Ultimo aggiornamento: 20.06.21

 

Vediamo insieme quali sono le possibilità e i costi di realizzazione di una cuccia per il cane fai da te, e in che termini può risultare vantaggiosa oppure no.

 

Il cane è il miglior amico dell’uomo, chiunque ne possieda uno potrà confermare senza indugi questa affermazione. Storicamente parlando, i cani sono stati tra i primi e più diffusi animali domestici al mondo; la relazione che si è instaurata tra questi animali e gli esseri umani nel corso dei secoli, infatti, è sempre stata di reciproca utilità. Anche al giorno d’oggi, come in passato, i cani continuano a essere d’aiuto per attività come la caccia, la ricerca e il soccorso. Grazie alla costante evoluzione in ambito medico e scientifico, inoltre, sono stati ufficialmente riconosciuti i benefici apportati in ambito terapeutico dalla presenza o dall’interazione con i cani.

Dato il profondo legame affettivo che ci unisce ai nostri amici a quattro zampe, l’esigenza di prendersi cura di loro e cercare di fare il possibile per garantirgli il massimo del comfort oltre alle cure e all’affetto di cui necessitano, è del tutto normale. Costruire una cuccia per cani è uno dei gesti d’affetto più spontanei che i possessori di cani possono manifestare per il proprio animale domestico, soprattutto chi ha la fortuna di possedere un piccolo giardino e quindi ha l’opportunità di poter tenere il proprio cane in uno spazio più ampio e consono alle sue esigenze.

 

Cosa offre il mercato

Ovviamente il mercato offre una vasta gamma di cucce per cani già pronte all’uso, oppure vendute in kit da assemblare; in commercio ne esistono di tutti i tipi infatti, c’è la cuccia per cani grandi e quella per cani piccoli, e possono essere fatte con materiali diversi, come la cuccia in legno, quella in materiale plastico o perfino la cuccia in cemento.

Poi ci sono le varianti progettate con caratteristiche e dimensioni specifiche in base alla razza del cane a cui sono destinate, quindi si può scegliere tra la cuccia per labrador, la cuccia per chihuahua o quella per pastore tedesco, per esempio, inoltre sono addirittura disponibili dei modelli personalizzati, come la cuccia per cani con veranda oppure la cuccia doppia per cani.

 

Quanto costa una cuccia per cani

Per avere un’idea di quanto si possa arrivare a spendere per una cuccia per cani bisogna prima di tutto distinguere queste ultime in due categorie distinte: quelle da interno e quelle da esterno. I prezzi delle cucce per cani da interno possono oscillare da un minimo di 15 euro, per i modelli più economici realizzati in plastica, fino ai 90-100 euro circa dei modelli più elaborati, realizzati con tessuti e imbottiture di alta qualità.

Le più richieste sono invece le cucce per cani da esterno; in questa categoria i prezzi tendono a essere più alti ovviamente, ma si possono comunque trovare prodotti di discreta qualità a un costo relativamente economico. I prezzi vanno dai 35 ai 500 euro circa o anche di più, a seconda dei materiali di fabbricazione, della qualità e delle caratteristiche.

Le più costose sono le cucce per cani da esterno coibentate che, oltre a offrire riparo, sono in grado di mantenere la temperatura interna a valori accettabili in caso di condizioni climatiche estreme. Questa premessa riguardante il prezzo e le cucce già pronte non serve a dissuadere chi è intenzionato a realizzarne una con i propri mezzi, ma è soltanto indicativa del fatto che non bisogna considerarla un’alternativa più vantaggiosa dal punto di vista economico. La realizzazione di una cuccia fai da te non è un’opzione da scartare quindi, ma neanche da adottare a occhi chiusi, e proseguendo nella lettura capiremo facilmente il perché.

La cuccia per cani fai da te

Di solito la molla principale che spinge a valutare un’opzione del genere è quella economica; in molti pensano che realizzare la cuccia da soli, magari con materiali di recupero, possa comportare una spesa minore rispetto all’acquisto di una già fatta, ma questa cosa è vera solo fino a un certo punto. I più avvantaggiati in questo genere di impresa, infatti, sono gli hobbisti e gli appassionati di bricolage più esperti, i quali dispongono sia dell’opportunità di accedere più facilmente a materiali di recupero o scarti di lavorazione sia delle attrezzature necessarie alla loro lavorazione.

Indipendentemente dal tipo di materiale con cui si ha intenzione di realizzare la cuccia, infatti, occorrono gli elettroutensili da taglio per sagomare i vari pezzi, una levigatrice per rifinirli e altre attrezzature ancora, nonché la giusta padronanza nell’usarle.

 

Il progetto, i materiali e i costi dell’operazione

Prima di tutto è importante partire da un’idea ben precisa; se si ha l’intenzione di costruire una cuccia per cani, infatti, bisogna disegnare un progetto preliminare che permetta di calcolare la quantità di materiale necessario e fare così una stima approssimativa dei costi. Il progetto può essere disegnato secondo le proprie idee oppure può essere scaricato da internet, l’importante è che sia ben fatto dal punto di vista tecnico, cioè che riporti misure precise e includa, nei termini del possibile, il numero di viti e minuterie metalliche necessarie all’assemblaggio.

Lo schema della cuccia, inoltre, deve tenere conto del tipo di materiale da utilizzare; sotto questo aspetto la scelta è ampia e dipende soprattutto dalle esigenze personali e dal budget a disposizione. La cuccia può essere infatti realizzata in materiale plastico, metallico o composito, in legno o in muratura; se l’esigenza è quella di mantenere bassi i costi di realizzazione, per esempio, la soluzione ideale è adoperare il legno dei pallet, che è solido, resistente e può essere acquistato in grandi quantità a basso costo, se non addirittura recuperato a costo zero.

I bancali usati, infatti, possono essere raccolti presso qualsiasi magazzino o centro commerciale, se questi concedono la disponibilità, oppure possono acquistati a prezzi che vanno dai 2 ai 10 euro per unità a seconda delle dimensioni e delle condizioni.

La spesa incrementa nel caso in cui si abbia intenzione di realizzare una cuccia coibentata, bisogna aggiungere l’acquisto dei pannelli alla spesa complessiva; tenendo in conto una cuccia di medie dimensioni, quindi, il costo dei pannelli può variare dai 30 ai 50 euro in base alla loro tipologia. Anche se la cuccia non viene coibentata, inoltre, è necessario dotarla di un tetto impermeabile e quindi bisogna considerare una spesa dai 30 ai 40 euro per acquistare la guaina bituminosa o le tegole canadesi.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments