Ultimo aggiornamento: 15.12.19

 

Ricette utili su come preparare e utilizzare degli efficaci antiparassitari naturali per la cura delle vostre piante.   

 

Se le vostre piante hanno bisogno di essere protette da insetti e microrganismi dannosi, non è necessario ricorrere a prodotti chimici industriali, in quanto è possibile realizzare degli antiparassitari fai da te usando ingredienti comuni facilmente reperibili in commercio.

Tra le sostanze naturali che svolgono un’efficace azione antiparassitaria, troviamo per esempio il bicarbonato, l’olio di neem, il macerato d’ortica, il macerato di tabacco e molte altre ancora.

Vediamo insieme qualche ricetta naturale utile per salvaguardare i nostri amici vegetali.

 

1 – Antiparassitario al bicarbonato

Il bicarbonato è un perfetto alleato per sterminare gran parte dei parassiti delle piante. Trattandosi di una sostanza innocua e naturale al 100%, vi suggeriamo di utilizzarla non tanto per la cura quanto per la prevenzione.

Per realizzare la soluzione, prendete un cucchiaino di bicarbonato e tre cucchiai d’olio d’oliva. Mescolate bene i due ingredienti e versate il preparato in una tazza piena d’acqua. Miscelate il tutto e versate il composto in un nebulizzatore.

Spruzzate l’antiparassitario ottenuto sulla pianta, facendo attenzione a non nebulizzare la soluzione direttamente su fiori o frutti. Ripetete l’operazione ogni 20 giorni, così da ottenere una protezione preventiva duratura.

 

 

2 – Antiparassitario al tabacco

Un altro metodo efficace contro i parassiti è una soluzione al macerato di tabacco. Per realizzarla prendete il quantitativo di tabacco di tre o quattro sigarette e lasciatelo macerare per due giorni in 500 ml d’acqua. Successivamente filtrate la soluzione per eliminare tutti i residui del macerato e versatela in un nebulizzatore spray. Spruzzate l’insetticida direttamente sulle piante da trattare.

Questo metodo risulta efficace come repellente generico per allontanare diversi tipi di parassiti dalle foglie dei vegetali.

 

3 – Antiparassitario contro insetti, vermi e pidocchi delle piante

Un ottimo antiparassitario naturale per le piante può essere ricavato dall’olio di neem, un estratto dell’albero denominato “Azadirachta indica”. Questa sostanza è molto utilizzata nell’ambito dell’agricoltura biologica, perché è efficace contro tutti i parassiti che si nutrono di foglie e di linfa; inoltre combatte diversi insetti come mosche bianche, cavallette, acari, afidi, ecc.

L’olio di neem risulta valido anche per debellare e prevenire molte malattie quali: l’oidio, la muffa nera, la botrite, ecc.

 

4 – Antiparassitario contro le malattie fungine

Se volete prevenire e combattere le malattie fungine che attaccano le vostre piante, il bicarbonato di sodio è un’ottima soluzione al problema. Per ottenere l’antiparassitario (ecco i migliori modelli), sciogliete un cucchiaio di bicarbonato per ogni litro d’acqua e irrorate il terreno attorno alla coltivazione con la miscela ottenuta.

 

5 – Antiparassitario al piretro

Molti antiparassitari venduti online e nei negozi specializzati, hanno un ampio spettro d’azione. Tuttavia tali insetticidi chimici sono pericolosi e nocivi sia per l’uomo e sia per l’ambiente.

Se desiderate proteggere le vostre piante e coltivazioni in modo naturale, potreste utilizzare il piretro, indicato anche per debellare infestazioni molto estese.

Il piretro è una pianta che grazie al principio attivo della piretrina, risulta altamente efficace contro la maggior parte dei parassiti che attaccano orti e giardini.

Si tratta di un potente rimedio naturale che è capace di contrastare: cimici, mosche bianche e comuni, pidocchi delle piante, forbicine, zanzare, cicaline, coleotteri, miridi e molti altri insetti.

Sul mercato è possibile trovare diversi antiparassitari a base di piretro, venduti in formato spray, soluzioni liquide o in polvere.

Molte persone sbagliano la modalità d’uso di questo prodotto e di conseguenza non ottengono il risultato sperato. Ciò avviene perché la piretrina è una sostanza fotosensibile che perde le sue proprietà se esposta alla luce diretta del sole.

Pertanto, tutti gli insetticidi (specialmente quelli liquidi) che contengono questo ingrediente, devono essere necessariamente utilizzati nel tardo pomeriggio e in assenza di sole. Chiaramente nelle zone ombreggiate può essere usato in qualsiasi momento.

Soltanto seguendo le suddette modalità la piretrina riesce ad agire efficacemente e a sterminare tutti i parassiti.

 

6 – Antiparassitario all’ortica

Per ottenere un altro buon antiparassitario naturale, prendete 500 g di ortiche essiccate o 1 kg di ortiche fresche e fatele macerare per quattro giorni in 10 l d’acqua. Prima di fare ciò, ricordate di rimuovere le radici e lasciatele macerare a parte in acqua bollente.

Filtrate i liquidi ottenuti dalla macerazione e riempite dei nebulizzatori spray. In questo modo potrete spruzzare l’antiparassitario direttamente sulle piante da trattare.

 

 

Prendersi cura delle piante in modo naturale

Purtroppo orti, giardini e grandi coltivazioni sono spesso prede facili dei parassiti, che danneggiano gravemente e a volte irreparabilmente le piante. Per evitare che tutto ciò avvenga prendetevi cura dei vostri vegetali seguendo alcuni dei consigli che vi abbiamo dato.

Come abbiamo visto, Madre Natura ci dà la possibilità di proteggere le nostre piantagioni con degli ingredienti che lei stessa ci fornisce, senza ricorrere necessariamente a prodotti chimici industriali.

In questo modo salvaguarderemo la nostra salute e quella dell’ambiente e il pianeta ce ne sarà grato.