesso, il primo pensiero non deve essere quello di andare alla ricerca del collare antiabbaio più venduto per farlo stare zitto e non disturbare il vicinato. Al contrario, è importante capire perché Fido si comporta così. 

Se siete in grado di comprendere il suo linguaggio, potrete capire perché l’animale è ansioso, nervoso o semplicemente eccitato per qualcosa. Evitate di umanizzarlo troppo ovvero di trattarlo il tutto e per tutto come una persona. 

Un eccesso di umanizzazione nei confronti dell’animale, non farà altro che annullare la sua vera personalità. Trattate Fido con tutto l’amore e il rispetto del mondo ma fate attenzione a tenere sempre distinti i ruoli e a non superare certi limiti.

Permettere a Fido di impigrirsi

L’esercizio fisico è un aspetto molto importante per mantenere Fido in buona salute fisica e mentale. Un cane allenato è un animale sano e più predisposto all’apprendimento. Controllate sempre che la sua dieta sia genuina ed equilibrata e rapportate le razioni di cibo al reale fabbisogno nutrizionale giornaliero del quadrupede.

Non consentite all’animale di impigrirsi e di mangiare più del dovuto oppure ne andrà di mezzo la sua salute. Se metterete in pratica tutti questi buoni consigli, tutto andrà per il verso giusto e potrete godervi una vita felice in compagnia del vostro amico a quattro zampe.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments