Ultimo aggiornamento: 02.03.21

 

Il pastore australiano è un cane che si sta diffondendo sempre di più in Italia: scoprite con noi le sue caratteristiche e perché piace tanto

 

Tra gli esemplari canini più belli c’è sicuramente questo: l’australian shepherd è un cane di dimensioni medie, molto intelligente e in grado di svolgere non solo le attività per le quali è stato allevato.

Vediamo insieme tutto ciò che lo contraddistingue e che lo rende tanto speciale e amato anche nel nostro paese.

 

Aspetto

Nato come guida per mandrie e greggi, il cane pastore australiano non ha solo una spiccata propensione proprio per il movimento ma anche un corpo molto snello e muscoloso, capace di scatti repentini.

Il garrese ha un’altezza che va dai 51 ai 58 cm per quanto concerne gli esemplari maschi, mentre le femmine si attestano tra i 46 e i 53 cm. Il peso massimo che possono raggiungere è invece di 22 kg. 

Dal fisico robusto, non è però rozzo, visto che la testa è a cupola ed è profonda quanto lunga, ma è ben proporzionata al corpo, armonioso e ben strutturato: non si può certo dire che il cane australiano non sia un bell’animale!

Ha orecchie triangolari che si inclinano quando è molto attento e un morso con chiusura a forbice. Alcuni esemplari di questa razza hanno la cosiddetta coda del troncone congenito, cioè la NBT (bobtail naturale).

Il mantello è liscio e presenta qua e là qualche onda, mentre il sottopelo è molto fitto, per cui questo animale può resistere con forza al freddo o al cattivo tempo. I maschi hanno criniera e collo più ricchi di pelo rispetto alle femmine, mentre in entrambi i sessi quello presente su testa, esterno orecchie, sotto i garretti e sugli arti è liscio e corto.

Per quanto riguarda i colori del mantello, ce ne sono davvero molti. In realtà, quelli base sono quattro, ma possono combinarsi in maniera differente tanto da raggiungere ben 16 sfumature. I classici sono: nero, rosso, blue merle (cioè nero con venature e grigio dominante) e pastore australiano red merle (cioè rosso con venature oppure marrone e rosso oppure ancora beige dominante).

Da questi quattro, che come dicevamo sono la base, derivano le 16 sfumature, che sono le seguenti:

♦ self black

♦ black and tan

♦ black bicolor

♦ black tricolor

♦ self blue merle

pastore australiano blue merle and tan

♦ blue merle and white

♦ blue merle w/white and tan

♦ self red

♦ red and tan

♦ red bicolor

♦ red tricolor

♦ self red merle

♦ red merle and tan

♦ red merle and white

♦ red merle w/white and tan

Per quanto concerne parti come le orecchie, sono solitamente dominati da colori che non siano il bianco. Infatti lo standard ammette sfumature di questa tonalità, ma non ci deve mai essere la predominanza di questo elemento.
Il colore degli occhi può essere marrone, ambrato, blu anche in combinazione, con marmorizzazione e punteggiature.


Carattere e comportamento

Analizziamo il carattere del pastore australiano: si tratta di un animale con un grande istinto di protezione, una notevole resistenza fisica e un temperamento forte, tanto da essere un perfetto cane da lavoro e anche di protezione per la famiglia.
A differenza di altri esemplari, che sono più giocherelloni, il cane pastore adora impegnarsi in ogni nuova sfida che gli viene proposta, visto che è anche un essere molto docile. Non solo, in quanto questo animale ha proprio il piacere di applicarsi per fare felici i componenti della sua famiglia, che quindi possono invitarlo anche a eseguire giochi di intelligenza.
Si tratta di un cane che ha una grande capacità di apprendimento ma anche un bel carattere, nel senso che è indipendente. Per questa ragione è bene addestrare il pastore australiano sin da cucciolo, in quanto può apprendere velocemente tanto le cose giuste quanto quelle sbagliate.
Bisogna armarsi di buona pazienza ma anche e soprattutto di grande fermezza, se volete che vi rispetti. In ogni caso, questo animale è perfetto a contatto con i bambini, per cui potrete prenderne uno anche per vostro figlio.
Certo, a volte dovrete calmarne i bollenti spiriti con un cancelletto per cani, ma siamo sicuri che questo ostacolo riuscirà a trattenerne l’entusiasmo?

Allevamento

Il motivo per il quale il pastore australiano viene allevato ancora oggi è quello di essere un bravo cane pastore o un cane per la famiglia. Per questa ragione, ci sono due diverse linee che vengono seguite nell’educare questi esseri: una che tende a incoraggiare proprio l’istinto da pastore e l’altra che invece tende a farne un esemplare più equilibrato, adatto alla vita di casa.
Dobbiamo porre l’accento anche sul prezzo: non si deve essere tratti in inganno da qualche offerta o da qualcuno che propone l’acquisto di un cane del genere per una cifra esigua. Ci sono infatti delle occasioni, che però comportano l’acquisto di un esemplare proveniente da un allevamento di massa, che non mette di certo alcuna importanza nella salute del cane.
Spesso, infatti, questi pastori sono malati e non hanno tutti i documenti in regola: state quindi comprando un cane che vedrete soffrire e poi morire, tutto per risparmiare. Se ultimamente c’è stata una grande diffusione di queste problematiche, è proprio per la quantità di allevamenti intensivi, che si è sempre più diffusa.
Le malattie di questa razza sono di solito la displasia del gomito e dell’anca, la cataratta, l’occlusione dentale e l’epilessia: capite bene che è più opportuno rivolgersi a personale qualificato, sia che vogliate un esemplare del genere, sia un pastore americano nano.
Questa accortezza si deve avere in ogni caso, anche per poter salvaguardare una corretta propagazione della specie, che rischia anche di estinguersi se non perpetuata in maniera corretta.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments