Ultimo aggiornamento: 15.12.19

 

Igienizzare accuratamente gli spazi del proprio cane, è fondamentale per il suo benessere e per quello di chi vive in casa.

 

Mantenere cuccia e lettiera sempre pulite è un fattore estremamente importante per il benessere del vostro amico a quattro zampe. La cuccia per esempio, è un luogo dove il cane trova rifugio e dove ama dormire o schiacciare un pisolino pomeridiano in santa pace. Pertanto è necessario gestire questa zona con molta cura, al fine di offrire all’animale un’area accogliente, pulita e sicura. Stesso discorso vale per la lettiera, dove il quadrupede espleta i suoi bisogni. Anche in questo caso l’igiene deve essere messa al primo posto, onde evitare la diffusione di cattivi odori o la proliferazione di batteri e parassiti.

Tutti questi spazi devono essere governati regolarmente, rispettando le esigenze del cane e di tutti coloro che condividono l’abitazione.

Di seguito troverete dei suggerimenti utili su come pulire bene cuccia e lettiera in modo pratico e veloce.

 

La cuccia

Se il vostro amico a quattro zampe vive con voi in casa, è bene che gli procuriate una buona brandina per cani, al fine di offrirgli un giaciglio comodo e accogliente sul quale fare i suoi riposini.

Diversamente, se i quadrupede dorme all’esterno dell’abitazione, è necessario fornirgli una cuccia che sia adatta alla sua taglia e che sia in grado di proteggerlo dal freddo, dal sole e dalle intemperie.

Una cuccia efficiente deve essere prima di tutto ben rialzata da terra, a una distanza di almeno 5 cm dal suolo. Inoltre deve essere ben coibentata ovvero rivestita e isolata termicamente dall’esterno.

A tal proposito, il legno risulta uno dei materiali migliori, in quanto è naturale e offre un ottimo isolamento termico.

Per quanto riguarda l’interno della casetta, sarà vostra cura fornire a fido una coperta o un soffice cuscino sul quale dormire. Sul mercato è possibile trovare una vasta gamma di copertine antiscivolo e diversi cuscini comodi per cani, pratici da pulire e da lavare a mano o in lavatrice.

 

 

Pulizia della cuccia

Per far vivere il vostro cane in un ambiente sano, è fondamentale pulire bene e sterilizzare periodicamente cuccia, coperte, cuscini e brandine. Questo per evitare che diventino ricettacoli di pulci e zecche, che possono essere dannose sia per l’animale e sia per chi vive con lui.

Rimuovete sempre i peli ed eventuali escrementi che si trovano nelle vicinanze della cuccia o della brandina, così eviterete di favorire la proliferazione di parassiti.

È buona abitudine anche lavare bene le ciotole di cibo dopo ogni pasto, sterilizzandole con acqua bollente e prodotti disinfettanti.

Vi suggeriamo di acquistare dei cuscini sfoderabili, che risultano più pratici da pulire, così potrete lavare il tessuto senza bisogno di bagnare l’intero guanciale.

Prestate attenzione ai prodotti che utilizzate per il lavaggio delle copertine, poiché dei detersivi troppo aggressivi potrebbero scatenare delle reazioni allergiche nell’animale.

Se lo sporco accumulato sui tessuti è molto, vi consigliamo di metterli in ammollo in acqua calda con del detergente e due cucchiai di bicarbonato o di sale.

Ricordate che un buon effetto igienizzante è già garantito a una temperatura di lavaggio compresa tra i 40° e i 60°. In caso di odori forti e sgradevoli potete aggiungere un po’ di aceto sia al lavaggio in lavatrice e sia a quello a mano.

Per la pulizia quotidiana della cuccia, sarà sufficiente scrollare energicamente coperte e cuscini e dopo passare su di essi l’aspirapolvere. Se volete eliminare eventuali odori cattivi, potete utilizzare dei prodotti spray specifici che non risultano nocivi per il cane.

Periodicamente, sarà opportuno svuotare la cuccia e lavarla a fondo con acqua caldo e prodotti igienizzanti, adatti al tipo di materiale di cui è composta. Fate bene attenzione a non lasciare residui di detersivo, che potrebbero essere accidentalmente ingeriti dal quadrupede.

 

 

Manutenzione della lettiera

Se  il vostro cane vive con voi in casa ed è addestrato a fare i suoi bisogni nella lettiera, assicuratevi che questa sia sempre pulita. In commercio esistono diversi modelli di vasche autopulenti che richiedono una manutenzione minima. 

Per quanto riguarda le vaschette classiche invece, sarà necessario pulirle frequentemente a mano, onde evitare l’accumulo di urina e di escrementi e la diffusione di odori sgradevoli per casa.

Rimuovete regolarmente i bisogni di fido dalla cassetta igienica con un’apposita paletta e periodicamente cambiate la sabbia sostituendola con altra pulita. Durante questa operazione svuotate interamente la vasca e utilizzate dell’aceto bianco per rimuovere le incrostazioni più ostinate. Lasciate agire l’aceto per almeno mezz’ora e successivamente pulite a fondo. 

Infine abbiate cura di risciacquare per bene la cassetta, onde evitare di lasciare odori forti al suo interno che potrebbero infastidire l’olfatto del cane.