Ultimo aggiornamento: 02.03.21

 

Agile e forte, il Cane Corso è un animale affascinante, parente del Mastino Napoletano: approfondiamo la storia e le caratteristiche di questo esemplare

 

A vedersi non si direbbe, eppure il Cane Corso discende dal canis pugnacis, un esemplare che è anche il progenitore del Mastino Napoletano. Molto forte sin dai tempi antichi, era usato dai Romani come cane da guerra o anche per sorvegliare le greggi.

Per questa ragione, ancora oggi, mantiene questa indole, dimostrandosi un valido animale per lavori del genere. Ma da dove deriva il suo nome? Ci sono interpretazioni controverse in merito: “corso” potrebbe tanto essere una parola celtica, nella quale significa “possente”, oppure latina, quindi imparentata con “cohors”, che vuol dire “guardiano”.

Allevato solitamente nell’Italia meridionale, ha avuto il riconoscimento da parte della FCI come razza solo nel 1996: questo esemplare ha trovato da allora impiego un po’ dappertutto, anche come cane poliziotto, ma soprattutto come cane pastore o da caccia, visto che ama lavorare in branco. 

Aspetto e carattere

Se avete a disposizione una o più serre da giardino ma anche un cucciolo di Cane Corso, non dovrete temere che possa rovinare le vostre piante, visto che si tratta di un esemplare molto calmo e tranquillo.

Noto anche come “alano italiano”, perché nasce proprio nel nostro paese, è apprezzato anche all’estero, soprattutto da chi ha bisogno di un animale sportivo e vivace. Grande e forte, raggiunge i 68 cm di garrese nel maschio e i 64 cm nella femmina, inoltre il peso massimo può essere anche di 50 kg.

Le caratteristiche fisiche sono solitamente le rughe sulla fronte e l’arco sopraccigliare molto accentuato, mentre la testa è ampia ed è sormontata da orecchie triangolari. Come accadeva spesso per l’alano anche al Cane Corso italiano venivano tagliate insieme alla coda, pratica che, fortunatamente, ora non è legale.

Il pelo è solitamente molto folto ma non ha un sottopelo imponente; i colori ammessi sono vari, quindi potrete tanto trovare un Cane Corso nero, fulvo, rosso, grigio, ma anche tigrato, con diverse tonalità.

Quelli non accettati, invece, possono essere, per esempio, il Cane Corso grigio o nero focato con tigrature, il marrone e il fulvo senza maschera. Per quanto concerne il suo carattere, questo esemplare, come avviene per tutte le razze di cani, se ha ricevuto una buona educazione, ha molti pregi, in quanto si tratta di un animale intelligente che impara in fretta.

Si tratta di esemplari che amano giocare e che sono leali e molto socievoli con i bambini. Allo stesso tempo, però, il carattere del Cane Corso è tale da renderlo un perfetto guardiano, quindi non tollera estranei, siano essi umani o animali. Fedele con la sua famiglia, ignora gli altri fino a quando non costituiscono un pericolo per le persone che ama. 

Un occhio all’educazione

Se volete poter scegliere il vostro tra i cuccioli di cane presenti in un allevamento, dovete assicurarvi che quello a cui fate riferimento sia accreditato, perché l’animale deve essere educato nel modo giusto: se ciò non avvenisse, sarebbe alquanto difficile da controllare e quindi anche da tenere a bada.

Se, invece, volete provvedere da soli alla sua educazione, dovrete fare riferimento a personale esperto, che vi aiuti a capire come diventare un buon capobranco e quindi farvi rispettare e ascoltare dall’animale che avete preso in custodia.

Un altro aspetto da valutare è poi la socializzazione dei Cani Corso, visto che devono essere abituati sin da subito al contatto con gli altri. In ogni caso, è necessario ricordare che questo esemplare non può restare fermo a lungo, in quanto è un animale da lavoro, quindi dovrà essere coinvolto nelle attività del suo padrone.

 

La salute

Quando il vostro amico sarà diventato un po’ più grande, probabilmente avrete bisogno di una rampa per cani per aiutarlo a salire nell’auto, quando volete portarlo con voi: come accade infatti anche per altri animali, uno dei problemi che tende a sviluppare è la displasia dell’anca. 

Per prevenire, però, questa malattia, considerando che il prezzo di uno di questi animali è di circa 1000 euro, è opportuno non fargli salire spesso le scale, se hanno un peso importante , e non fargli fare troppi salti. 

Un altro problema di salute che un Cane Corso può incontrare è quello di soffrire di patologie cardiache, ma ci sono anche esemplari con fastidi agli occhi: è importante per questo farlo seguire sempre da un veterinario e soprattutto stare attenti quando ha qualche difficoltà a respirare o quando è visibile che non si senta bene.

D’altra parte, ciò che è necessario curare in primis è la sua alimentazione, che deve essere ricca di proteine, in quanto la loro carenza non farebbe altro che causare una crescita troppo veloce e senza una buona protezione per le articolazioni.

Per questa ragione dovrete assicurarvi che ci sia un buon apporto di carne ed evitare invece i cereali; proprio per la displasia dell’anca, invece, è bene non nutrirlo in maniera eccessiva, quindi stabilite la quantità giornaliera di cibo, inserendo anche qualche snack.

Fare riferimento a un allevatore o ai consigli del veterinario su quali crocchette scegliere, sia il vostro un Cane Corso tigrato, nero o fulvo: solo in questo modo lo crescerete in salute e preverrete tutte le possibili patologie di questa razza.

 

Le nostre raccomandazioni

Come abbiamo già accennato, è bene rivolgersi a un allevamento riconosciuto, per evitare non solo che il cane abbia difetti genetici, ma anche che possa, con il tempo, soffrire a causa delle malattie che andrà a ereditare.

Ricordate inoltre di avere cura del pelo del vostro cane, lavandolo con shampoo apposito per animali, e di non fargli soffrire la solitudine, visto che avrà nei vostri confronti un affetto smisurato. Se non siete disposti a seguire questi step, meglio che rinunciate a un animale che ha bisogno di un bel po’ di considerazione. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments