Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Antiparassitario – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Gli animali domestici hanno bisogno di una protezione costante dai parassiti, che può essere garantita solo se si utilizzano prodotti efficaci. Date uno sguardo ai nostri suggerimenti e ai prodotti in basso, che possono darvi un’idea di ciò che è presente sul web. I nostri preferiti sono Bayer Advantix Spot On, che assicura una protezione completa da pulci e zecche, includendo le zanzare e tutti i parassiti che possono portare alla Leishmaniosi. Il costo è molto conveniente e nella confezione troverete ben quattro pipette che coprono altrettanti mesi. Subito dopo viene Frontline | Spot On Gatti che potrete utilizzare anche sui gattini e che può proteggere da parassiti per più di un mese.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Antiparassitari – Classifica 2020

 

Abbiamo raccolto qui i nostri pareri sugli articoli più validi venduti online. Date loro un’occhiata per capire quale antiparassitario comprare.

 

 

Antiparassitario per cani

 

1. Bayer Advantix Spot On per Cani Oltre 4 Kg

 

Proteggere i propri animali è importante non solo per la loro salute ma anche per quella dei propri cari. Pulci e zecche, infatti, se non trattate possono infestare l’ambiente nel quale vivete, causando non piccoli problemi.

Quello di Bayer è uno degli antiparassitari per cani più venduti sul web: la sua azione infatti è tale da eliminare anche zanzare e flebotomi, oltre alle larve di pulci che possono essersi annidate nel pelo dell’animale.

Grazie al suo uso potrete anche prevenire la Leishmaniosi, una malattia mortale per il cane, e contrastare la mosca cavallina. Questa variante contiene quattro pipette ed è indicata per cani dai 4 ai 10 kg, quindi non è pensata per razze corpulente.

Il prezzo è conveniente, dato che nella confezione sono presenti più pezzi, ma alcuni utenti fanno notare che la provenienza del prodotto non è italiana.

 

Pro

Protezione completa: Advantix è un antiparassitario completo, che assicura l’eliminazione di pulci e zecche e garantisce la creazione di uno schermo contro zanzare e mosche cavalline, oltre a prevenire la Leishmaniosi.

Conveniente: All’interno della confezione troverete quattro pipette da 10 ml, pensate per cani dai 4 ai 10 kg di peso, a un costo molto basso.

 

Contro

Provenienza: Non tutti sono contenti che il prodotto non arrivi dall’Italia ma dall’estero, per cui non sono sicuri che si tratti di un articolo affidabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario per gatti

 

2. Frontline | Spot On Gatti | Protezione da zecche, pulci e pidocchi

 

Visto l’incremento di parassiti potenzialmente dannosi per la salute dei nostri cari mici è sempre una buona idea proteggerli sin da quando sono cuccioli. L’antiparassitario di Frontline si propone come soluzione ideale, in quanto si può applicare sui gattini dalle otte settimane di vita o superiori a 1 kg di peso, in modo da tenere lontani pulci e zecche. 

L’efficacia del prodotto è ottima, infatti una singola applicazione potrà tenere al sicuro i gatti per un mese (zecche) e cinque settimane (pulci). Il prodotto è certificato per il controllo delle malattie trasmesse come quella di Lyme e per la dermatite allergica. 

Nella confezione troverete quattro pipette da 0,5 ml l’una che potranno durarvi per metà anno. L’utilizzo è molto semplice, basta versare il contenuto della pipetta sulla pelle del gatto, tenendo bene aperti i peli alla base del collo o sul dorso.

 

Pro

Efficace: Una singola applicazione del prodotto può durare fino a un mese per le zecche e cinque settimane per le pulci.

Cuccioli: Si può usare sui gattini dalle otto settimane di vita in su o di almeno un kg di peso, ideale per poterli proteggere sin da subito e farli andare in giro per la casa in tutta sicurezza.

Applicazione: Nella confezione troverete quattro pipette da 0,5 ml che potrete applicare sulla pelle del gatto, versandone il contenuto mentre tenete aperti i peli sul collo o sul dorso.

Protezione: Il prodotto è in grado di proteggere i gatti dalle malattie trasmesse dalle zecche e dalle dermatiti allergiche da pulci.

 

Contro

Effetti collaterali: Dopo l’applicazione i gatti potrebbero perdere un bel po’ di pelo, il che vi costringerà a una dose extra di pulizie

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare antiparassitario

 

3. Seresto Collare Cani Medio/Grande 8 Kg

 

Seresto ha ideato una versione del suo collare antiparassitario anche per i cani: il prodotto ha una lunghezza di circa 70 cm, per cui può essere regolato per essere indossato da cani di ogni taglia, purché abbiano un peso superiore agli 8 kg.

Molto importante la sua efficacia, che non si limita a pulci, zecche e pidocchi, ma include anche la prevenzione di alcune malattie molto pericolose. L’unico limite riguarda le zecche già presenti, che devono essere rimosse manualmente, in quanto non sembra che l’articolo sia molto efficace allo stesso modo su ogni animale.

Un punto di forza è il prezzo, che è equilibrato in rapporto alla durata del collare, pari a circa sette o otto mesi. Se vi piace questa soluzione, ma non avete idea di dove acquistare, cliccate sul link seguente, che vi aiuta anche a risparmiare qualcosa in più.

 

Pro

Regolabile: Il collare Seresto è lungo 70 cm e può essere regolato in base alla grandezza del cane.

Efficace: Agisce non solo su zecche, pulci e pidocchi ma è anche in grado di allontanare il pericolo di malattie molto pericolose.

Costo: Il prezzo è molto economico in rapporto alla durata dell’azione del collare, che si protrae per circa otto mesi.

 

Contro

Zecche già presenti: Sembra che il prodotto non sia particolarmente efficace sulle zecche già presenti sul cane, che dovranno essere perciò rimosse pazientemente a mano.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario naturale

 

4. The Healthy Dog Co – Natural Trattamento prevenzione delle pulci

 

Le pulci possono rendere impossibile la vita dei nostri cari amici a quattro zampe che rischiano di contrarre delle malattie molto pericolose. Questo prodotto completamente naturale può proteggere cani e gatti dalle con grande efficacia da zecche, pulci e pidocchi, impedendo allo stesso tempo la formazione di larve o uova. 

Il prezzo del prodotto è leggermente più alto rispetto ad altri, ma è giustificato dalla confezione di ben 100 ml che potrà durare un intero anno. Per applicarla vi basterà spruzzarne 1 ml sulla pelle dell’animale ogni giorno per una settimana, tenendo ben aperti i peli sulla schiena. 

La soluzione si adatta ad animali di tutte le taglie ed età, quindi si potrà usare anche sui cuccioli. Non sono contenuti ingredienti potenzialmente tossici per gli esseri umani e gli animali, quindi sicuro anche se avete dei bambini in casa.

 

Pro

100% Naturale: Gli ingredienti di alta qualità privi di sostanze tossiche rendono il prodotto sicuro sia per gli animali sia per gli esseri umani. Ideale se avete dei bambini che amano giocare con i loro amici a quattro zampe.

Efficace: Il prodotto può proteggere da zecche, acari, pulci e pidocchi, eliminando allo stesso tempo uova o larve.

Duraturo: La confezione da 100 ml potrà durare un intero anno, vi basterà applicare 1 ml al giorno per una settimana e il vostro amico a quattro zampe si libererà di tutti i parassiti che lo infastidiscono.

 

Contro

Fastidioso: Alcuni animali, specialmente i gatti, potrebbero avvertire un senso di forte prurito che si potrebbe sviluppare in alopecia

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Shampoo antiparassitario

 

5. Beaphar  Zecche e pulci protezione shampoo

 

Ogni tanto bisogna fare il bagno al proprio cane, specialmente quando questo se ne va in giro per i prati dove rischia di venire attaccato dai parassiti. Con questo shampoo potrete fare il bagno al vostro fedele amico a quattro zampe, pulendolo e eliminando la presenza di zecche e pulci. 

Sebbene non sia il prodotto più efficace sul mercato potrebbe fare comunque al caso vostro se state cercando qualcosa di economico. La confezione di 250 ml potrà durarvi un intero mese di utilizzo, proteggendo l’animale per tutti i giorni della settimana. 

Per risultati migliori si consiglia di applicare il prodotto e poi passare un pettine anti pulci sul pelo dell’animale, in modo da eliminare quelle già presenti. Una nota negativa va registrata in merito al manuale d’istruzioni che non presenta la traduzione in lingua italiana.

 

Pro

Shampoo: Un buon metodo per pulire il vostro animale domestico e allo stesso tempo eliminare la presenza di pulci e altri parassiti.

Prezzo: Se state cercando un qualcosa di economico, allora potrete rimanere molto soddisfatti dal costo basso di questo prodotto.

Durevole: Con una sola confezione potrete proteggere il vostro animale per 7 giorni alla settimana per un totale di un intero mese.

 

Contro

Efficacia: I risultati non sono garantiti al 100%, d’altronde a questo prezzo non potete aspettarvi la qualità dei prodotti più costosi.

Gatti: Sebbene lo si possa usare anche sui gatti, lo shampoo potrebbe dare loro molto fastidio. D’altronde si sa che i mici amano lavarsi da soli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario Effitix

 

6. Virbac VB0107 Effitix 4Pip 2,20 Ml

 

Effitix è un antiparassitario dedicato ai soli cani, che devono avere un peso compreso tra i 10 e i 20 kg. Si tratta di un prodotto ad ampio spettro, in grado di eliminare gran parte dei parassiti che infestano gli animali e che possono causare problemi.

Va bene infatti contro flebotomi, pulci, zecche e zanzare, che uccide e tiene a bada per un periodo di quattro settimane: all’interno della confezione ci sono quattro pipette, per cui sarete coperti per un periodo di tempo ragguardevole. A parità di quantità, il prezzo è ragionevole e non incide in maniera negativa su un budget contenuto.

Ogni pipetta contiene 2,20 ml di prodotto e si applica sulla cute del cane, sollevando il pelo. Pare che l’efficacia sia comprovata sui maschi ma meno nelle femmine, che sembra si grattino nuovamente dopo qualche giorno. Inoltre c’è chi lamenta una data di scadenza troppo vicina, per cui molte pipette vengono gettate perché inutilizzabili.

 

Pro

Convenienti: Le pipette contenute nella confezione sono quattro, da 2,20 ml ciascuna, e sono vendute a un costo molto ragionevole, dedicato ai piccoli risparmiatori.

Ad ampio spettro: Grazie alla sua azione, il prodotto riesce a proteggere i cani da pulci, zanzare, zecche e flebotomi, principali cause di molte malattie in questi animali.

 

Contro

Efficacia: Se l’antiparassitario appare molto efficace con gli esemplari maschi, pecca invece con le femmine, che si grattano a breve distanza dalla somministrazione del medicinale.

Data di scadenza: Molte confezioni hanno una scadenza troppo breve, per cui non si riesce a consumare tutte le pipette, che finiscono per essere gettate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario ExSpot

 

7. MSD Animal Health ExSpot 6 Pipette, 2 ml

 

Ciò che piace davvero tanto in quello di ExSpot e che convince subito chi non sa come scegliere un buon antiparassitario è la convenienza di un prodotto a prezzi bassi e alla portata di tutte le tasche.

La spesa da affrontare infatti è abbastanza esigua in rapporto alla presenza di sei e non tre pipette, come accade di solito, con il vantaggio di un consistente risparmio. Ogni elemento deve essere applicato sulla pelle ogni quattro settimane, per assicurare una protezione completa dai parassiti.

Questa formulazione, che prevede 2 ml per pipetta, è indicata per cani di taglia medio/grande e assicura risultati molto validi, oltre ad allontanare il pericolo di allergie alle sue componenti, visto che sono meno aggressivi di altri prodotti.

Secondo alcuni utenti è però anche meno efficace sulle pulci già presenti, per cui c’è chi consiglia di optare per un articolo più potente.

 

Pro

Costo: Il prodotto piace molto a chi ha intenzione prettamente di risparmiare, visto che nella confezione sono presenti sei pipette al prezzo di tre.

Delicato: La formulazione all’interno di ogni flaconcino risulta molto delicata e non causa brutte reazioni allergiche negli animali più delicati.

 

Contro

Per cani di taglia medio/grossa: Questo prodotto è indicato per cani di taglia media o grande e non per quelli più piccoli, per i quali non andrà bene.

Efficacia: Secondo alcuni utenti è meno efficace di altri antiparassitari sulle pulci già presenti sul pelo del cane.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario olio di neem

 

8. PINK SUN Olio di Neem Puro Vergine Biologico 250ml

 

Chi è sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo ma soprattutto di poco aggressivo sui propri animali, può affidarsi all’olio di neem come antiparassitario. Questo prodotto ha il vantaggio di essere al 100% naturale e quindi di non portare sostanze chimiche ai propri amici.

Quello di Pink Sun è offerto in un flacone trasparente da 250 ml e può essere usato diluito o puro, su animali e piante. Se volete applicarlo sul vostro cane o sul gatto, sarà necessario creare una mistura nella quale l’olio corrisponda al 5%, in quanto non è consigliato l’uso in forma concentrata.

Molti utenti lo ritengono utile non solo per i parassiti ma anche per allontanare mosche e moscerini. Il costo del prodotto è valido in base alla quantità contenuta ma, se si è intenzionati a utilizzarlo anche per il giardino, la spesa potrebbe risultare importante, visto che non basterebbe una confezione.

 

Pro

Naturale: L’antiparassitario di Pink Sun è assolutamente naturale perché ha come unico ingrediente l’olio di neem.

Versatile: Potrete scegliere se usare il prodotto puro sulle piante oppure diluito per eliminare pulci e zecche dai vostri animali.

 

Contro

Quantità: Il flacone da 250 ml appare insufficiente per garantire una copertura totale per cani/gatti e giardino, per cui la spesa risulta valida solo nel caso in cui dobbiate farne un impiego saltuario e non in grandi dosi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Antiparassitario Frontline

 

9. Frontline TriAct Spot On Cani 6 Pipette

 

Pensato per repellere pappataci, zanzare e mosche cavalline, oltre alle classiche pulci e zecche, Frontline TriAct è un antiparassitario a base di permetrina e fipronil, due sostanze molto efficaci per scongiurare il pericolo di malattie causate da questi elementi e che possono portare anche alla morte del cane.

All’interno della confezione sono presenti sei pipette da applicare direttamente sulla cute dell’animale. Sono disponibili diverse tipologie, a partire da quelle adatte a cani tra i 2 e i 5 kg e fino a quelli di peso compreso tra i 40 e i 60 kg. 

Il consiglio è sempre quello di applicare una pipetta ogni quattro settimane, in modo da garantire la copertura per il cane. Questo, però, non è sempre possibile, in quanto c’è chi sostiene che la data di scadenza sia troppo ravvicinata, per cui si finisce per dover gettare le pipette rimanenti, che non possono così essere utilizzate tutte, annullando la convenienza dell’offerta.

 

Pro

Contro diversi parassiti: L’efficacia di questo prodotto di Frontline sta tutta nell’eliminazione di pappataci, zanzare, mosche cavalline, zecche e pulci, causa di malattie che spesso possono causare anche la morte del cane.

Disponibilità: Potrete scegliere tra diverse soluzioni per il vostro animale, quindi optare per la taglia più piccola oppure per quella che copre un peso tra i 40 e i 60 kg.

Prezzo: Il costo è molto conveniente perché, all’interno della scatola, ci sono sei pipette, da applicare una ogni quattro settimane.

 

Contro

Data di scadenza: Molte confezioni hanno una scadenza troppo ravvicinata, per cui non sarà possibile utilizzarle tutte, in quanto molte andranno gettate.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori antiparassitari?

 

Proteggere il proprio fedele compagno è fondamentale per garantire la sua salute ma anche quella dell’ambiente nel quale si vive. Scegliere un antiparassitario di qualità equivale a poter stare sempre tranquilli: date uno sguardo alle nostre opinioni e confrontate i prezzi dei vari prodotti per stabilire quale sia la migliore marca per le vostre tasche.

 

 

La tipologia

Sul mercato sono presenti molti tipi di antiparassitari che possono allontanare dal vostro animale il fastidioso problema di pulci e zecche, oltre a scongiurare malattie molto pericolose come la Leishmaniosi.

Cosa preferire tra collare e pipetta? La scelta dovrebbe essere fatta prima di tutto in base alla copertura che si vuole garantire al cane o al gatto e poi per assecondare la necessità di risparmio che molti utenti hanno.

Se il vostro gatto è sempre in giro, come voi, per cui non avete il tempo e la pazienza di utilizzare una pipetta al mese, potrete optare per il collare, che ha solitamente una durata di circa sette/otto mesi. Il principio di funzionamento sta nel rilasciare gradualmente l’antiparassitario, in modo da garantire una protezione prolungata.

Dovrete però tenere a mente che il prodotto è efficace contro pulci e zecche ma non per allontanare le mosche e i flebotomi: questi ultimi sono molto pericolosi, proprio perché sono i portatori della Leishmaniosi. Se la vostra zona non conosce la presenza di questi parassiti, potrete stare tranquilli, altrimenti saranno da preferire le pipette.

Queste devono essere messe una volta al mese sulla pelle dell’animale, meglio nella zona vicina al collo ed esattamente dove non possono leccare (soprattutto i gatti). Il vantaggio di questa formulazione è quello di proteggere a 360 gradi l’animale, anche se la spesa è più importante, visto che il prezzo di una confezione, solitamente da tre o quattro pipette, è abbastanza alto.

 

La formulazione

La maggior parte degli antiparassitari in commercio hanno componenti chimici al loro interno, che sono in grado di eliminare pulci e zecche attaccandoli come se fossero una neurotossina. Un elemento spesso presente nelle pipette è la permetrina, che è molto simile alla sostanza presente nei fiori di piretro: tuttavia questa sostanza va bene per il cane ma non per il gatto, per il quale è tossica.

Il Fipronil e l’Imidacloprid sono altre componenti molto efficaci, che tuttavia sono pericolose per le api e tutto ciò che vive nell’acqua. Se preferite il collare, optate per quelli a base di Deltametrina, che ha bassa tossicità e quindi non farà male al vostro animale.

Molto efficace anche il Propoxur, ma troppo potente, e quindi tossico, per i gatti cuccioli e per tutti gli animali non più in salute.

 

L’alternativa naturale

Chi non vuole mettere sul corpo del proprio animale delle sostanze chimiche, perché sa che queste andranno all’interno del suo organismo, può scegliere invece l’alternativa naturale, ovvero un antiparassitario privo di queste componenti.

Vi raccomandiamo però di non ricorrere al fai da te, in quanto, se il metodo non è comprovato, oltre a non essere efficace potrebbe causare danni al cane o al gatto, magari intolleranti ad alcune sostanze.

Verificate dunque che sul prodotto ci siano tutte le indicazioni che assicurino la totale innocuità del prodotto, a partire dall’INCI (ovvero l’elenco di ingredienti) e fino al numero AIC, quello che indica la presenza dell’autorizzazione ministeriale.

Un antiparassitario naturale molto utilizzato è l’olio di neem, una sostanza che deriva da una pianta indiana, che ha grandi proprietà antibatteriche, tanto da essere impiegato anche per eliminare gli insetti dalle piante.

 

Lo shampoo, lo spray e la polvere

Una soluzione che potete trovare anche nella nostra classifica in alto è lo shampoo, che però è da raccomandare esclusivamente nel caso in cui si vogliano debellare parassiti adulti, in quanto non funziona come prevenzione.

La sua durata infatti si aggira attorno alle due settimane, per cui dovrete provvedere a scegliere un altro metodo se volete garantire maggiore copertura al cane. Particolare attenzione va data al contenuto, che spesso è costituito da bioalletrina e permetrina, quest’ultima tossica per i gatti.

Lo spray e la polvere possono essere utili tanto per l’ambiente quanto per gli animali, ma sono più difficili da applicare e c’è il rischio che possano intossicare sia voi, sia i vostri amici.

 

 

Determinare il migliore

Consultare le recensioni degli altri utenti è sempre un punto di riferimento per verificare la validità dell’antiparassitario scelto. Sia che ne vogliate uno naturale o uno più forte, sono proprio gli altri acquirenti a testimoniarne l’efficacia sugli animali.

Confrontando queste opinioni potrete trovare il prodotto più indicato al cane o al gatto e non correre il rischio di fare un acquisto inutile.

 

 

 

Domande frequenti

 

Si può usare la cenere di legna come antiparassitario?

Se siete tanto fortunati da avere un camino, potreste non dover gettare via la cenere, ma riutilizzarla in modi più interessanti. Quella che sembra una semplice scoria, infatti, può essere usata come antiparassitario, ma non per i nostri amici animali.

Sarà infatti utile costruire delle barriere nell’orto o nel giardino, lungo il perimetro che include piante e fiori, e cospargerle con questa sostanza che è indicata a tenere lontane le chiocciole e le lumache. Inoltre è un ottimo fertilizzante che, mescolato alla terra, la rende più propensa a dare buoni frutti.

 

Sono utili le ortiche come antiparassitario?

L’ortica e tutti i preparati che si possono ricavare con questa pianta contengono due componenti molto importanti: l’acido salicilico e l’acido formico che cooperano per evitare la diffusione di parassiti sulle piante. Allo stesso modo possono fungere da valido concime perché ricchi di azoto.

Se volete quindi dare vita a un macerato di ortica, potrete sfruttare le proprietà di questa pianta come antiparassitarie per le vostre colture e il giardino, ma non con i cari amici animali.

 

Va bene la propoli come antiparassitario?

Come tutte le sostanze prodotte dalle api, anche la propoli ha grandi qualità che possono aiutare a proteggere tanto la salute quanto le colture. Si tratta di una resina naturale, ricca di sostanze con funzione antibatterica e antifungina, che viene spesso considerata come un farmaco a 360 gradi.

Anche in questo caso, non potrete utilizzarlo come antiparassitario per gli animali ma certamente per prevenire alcune malattie nelle piante e per eliminare, appunto, gli eventuali rischi di attacchi da parte dei parassiti.

 

Come si impiega l’aglio come antiparassitario?

Anche l’aglio è un valido antiparassitario naturale per il giardino e l’orto, soprattutto contro gli afidi e le cimici verdi. Per quanto concerne il cavolo, per esempio, l’aglio è un elemento in grado di allontanare lumache, vermi e bruchi.

Se avete un roseto, l’aglio è la soluzione giusta per allontanare ospiti indesiderati e mantenerlo in buona salute. Ancora una volta, tutto a favore delle piante ma non dei nostri amici animali.

 

L’antiparassitario fa male agli animali?

Ci sono alcune semplici regole da seguire per evitare che ci siano brutte conseguenze per gli animali ai quali somministriamo l’antiparassitario. Per esempio, verificare che quello scelto sia adatto alla taglia e ai chili del gatto o del cane e che sia specifico per quel tipo di animale.

La pipetta dell’antipulci deve essere messa sulla pelle, alzando bene il pelo, evitando che, se il prodotto è apposito per cani, il gatto lo lecchi. Le conseguenze possono essere davvero disastrose e portare anche alla morte del vostro amico.

Alcune tipologie sono molto forti e possono dare risvolti neurologici inaspettati: se il gatto o il cane si presentano sbandati o hanno sonnolenza e sono poco reattivi, consultate immediatamente il veterinario che è l’unico in grado di dirvi cosa fare per contrastare i sintomi appena riportati.

 

 

 

Come utilizzare un antiparassitario

 

Acquistare l’antiparassitario non vuol dire risolvere il problema di pulci e zecche: è necessario infatti avere alcune accortezze per fare in modo che il dosaggio sia giusto e sicuro per voi e per gli animali. Leggete qui alcuni nostri suggerimenti su come utilizzarlo nella maniera corretta.

 

 

Perché utilizzarlo

Il motivo principale per il quale è necessario usare un antiparassitario è quello di salvaguardare la salute del vostro animale. Non si tratta infatti solo di allontanare pulci e zecche, ma anche di evitare il morso di parassiti che possono causare malattie mortali, come la Leishmaniosi.

Naturalmente sarà vostra cura leggere le indicazioni presenti sulla confezione, che indicherà la quantità da utilizzare e il peso dell’animale al quale la pipetta è destinata. Non va bene un unico prodotto per cani e gatti, perché quelle destinate ai primi possono essere addirittura mortali per i secondi: attenzione!

Se vi state chiedendo quando mettere l’antiparassitario per cani o per gatti, la risposta è semplice: le pipette dovrebbero essere somministrate mensilmente, perché tale è la copertura garantita, mentre il collare può avere una durata anche di otto mesi.

Solo in questo modo sarete sicuri che anche la vostra casa non venga infestata da pulci e zecche, costringendovi poi a rivolgervi a una ditta specializzata!

 

Meglio chimico o naturale?

A meno che non siate contrari a prescindere alle sostanze chimiche, cani e gatti adulti potranno essere difesi tramite antiparassitari con permetrina, una sostanza che agisce come una neurotossina, causando la morte di pulci e zecche nell’arco di 24 ore.

Se non volete optare per questa soluzione o se avete un animale malato o un cucciolo in casa, è preferibile scegliere un antiparassitario come l’olio di neem, una sostanza al 100% naturale, che agisce in maniera più graduale ma che non causa danni collaterali a voi e all’animale sul quale lo mettete.

Certo va messo in conto che non sempre questo metodo può funzionare e che potreste essere costretti a rivolgervi agli antiparassitari chimici se il gatto o il cane soffrono di parassiti intestinali, abbastanza difficili da debellare se non con le maniere forti.

 

 

Quale soluzione preferire?

L’efficacia della pipetta è certamente la migliore per chi sta cercando di proteggere da tutti i parassiti i propri animali: il collare non è infatti tale da eliminare il rischio di zanzare o altri insetti che portano malattie mortali.

Si deve essere pronti ad affrontare una spesa abbastanza importante, a meno che non si viva in zone dove non si corrono pericoli. Il collare, d’altro canto, offre maggiore libertà al padrone che non ricorda di dover somministrare la pipetta ogni mese.

Altri formati, come la polvere o lo spray sono abbastanza complicati da mettere, anche perché tendono a lasciare fastidiosi e pericolosi residui, specialmente se avete altri animali in casa. Una soluzione alternativa possono essere invece le pastiglie, da far ingerire al cane o al gatto ogni tre mesi.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Virbac Effitix

 

Tra i prodotti preferiti dagli utenti c’è l’antiparassitario Effitix, pensato per proteggere i cani da pulci e zecche. All’interno della confezione sono presenti quattro pipette da 6,60 ml ciascuna, che devono essere applicate ogni quattro settimane sulla cute dell’animale.

Agisce anche sui flebotomi e le zanzare, prevenendo tutte le malattie che possono essere pericolose per il cane. Questa versione è pensata per quelli che hanno un peso compreso tra i 40 e i 60 kg, quindi anche per quelli di grossa taglia.

Nonostante il prezzo non sia dei più bassi, sono molti gli utenti che scelgono questa soluzione perché effettivamente in grado di assicurare protezione al proprio cane. Ciò che qualche utente invece lamenta è la data di scadenza del prodotto, che spesso risulta troppo vicina per consentire di utilizzare in tempo tutte le pipette, costringendo così a non avere la giusta copertura.

 

Pro

Attivo: Questo antiparassitario è uno spot on che uccide pulci e zecche e previene alcune malattie molto pericolose per la salute del cane.

Pipette: Nella confezione ne sono presenti quattro che devono essere applicate ogni quattro settimane per garantire una buona copertura all’animale.

 

Contro

Scadenza: Molti utenti notano che la data di scadenza è troppo vicina e per questo temono che non saranno in grado di utilizzare tutto il prodotto prima che vada a male.

 

 

Seresto Collare Antiparassitario per Gatti

 

Uno tra i migliori antiparassitari per gatti in circolazione è Seresto, che permette di mantenere una protezione completa sull’animale senza dover intervenire troppo presto. Si tratta infatti di un collare sottile, senza odore e con un sistema di chiusura molto semplice che non costringe l’animale.

Il sistema studiato per questo oggetto è tale da rilasciare gradualmente gli agenti che combattono le pulci e le zecche, tanto da avere una durata che può arrivare agli otto mesi. Tuttavia c’è chi ha osservato una diminuzione di efficacia trascorsi i tre mesi.

Un grande vantaggio sta nell’impermeabilità del prodotto, per cui il gatto può tranquillamente bagnarsi senza comprometterne l’azione. Il costo non è basso ma, vista la durata, appare una delle offerte da non lasciarsi scappare, specialmente in comparazione con prezzo e quantità di altre soluzioni per eliminare pulci e zecche.

 

Pro

Collare: Il vantaggio di Seresto è quello di essere un collare antipulci, che deve essere cambiato dopo parecchi mesi, ammortizzando così la vostra spesa di denaro e tempo.

Funzionalità: Il sistema di rilascio graduale del principio attivo fa in modo di allungare la durata del prodotto e di assicurare una protezione completa.

Impermeabile: Il gatto non deve limitare il suo gioco perché il collare resiste anche all’acqua.

 

Contro

Durata: Anche se l’azienda sostiene che il prodotto possa durare per otto mesi, molti hanno verificato che, in alcuni casi, cessa di funzionare dopo tre.

 

 

Beaphar Protezione Naturale Spot On Cane Medio

 

Se tenete in maniera particolare alla salute del vostro animale, non potrete che cercare una soluzione che si allontani dall’impiego di sostanze chimiche. Niente di meglio, allora di un antiparassitario naturale come quello di Beaphar, caratterizzato da olio di neem e piretro vegetale.

Pensato per un cane di taglia media, con un peso tra i 15 e i 30 kg, il prodotto deve essere posto sul collo, proprio come uno tradizionale, per allontanare flebotomi, zecche e pulci. Nella confezione sono incluse tre pipette da 2 ml l’una, che devono essere usate ogni tre settimane.

Molti utenti apprezzano l’efficacia di questo metodo, tanto da includerlo tra i migliori antiparassitari del 2020, visto che non provoca reazioni sgradevoli sul pelo e la cute del cane. Tuttavia il costo è abbondante in rapporto alla frequenza d’uso, per cui dovrete essere disposti a spendere di più se volete garantire sicurezza al vostro amico.

 

Pro

Naturale: Il punto di forza di questo antiparassitario è la composizione che prevede olio di neem e piretro vegetale, nella totale assenza di sostanze chimiche.

Pipette: All’interno della confezione ce ne sono tre, in modo da usarne una ogni tre settimane.

Efficace: Uno dei motivi per i quali viene scelta questa soluzione è l’efficacia della sua azione su pulci, zecche e flebotomi.

 

Contro

Costo: Vista la frequenza con la quale il prodotto deve essere usato, il costo appare più alto di quello di altri metodi.

 

 

Pro-Equine Neem, Shampoo per Animali Domestici, 250 ml

 

Quando niente sembra essere risolutivo per eliminare pulci e zecche, potreste provare uno shampoo antiparassitario come quello di Pro-Equine, che agisce sotto diversi fronti senza utilizzare sostanze chimiche che potrebbero irritare la cute.

Si tratta infatti di un prodotto a base di olio di neem, totalmente biodegradabile ed efficace nella rimozione anche dei pidocchi. Gli utenti che l’hanno utilizzato per il proprio animale sono stati molto soddisfatti dei risultati, non solo per l’eliminazione dei parassiti ma anche perché il manto risulta molto lucido dopo il suo impiego.

Le zone più secche e colpite traggono grande giovamento in quanto il prodotto favorisce anche la ricrescita del pelo. Il flacone contiene 250 ml di liquido che, per quanto sia efficace, ha però un costo abbastanza alto secondo alcuni acquirenti, che non lo considerano la scelta più economica tra quelle in vendita.

 

Pro

Naturale: Questo prodotto non contiene sostanze chimiche, perché è totalmente a base di olio naturale di neem, quindi non causerà irritazioni alla cute dell’animale.

Efficace: Una volta usato rimuove pulci e zecche e anche i fastidiosi pidocchi, lasciando il manto lucido e brillante.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita per il contenuto di 250 ml risulta abbastanza alto per chi non ha intenzione di spendere così tanto per un antiparassitario.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Guinzaglio – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Il guinzaglio è un mezzo utile a controllare il proprio animale quando si è fuori di casa. Trovare quello giusto significa assicurare l’incolumità del cane che si porta a spasso. Date uno sguardo ai nostri consigli in basso e ai prodotti che abbiamo esaminato per voi. Pecute PRL-5M01 ha un manico ergonomico e antiscivolo che garantisce una presa salda. Inoltre è lungo ben 5 metri, per cui permette all’animale di muoversi liberamente. Scenereal.Co UH006-01 include anche la pettorina da assicurare al corpo del gatto. Il materiale utilizzato è morbido e traspirante e il prodotto può essere fissato in modo che l’animale non riesca a toglierlo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Guinzagli – Classifica 2020

 

Qui potete fare una comparazione dei modelli che abbiamo ritenuto essere tra i migliori guinzagli del 2020. Date anche un’occhiata ai link che seguono se non sapete dove acquistare.

 

 

Guinzaglio per cani

 

1. Pecute Guinzaglio per Cani Guinzaglio Retrattile 5 Metri

 

Se quello che cercate in un guinzaglio per cani è il buon rapporto tra qualità e prezzo, capirete subito perché quello di Pecute è uno dei più venduti della rete. Grazie alle sue caratteristiche, può essere usato per animali fino a 50 kg di peso.

Il cane può allontanarsi fino a un massimo di 5 metri, la corda rimane tesa e può essere fatta rientrare tramite il pulsante che ne consente il rilascio e l’avvolgimento. Facile da impugnare, grazie al manico antiscivolo, ha una presa ergonomica che non affatica le mani.

Il prodotto si lega al collare tramite il gancio in metallo, che è resistente alla corrosione. Tuttavia questo elemento non convince molto alcuni utenti, in quanto appare abbastanza fragile e fa ritenere il guinzaglio non così tanto in grado di sopportare la trazione da parte dei cani più forzuti.

 

Pro

Lungo: Questo guinzaglio può raggiungere la lunghezza di 5 metri e consentire quindi al cane di avere un buon raggio d’azione.

Manico: Non è solo ergonomico ma è anche antiscivolo e garantisce una salda presa che non ve lo farà cadere di mano.

 

Contro

Gancio: Nonostante sia in lega di metallo anticorrosione, non appare molto resistente ad alcuni utenti che temono che il cane più forzuto possa farlo staccare dal collare tirando.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio per gatti

 

2. Scenereal.Co Imbracatura e Guinzaglio per Gatti

 

Più che un semplice guinzaglio per gatti, quello di Scenereal.Co è una vera e propria pettorina che consente di trattenere l’animale più discolo. Il materiale utilizzato per crearlo è traspirante, così da poter essere impiegato anche d’estate.

La pettorina è morbida e aiuta il gatto a stare a proprio agio, caratterizzata anche da una chiusura in velcro regolabile, che si adatta al torace del micio. Sono presenti anche delle fibbie in plastica e delle clip per aumentare il controllo ed eliminare qualsiasi via di fuga.

Grazie a due anelli in metallo è possibile fissare il guinzaglio in modo da avere maggiore presa. La taglia a disposizione è la S, che non sembra andare bene per tutti i gatti, per cui è opportuno confrontare le misure fornite dell’azienda.

Per quanto riguarda il prezzo, si tratta di una delle offerte da cogliere al volo, fatta apposta per aiutarvi a capire quale guinzaglio comprare.

 

Pro

Pettorina: Non si tratta di un comune guinzaglio ma di una pettorina, che permette di tenere meglio a bada il micio.

Materiale: Quello utilizzato è morbido e traspirante, adatto a essere indossato a lungo e anche durante la stagione calda.

Velcro e fibbie:  Grazie al velcro e alle fibbie in plastica è possibile regolarla in modo che il gatto non riesca a sfilarla.

Prezzo: Uno dei prodotti più economici tra quelli venduti online, alla portata di tutte le tasche.

 

Contro

Taglia: Quella disponibile è la S, stretta secondo alcuni utenti, quindi non indicata per i mici di tutte le razze.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio per addestramento

 

3. Ploopy Guinzaglio da Addestramento per Cani

 

Chi ha bisogno di un oggetto dedicato, per esempio, a particolari attività da svolgere con il proprio amico, può pensare di acquistare il guinzaglio per addestramento di Ploopy, un prodotto a prezzi bassi dedicato a tutti i budget.

Ha una lunghezza di 10 metri, per cui è indicato proprio quando si vuole richiamare il cane mentre lo si addestra. Largo 25 mm, è dotato di un gancio a moschettone che si lega facilmente al collare.

In polipropilene è di colore nero ma non tende a macchiarsi e, in ogni caso, può essere lavato tutte le volte che volete. Il manico è fatto dello stesso materiale, per cui risulta abbastanza ruvido da impugnare.

Inoltre, anche se l’azienda sostiene il contrario, c’è chi non lo considera il miglior guinzaglio per cani che tirano, in quanto il moschettone potrebbe sganciarsi e la mano che lo tiene subirebbe l’attrito del polipropilene contro la pelle.

 

Pro

Per addestramento: Questo guinzaglio è lungo 10 metri, quindi assicura al cane un ampio tragitto e permette al padrone di usarlo per l’addestramento.

In polipropilene: Questo materiale, oltre a essere robusto, resiste alle macchie e può essere facilmente lavato.

 

Contro

Manico: Risulta ruvido, per cui non indicato per i cani che tirano, che causerebbero la creazione di ferite alla pelle.

Moschettone: Secondo alcuni utenti, se il vostro cane tira può far sì che il moschettone si spezzi o che si sganci dal collare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio Flexi

 

4. Flexi FL-3334 Guinzaglio per Cani

 

Tra i prodotti che rientrano nel favore di parecchi utenti inseriamo anche il guinzaglio Flexi, che soddisfa le esigenze di chi vuole un modello pratico da usare. Un elemento che piace molto è la fettuccia, che raramente si inceppa e rientra sempre correttamente nel suo alloggiamento.

Il sistema di blocco appare efficiente e molto più robusto di quello di altri modelli in commercio. Ne esistono tre diverse misure, come anche diversi colori tra i quali scegliere quello che più vi piace.

La lunghezza del cordino è di 5 metri, per cui si addice ad accompagnare il vostro cagnolino durante le passeggiate. Meno prestante sembra l’impugnatura, che è in plastica e non in gomma, quindi risulta più rigida del normale.

Il prezzo è più alto della media, ma c’è chi ritiene che si tratti di una spesa più che valida, visto la resistenza del prodotto.

 

Pro

Fettuccia: Il punto di forza di questo articolo è la fettuccia, che non si inceppa quando viene fatta riavvolgere, rientrando correttamente nel suo alloggiamento.

Sistema di blocco: Efficiente e funzionale, rende più semplice gestire il guinzaglio.

Prezzo: Nonostante sia più alto di quello di altri modelli, è considerato una spesa valida data la qualità e la resistenza del prodotto.

 

Contro

Impugnatura: Al contrario di quelle comunemente in commercio, questa è in plastica e non in gomma, quindi abbastanza scomoda.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio allungabile

 

5. Croci C5055140 Guinzaglio Flexi New Classic Cord

 

Quello proposto da Croci è un guinzaglio allungabile che raggiunge i 5 metri, offrendo all’animale il giusto spazio per muoversi liberamente. La fettuccia alla quale è legato il moschettone è collegata a un filo doppio, che conferisce maggiore presa.

Il prodotto può essere usato tanto con i cani quanto con i gatti: l’importante è che non superino gli 8 kg di peso. Il costo è certamente ciò che conquista i pareri positivi di tanti utenti: un prezzo così conveniente per un prodotto nuovo e utile è ciò che ogni acquirente sogna.

Peccato però che ci siano alcuni difetti abbastanza importanti secondo qualcuno: l’impugnatura, innanzitutto, troppo piccola per la mano di un adulto e indicata più per un bimbo o una persona molto minuta. Inoltre la fettuccia non è sempre molto resistente, anzi tende a rompersi se strattonata con violenza, per cui non si addice ad animali di grossa taglia.

 

Pro

Lungo: La fettuccia in dotazione arriva fino a 5 metri, per cui consente all’animale di avere il giusto spazio e la libertà per muoversi.

Prezzo: Si tratta di un oggetto che brilla per la convenienza, in quanto la cifra da spendere è piuttosto esigua.

 

Contro

Impugnatura: Molti utenti riscontrano una grande scomodità nell’impugnare il guinzaglio, in quanto risulta essere troppo stretto.

Resistenza: La corda appare poco resistente davanti agli strattonamenti dei cani più forzuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio a strozzo

 

6. Champion Guinzaglio Resistente in Nylon

 

In alcuni casi, quando si vuole addestrare il proprio cane, può essere d’aiuto utilizzare un guinzaglio a strozzo come quello di Champion. Questo prodotto è costituito da una corda in nylon molto resistente, che forma un unico lungo pezzo.

Potrete scegliere sia la lunghezza, sia il diametro dei quali avete bisogno, tra quelli messi a disposizione dall’azienda. Potrete anche optare per il colore più indicato per voi, da quelli chiari al classico nero.

Questo modello è antiscivolo, per cui non dovrete temere di perderlo di mano mentre gestite il vostro cane. Un punto a favore è anche il prezzo, molto basso e conveniente, specialmente in rapporto a un modello così funzionale.

L’unico intoppo riguarda la questione etica se sia giusto o meno usare metodi del genere per educare il cane: l’importante è utilizzare il guinzaglio a strozzo con coscienza ed evitando di fare del male al proprio amico.

 

Pro

In nylon: Il materiale che compone la corda è il nylon, non solo resistente ma anche morbido e antiscivolo.

Costo: Il prezzo di vendita non è per nulla proibitivo e consente a tutti di acquistare questa soluzione per l’addestramento.

Disponibilità: L’azienda offre la possibilità di avere sia il colore, sia la lunghezza e lo spessore necessari, tutti a un costo accessibile.

 

Contro

Etica: Se questo metodo educativo è contro i vostri principi, dovrete optare per una soluzione differente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio per cani che tirano

 

7. Dogs & Co Figura 8 Guinzaglio per i Cani

 

Se non avete idea di come scegliere un buon guinzaglio perché il vostro cane è un po’ difficile, consultare i nostri suggerimenti può esservi d’aiuto. Pensate a quello di Dogs & Co. che ne riassume ben tre in uno, visto che può essere posizionato in maniera differente (anche attorno al muso) per tenere sott’occhio l’animale.

Questo metodo permette di controllare un cane un po’ troppo vivace o che ha bisogno di essere educato. Se avete paura di fargli male, potete stare tranquilli, visto che il nylon del quale è composto è morbido ed è anche imbottito.

Per questa ragione si tratta di un guinzaglio per cani che tirano ideale anche per il padrone, che non deve faticare a tenerlo. Disponibile in diversi colori, ha però un prezzo più alto di altri modelli, per cui dovrete essere disposti a spendere pur di averlo.

 

Pro

Tre in uno: Grazie a questo guinzaglio potrete utilizzare diverse tecniche per tenere a bada il vostro cane.

In nylon: Il materiale che lo riveste è il nylon imbottito, che non fa male all’animale ma neppure al padrone.

 

Contro

Costo: Viste le sue funzioni, il prodotto ha un costo più alto di altri modelli, per cui dovrete avere a disposizione un budget un po’ più consistente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guinzaglio doppio

 

8. Pecute Guinzaglio Doppio per Cani Guinzaglio Estendibile e Riflettente

 

Se volete portare a spasso i vostri due cani insieme, potrebbe risultare abbastanza difficoltoso tenerli a bada con due guinzagli diversi, che finirebbero per arrotolarsi. Ecco allora il guinzaglio doppio di Pecute, dotato di un moschettone girevole che impedisce proprio l’aggrovigliamento.

Si tratta di un modello elastico, che può essere allungato e quindi consente agli animali di muoversi in libertà. Molto apprezzate le cuciture, ben fatte, e il materiale riflettente che lo rende visibile anche in assenza di una forte luce.

Piace anche la maniglia, che è facile da impugnare perché ben imbottita e quindi comoda da tenere per un po’ di tempo. Vince per la resistenza del tessuto e per la qualità che fa intuire come i soldi siano ben spesi per il suo acquisto.

Secondo qualche utente va bene per gli animali più robusti ma diventa troppo pesante per quelli di piccola taglia.

 

Pro

Doppio: Il vantaggio nello scegliere questo modello sta nel poter portare in giro due cani alla volta con un solo guinzaglio.

Moschettone: Girevole, impedisce ai cavi di aggrovigliarsi e dona libertà di movimento agli animali.

Elastico: Può essere allungato e consentire così meno stress per le vostre spalle, oltre ad avere ottime cuciture che non si rompono.

Riflettente: Il materiale che lo riveste è riflettente e può essere ben distinto al buio.

 

Contro

Per animali di grossa taglia: Secondo alcuni utenti questo modello non va bene per cani di piccola taglia, in quanto troppo pesante da portare in casi del genere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori guinzagli?

 

La scelta del guinzaglio giusto è d’obbligo se si vuole portare a spasso il proprio cane e stare tranquilli quando cerca di allontanarsi troppo. Abbiamo riassunto qui tutte le caratteristiche che deve avere quello della migliore marca al miglior prezzo.

 

 

La scelta del materiale

Se, come la maggior parte degli utenti, tenete al vostro portafoglio, confrontate i prezzi dei guinzaglio in commercio per capire quale sia quello più valido ma anche più in linea con il vostro budget. Vi consigliamo di spendere un po’ di più per un prodotto che garantisca una durata maggiore, l’unico modo per non dover ripetere l’acquisto troppo presto. Come capire che il guinzaglio non si romperà facilmente?

Badate prima di tutto ai materiali che lo compongono, in secondo luogo anche alla razza e alla stazza del vostro cane: un animale più forzuto avrà bisogno di un guinzaglio più resistente alla trazione, uno più mingherlino non richiede invece tutte queste accortezze.

Per un cagnolino sarà sufficiente un modello morbido, che sia in corda o in tessuto, oppure una catena più leggera che non appesantisca il collo più sottile. Il cane di grossa taglia invece richiede un guinzaglio in nylon o in cuoio, entrambi materiali molto resistenti.

 

L’impugnatura

Può sembrare un aspetto secondario, invece l’impugnatura è fondamentale per farvi stare comodi quando fate una passeggiata con il cane. Prima di tutto perché, se il cane è grande e tira, quella nel materiale sbagliato può farvi affaticare e anche procurare tagli alla mano.

In secondo luogo avere la sicurezza di una buona presa garantisce di non perdere il guinzaglio e quindi vi fa tenere sempre d’occhio il cane. Quelle presenti sui prodotti in commercio sono di vario tipo: più comuni quelle in plastica, che però sono abbastanza dure da impugnare.

Alcune hanno un rivestimento in gomma, ideale per la sua morbidezza, mentre quelle in nylon possono provocare lesioni soprattutto se il vostro cane tira molto.

 

Le dimensioni

Molta importanza hanno anche le dimensioni della fettuccia, che determinano l’area di libertà del cane. Tra tutti i guinzagli presenti sul mercato, non lasciate da parte quelli che hanno una lunghezza di almeno 100 cm, che va bene sia per i cuccioli, sia per i cani adulti.

Un’alternativa molto gettonata è il guinzaglio allungabile, che può essere costituito da alcuni moschettoni, da agganciare tra loro per raggiungere la lunghezza desiderata, oppure estensibile, regolato cioè da un meccanismo che fa uscire e rientrare la fettuccia.

Questi modelli sono pensati solitamente per l’allenamento e l’addestramento, ma costituiscono una buona soluzione per chi non vuole spendere troppo. L’unica cosa da considerare è che la legge impone una lunghezza minima di 150 cm, se utilizzati all’aperto.

 

Per passeggiare o per addestrare?

Il guinzaglio può essere usato per semplici passeggiate con il proprio cane ma ne esistono in commercio anche diversi che consentono di addestrare, come quelli a strozzo. Il meccanismo di questi modelli consiste nello stringere la parte del collo quando il cane si ribella, in modo da calmarlo.

Se eticamente siete contrari a questa tipologia, ma avete bisogno di un prodotto del genere, potrete optare per quelli in materiale morbido e non per la catena, che non creano un impatto troppo traumatico al cane.

 

Singolo o doppio?

Se avete più di un cane, usare due diversi guinzagli, specialmente se si tratta di animali molto vivaci, può portare i due elementi ad aggrovigliarsi e voi a dover risolvere una situazione poco piacevole e non molto semplice.

Una buona soluzione è il guinzaglio doppio, ovvero un modello che ha due diversi moschettoni che possono essere collegati a due collari diversi e contemporaneamente. Il vantaggio è quello di gestire con un solo prodotto due cani, privi di altre preoccupazioni.

Nella nostra classifica in alto abbiamo incluso anche prodotti di questo tipo: date un’occhiata alle loro caratteristiche per capire quale sia la soluzione più adatta a voi.

Lo stile

Non può mancare, tra i nostri consigli, quello di optare per il guinzaglio che piaccia anche agli occhi: le tonalità a disposizione solitamente permettono di scegliere proprio il colore che volete abbinare al collare del vostro cane.

Alcuni comprendono anche una pettorina, che non solo aiuta a tenere a bada un cane o un gatto, ma rende più appagante dal punto di vista estetico l’insieme. Se non siete sicuri che il vostro animale possa sopportare una condizione del genere, consultare le recensioni di altri utenti, che hanno affrontato la vostra stessa esperienza, è importante per capire come dobbiate comportarvi con il vostro amico.

 

 

 

Domande frequenti

 

Perché il cane tira quando è al guinzaglio?

Quando uscite a fare una passeggiata con il cane, l’atteggiamento che avrà sarà quello di tirare. Perché? Semplice. In presenza di spazi aperti l’animale ha la necessità di esplorare e sentirsi libero, per questo non vuole conoscere costrizioni.

Tira, dunque, perché vuole spingersi più in là di quanto voi consentiate: tuttavia molti educatori cinofili suggeriscono un metodo efficace per fare in modo che smetta. Come? Scegliendo un guinzaglio più lungo, da accorciare e allentare ogni volta che il cane lo richiede.

In questo modo, a lungo andare, il cane capirà che non deve tirare e voi che dovete lasciargli maggiore spazio di azione.

 

Chi chiamare se il cane è senza guinzaglio?

Non è problema da sottovalutare: se vedete un cane senza guinzaglio, sappiate che la legge prevede grosse sanzioni non solo per il padrone che lo lascia libero ma anche per chi vede e non dice nulla.

Il reato è più che altro un illecito amministrativo: questo vuol dire che, lasciando il cane libero, rischiate una bella multa che va dai 25 ai 258 euro. Tutto cambia, però, se l’animale va addosso a qualcuno, procurandogli una caduta e delle lesioni, o se, peggio, lo morde.

In questo caso si va nel penale, perché la custodia dell’animale è totalmente vostra responsabilità. Ritornando al punto iniziale dunque: chi è necessario chiamare se il cane è senza guinzaglio? Certamente la polizia municipale, che provvederà a rilevare i dati del proprietario e a prendere le necessarie precauzioni.

 

Meglio il guinzaglio o la pettorina?

Dipende molto dal tipo di pettorina e dall’animale: il gatto può essere controllato meglio utilizzando proprio la pettorina, mentre il cane può avere qualche difficoltà. Se scegliete un modello economico, questo può toccare i gomiti e causare infiammazioni molto serie.

Meglio allora optare per quelli dal prezzo un po’ più alto ma meno traumatici per l’animale.

 

Qual è il guinzaglio più indicato per l’addestramento?

A differenza di ciò che comunemente si crede, il miglior guinzaglio per l’addestramento non è quello complicato, doppio e borchiato. Questo, anzi, può creare gravi problemi all’animale ma anche a voi, causando ferite alle mani.

Quello ideale è in cuoio, basta che sia morbido e che sia dotato di un moschettone robusto, oppure potreste optare per il nylon, a patto che il cane non tiri troppo e che quindi il materiale non vada a sfregare sulle vostre mani.

 

Quando il guinzaglio non basta e ci si deve rivolgere a un educatore?

Se consideriamo vari fattori, i pareri possono essere discordanti: c’è chi dice che basti usare il guinzaglio giusto per educare da soli il proprio cane e chi invece sostiene che sia meglio affidarsi a un professionista.

Il nostro consiglio è quello di provare prima a fare da soli: con la gentilezza e la fermezza il cane capirà come si deve comportare. Se però non vi sentite all’altezza o siete poco pazienti, considerate la possibilità di rivolgervi a un educatore, che conosce tutti i metodi meno invasivi e più efficaci per fare in modo che il vostro cane non vi renda la vita impossibile.

 

 

 

Come utilizzare un guinzaglio

 

Non sempre è sufficiente acquistare un guinzaglio per capire come usarlo nella maniera migliore. Per questa ragione vogliamo darvi qualche suggerimento che vi aiuti a utilizzarlo al meglio con il vostro animale, in modo da non farvi male e da non farne neppure a lui.

 

 

Il cane e il guinzaglio

Un binomio che sembra logico ma che non sempre si traduce in semplice: per molti può infatti non essere così facile capire come abituare il cane al guinzaglio. Se avete preso da poco un cucciolo, il momento è quello giusto, visto che sin da piccolo si trova a familiarizzare con un oggetto che userà a lungo.

Certamente il primo passo da fare è quello di abituarlo al collare: è proprio qui che il guinzaglio dovrà essere agganciato. Probabilmente all’inizio gli darà fastidio e cercherà di toglierlo, ma dopo qualche ora avrà già capito che quello è il suo posto.

Sarà poi la volta di prendere il guinzaglio: per farglielo accettare più velocemente, collegate il moschettone al collare ma lasciatelo libero, così da permettere al cane di comprendere che non è niente di nocivo. Dovrete armarvi di pazienza e attendere anche qualche giorno prima che ci si abitui: sicuramente morderà o inizierà a tirare ma voi dovrete assecondarlo e calmarlo di volta in volta.

 

L’insegnamento

Quando il cane avrà accettato almeno la presenza del guinzaglio, potrete iniziare a pensare “in grande”. Lo step successivo è infatti proprio questo: come insegnare al cane ad andare al guinzaglio?

Un metodo molto utile è quello di usare un premio: mostriamogli un biscottino e facciamolo muovere in modo che venga a prenderlo, proprio mentre teniamo in mano il guinzaglio. Allontaniamoci con il biscotto in mano: il cane ci seguirà, tirando il guinzaglio, che però avremo noi sotto controllo. Successivamente è possibile sostituire al premio una carezza e così via, fino a quando l’animale considererà il guinzaglio come semplice routine.

Ma come abituare il gatto al guinzaglio? Sì, perché anche i felini possono essere portati a spasso. Qui l’importante è dotarsi della pettorina, perché il semplice collare tirato può causare strozzamenti e rendere difficile la deglutizione all’animale. Prima di tutto fatelo familiarizzare in casa, perché portarlo subito fuori potrebbe essere traumatico soprattutto se si tratta di un micio che non è abituato a uscire.

Quando avrà preso confidenza, iniziate con piccole e brevi passeggiate, per poi prolungarle a mano a mano che il gatto si sente a suo agio.

 

 

Per l’addestramento

Se volete educare da soli il vostro cane potrà esservi utile capire come funziona il guinzaglio da addestramento. Prima di tutto lo si deve agganciare al collare utilizzando i moschettoni in dotazione.

Si può scegliere poi tra le modalità di addestramento, le più conosciute sono quella alimentare e il cosiddetto stimolo predatoriale. La prima consiste nel creare nel cane una risposta allo stimolo che corrisponderà proprio al comando che si vuole impari.

La seconda invece vuole suscitare l’interesse insito verso un’azione tramite un meccanismo innato nel cane. Solitamente questo metodo si usa per i cani da caccia.

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

GPS per Cane – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Il GPS per cani è un prodotto pensato per assicurare l’incolumità dei vostri animali, in modo da sapere sempre dove siano. Date uno sguardo alle caratteristiche alle quali non rinunciare: ecco qui quali modelli abbiamo preferito. Tractive TRAHU1 ha un buon rapporto qualità/prezzo e permette di gestire tutte le funzioni tramite app da scaricare sul cellulare. Inoltre è impermeabile, per cui può essere usato anche in presenza di pioggia o umido. DOGTRACE X20 è composto da trasmettitore e ricevitore, che permette di controllare fino a nove diversi collari. Nella confezione troverete tanti accessori, come la cintura alla quale appendere il ricevitore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori GPS per Cani – Classifica 2020

 

Qui potete leggere i nostri pareri su quelli che abbiamo ritenuto i migliori GPS per cani del 2020. Fatene una comparazione per stabilire quale modello scegliere.

 

 

Localizzatore GPS per cani

 

1. Tractive Localizzatore GPS per Cani Impermeabile 

 

Se si vuole lasciare il proprio animale libero è necessario avere a disposizione un sistema che permetta di rintracciarlo nel caso lo perdiate di vista. Il localizzatore GPS per cani di Tractive è un mezzo utile a questo scopo: si aggancia al collare e resiste all’acqua e all’umidità.

Sarà sufficiente scaricare l’applicazione su un qualsiasi device, smartphone, tablet o PC, per sapere in tempo reale dove è il vostro cane. Leggero, non crea fastidio all’animale, ma ha bisogno di un piano di abbonamento che ne permette il funzionamento, visto che utilizza una SIM (esattamente come un cellulare) per trasmettere i dati.

Gli utenti lamentano non tanto il costo di questo piano quanto il fatto che si riattivi in automatico senza preavviso. La batteria, inoltre, non soddisfa tutti a causa di una durata abbastanza limitata nel tempo.

Il prezzo del prodotto varia in base alla versione che si sceglie tra quelle disponibili, ma è conveniente in rapporto alle funzioni che offre.

 

Pro

Impermeabile: Il prodotto può essere agganciato al collare del cane e resistere all’acqua e all’umidità, in quanto è impermeabile.

Prezzo: Si tratta di un prodotto che non ha un costo eccessivo in rapporto alle funzioni che garantisce.

Da dispositivo mobile: Scaricando l’applicazione sullo smartphone, sul tablet o sul PC saprete sempre dove si trova il vostro cane e avrete anche un registro della cronologia.

 

Contro

Abbonamento: Necessario per farlo funzionare, si rinnova automaticamente senza avvisare chi lo ha attivato.

Batteria: Non ha una durata sufficiente a coprire un buon lasso di tempo, secondo alcuni acquirenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per cani senza abbonamento

 

2. DOGTRACE X20 Dog GPS Kit

 

Se state pensando di acquistare un GPS per cani senza abbonamento, fate probabilmente la scelta più azzeccata per non dipendere da continui rinnovi. Considerate però che il costo non sarà uno dei più economici in circolazione, visto la complessità del kit che andrete a procurarvi.

Dogtrace propone proprio un set che include il trasmettitore, da porre sul collare del cane e un ricevitore palmare. Tramite i satelliti GPS il trasmettitore ottiene la posizione e la invia al ricevitore, per farvi sapere sempre dove si trova il vostro amico.

Grazie ad altre funzioni, potrete sapere se il cane oltrepassa un confine che avrete impostato e se è in movimento o fermo. La distanza massima alla quale può agire è di 20 chilometri ed è possibile controllare fino a nove cani con un solo ricevitore.

Arriva corredato di caricabatterie e di cintura con clip, dove potete posizionare il prodotto. C’è però chi non lo considera il miglior GPS per cani a causa dell’assenza di istruzioni in lingua italiana.

 

Pro

Set: Grazie al set che include trasmettitore e ricevitore sarà possibile sapere sempre dove è il vostro cane senza essere costretti a fare un abbonamento.

Funzioni: Tra quelle incluse c’è la possibilità di creare un recinto virtuale e sapere quando l’animale lo oltrepassa oppure capire se si muove o è fermo.

Versatile: Potrete controllare ben nove cani con un solo ricevitore, dunque una scelta intelligente per chi di lavoro è dog sitter.

Accessori: Tra quelli inclusi nella confezione c’è anche la clip per cintura che permette di agganciare il ricevitore.

 

Contro

Costo: Questo è uno dei prodotti più cari in circolazione, per cui dovrete avere un buon budget a disposizione.

Istruzioni: Chi ha bisogno di qualche delucidazione in più non potrà contare su quelle in lingua italiana.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare GPS per cani

 

3. PetSafe Sportdog Tek, Serie 2.0, Collare per Cani

 

Appare una soluzione valida anche quella di PetSafe, che propone un collare GPS per cani tra i più evoluti del web. Questo elemento è un prodotto dotato di palmare, che permette di controllare esattamente la posizione del vostro animale.

Si tratta della versione Tek 2.0, che è compatibile con tutte le precedenti anche se è necessario aggiornarle tramite app, in quanto è richiesto un altro tipo di software. Il collare copre una distanza di circa 16 chilometri ed è impermeabile fino a circa otto metri, per cui potrete usarlo anche quando il cane gioca in acqua.

La ricarica della batteria avviene in sole quattro ore e l’autonomia è di circa 24 ore, per cui non dovrete preoccuparvi di ritrovarvela scarica se siete per molto tempo fuori casa. Un altro vantaggio è quello di poter controllare fino a ventuno collari differenti con un solo palmare.

Il prezzo da pagare è abbastanza alto, per cui non possiamo parlare di una delle offerte da cogliere al volo.

 

Pro

Funzionale: Il collare di Petsafe copre una distanza molto ampia, che raggiunge i 16 chilometri ed è impermeabile fino a circa otto metri.

Batteria: Ha una durata consistente, in quanto con una sola carica di quattro ore garantisce 24 ore di autonomia.

Compatibile: La versione qui presente è la Tek 2.0 ma è compatibile con tutte le precedenti, per cui potrete usarla anche su collari di altre serie.

 

Contro

Prezzo: Un prodotto così valido ha un costo abbastanza importante, che non è alla portata di tutte le tasche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per cani Garmin

 

4. Garmin Radio Collare GPS Satellitari Atemos per Cane K5

 

Il collare GPS per cani di Garmin è compatibile con tutti i ricevitori Atemos, 100 o 50, grazie ai quali può esplicare funzioni maggiori. Di base, copre una distanza di 10 Km ed è impermeabile fino a 10 metri sott’acqua, per cui potrà essere usato dal cane anche in condizioni di forte umidità o addirittura quando è a mollo.

In abbinamento ai ricevitori Atemos è possibile inviare al cane segnali acustici sotto forma di vibrazioni oppure visivi come delle luci che consentono di distinguere il cane al buio e a una distanza massima di 90 m.

Pensato per i cani da caccia, l’animale deve avere una circonferenza del collo pari almeno a 24 cm per poterlo indossare comodamente. Buona la durata della batteria, che raggiunge le 40 ore, ma il prezzo di questo articolo è ancora troppo alto per chi cerca un prodotto a prezzi bassi.

 

Pro

Impermeabile: Il collare GPS di Garmin è resistente all’acqua e può essere immerso fino a 10 metri di profondità.

Funzioni: In abbinamento ai ricevitori Atemos può ricevere segnali acustici sotto forma di vibrazione oppure illuminarsi per rendere visibile l’animale anche quando è buio.

Batteria: Ha una durata molto consistente, compresa tra le 20 e le 40 ore, a seconda di quanto la si usa.

 

Contro

Costo: Il prezzo è molto alto e quindi questo articolo non è dedicato a chi ha prettamente intenzione di risparmiare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

GPS per cani Kippy

 

5. Kippy GPS per Cani e Gatti Oltre i 5 Kg

 

Il GPS per cani Kippy è uno dei modelli più venduti del web grazie al suo prezzo conveniente. Grazie alle sue caratteristiche può essere facilmente agganciato al collare e può anche essere scelto in uno dei colori disponibili, se tenete a mandare in giro il vostro animale con accessori coordinati.

Ha la funzione di tracker ovvero tiene traccia degli spostamenti del gatto o del cane, in modo da farvi sapere sempre in che posizione si trova. Tra le possibilità d’uso è molto gradita la creazione di un confine virtuale che, se l’animale oltrepassa, si viene subito avvertiti. Inoltre è anche possibile monitorare alcuni valori, come il consumo calorico o il sonno.

Potrete controllare tutto tramite l’app dedicata sia per Android, sia per iPhone, ma sarà necessario attivare un servizio in abbonamento, visto che il prodotto utilizza la connessione dati. Questo aspetto non soddisfa chi pensava di aver trovato qualcosa di nuovo.

 

Pro

Costo: Appare conveniente a chi vuole risparmiare il prezzo di questo semplice GPS tracker, che deve solo essere agganciato al collare.

Funzioni: Tra quelle più importanti ricordiamo il tracciamento dell’attività dell’animale e la creazione di un confine virtuale che, se oltrepassato, attiva un segnale.

Facile da usare: Basta installare l’apposita app sullo smartphone o sul tablet per controllare dove si trova il cane.

 

Contro

Abbonamento: Per utilizzare il prodotto è necessario attivare un servizio in abbonamento, che comporta una spesa maggiore di quanto avevano previsto alcuni utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Medaglietta GPS per cani

 

6. PetTouchID Medaglietta di Identificazione Intelligente

 

Uno dei prodotti che potrebbe soddisfare la vostra necessità di tenere d’occhio il vostro amico fedele è la medaglietta GPS per cani di PetTouchID. Il punto di forza di questo articolo è la semplicità d’uso, in quanto riporta sul retro un codice QR che può essere scansionato da qualsiasi smartphone.

Se il vostro cane si perde e qualcuno lo trova, basterà che scansioni il codice per inviare la posizione al vostro cellulare. Non avrete bisogno di alcuna applicazione, perché sarà sufficiente collegarla a un servizio Cloud online.

La medaglietta è rotonda e misura tra i 30 e i 35 mm, ha la cornice in lega di zinco ed è solida e robusta, per cui non rischia di rompersi. Alcuni utenti però non la consigliano per i cagnolini più esili, perché molto pesante per il loro collo.

Il prezzo basso ne fa la giusta scelta per chi non sa quale GPS per cani comprare tra quelli venduti online.

 

Pro

Facile da usare: Questa medaglietta riporta sul retro un codice QR che basterà scansionare da qualsiasi cellulare per inviare la posizione GPS al proprietario.

Senza app: Non sarà necessario installare un’applicazione sullo smartphone, in quanto è sufficiente collegare il prodotto a uno dei numerosi servizi Cloud.

Robusta: Ha un diametro incluso tra i 30 e i 35 mm e una cornice in zinco che ne impedisce la rottura in caso di caduta.

Prezzo: Alla portata di tutti, non comporta grosse rinunce per chi ha piccoli budget.

 

Contro

Peso: Molti utenti suggeriscono di non usarla con cani di piccola taglia, in quanto potrebbe essere troppo pesante per il loro collo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare GPS per cani Android

 

7. Minkoo Localizzatore GPS per Cani e Gatti, Impermeabile

 

Chi non vuole troppi oggetti con cui interagire troverà comodo il collare GPS per cani Android, che può essere gestito facilmente dallo smartphone. Se non sapete dove acquistare un modello simile, date un’occhiata al nostro link che vi reindirizza a quello di Minkoo.

Non richiede abbonamenti, ma basta inserire una scheda Nano SIM 2G e installare l’applicazione sul cellulare per tenere traccia degli spostamenti del vostro animale. Potrete creare un recinto virtuale, per essere avvisati quando il cane lo oltrepassa e visualizzare la cronologia dei suoi movimenti.

Il prodotto può essere gestito non solo dal cellulare ma anche dal tablet o dal PC, anche se mancano istruzioni dettagliate che facciano comprendere, a chi non è avvezzo alla tecnologia, come installarlo.

Per quanto concerne il prezzo, è conveniente anche perché il GPS è leggero e in morbido silicone resistente anche all’acqua, per cui destinato a durare a lungo.

 

Pro

Senza abbonamento: Il GPS di Minkoo non necessita di sottoscrizioni ad abbonamenti, ma solo di una scheda Nano SIM 2G da inserire al suo interno e che permette di gestirlo con un’applicazione.

Funzioni: Potrete creare un recinto virtuale o visualizzare la cronologia di tutti gli spostamenti del cane.

Da qualsiasi dispositivo: Non è compatibile solo con lo smartphone ma anche con qualsiasi altro device, come il tablet o il PC.

Materiale: Il GPS è in silicone morbido e leggero, impermeabile all’acqua e resistente all’umidità.

 

Contro

Istruzioni: Non sono molto dettagliate, per cui potreste avere bisogno di aiuto per capire come farlo funzionare se non siete esperti di tecnologia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mini GPS per cani

 

8. PUNTO 1 TKR1 Evo Mini GPS Tracker

 

Concludiamo i nostri consigli per aiutarvi a capire come scegliere un buon GPS per cani con quello di Punto 1, un dispositivo piccolo e quindi facile da mettere al collare del vostro animale senza fargliene sentire il peso.

Basta inserire al suo interno una SIM dati, abilitata per il traffico dati e GPRS, che includa minimo 50 MB e 50 SMS al mese. In confezione non c’è solo il localizzatore ma anche un microfono che consente di registrare file audio attraverso la app da installare sul vostro device.

Utile anche per gli umani, include un pulsante SOS che può essere premuto per chiamare i numeri precedentemente impostati e mandare SMS per chiedere aiuto. Può essere usato esclusivamente all’esterno ma l’azienda ne raccomanda la scelta agli esperti, in quanto non è proprio semplicissimo da installare.

Anche se deve essere agganciato al collare, manca un sistema preimpostato, per cui spesso ci si deve arrangiare a trovare un metodo per non farlo cadere dal collare.

 

Pro

Con SIM: Per farlo funzionare basta inserire una SIM abilitata al traffico dati, che includa 50 MB e 50 SMS al mese.

Funzioni: Questo mini GPS per cani include anche un microfono che consente di effettuare registrazioni ambientali e un pulsante SOS da premere se si ha bisogno di aiuto.

 

Contro

Non alla portata di tutti: L’azienda ne raccomanda l’uso solo agli esperti, in quanto non è semplice da installare.

Sistema di aggancio: Manca una calamita o un sistema di aggancio, per cui si deve improvvisare un metodo alternativo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori GPS per cani?

 

Utilizzare il GPS come metodo per sapere sempre dove si trova il proprio animale domestico vuol dire affidarsi a un elemento sicuro. Abbiamo riassunto i nostri consigli qui per aiutarvi a capire come individuare la migliore marca dal prezzo più conveniente.

 

 

Da interno o esterno?

Un aspetto da considerare tra i primi è certamente il luogo in cui dovrà essere utilizzato il GPS: in un ambiente chiuso o all’aperto? Tenendo conto di questo fattore potrete capire il raggio di copertura necessario, che potrà essere anche ristretto ai 10 metri se al chiuso ma dovrà essere molto più ampio all’aperto (almeno 25 metri).

Optare per un GPS con un limite contenuto, se fuori casa e lasciando il cane libero di muoversi, potrebbe comportare il perdere la traccia e quindi vanificare la spesa.

 

Misure e peso

La taglia dell’animale è anche un fattore di rilievo: il GPS deve infatti avere dimensioni giuste in rapporto a quelle del cane, che potrebbe infatti essere disturbato da un oggetto troppo grande. Il peso è un altro elemento di grande importanza: verificate che le recensioni degli altri utenti mettano l’accento sulla sua leggerezza.

Se il cane deve potersi muovere non può avere una zavorra che lo affatichi e gli renda odioso il collare. Prediligete quindi modelli fatti con materiali morbidi e poco pesanti, specialmente se il cane è cucciolo o se è di piccola taglia.

I GPS sotto forma di medaglia possono creare fastidio ai cagnolini mentre quelli in gomma o di dimensioni ridotte sono un aiuto per il padrone e non incidono sulla qualità della vita del fedele amico.

 

Collare semplice o kit?

Chi è solito confrontare i prezzi sa bene quanto sia differente il costo di un set che comprende ricevitore e GPS da quello che include solo il collare o solo il trasmettitore. Molto dipende dal tipo di gestione che desiderate e anche dalle funzioni che intendete sfruttare.

Un fattore da considerare è la connessione GPS, che deve essere immediata e non commettere errori che possono rischiare di farvi perdere di vista il cane. Se avete a disposizione un budget consistente potrete scegliere il set completo, che non comporterà spese aggiuntive, in quanto sfrutterà i ripetitori per farvi sapere sempre gli spostamenti dell’animale.

Questa scelta è opportuna quando avete intenzione di andare molto spesso in giro all’aperto con il vostro cane e anche quando intendete coprire grosse distanze. Chi ha una somma minore può invece optare per quelli che includono un abbonamento, ovvero permettono di usare in abbinamento una SIM con traffico dati.

Alcuni utenti considerano questa una soluzione più economica e affermano di preferirla alla spesa molto importante di un kit.

Un’altra soluzione può essere quella di scegliere il singolo collare con trasmettitore o solo il trasmettitore, che, molto spesso, permettono di usare un’applicazione su cellulare, tablet o PC per tenere d’occhio il cane.

La medaglietta è sicuramente il sistema più gettonato da chi non ha molto denaro da spendere: riporta sul retro un codice QR che può essere scansionato da chiunque per inviare al padrone la posizione esatta dell’animale smarrito.

 

Funzioni

Un modello base ha funzioni base, che possono includere la semplice ricezione del segnale o anche la cronologia di tutte le posizioni del cane. Tuttavia, investendo un po’ di denaro in più, è possibile usufruire anche di opzioni aggiuntive, come la creazione di un recinto virtuale, che non volete che il cane oltrepassi.

Se ciò accade, verrete avvertiti con un segnale o un SMS in modo da correre ai ripari. Inoltre potrete gestire con un solo ricevitore più collari, se avete tanti cani da portare a spasso.

Alcuni modelli, più articolati, hanno anche tasti dedicati che possono essere programmati e premuti in caso di richiesta di aiuto, così da contattare tutti i numeri che avete precedentemente impostato.

Altri permettono di inviare al cane dei segnali acustici o delle vibrazioni per riprenderlo, quando si allontana troppo, o includere un microfono per effettuare delle registrazioni ambientali.

 

 

La batteria

Gran parte dei GPS per cani venduti sul mercato ha in dotazione una batteria ricaricabile tramite cavo elettrico o computer. Chi ha intenzione di usare il prodotto per parecchie ore deve assicurarsi che la durata sia garantita, in modo da non ritrovarsi con l’oggetto scarico proprio quando serve.

Molto valide quelle che superano le 24 ore, anche se molto dipende da quali funzioni vengano utilizzate. Nella nostra classifica in alto potrete fare un confronto tra le opzioni che mettono a disposizione alcuni dei modelli più avanzati in commercio.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa un GPS per cani?

La cifra varia abbastanza a seconda del sistema scelto: se preferite un prodotto completo, che includa ricevitore e trasmettitore, potreste arrivare anche a 500 euro. Bisogna considerare anche spese aggiuntive, come quelle per un abbonamento a una SIM da inserire nel prodotto, che è da sottoscrivere a parte.

Se potete accontentarvi del solo trasmettitore, da gestire direttamente dal cellulare, la spesa può scendere e attestarsi attorno ai 30/50 euro. Considerate anche di optare per un modello semplice da configurare se non siete esperti: quelli avanzati hanno infatti bisogno di un po’ di tempo in più per essere installati correttamente.

 

Per quali animali è utile il GPS?

Se avete deciso di acquistarne uno per il vostro cane, certamente il vostro animale non è dei più calmi e obbedienti. Il prodotto infatti è molto utile quando si tratta di tenere d’occhio amici ribelli e che non obbediscono agli ordini.

Il GPS è molto utile per i cani da caccia, che tendono a perdersi, o per quelli che sono soliti scappare.

 

Quanto costa un piano tariffario per il GPS per cani?

Se il GPS che avete scelto ha la necessità di una SIM con traffico dati, potreste avere la necessità di sottoscrivere un piano tariffario. Alcuni sono mensili e hanno un costo pari a una pizza, ma c’è anche la possibilità di optare per quello annuale, con un consistente risparmio.

Molto dipende anche dal tipo di servizio che desiderate ricevere, ovvero se la semplice localizzazione dell’animale o anche la cronologia di ogni posizione e una copertura di rete valida in tutto il mondo.

 

Il GPS per cani fa male al mio animale?

Si tratta di un dubbio lecito che ci si pone ogni volta che si considerano anche altri oggetti come il cellulare o il Wi-Fi. Partiamo con il dire che le emissioni possono sicuramente essere dannose, ma proprio per questo esistono parametri entro i quali si deve rientrare.

Il GPS per cani che andrete a scegliere deve essere corredato di certificato CE che ne attesti i valori bassi e, meglio ancora, se questi risultano poco nocivi anche in confronto ai parametri SAR utilizzati per l’essere umano.

In questo modo sarete sicuri di non danneggiare voi stessi e il vostro amico, ma solo di salvaguardare la sua incolumità quando si allontana abbastanza.

 

Il GPS per cani è pesante e affatica l’animale?

Fortunatamente i prodotti in commercio riportano solitamente misure e peso. In questo modo sarà facile capire se il modello che avete preso in considerazione può dare fastidio al vostro cane. Ogni razza è infatti un mondo a sé e quelli più piccoli possono avere difficoltà a sopportare un articolo troppo pesante.

Leggere le indicazioni ma anche le opinioni degli altri utenti può aiutarvi a capire se state facendo la scelta giusta, che non porterà il cane a odiare il collare.

 

 

 

Come utilizzare un GPS per cani

 

Il GPS per cani è una soluzione molto intelligente per stare tranquilli e sapere sempre dove è il proprio fedele amico. Se siete alle prime armi, potreste avere dubbi in merito alla sua funzionalità e alle sue caratteristiche: come usarlo nella maniera corretta?

Cerchiamo di aiutarvi a capire quali sono le sue potenzialità e come sfruttarle al meglio.

 

 

Come funziona

Se state pensando di acquistare un GPS per cani vorrete capire naturalmente quale sia il suo funzionamento. Può capitare infatti di fare una passeggiata con lui e lasciarlo libero: quante volte lo avete perso di vista e avete temuto il peggio? Questo oggetto può farvi stare tranquilli anche se è solito allontanarsi.

Gli elementi da procurarsi sono il collare con GPS (o il semplice dispositivo da collegare), un ricevitore o un cellulare che permetta di installare l’applicazione in dotazione. Solitamente il sistema non è difficile da utilizzare, sia che faccia riferimento a un abbonamento, sia che si voglia sfruttare tramite una app.

Collegandosi con i ripetitori può comunicare in tempo reale al dispositivo che usate come ricevente il punto esatto nel quale il cane si trova, in modo da non farvelo perdere. Molti modelli offrono opzioni aggiuntive, come la creazione di un recinto immaginario oltre il quale l’animale non può andare e, se lo oltrepassa, verrete avvisati.

Altri permettono di controllare la cronologia di tutti gli spostamenti, così da avere un punto di riferimento nel caso in cui si perda il segnale.

 

Quando è utile

Anche se molti GPS hanno un peso esiguo e quindi non infastidiscono l’animale che li porta addosso, potrebbero non sempre essere necessari. Evitare di sottoporre il cane a uno stress, seppur minimo, è importante: quando è il caso allora di utilizzare questo sistema?

Sicuramente è fondamentale se il cane è da caccia, dato che trascorrerete molto tempo all’aperto e non potrete tenerlo sempre d’occhio. Se il vostro amico è solito scappare, a maggior ragione dovrete provvedere e procurarvi un sistema in grado di farvelo sempre trovare.

Chi è sportivo e vuole andare a correre insieme a lui, potrebbe aver bisogno del GPS soprattutto se si tratta di una razza che tende ad allontanarsi o se l’animale è abbastanza ribelle. Insomma, considerate bene quali siano i pro e i contro di questo oggetto, prima di decidere se acquistarlo o meno.

 

 

L’importanza della batteria

Scegliere un prodotto con una batteria che duri a lungo, soprattutto in casi del genere, è di fondamentale importanza: rimanere senza significa vanificare la spesa e probabilmente rischiare di perdere per sempre il cane.

Testatela prima di decidere di allontanarvi un’intera giornata da casa: se verificate che la durata è tale da coprire anche le 24 ore, avete fatto la scelta giusta. Anche la copertura è da stabilire se valida o meno: non optate mai per un GPS che non copra almeno 25 Km, se avete intenzione di fare grandi escursioni fuori casa.

I dispositivi che possono essere immersi nell’acqua sono quelli da preferire se il cane è solito immergersi e volete recarvi in zone dove è prevista la pioggia o vicino al mare. Infine, se viaggiate spesso potreste avere bisogno di un GPS che garantisca un buon funzionamento in qualsiasi paese decidiate di andare.

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Collare Elisabettiano – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Il collare elisabettiano è un metodo molto valido per salvaguardare il cane o il gatto dal rompere punti di sutura. Come scegliere quello più valido? Consultate i nostri suggerimenti in fondo e valutate quale possa essere il vostro prodotto preferito tra questi. PETBABA EU-C-R-B-1 vanta un buon rapporto qualità/prezzo e un peso esiguo, per cui è ben sopportato dagli animali. L’imbottitura, posta vicino al collo, evita che possa creare attrito e ferire il cane. Croci Collare Elisabetta Soft è invece un modello morbido e double-face, rivestito da un tessuto resistente e lavabile. Il costo molto basso ne fa un accessorio alla portata di tutti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Collari Elisabettiani – Classifica 2020

 

Qui potete leggere i nostri pareri su quelli che abbiamo annoverato tra i migliori collari elisabettiani del 2020. Date uno sguardo alle loro caratteristiche per capire quale possa essere quello adatto a voi.

 

 

Collare elisabettiano per gatto

 

1. PETBABA Collare Elisabettiano Cane, Collari Trasparente

 

Tenere l’animale lontano da una ferita quando deve cicatrizzare non è sempre un’impresa facile: potrete provarci con questo collare elisabettiano per gatto di Petbaba, pensato proprio per darvi una mano quando il micio è troppo vivace.

A forma di cono rigido, come molti modelli presenti sul mercato, è leggero e realizzato in PVC trasparente, in modo da non ridurre la visuale dell’animale, che altrimenti potrebbe sentirsi smarrito. Presenta però una parte imbottita vicina al collo, utile soprattutto nel caso in cui debba indossarlo a lungo.

Disponibile nei colori rosa e azzurro, ha un costo abbordabile e può essere scelto in una delle due misure in vendita: 13-15 cm e 15-22 cm. Alcuni utenti tengono però a invitare a prendere bene le misure, in quanto il modello più piccolo spesso risulta troppo stretto per gatti già cresciuti.

Certamente si tratta di un prodotto gettonato tra quelli venduti online perché dal buon rapporto qualità/prezzo.

 

Pro

Materiali: Realizzato in PVC trasparente, questo collare è leggero e può essere ben sopportato dall’animale che lo indossa.

Imbottito: La zona che viene a contatto con il collo è imbottita e quindi non crea attrito con il pelo e la pelle, che rischia altrimenti di tagliarsi.

Rapporto qualità/prezzo: Il costo basso tiene conto delle esigenze dei consumatori che non possono spendere più di una piccola cifra.

 

Contro

Misure: Quelle disponibili sono due, ma c’è chi mette in guardia da quella piccola, che risulta troppo stretta per i gatti già cresciuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano morbido

 

2. Croci Collare Elisabetta Soft, S

 

Se conoscete bene il vostro animale domestico e sapete che difficilmente sopporterà un oggetto rigido attorno al collo, potete optare per il collare elisabettiano morbido. Se non sapete dove acquistare, visitate la pagina in basso che vi propone quello di Croci.

Il prodotto è realizzato in materiale morbido e rivestito da un tessuto resistente, quindi anche facile da lavare. Se il vostro cane o il vostro gatto ha una ferita o deve subire un’operazione, sceglierlo vorrà dire assicurargli di stare comodo anche in situazioni del genere.

Si tratta di un modello double-face, che quindi potrete usare da entrambi i lati e avere a un costo concorrenziale, perché tra i più economici della rete. Quello disponibile qui è verde e nella misura S, ovvero con un diametro di 12,5 cm ma potrete facilmente trovarne altri dando un’occhiata sul web.

Naturalmente è da consigliare a chi non ha un animaletto pestifero, per il quale il miglior collare elisabettiano è sempre quello rigido.

 

Pro

Morbido: Il pregio di questo collare è quello di essere morbido e di non creare fastidio attorno al collo dell’animale.

Resistente: Il tessuto che lo riveste è resistente, per cui può essere lavato più volte per garantire l’igiene all’animale.

Double-face: Questo modello può essere usato su entrambi i lati per consentire anche un cambio di look al gatto o al cane.

Costo: Il prezzo è tra i più bassi in rete, quindi alla portata davvero di tutte le tasche.

 

Contro

Per animali tranquilli: Questo modello va bene per gli animali che non sono irrequieti e che non hanno bisogno di un supporto rigido, che difficilmente riescono a intaccare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano per cane

 

3. Mangostyle Collare Elisabettiano, Protettivo, Forma Cono

 

Quello di Mangostyle è uno dei collari elisabettiani per cane tra i più venduti perché meno costoso in comparazione ad altri modelli simili. Ha un corpo in gomma atossica trasparente e le terminazioni rivestite con materiale che non crea attrito con il pelo e la pelle dell’animale.

Assume, una volta chiuso, la tipica forma di cono che ha lo scopo di proteggere ferite e abrasioni da eventuali tentativi dell’animale di venirne a contatto. Gli utenti apprezzano in particolar modo la resistenza del velcro, che non si stacca anche se il cane o il gatto si mettono d’impegno.

L’azienda mette a disposizione diverse taglie: per scegliere quella giusta è necessario prendere le misure dell’animale, ovvero la circonferenza del collo e la distanza tra il collo e il naso. C’è però chi non valuta positivamente la rigidità non eccessiva e ritiene che il cane possa piegarlo e quindi raggiungere la ferita.

 

Pro

A cono: Questo collare ha la tipica forma a cono che caratterizza i modelli rigidi pensati per gli animali più discoli.

Materiale: Il corpo è in gomma atossica mentre i lati sono rivestiti da un materiale in grado di non creare attrito con il pelo del cane o del gatto.

Velcro: Una volta sistemato non si stacca e resiste ai tentativi dell’animale di cercare di aprirlo.

 

Contro

Rigidità: Secondo alcuni utenti la rigidità del collare non è come quella di altri modelli, per cui un cane più forzuto e coriaceo potrebbe riuscire a piegarlo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano gonfiabile

 

4. AMZTM E-Collar Gonfiabile di Recupero Dell’Animale Domestico

 

Un’alternativa alle soluzioni finora proposte è il collare elisabettiano gonfiabile di Amztm, che non occupa spazio quando non è usato. Elastico, grazie al PVC, è rivestito con un tessuto morbido, che non crea attrito con la pelle e il pelo del cane.

Facile anche da lavare, si chiude tramite una cinghia che può essere regolata in lunghezza, in modo che l’animale non lo perda. Molti utenti lo preferiscono al modello standard a cono perché riduce in modo minore la visuale, garantendo la tranquillità di cane e padrone.

Il costo fa rientrare il prodotto tra le offerte più convenienti della rete e la disponibilità di diverse taglie ne permette l’acquisto per ogni razza. Tuttavia c’è chi considera il collare non indicato per le zone che il cane può raggiungere, in quanto protegge più dalle ferite nelle vicinanze del collo che da quelle poste nella parte bassa del corpo.

 

Pro

Compatto: Il vantaggio di questo prodotto è quello di non occupare spazio quando non deve essere usato.

Materiali: Il PVC lo rende elastico mentre il tessuto che lo riveste è morbido e non crea attrito con il pelo del cane.

Buona visuale: Gli animali più paurosi apprezzeranno di avere una visuale abbastanza ampia garantita dalle caratteristiche di questo prodotto.

Costo: Il prezzo molto contenuto lo rende ideale per chi non ha molto da spendere.

 

Contro

Uso limitato: Alcuni utenti hanno notato che il prodotto è utile per le ferite nella zona vicina al collo, che il cane non può raggiungere, mentre lo è meno per quelle poste più in basso, dove l’animale può arrivare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano per gatto morbido

 

5. Baoblaze Pet Cane Gatto Comfy Elisabettiano

 

Proteggere il proprio animale domestico può non essere facile quando il soggetto è abbastanza irrequieto. Un collare elisabettiano per gatti morbido, come quello di Baoblaze, può rassicurarlo in quanto gli garantisce una buona visuale.

La forma è molto particolare, perché è caratterizzata da cinque petali morbidi e rivestiti, di cinque differenti colori. Quando il collare viene chiuso con il velcro, il vostro gatto sembrerà fare parte di un grande fiore arcobaleno.

Disponibile in diverse taglie, ha un costo basso e alla portata di tutti, ancora più apprezzato perché il prodotto può essere facilmente lavato e quindi mantenuto a lungo in buone condizioni.

Ciò che non convince alcuni acquirenti è la limitatezza dell’articolo, che non va bene per impedire all’animale di raggiungere zone basse ma solo per quelle vicine al collo. Se è questa la vostra necessità e non sapete quale collare elisabettiano comprare, dovrete optare per un altro modello.

 

Pro

Forma: Questo collare non è solo un modo per proteggere il proprio animale, ma anche un simpatico travestimento, che lo farà apparire come all’interno di un fiore.

Taglie: Quelle a disposizioni sono diverse, per accontentare i padroni di gatti e cani.

Lavabile: Il prodotto può essere lavato con facilità ed essere mantenuto a lungo in buone condizioni.

Costo: Il prezzo di vendita è basso e quindi indicato anche per chi vuole risparmiare.

 

Contro

Zone coperte: Molti fanno notare che il prodotto va bene se si intende proteggere una ferita vicina al collo ma non se è posta nella zona bassa del corpo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano per cane morbido

 

6. Pet Sppties Collare Gonfiabile per Cane

 

Se state cercando un collare elisabettiano per cane morbido, quello di Pet Sppties può fare al caso vostro. Prima di tutto perché è uno di quelli a prezzi bassi che non incidono sulle tasche del consumatore e poi perché l’azienda mette a disposizione una grande quantità di taglie e colori.

In questo modo potrete optare per quello più piccolo o più grande e far stare comodo il cane, oltre a selezionare il rivestimento che più vi piace tra il grigio e il blu. Questo elemento ha lo scopo di rendere il collare gradito al cane e di non creare attrito con la pelle. Può essere rimosso e lavato, così da mantenerlo pulito .

Facile da gonfiare, può essere conservato in poco spazio quando non è in uso. Purtroppo, come spesso accade per modelli del genere, va bene se la ferita da proteggere è vicina al collo ma non più in basso, in quanto il cane può raggiungerla facilmente.

 

Pro

Costo: Si tratta di un prodotto che non richiede alcun impegno economico, perché ha un prezzo molto basso.

Taglie: Quelle a disposizione sono tante e tengono conto della necessità del padrone di trovare quella giusta per il collo del proprio cane.

Rivestimento: Oltre a essere morbido, può essere rimosso e lavato, per mantenere sempre l’igiene.

 

Contro

Protezione: Un difetto comune a prodotti del genere è proprio la protezione limitata alla zona del collo, in quanto l’animale riesce facilmente a raggiungere zone più basse se lo indossa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano Comfy Cone

 

7. James and Steel all Four Paws, The Comfy Cone

 

Un prodotto nuovo ma già molto conosciuto è il collare elisabettiano Comfy Cone, un modello brevettato che è in grado di assumere la caratteristica forma a cono pur restando morbido. Ideale per tutti gli animali in convalescenza, ha un’imbottitura in nylon e presenta inserti riflettenti che assicurano l’incolumità del cane o del gatto al buio. La chiusura è in velcro ed è facile da regolare, in modo da fissarlo al collo e impedire che si sfili.

Sono inclusi dei sostegni in plastica che permettono di aggiungere un supporto e che possono però essere anche tolti. Il collare è anche idrorepellente e quindi può essere lavato senza rovinarsi. Inoltre è reversibile e vi permette di usarlo da entrambi i lati.

L’azienda mette a disposizione molte taglie tra le quali scegliere quella indicata per il proprio animale, ma il prezzo è molto più alto di altri modelli in commercio.

 

Pro

Morbido: Nonostante questo prodotto assuma la tipica forma a cono, rimane morbido dato che ha l’imbottitura fatta in nylon.

Inserti: Collocati sulla superficie, sono riflettenti e assicurano di poter distinguere l’animale anche al buio.

Idrorepellente: Può tanto resistere all’acqua quanto essere facilmente pulito, per mantenere intatta l’igiene.

Taglie: Quelle messe in commercio sono diverse e garantiscono di andare bene per tutti gli animali.

 

Contro

Prezzo: Il costo è troppo alto e non per tutte le tasche, per cui chi vuole risparmiare dovrà optare per altro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Collare elisabettiano Trixie

 

8. Trixie Collare Elisabettiano a Strappo per Cani

 

Trixie è un marchio al quale è facile affidarsi, vista l’esperienza nel settore degli animali: per questo vogliamo proporvi il modello di questa azienda se non sapete come scegliere un buon collare elisabettiano.

Si tratta del tipico oggetto rigido a forma di cono, interamente in plastica e con i bordi rivestiti in modo da non dare fastidio al collo e da non fare danno a mobili e muri. La chiusura con il velcro permette di sistemarlo e di assicurarlo al gatto o al cane senza che riesca a toglierlo.

Il corpo è trasparente, per cui è garantita la visuale, elemento utile ai soggetti particolarmente paurosi. Le taglie a disposizione sono diverse e tutte indicano i centimetri, in modo da aiutarvi a capire quale sia quella giusta.

Anche se il prezzo è basso questo collare elisabettiano Trixie potrebbe non soddisfare chi cerca un modello più morbido per il proprio animale.

 

Pro

Cono: Il modello è il tipico a forma di cono, in plastica e con i bordi rivestiti per non creare attrito con il pelo e non rovinare i muri.

Trasparente: Il prodotto è trasparente, quindi garantisce al cane o al gatto una visuale completa.

Taglie: Ce ne sono diverse a disposizione, adatte a tutte le razze e quindi in grado di accontentare una folta platea di utenti.

Prezzo: Il costo è concorrenziale e alla portata di tutti.

 

Contro

Non per tutti: Chi desidera un collare meno rigido per il proprio animale dovrà optare per un prodotto diverso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori collari elisabettiani?

 

Se il vostro animale deve subire un’operazione o ha una ferita da curare, è importante verificare che non lecchi la parte interessata. Nella nostra guida vogliamo aiutarvi a trovare il collare elisabettiano più indicato per l’occasione: confrontate i prezzi e fate una classifica delle priorità per individuare il modello giusto.

Prima di tutto: cos’è?

Se il nome vi fa pensare alle gorgiere dell’epoca, l’associazione è quella giusta: il collare elisabettiano è infatti un oggetto che si avvolge attorno al collo dell’animale, assumendo la forma di cono o imbuto.

Il vantaggio sta nel proteggere le ferite dalle sue leccate o dalle unghie, soprattutto quando sono in via di guarigione e quindi prudono. Si usa anche quando vengono eseguite le sterilizzazioni, in modo che l’animale non possa tirare via i punti di sutura.

 

Quale modello scegliere?

Facciamo prima di tutto un focus sul budget che avete da spendere: può coprire il prezzo del collare di vostro interesse? In base a questo fattore potrete stabilire acquistare un modello base, e quindi economico, o se orientarvi su uno più elaborato anche se dovrete spendere di più.

Il più diffuso sul mercato è quello in plastica, che viene preferito proprio perché poco dispendioso. Solitamente si compone di un corpo, appunto, in plastica e da un velcro finale, che è utile a fissarlo al collo evitando che l’animale possa staccarlo.

Il vantaggio è quello di impedire al cane o al gatto di raggiungere qualsiasi parte del corpo, proprio perché è molto rigido. Di contro, però, è abbastanza faticoso da sopportare, perché limita al massimo i movimenti. Se il vostro amico deve portarlo a lungo, è preferibile optare per un modello con i bordi rivestiti in tessuto morbido, che evita di sfregare contro il pelo e la pelle e quindi di fare male all’animale.

Una soluzione ancora più economica è il collare gonfiabile, che comporta una piccola spesa e in più non ha la classica forma a cono, per cui garantisce una maggiore visuale all’animale. Lo svantaggio è il permettere al cane o al gatto di raggiungere delle zone lontane, per cui ne si consiglia l’uso solo in caso di ferite nelle vicinanze del collo.

Il collare morbido, infine, è realizzato in tessuto e ha un costo più alto perché di più sono i vantaggi. Prima di tutto è molto comodo e non costringe l’animale a un’eccessiva rigidità, in secondo luogo, se l’animale sbatte sui muri o sui mobili il rumore prodotto non è forte e quindi non si spaventerà tanto.

 

Il materiale

Quelli che sono usati per creare i collari elisabettiani sono diversi: plastica e tessuto ma anche rivestimenti floccati e morbidi. La plastica è utilizzata per i modelli rigidi, spesso è trasparente e quindi garantisce una buona visuale.

Il tessuto sovente fa da rivestimento a imbottiture morbide, che fanno in modo da incidere poco sul pelo del cane. Molto spesso è impermeabile, per cui può essere lavato, e molti modelli sono sfoderabili, consentendo di operare una pulizia più approfondita.

Qualsiasi scegliate, assicuratevi che sia ben cucito e fissato alla base. Per quanto concerne la chiusura, potrete optare tanto per il velcro quanto per le cinghie, che si stringono e permettono di regolare la larghezza del collare.

 

La taglia

Di fondamentale importanza scegliere la taglia giusta: i collari delle migliori marche offrono sempre la possibilità di scegliere tra le misure disponibili, così da far stare comodo il cane o il gatto che lo dovrà indossare.

Dato che non deve neppure sfilarsi, è necessario che la lunghezza della circonferenza non superi il naso e che il prodotto sia aderente al collo. Consultare le recensioni di altri utenti è molto importante per capire come calza il collare che avete scelto, soprattutto in base alla razza del vostro animale.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Se tenete anche all’estetica, potrete scegliere un collare elisabettiano del colore che preferite o anche multicolore: molto dipende dal modello per il quale optate. Certamente quello a cono potrà offrire spesso solo l’opzione trasparente, mentre gli altri offrono più scelta, garantendo preferenze come colori chiari o scuri.

Se volete nascondere le macchie, che magari non vanno via da un tessuto, preferite le tonalità scure. La pulizia è sempre importante ma quando non si può eliminare uno sbavo, meglio non correre rischi.

Rassicurate il vostro gatto o cane, che sicuramente creerà problemi quando dovrà indossare il collare: con un po’ di pazienza capirà che lo fate per il suo bene e si abituerà, anche se di malavoglia, all’idea.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quali sono le alternative al collare elisabettiano per cane e gatto?

Sappiamo bene quanto sia difficile abituare il cane o il gatto al collare elisabettiano. Se il vostro animale non ne vuole proprio sapere, esistono alternative che possono essere altrettanto efficaci per impedire loro che lecchino o grattino le ferite.

Non ci crederete, ma una vostra vecchia camicia può essere la soluzione: utile per le ferite collocate nella zona anteriore, può essere legata al dorso tramite le maniche. Se invece il danno è nella parte posteriore, basterà infilarla al contrario, ovvero con le zampe nelle maniche. In sostanza, si tratta di coprire la zona da non toccare.

Per le zampe oppure per animali piccoli, come appunto i gatti, vanno bene i calzini, da tagliare su entrambe le estremità e da infilare a mò di body. Nei negozi potrete però trovare anche altre alternative, come i collari imbottiti, che sono molto più comodi, e quelli gonfiabili, che però sono molto più funzionali con le ferite poste nella parte vicina al collo.

 

Dove si compra il collare elisabettiano?

Il collare elisabettiano può essere facilmente reperito nei negozi fisici specializzati per gli animali ma, se volete risparmiare qualcosa in più, potete optare per un acquisto online. Se avete dubbi sulle taglie, recatevi prima dal vivo a verificare la corrispondenza con il collo del vostro animale e poi cercate lo stesso prodotto sul web, così da mettere da parte qualche soldino.

In alternativa potreste provare a crearne uno personalizzato, seguendo uno dei tanti tutorial che girano per il web.

 

Per quanto tempo l’animale deve portare il collare elisabettiano?

Certamente l’indicazione corretta può essere data solo ed esclusivamente dal veterinario, se l’animale ha subìto un’operazione. Il collare ha la funzione di abbreviare i tempi di cicatrizzazione, che si allungherebbero se il cane riuscisse a raggiungere la ferita.

In linea di massima, non sarà costretto a tenerlo troppo a lungo se si comporta bene e se i punti di sutura hanno il tempo di chiudersi.

 

In quale momento della giornata è necessario che l’animale indossi il collare elisabettiano?

Dipende molto dal comportamento dell’animale: se si gratta anche quando ci siete voi, è il caso di farglielo indossare per tutto il giorno, magari escludendo i momenti della passeggiata, per poi rimetterlo subito al rientro.

Al contrario, se non si lecca quando siete con lui, potete limitarne l’utilizzo alla notte, cioè quando non potete controllarne il comportamento.

 

Cosa fare se l’animale non sopporta il collare elisabettiano?

Sicuramente non è l’oggetto più facile da sopportare: pensate un po’ anche voi quanto sarebbe difficoltoso indossare un collare rigido che vi limita la visuale. Appare ovvio che anche il vostro animale non gradirà l’idea di tenerlo addosso a lungo.

Per aiutarlo a vivere meglio quei giorni, fate in modo che la cuccia e le ciotole siano facilmente raggiungibili e non cedete alle moine in quanto toglierlo significherebbe danneggiarli ulteriormente. Dargli dei premi e coccolarlo il più possibile sono modi per rassicurare il cane e farlo sentire compreso nel suo momento di sventura.

 

 

 

Come utilizzare un collare elisabettiano

 

Ce l’avete fatta: avete comprato il collare elisabettiano per il vostro gatto o il vostro cane. Ma ora, come metterlo? E avete fatto attenzione a scegliere la misura giusta? Per fugare ogni vostro dubbio, abbiamo alcuni suggerimenti che possono aiutarvi a stare tranquilli.

 

 

La misura giusta

Che si tratti di un gatto o di un cane, è sempre importante scegliere quello della taglia giusta, perché l’animale deve averlo aderente al collo ma anche stare comodo. Allora, come prendere le misure per il collare elisabettiano?

Il metodo più giusto è quello di considerare la distanza tra il muso, per essere precisi il naso, e il collo. In base al valore che riporterete, potrete capire quale taglia scegliere: molte aziende, oltre a indicare misure come la S, la M, etc. indicano anche gli esatti centimetri.

Un’altra misurazione da fare è avvolgere un metro, anche da sarta, attorno al collo dell’animale, così da conoscere un altro elemento indispensabile per la scelta del giusto collare elisabettiano.

Una volta determinati questi elementi, sarà facile trovare il modello che faccia stare comodo il vostro compagno.

 

Per il cane

Se non sapete come mettere il collare elisabettiano al vostro animale, cerchiamo di aiutarvi con i nostri suggerimenti. Partiamo innanzitutto dal cane, che richiede certamente più pazienza rispetto al micio.

Molto dipende dal modello scelto: il più semplice è quello dotato di ganci, in quanto i passanti vengono predisposti alla base, poi si inserisce la testa dell’animale e infine si chiude tramite l’inserimento delle fascette nei rispettivi alloggiamenti. Infine si cinge il collare attorno al collo e si regola tramite il velcro.

Quelli in plastica sono più difficili da sistemare: si preparano i passanti alla base e poi si sovrappone la parte con i fori rettangolari e più lunga a quella intera. Potrete poi tentare di infilarlo nella testa del cane piegando la fascetta e passandola nel primo rettangolo, continuando con le successive.

Certamente questo metodo va bene con cani pazienti, mentre con quelli più vivaci è opportuno optare per il collare morbido, che basta allacciare e slacciare al collo oppure aprire e chiudere con il velcro.

 

 

Per i gatti

Anche se il gatto non ha la mole del cane, potrebbe farvi sudare sette camicie prima di indossare il famigerato collare. Come fare? Per rassicurarlo potete prima di tutto tenerlo in braccio e accarezzarlo per farlo stare a proprio agio.

A questo punto appoggiatelo su un tavolo o sul divano e tenetegli fermo il mento. Se si tratta di un animale particolarmente agitato, fatevi aiutare da qualcuno che possa fermare anche le zampe anteriori.

Se il collare è rigido, abbiate l’accortezza di chiuderlo in precedenza e poi infilate la testa del gatto nella parte più stretta, facendo attenzione a far passare anche le orecchie. A questo punto chiudetelo usando le cinghie o il velcro, a seconda del modello scelto.

 

Bibliografia

1) How tight should a dog collar be – SitStay

2) Come mettere il collare elisabettiano al cane

3) Collare elisabettiano – Wikipedia

4) seedsandmore.net/12-best-squirrel-repellents-reviews-analysis/

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Cucce per Cani – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

State cercando una bella cuccia per il fedele amico a quattro zampe? In commercio ne esistono di ogni tipologia e prezzo e se non sapete da dove iniziare questo articolo fa proprio al caso vostro. Vi parleremo degli articoli che ci sono piaciuti di più, tra cui Bama Bungalow Cuccia, con elegante finitura esterna con effetto legno e dalle dimensioni ideali per cani di taglia media tra 18 e 25 kg, e Pecute Letto per Cani Rettangolare, una cuccia in materiale simile al velluto, disponibile in diverse taglie e carrozzata di un cuscino che può essere rimosso e utilizzato anche al di fuori del prodotto stesso.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 9 Migliori Cucce per Cani – Classifica 2020

 

 

Cuccia per cani da esterno

 

1. Bama Bungalow Cuccia, Beige, M

 

Tra le migliori cucce per cani del 2020 annoveriamo questo articolo pensato appositamente per pelosi dal peso che oscilla tra i 18 e i 25 kg, quindi di taglia media. Le dimensioni di 89 cm di lunghezza, 75 cm di profondità e 62 cm di altezza lasciano tutto lo spazio che serve al cagnolino per rilassarsi e dormire: può accedervi dall’apposita apertura di 35 x 28 cm e accomodarsi sul suo tappeto o cuscino preferito che potrete posizionare all’interno.

La cuccia è una vera e propria casetta e il montaggio richiede meno di 10 minuti.

Per la pulizia è presente una base estraibile che potrete rimuovere senza dover smontare l’intero oggetto e pulire con i prodotti che utilizzate di solito. Se il vostro pelosetto è abituato a salire sulle superfici, per osservare meglio dall’alto ciò che lo circonda, state tranquilli perché il tetto è in grado di sopportare un peso fino a 18 kg; è sconsigliato in caso di cani più grandi.

 

Pro

Design: La cuccia è realizzata con precisione e cura e l’estetica è davvero accattivante. Potrete quindi posizionarla nel giardino più elegante o nella terrazza più chic, senza alterarne lo stile.

Comoda base: Nella parte inferiore dell’articolo è presente una comodissima base estraibile, perfetta per la pulizia rapida e per rialzare la cuccia da terra. Posizionandola in giardino, l’umidità del terreno non entrerà in contatto con il cane.

Montaggio: Il fornitore spedisce la cuccia interamente da montare con un meccanismo a incastro con scanalature. L’operazione non richiede più di 10 minuti, così da disporre immediatamente di un giaciglio per il vostro amico a quattro zampe.

 

Contro

Confezionamento inadeguato: Secondo alcuni pareri, l’imballaggio nel quale viene fornito l’articolo non è conforme allo standard e causa la rottura di alcune parti della cuccia. Talvolta, il tetto potrebbe arrivare crepato o addirittura danneggiato irreparabilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani da interno

 

2. Pecute Letto per Cani Cuccia Gatto Peluche Ultra-Morbido

 

Con il freddo invernale, i cani hanno bisogno di un caldo rifugio grazie al quale non soffrire delle basse temperature. Una buona soluzione è la cuccia di Pecute, in tessuto simile al velluto e dotata di un cuscino che può essere usato da entrambi i lati.

Questo elemento può essere anche rimosso e utilizzato a parte, se il cane non si trova bene all’interno della cuccia. Le taglie disponibili sono varie: quelle per cani sono la M (63 x 53 x 21 cm) e la L (80 x 66 x 23 cm), ma esiste anche la S per gatti.

Il prodotto è facile da trasportare e piegare quando non lo si usa, per cui occupa poco spazio ed è utile da portare anche in viaggio. Peccato però che in realtà non sia lavabile in quanto non sfoderabile e che l’imbottitura non soddisfi proprio tutti, tanto che c’è chi ha provveduto a inserire del materiale al suo interno, per renderla più morbida.

 

Pro

Estetica: Il prodotto ha un bel colore grigio ed è realizzato in un materiale simile al velluto, di grande effetto e piacevole al tatto.

Taglie: Potrete scegliere quella adatta al vostro animale, ovvero la S per i gatti ma anche la M e la L per i cani di taglia media o grande.

Compatto: Non occupa molto spazio e può essere facilmente portato in viaggio, se si vuole garantire la comodità del proprio amico.

 

Contro

Non sfoderabile: La cuccia non può essere lavata in lavatrice e neppure il tessuto esterno, in quanto non è un prodotto sfoderabile.

Imbottitura: Non appare sempre sufficiente, tanto che spesso è necessario aggiungere del materiale per garantire un giaciglio comodo al proprio cane.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani grandi

 

3. Avanti Trendstore Cuccia per Cani in Resina Maxi

 

Se cercate una cuccia per esterni, questa di Avanti Trendstore potrebbe essere la soluzione giusta, considerando il buon rapporto qualità-prezzo. Si tratta di una casetta dalla forma tradizionale, realizzata in plastica PVC di colore marrone che ricorda la tonalità che contraddistingue il legno di noce: la plastica PVC è nota per la sua resistenza agli agenti atmosferici, quindi è perfetta da collocare in giardino o in balcone, senza necessariamente scegliere un posto troppo riparato.

Purtuttavia, la plastica potrebbe cedere qualora il cane sia molto grande oppure ami rosicchiare gli oggetti: alcuni utenti ritengono che la cuccia avrebbe vita breve in presenza di un rottweiler o un pitbull.

Viste le dimensioni dell’articolo (circa 78 x 80,5 x 84,5 cm) vi suggeriamo di acquistarlo solo se l’animale è di taglia piccola o media. La confezione inviata include il prodotto interamente smontato, le viti per il fissaggio e il manuale d’uso.

 

Pro

Materiale: Il PVC è il tipo di plastica tra i più resistenti se esposto agli agenti atmosferici. La casetta è quindi ideale in caso di giardini o spazi non riparati.

Design: La cuccia sfoggia un bel colore marrone mocca intenso che ricorda il legno a tutti gli effetti. Se non volete rovinare lo stile di uno spazio arredato con cura, questo è il modello più adatto.

Montaggio: Le operazioni richiedono solo qualche minuto e, se non vantate grandi abilità manuali, non avrete alcun problema di assemblaggio.

 

Contro

Non per tutti: Se il vostro Fido si diverte a mordere gli oggetti oppure è di taglia grande, la casetta potrebbe non rivelarsi all’altezza delle aspettative e danneggiarsi in breve tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani in legno

 

4. Beltom Cuccia XL in Legno per Cani di Taglia Grande

 

Questa cuccia per cani convince gli acquirenti perché realizzata in legno di pino su cui è stato eseguito un trattamento antimuffa e antibatterico. Il cane potrà riposarsi nel massimo della comodità e voi potrete stare tranquilli, visto che il materiale è atossico e completamente sicuro per il vostro amico a quattro zampe.

Il legno agisce come isolante, proteggendo Fido dal freddo e dagli agenti atmosferici: la cuccia, pertanto, è ideale da posizionare all’esterno o vicino a sorgenti di acqua (piscine, fontane).

Le dimensioni esterne sono di 96 x 112 x 105 cm e consentono il facile posizionamento in giardino o in terrazzo; quelle interne sono di 86 x 74 x 85 cm, quindi un labrador o un golden potranno accomodarvisi senza alcuna difficoltà. In questo articolo, il produttore è riuscito a combinare bellezza del design e funzionalità, per venire incontro alle esigenze degli acquirenti che cercano un prodotto molto curato ed efficiente.

 

Pro

Materiale: Il legno di pino rappresenta la scelta migliore per una cuccia da esterni. Protegge da freddo, pioggia e vento, isolando Fido dagli agenti atmosferici.

Dimensioni: All’interno della cuccia possono accomodarsi cani di taglia media, come i simpatici labrador o i meravigliosi golden.

Tendina in PVC: Insieme alla cuccia, il produttore aggiunge una tendina che terrà lontani gli insetti e consentirà al cane di entrare e uscire dal vano principale, mantenendo sempre il contatto visivo con l’esterno.

 

Contro

Non è il più economico: Il prezzo è più alto rispetto alle varianti realizzate in plastica; pertanto, potrebbe non essere accessibile a tutte le tasche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani coibentata

 

5. Trdc Cuccia Coibentata per Cani da Esterno Beverly Hills Adventure

 

La cuccia da esterno di Trdc è pensata per garantire calore al cane anche quando deve dormire fuori casa. Si tratta infatti di un modello in materiale isolante, dotato di un pannello coibentato e di rifiniture in alluminio zincato.

Misura 140 x 80 cm e ha un rialzo da terra che garantisce il totale isolamento dall’umido che tende ad accumularsi proprio alla base. Il tetto non solo è apribile ma ha anche misure maggiorate, per evitare che, per esempio, l’acqua piovana possa cadere proprio al lato e comunque per garantire più protezione.

Il prodotto arriva con tutto il necessario per il montaggio, ma non tutti si dicono soddisfatti delle giunture, che non aderiscono perfettamente, creando non pochi problemi. Visto il costo molto elevato della cuccia, la spesa non appare così tanto conveniente.

 

Pro

Per esterno: Questa cuccia è realizzato in materiale isolante ed è dotata di rifiniture in alluminio zincato, che garantiscono la massima protezione al vostro animale.

Tetto apribile: Questo elemento può essere rimosso ed è anche più lungo rispetto al resto della cuccia.

 

Contro

Montaggio: Anche se il prodotto arriva con tutto il necessario per l’assemblaggio, le giunture non sempre aderiscono perfettamente e quindi è obbligatorio trovare una soluzione alternativa, se non si vuole che il freddo penetri all’interno della cuccia.

Costo: A fronte di difetti di costruzione, il costo appare molto alto, anche se dovuto a materiali così validi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani in plastica

 

6. Croci C2065678 Canile Villa per Cani

 

Non avete ancora capito quale cuccia comprare per amici a quattro zampe? Questa Croci è realizzata in polipropilene, un materiale resistente e atossico che mantiene la temperatura ideale sia durante la stagione fredda sia durante quella calda. La forma è quella della tradizionale casetta, sormontata da un tettuccio smontabile che facilita ogni operazione di pulizia.

Sui lati sono presenti delle griglie di aerazione, le quali consentono il passaggio dell’aria fresca, e i bordi arrotondati dell’intero articolo facilitano il drenaggio dell’acqua, senza che questa ristagni o penetri all’interno, bagnando il manto dell’animale. L’accuratezza del design tutto made in Italy rende riconoscibile la cuccia Croci che rientra tra gli articoli più venduti, perché unisce la qualità al prezzo molto conveniente: le facili operazioni di montaggio e la robustezza generale sono i punti di forza della cuccia Croci.

Le misure interne di 60 x 50 X 41 cm la rendono perfettamente compatibile con un cane di piccola taglia, come un pincher, oppure un gatto.

 

Pro

Prezzo: Il costo è molto contenuto e rappresenta la migliore cuccia per cani per chi cerca la buona qualità senza spendere delle cifre esorbitanti. Inoltre, essendo made in Italy, potete stare certi sul rispetto di norme rigorose che tutelano gli amici pelosi.

Materiale: Il polipropilene, materiale utilizzato per realizzare i componenti della cuccia, è atossico, resistente e isolante delle temperature.

Griglie laterali: Un dettaglio da non sottovalutare che difficilmente è riscontrabile in altri prodotti della stessa categoria. Consentono un migliore passaggio dell’aria che resterà sempre fresca e pulita persino quando il cane giace a lungo dentro la cuccia.

 

Contro

Dimensioni: Si tratta di un modello pensato per cani di piccola taglia o per gatti. Nel caso abbiate un animale più grande, dovrete guardare qualche altro modello.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani di taglia grande da esterno

 

7. Pets Imperial Cuccia Per Cani Norfolk Extra Large in Legno

 

La prossima cuccia è destinata a cani di taglia grande: le dimensioni di 116 cm di larghezza, 79 cm di profondità e 81 cm di altezza sarebbero ideali per ospitare cani voluminosi, sebbene il vano di ingresso sembri più adatto ad animali di taglia media.

I pannelli sono realizzati in legno con uno spessore di 1,2 centimetri a cui si aggiungono 1,3 cm di polistirolo e 0,2 cm di compensato, per uno spessore complessivo tra le 150 e le 200 volte superiore rispetto ad altri modelli di cucce. La combinazione di questi materiali contribuirà a mantenere il vostro cane al riparo dal caldo e dal freddo. Oltre al tettuccio apribile con due bracci di chiusura, noterete come la base (non coibentata) sia sollevata da terra, per evitare che l’umidità della terra penetri nella cuccia, se la posizionate all’esterno.

Se, invece, la collocate dentro casa o in balcone, quello spazio tra la parte inferiore e il pavimento vi lascia la possibilità di pulire la superficie su cui poggia l’articolo, per il massimo dell’igiene.

 

Pro

Materiale: La cuccia è realizzata in un legno molto più spesso rispetto agli standard tradizionali del settore. La combinazione di legno, compensato e poliestere offrono l’isolamento che cercate dal freddo e dal caldo.

Estetica: Gli acquirenti si dicono soddisfatti dal design essenziale e curato dell’articolo. Sebbene sia in legno, il peso non risulta eccessivo e potrete, quindi, spostarne la collocazione dove e quando preferite.

Sollevata da terra: La parte inferiore della cuccia è staccata dal suolo e questo evita che l’umidità entri in contatto con il legno dell’oggetto e con il cane mentre riposa.

 

Contro

Porta di ingresso: Il varco da cui entra l’animale non è compatibile con taglie grandi e, per questo, forse non riuscirete a sfruttarne a pieno il potenziale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia per cani di taglia media

 

8. Cuccia x Cani PVC 71X71X68H

 

State cercando una cuccia in resina che unisca costi bassi e qualità? Allora questo è il modello adatto a voi. Si tratta di un articolo molto resistente pensato per cani di taglia piccola e media. Il materiale di realizzazione è pratico e funzionale e consente di collocare la cuccia all’aperto, in giardino o in terrazza.

La struttura vanta 71 cm di larghezza e profondità e 68 cm di altezza: il vano all’interno è abbastanza capiente e la porta di ingresso è molto comoda, perché parte dalla base e si avvicina al perimetro superiore: l’animale potrà accedere alla cuccia senza alcun problema o difficoltà. In alto troverete un tettuccio a spiovente dal colore a contrasto con il resto della struttura impermeabile e antipioggia, come le intere parti della superficie.

Il montaggio non richiede utensili o grandi abilità manuali, poiché i cinque componenti possono essere incastrati senza ricorrere a viti o altri strumenti.

 

Pro

Colori accattivanti: Il bianco del corpo principale si abbina al verde smeraldo del tettuccio, creando una combinazione carina che si adatta a ogni giardino o terrazza.

Resina: L’intero articolo è realizzato in resina, un materiale antipioggia impermeabile che offrirà il giusto riparo all’animale durante le giornate invernali.

Ingresso comodo: La porta della cuccia parte dalla parte inferiore fino a quella superiore e rappresenta un dettaglio comodo per gli animali che hanno difficoltà a passare da tunnel piccoli e con un gradino.

 

Contro

Troppo leggera: I ganci che consentono di incastrare i cinque componenti sono troppo esili (solo 2 mm) e la cuccia non garantisce la stabilità a chi cerca una soluzione definitiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Cuccia morbida per cani

 

9. Enko Cuccia/ Letto 2 in 1 per Animali Domestici, Portatile e Pieghevole

 

Una cuccia pieghevole che può trasformarsi in un comodo e delizioso trasportino per cani di piccola taglia: questo modello di Enko è perfetto per chi cerca una soluzione versatile da usare durante gli spostamenti o i viaggi insieme a Fido. Se non vi separate mai dal vostro cane, non potete fare a meno di questo prodotto 2 in 1 che da cuccia si trasforma in letto e trasportino.

Quando desiderate disporre di un trasportino o una cuccia, sistemate i componenti e fissateli con la cerniera; quando non vi servirà più, piegate il corpo dell’oggetto, appiattendolo, e utilizzatelo come comoda base.

Il tessuto in pile è morbido e caldo e manterrà la temperatura ideale durante le giornate invernali: il cuscino interno estraibile è realizzato nello stesso materiale, rendendo l’insieme molto confortevole per gli animali più capricciosi o anziani. L’oggetto può ospitare un gatto o un cane di massimo 3 kg, quindi lo sconsigliamo per animali più grandi.

 

Pro

Versatilità: Questo articolo può svolgere due funzioni. Potrete usarlo come cuccia e come letto, a seconda delle vostre esigenze.

Materiale: Il pile consente all’animaletto di stare al caldo durante le giornate fredde dell’inverno, dettaglio apprezzato dai padroni di cani di piccola taglia a pelo raso o corto.

Costo: Il prezzo di questa cuccia è davvero irrisorio ed è accessibile a chi non vuole spendere per un accessorio per l’amico a quattro zampe.

 

Contro

Poco spazio: Le dimensioni di 35 x 30 x 28 cm impediscono ad animali più pesanti di 3 kg di entrare all’interno della cuccia, per cui verificate sempre che Fido rispetti questo parametro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una cuccia per cani

 

Vi siete preparati su come scegliere una buona cuccia per cani? Leggete la guida in cui vi chiariremo alcuni punti chiave. Prima di comprare una cuccia per il vostro compagno di vita a quattro zampe, dovete avere ben chiari i parametri che non possono mancare nell’articolo finale. Ogni modello di cuccia ha caratteristiche che lo rendono diverso dagli altri e un articolo che va bene per un animale potrebbe non essere adatto al vostro.

Taglia del cane

Considerando che in linea di massima, il modello giusto deve lasciare lo spazio a Fido di stare in piedi e fare un giro su se stesso, il primo parametro da tenere a mente è la taglia dell’animale. Nei negozi specializzati sono presenti delle indicazioni relative ai chili che la cuccia può contenere ed è già un bell’aiuto per fare una prima scrematura. Alcune sono per cani fino a 8 kg, altre da 18 a 30 e altre XL più spaziose. Un cane di piccola taglia non ha bisogno di una cuccia troppo ampia e capiente, anche se sicuramente ci starebbe comodo: ci riferiamo a razze come chihuahua, maltese, jack russell terrier, carlino, barbone, bassotto tedesco e shih tzu. Tuttavia, affinché possa sentirsi sicuro e a suo agio, è meglio che gli dedichiate una cuccia delle giuste proporzioni, in cui possa ripararsi dalle intemperie e dal freddo o semplicemente rifugiarvisi per riposare.

Per i cani di taglia piccola e media (tra 4 e 10 kg) esistono delle cucce versatili che possono essere aperte e ripiegate e addirittura configurate come lettino, grazie al cuscino estraibile. Se avete un cucciolo e siete decisi ad acquistare una casetta tutta per lui, chiedete quali saranno le dimensioni che assumerà da adulto, così potrete comprare solo un articolo che continuerete ad utilizzare quando il pelosetto sarà cresciuto. Per i cani più grandi, come boxer, bullmastiff, rottweiler, fila brasileiro o golden retriever, cercate una cuccia XL, nella quale possa entrare e accomodarsi senza difficoltà. Le cucce a loro dedicate devono essere in grado di ospitare un peso che parte dai 26 e supera i 45 kg.

Oltre a capienza, larghezza, altezza e profondità della cuccia, valutate bene quanto è larga la porta di ingresso della stessa. Si tratta di un dettaglio che viene sottovalutato in fase di ricerca, proprio perché si pensa più che altro alle dimensioni complessive dell’oggetto. In commercio esistono articoli la cui capienza complessiva è soddisfacente ma in cui, purtroppo, la porta di ingresso non è conforme alle aspettative e per il cane risulta scomodo o impossibile passarci in mezzo. Non dimenticate di misurare l’altezza e il diametro della porta, così da non ritrovarvi con un oggetto inutile.

 

Da interno o da esterno

Dove posizionerete la cuccia? Avete un angolo del giardino dedicato al vostro amico a quattro zampe e volete completarlo con una bella cuccia? Sono domande importanti che determineranno la scelta di questo o quell’altro modello, perché esistono articoli pensati per le condizioni meteorologiche che dovrà affrontare. Se pensate di collocare la cuccia dentro casa e la stagione invernale è molto fredda, optare per una cuccia realizzata in pile all’interno della quale Fido potrà riposarsi nel comfort più assoluto, mantenendo il calore che desidera. Inoltre, le cucce rivestite in pile sono morbide e rappresentano il giaciglio preferito dove riposarsi dopo delle piacevoli passeggiate.

Se la esporrete alle intemperie, dovrete optare per forza per un modello isolante o coibentato, realizzato con materiali resistenti, come il legno o la plastica PVC. Se si tratta di una cuccia in legno, verificate che il produttore abbia applicato uno strato antimuffa e che non ci siano sostanze pericolose per la salute del cane. Le cucce in plastica, invece, non hanno una durata molto lunga e sono più indicate per i cani che non sono avvezzi a mordere con veemenza i loro oggetti e giocattoli: se questo non è il comportamento tipico del vostro animale, meglio optare per una cuccia più solida e robusta.

Esistono, poi, i modelli di cucce in acciaio che riescono a mantenere bene il calore e, quindi, sono apprezzate in inverno; purtroppo, però, se in estate restano esposte a lungo sotto il sole, potrebbero surriscaldarsi talmente tanto da causare lesioni alle delicate zampette di Fido.

Stile

Finora le cucce più belle vendute online sono quelle in legno che contribuiscono ad abbellire il giardino o la terrazza grazie al materiale naturale dal colore che lo contraddistingue. Alcuni modelli in plastica sono altrettanto interessanti perché imitano il colore del legno o combinano diverse tonalità cromatiche vivaci.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come costruire una cuccia per cani?

Realizzate un progetto da seguire, completo di misure, quantità e utensili da predisporre. Magari, ispiratevi ai modelli più venduti, così da avere già un’idea visiva del risultato finale. Tenete a mente la taglia del cane e reperite il materiale che vi serve: generalmente il legno di pino è quello che si rivela più adatto alla creazione. Rivolgetevi a una falegnameria di fiducia dove acquistare l’occorrente. Seguendo fedelmente il progetto che avete realizzato, iniziate a tagliare il legno di pino con il banco sega (se il pannello di legno non è troppo grande) o la sega circolare.

Dopo aver tagliato tutti i pezzi (base, fronte, retro, fianchi laterali e componenti del tetto), ricordatevi di forare la parte frontale che fungerà come porta di ingresso. Quindi, assemblate i pezzi in modo forte e stabile prima con i chiodi e poi con viti e avvitatore. Alla fine dipingete i pannelli in legno del colore che preferite e avrete realizzato una bellissima cuccia per il vostro amico Fido.

 

Come costruire una cuccia per cani con i pallet?

Negli ultimi anni è di moda riutilizzare materiali da riciclo per abbellire gli interni e gli spazi esterni delle case. Perché, quindi, non realizzare una cuccia con i pallet? Per farlo, basta avere un po’ di manualità e disporre degli strumenti giusti. Reperite dei pallet in ottime condizioni e di uguali misure, altrimenti acquistateli presso i fornitori disponibili nella vostra città. Realizzate delle superfici uniformi con le palette, eliminando lo spazio tra l’una e l’altra.

Sul pannello che sarà la parte frontale, ricavate la porta di ingresso della cuccia, tenendo sempre a mente il peso e la taglia del cane. Dopo aver creato quelle che saranno le pareti della cuccia, tagliate le tavole seguendo la giusta inclinazione, in modo tale da realizzare quello che diventerà il tetto e incastratelo sui pannelli superiori, dotati dei supporti dedicati. Successivamente, verniciate tutto.

 

Quanto costa una cuccia per cani?

Le cucce per cani disponibili oscillano tra le fasce di prezzo più varie ed è saggio fare delle comparazioni. Tutto dipende dalla qualità dei materiali e dalle dimensioni dell’oggetto stesso.

Se optate per una cuccia piccola e leggera, il costo può aggirarsi intorno ai 20 euro e troverete offerte a prezzi bassi. Invece, una cuccia in legno di pino per cani di taglia grande, realizzata con cura nei particolari e molto resistente, può arrivare a costare 200 euro, perché è un vero e proprio investimento a lungo termine che vi offrirà tutta la sicurezza che cercate in caso di condizioni climatiche avverse e pioggia, esposizione al sole diretto e al vento.

 

Come creare una cuccia per cani da interno?

Per creare una cuccia da collocare dentro casa non avrete bisogno che di una superficie contenitiva, un cuscino morbido e magari della vernice spray. La superficie che accoglierà il vostro cane potrebbe essere un cassetto di un mobile dismesso, una cesta integra e resistente o una cassetta della frutta: sono tutti oggetti facilmente reperibili e dal costo praticamente irrisorio.

Levigate bene le superfici dell’oggetto, così da renderlo in più liscio possibile ed evitare che ci siano punti che possano ferire l’animale. Se lo preferite, verniciateli del colore che desiderate, che sia magari della stessa tonalità dell’arredamento domestico. Lasciate asciugare all’aria e infine sistemate all’interno del contenitore un cuscino spesso e morbido. Per personalizzare la cuccia, aggiungete una targhetta con il nome.

 

 

 

Come utilizzare una cuccia per cani

 

Affinché il cane accetti di dormire dentro una nuova cuccia, dovete tenere a mente alcuni requisiti da rispettare al momento dell’acquisto. Le dimensioni devono essere proporzionate alla taglia dell’animale, quindi né troppo grande né troppo piccola: in caso contrario, il cane non potrà stare in piedi, fare un giro all’interno della cuccia oppure non si sentirà al sicuro perché ha troppo spazio intorno a sé e allo stesso tempo il calore viene disperso.

 

 

Verificate che la casetta sia accessibile tramite la porta di ingresso, la quale deve essere anch’essa proporzionata all’animale. Il materiale deve essere adatto alle condizioni a cui sarà esposta la cuccia: valutate se acquistare un modello in legno o in plastica PVC coibentata, per proteggere l’animale dal freddo, dalla pioggia e dal caldo torrido estivo. Meglio se la cuccia è rialzata rispetto al terreno, perché in questo modo non entrerà in contatto diretto con l’umidità del suolo, cosa che alla lunga potrebbe generare dolori alle ossa di Fido.

Quindi, scegliete dove posizionare la cuccia. Volete metterla dentro casa, in cucina, in salotto o in camera da letto? Questo dipende solo da voi, dalle abitudini del vostro cane e dalla disposizione della casa. Vi suggeriamo di optare per un luogo riparato dai rumori forti, che disturberebbero il riposo del cane, e non esposto direttamente al sole e alle correnti di aria, i quali potrebbero generare fastidio. Tuttavia, sconsigliamo una stanza eccessivamente isolata, altrimenti il cane potrebbe vivere con disagio il momento della nanna e finire per preferire il letto o la poltrona vicina al vostro letto.

Se, invece, la cuccia è per il giardino o la terrazza, individuate con cura l’angolino migliore e se possibile scegliete quello meno esposto all’azione degli agenti atmosferici, magari sotto un albero frondoso. Nel vano interno della cuccia inserite la copertina tanto amata da Fido e aggiungete un morbidissimo cuscino per ottimizzare il comfort. Per farlo familiarizzare con la cuccia, inseritevi la pallina o il suo pupazzetto preferito, specie se il cane è solito essere diffidente o timoroso. Probabilmente nel periodo iniziale, potrebbe essere restio nel dormire o nell’entare all’interno della cuccia, soprattutto se dispone di luoghi alternativi dedicati alle stesse attività.

Per esempio, se è abituato a dormire sul letto, non vedrà l’esigenza di sistemarsi nella cuccia e le operazioni di avvicinamento “cuccia-cane” saranno più lunghe. Armatevi di pazienza e non forzatelo. Lasciategli il tempo di conoscere l’oggetto e di considerarlo totalmente inoffensivo, invogliandolo tirandogli dentro la pallina e dandogli un premio quando entra a prenderla.

 

 

Oppure, impeditegli di collocarsi sui luoghi finora da lui individuati come “tana” e posizionate su quel punto del divano una pila di cuscini o se dorme dentro il ripostiglio, chiudete la porta. A poco a poco, il cane capirà che i suoi posti preferiti non sono più accessibili e dovrà trovare dei nuovi luoghi. Concedetegli tutto il tempo che gli serve e vedrete come il cane più timido e insicuro si rifugerà dentro la nuova cuccia.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

GBlife Pet Cuccia

 

La cuccia GBlife si contraddistingue per la forma unica e originale: dall’esterno appare una vera e propria morbida casetta, pronta ad accogliere l’amico peloso con le sue superfici morbide e calde. Le dimensioni della misura M sono 40 x 35 x 40 cm e consentono a un cane di piccola taglia di accedervi senza problemi. La spugna ad alta intensità che compone l’interno offre il massimo del comfort al cagnolino, il quale potrà dormire e riposarsi appoggiandosi su un cuscino removibile.

La parte esterna è realizzata combinando il velluto e la tela, unendo le esigenze di freschezza e morbidezza.

Sulla parte inferiore è presente un tessuto antiscivolo che mantiene al suo posto la casetta, onde evitare che l’irruenza del pelosetto la faccia spostare di stanza in stanza. La casetta è facilmente ripiegabile e montabile in un attimo, grazie al velcro, e in questo modo potrete averla sempre con voi durante viaggi fuori casa, ricreando un ambiente familiare che rassicura il cane.

 

Pro

Morbidezza: L’unione di vari tessuti, come la tela, il velluto e la spugna, crea un giaciglio, morbido, caldo e allo stesso tempo fresco per il cagnolino.

Design: L’estetica della cuccia è molto curata e accattivante. La casetta è venduta online in tre colori e quattro formati opzionali.

Cuscino estraibile: Nella casetta è disponibile un cuscino che potrete rimuovere per pulirlo o utilizzarlo su un’altra superficie. Un dettaglio molto apprezzato dagli acquirenti che cercano oggetti versatili.

 

Contro

Solo per interni: Realizzata in tessuto, la cuccia non è compatibile con spazi all’aperto, come giardino o balcone. Entrando in contatto con l’acqua, il velluto impiega molto tempo ad asciugarsi e potrebbe rovinarsi.

 

 

TRDC 103 Cuccia Coibentata Standard

 

La cuccia di TRDC è pensata per cani di ogni razza purché abbiano un peso massimo di 35 kg. All’interno della confezione troverete sei pannelli, un cacciavite, un sacchetto contenente le viti e un manuale di istruzioni, per cui disporrete di tutto il necessario per procedere all’assemblaggio. La struttura è composta da pannelli isolanti coibentati con uno spessore di 40 mm, i quali sfoggiano un effetto legno molto apprezzato.

Il cane non potrà danneggiare i pannelli mordendoli e questi resistono alla ruggine e all’ossidazione, per cui la cuccia TRDC è la scelta perfetta da inserire in un giardino o in una terrazza scoperta. Il tetto apribile vi consente di eseguire facilmente le operazioni di pulizia.

La bellezza estetica non è il punto di forza di questa cuccia, che vuole puntare più all’efficacia e alla praticità, e il design è piuttosto spartano ed essenziale. Se cercate un articolo che possa definire meglio il vostro stile, allora vi indirizziamo su cucce più ricercate.

 

Pro

Pannelli isolanti: La struttura è coibentata, pertanto resistente agli agenti atmosferici e al freddo.

Materiali sicuri: Il produttore ha realizzato la cuccia non badando a spese e tenendo a mente la salute degli amici pelosi. Il materiale è atossico, antiruggine e antiossidazione, per offrire a Fido una casetta impeccabile.

Vari colori: La cuccia è disponibile in vari colori. Partendo da quello effetto legno, date un’occhiata all’opzione in bianco e verde smeraldo.

 

Contro

Estetica: La cuccia non attira l’attenzione degli acquirenti che cercano un articolo in grado di abbellire il giardino o la terrazza. Lo stile è essenziale e abbastanza lineare e potrebbe deludere chi ha elevati parametri di bellezza.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Box per Cani – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto 

 

Gestire un cucciolo di cane irrequieto e vivace può essere una divertente esperienza ma non è sempre facile, perché corre, salta e gioca con tutto ciò che trova a disposizione. La difficoltà risulta ancora più accentuata quando il cucciolo non può essere controllato a vista, per esempio di notte o durante le ore passate fuori casa, tra ufficio e mansioni. Come fare in questi casi? Perché farsi bloccare dal timore di non riuscire a limitare i danni e privarsi della gioia di avere un cagnolino da coccolare? La soluzione migliore che abbiamo trovato online è rappresentata dal box per cani, disponibile in varie versioni, tra cui il BIGWING Style Recinto per Cani, dotato di due comode retine in PVC richiudibili che facilitano l’ingresso e configurabile in un attimo, con un diametro di 91 cm e un’altezza di 58 cm, e MC Star Oxford, realizzato in materiale impermeabile e mesh traspirante, con tasca per snack e giochi e diametro complessivo di 125 cm e altezza di 64 cm.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Box per Cani – Classifica 2020

 

 

Box per cani da esterno

 

1. BigWing Style Recinto per Cani Grande Box Pieghevole

 

Il box BigWing è versatile e pratico. Gli utenti ne apprezzano la leggerezza offerta, qualità che lo rende perfetto durante viaggi, spostamenti o gite all’aperto. Grazie a questo articolo, potrete dimenticare l’angoscia e la preoccupazione per aver lasciato a casa il cucciolino e avrete finalmente l’occasione di condividere con lui tutti i momenti della vostra quotidianità.

Occupa pochissimo spazio dentro casa ed è compatibile con il portabagagli di un’auto medio-grande, così potrete lasciare il cucciolo libero di sgranchirsi le zampe durante un viaggio, non costringendolo dentro il trasportino.

La presenza di due cerniere (una laterale e una superiore) rende il box facilmente accessibile da ogni parte, per prendere immediatamente in mano la situazione laddove necessario. La configurazione finale è rapida: non dovrete far altro che aprire l’articolo e sistemarne il perimetro, in modo tale che resti dritto in posizione.

Purtroppo gli utenti ritengono che la stabilità non sia proprio il punto di forza del box preso in oggetto in questa comparazione e che sia più indicato a cani e gatti di qualche settimana o non troppo pesanti.

 

Pro

Leggero: Portate con voi questo box ultraleggero e con uno tra i prezzi più bassi del mercato e concedetevi il lusso di vivere dei momenti indimenticabili senza separarvi da Fido.

Occupa poco: Il diametro di 91 cm è davvero poco ingombrante e potrete collocarlo senza troppa difficoltà dentro una piccola stanza o nel portabagagli.

Due cerniere: Su un lato del box e sulla parte superiore sono presenti due reti traspiranti con cerniere apribili, per avere il massimo controllo sulle attività del cucciolo.

 

Contro

Esile: Essendo molto leggero, tende a ribaltarsi con estrema facilità; pertanto, riteniamo che sia più indicato a cani e gatti piccolissimi che non hanno la forza di tirare giù l’intera struttura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani da interno

 

2. MC Star Oxford Pieghevole Box per Cani Impermeabile

 

Il box MC Star è realizzato con rivestimento in mesh traspirante mentre il fondo presenta il tessuto 600 D Oxford impermeabile, non rimovibile ma facile da pulire. La combinazione dei due tessuti, sicuri per l’ambiente e per l’animale, vi garantisce il massimo della spensieratezza, perché si rivela adatto ai cuccioli più piccoli che hanno difficoltà nel trattenere i bisognini, senza temere che lascino qualche ricordino sul tappeto del salone o del bagno o sul letto in camera.

Gli acquirenti si dicono particolarmente soddisfatti dall’estrema maneggevolezza dell’articolo, grazie al pratico manico e al sistema di apertura e chiusura immediato.

Quando il box non vi servirà più, chiudetelo e riponetelo dove preferite, perché anche se le dimensioni sono superiori al modello precedente (125 x 125 x 64 cm) occuperà comunque molto poco spazio. Sulla parte laterale del box è presente una comoda tasca all’interno della quale potrete conservare i giochi preferiti dell’animale, qualche snack oppure delle salviettine per la pulizia.

 

Pro

Dimensioni: Il box di MC Star ha un diametro ampio e può ospitare un cane di taglia media o due di piccola taglia.

Fondo impermeabile: Il materiale utilizzato per la realizzazione del fondo dell’articolo è il tessuto 600 D Oxford che garantisce l’assorbimento massimo dei liquidi. Dite addio alle macchie di pipì sui mattoni o sul copriletto!

Dettagli extra: Il manico per il trasporto e la tasca laterale portaoggetti si rivelano dei particolari comodi e pratici che facilitano l’accudimento dell’animaletto da parte dei padroni.

 

Contro

Troppo leggero: Quando un animale di oltre 3 chili si alza sulle zampe posteriori, il box rischia immediatamente di ribaltarsi, pertanto non si rivela stabile come ci si aspetterebbe da un telaio in acciaio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani coibentato

 

3. TRDC 309 Box Coibentato, Artic

 

Se cercate un box per cani e avete a disposizione un bel gruzzoletto da spendere, avete già valutato la possibilità di acquistare questo articolo firmato TRDC? Si tratta di un box con telaio (20 x 20 x 2 mm) e grata in alluminio, il cui diametro è di 15 mm per uno spessore di 2 mm.

Le dimensioni di 150 x 200 x 125 cm lo rendono il recinto ideale per cani di taglia media e grande da posizionare in giardino, grazie al pannello coibentato, che offre il giusto isolamento termico: tale pannello (che rispetta la normativa ISO 9001) ha uno spessore di 40 mm e prevede la combinazione del poliuretano espanso e di una lamina di metallo.

All’interno del box è presente la zona notte composta da un vano chiuso a cui il cane potrà accedere dalla porta di ingresso: potrà rifugiarvisi quando farà più freddo oppure quando avrà bisogno di riposarsi e recuperare le forze. Non rientra tra i più economici ma non ci sono dubbi sulla sua affidabilità.

 

Pro

Qualità: TRDC ha realizzato un recinto di eccellente categoria in alluminio pronto ad affrontare le condizioni climatiche più avverse e a completare con discrezione l’arredamento di un giardino o una terrazza.

Completezza: Oltre a svolgere la funzione di contenimento dell’animaletto, questo box dispone di un vano dedicato alla zona notte in cui il cagnolino potrà riposarsi al riparo da luce, pioggia o vento.

Coibentazione: Il pannello posteriore, il semi tetto e i pannelli laterali offrono l’isolamento acustico e termico necessario se si posiziona il box all’aperto.

 

Contro

Prezzo: Il costo del box TRDC è davvero elevato e appare essere sproporzionato rispetto alla finalità a cui è destinato. Per questo difficilmente lo troverete tra i più venduti online.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani in legno

 

4. Iso Trade Box da Gioco in Legno Multiuso 8 Pannelli

 

L’aggettivo chiave che può rappresentare questo nuovo box per animali è “versatile”: si tratta infatti di un articolo che è altamente modulabile, grazie agli otto pannelli con sbarre (larghe circa 9 cm) che lo compongono. Configuratelo con una forma rettangolare, quadrata oppure ottagonale a seconda delle esigenze dell’animale oppure dello spazio che avete a disposizione.

I pannelli lisci e con bordi arrotondati, alti 67 cm, sono realizzati in legno di pino e prevedono l’aggiunta di piedini antiscivolo con schiuma che contribuiranno a mantenerli in posizione, senza graffiare il pavimento. Qualora l’animaletto dovesse scontrarsi direttamente contro i pannelli, non si procurerà lesioni gravi proprio perché sono stati progettati specificatamente. L’area che potrete “recintare” è di 7,2 mq, quindi l’animale non avrà l’impressione di essere in gabbia e potrà muoversi più che liberamente.

Due chicche di questo box? Potrete aprirlo comodamente tramite il cancello mobile con serratura (con varco in apertura di 80 cm) oppure fissarlo alla parete o ad altri oggetti stabili che avete nella stanza con i supporti dedicati, ampliando ancora di più la superficie a disposizione.

 

Pro

Materiale: Il legno di pino vanta la composizione migliore per questo tipo di accessori. Infatti, i più venduti ne sfruttano le qualità come robustezza, resistenza e al tempo stesso la modulabilità.

Dimensioni: Grazie agli otto pannelli disponibili potrere recintare una zona di 7,2 mq, lasciando al cagnolino tutta la libertà di movimento che gli serve nelle prime settimane di vita.

Versatile: Il box per animali può essere usato in totale sicurezza anche per bambini piccoli, combinandolo per esempio con il tappetone morbido su cui i pargoletti amano tanto giocare.

 

Contro

Fragilità: I pareri degli acquirenti evidenziano come le asticelle tendano a deformarsi dopo poco tempo e come le viti non riescano a tenere bene il fissaggio. A questo prezzo si aspettavano qualcosa di più stabile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani di taglia grande

 

5. Gabbie Pieghevole Cani Animali per Cani di Grandi Dimensioni

 

Questa gabbia per cani è funzionale e pratica per il trasporto di animali di taglia grande: le dimensioni di 95 x 64 x 85 cm lo rendono il migliore box per portare con voi un bel golden retriever o un labrador durante una nuova avventura in giro. La struttura è composta da tubi di ferro resistenti e durevoli di colore nero e il peso complessivo si aggira intorno ai 10 chilogrammi.

Sulla parte frontale dell’articolo è presente una porta scorrevole che potrete aprire in un attimo semplicemente toccando la serratura, per ridurre il minimo sforzo durante gli spostamenti.

Allo stesso modo, sulla parte inferiore sono presenti delle ruote che facilitano il trasporto di animali più pesanti della norma. Il vassoio estraibile rende la pulizia della gabbia stessa più rapida e meno faticosa. Infine, quando la gabbia non vi servirà più, potrete richiuderla e riporla sotto il letto o un armadio, visto che occupa davvero poco spazio.

 

Pro

Struttura resistente: La gabbia è realizzata con tubi di ferro nero resistenti ed estremamente funzionali che soddisfano gli acquirenti più esigenti e inflessibili in termini di sicurezza.

Ruote: Nella parte inferiore il produttore ha aggiunto quattro comodissime ruote che facilitano la fase di trasporto dell’animale, senza dover fare sforzi con le braccia o la schiena.

Dimensioni: Se avete un cane di taglia grande e tutti gli altri box non si sono rivelati all’altezza, siamo sicuri che questo non vi deluderà.

 

Contro

Niente prezzi bassi: Sebbene la qualità del prodotto sia assolutamente indiscutibile, il costo della gabbia per animali è eccessivo e impedisce all’utente medio di acquistarla.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani modulare

 

6. Feandrea Recinto 8 Pannelli per Animali, Box per Cani

 

Non siete ancora sicuri su quale box per cani comprare? Con questa recensione vi proponiamo la soluzione di FEANDREA, realizzata con tubi in ferro decapato e fosfato che garantiscono stabilità e robustezza. Scegliete la forma che desiderate e modulate il box rispettando le vostre esigenze di spazio: gli otto pannelli sono compatibili con una configurazione quadrata, rettangolare o ottagonale e vi offrono solo il massimo della praticità

. La struttura a griglia permette all’aria di circolare senza alcuno ostacolo, consentendovi allo stesso tempo di mantenere sempre un contatto visivo con l’animaletto, e la forma con angoli arrotondati impedirà al cane o al roditore di ferirsi; le bacchette della parte inferiore sono rivestite strategicamente in plastica, così da evitare che spostando il box possiate graffiare il pavimento.

La porta presente su uno degli otto pannelli è dotata di un sistema di chiusura ad “L” facilmente apribile e richiudibile. Infine, lo strato di vernice applicato sui tubi stessi impedisce all’umidità di penetrare nel corpo principale e di compromettere l’integrità del materiale, motivo per il quale potrete collocare il box in giardino o in terrazza.

 

Pro

Stabilità: La struttura è resistente e solida, grazie ai tubi di ferro con angoli smussati e agli otto pannelli modulabili a vostra discrezione.

Dettagli accurati: L’assenza di angoli appuntiti e lo strato di plastica inserito sulle bacchette inferiori denotano una certa attenzione del produttore nei confronti di dettagli minimi ma apprezzati.

Richiudibile: Rimettere a posto questa recinzione è un gioco da ragazzi, grazie al sistema facilmente modulabile. Quando non vi servirà più, conservatela nella sua confezione originale e riponetela sotto il letto o nel ripostiglio.

 

Contro

Manca uno strato superiore: Alcuni acquirenti avrebbero preferito una copertura o una rete da riporre sul diametro superiore, la quale possa impedire al cagnolino di arrampicarsi e di fuoriuscire dal recinto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani da auto

 

7. Matcc Seggiolino Auto per Cane Coprisedili

 

Se siete abituati a viaggiare insieme al vostro amico a quattro zampe, ma ogni volta temete che possa danneggiare la tappezzeria dell’auto, questo articolo di MATCC sarà la soluzione al problema. Si tratta, infatti, di un seggiolino (53 x 60 x 35 cm) pensato appositamente per veicoli standard, come auto, camion e SUV, che potrete sistemare sui sedili posteriori e legare al poggiatesta dell’abitacolo grazie alle cinghie regolabili e flessibili.

I pannelli laterali sono richiudibili con una cerniera rivestita da un tessuto che proteggerà il pelo del cane e comporrà un vero e proprio vano apposito per l’animale dentro l’auto. Il seggiolino vanta un doppio strato di tessuto 600 D Oxford idrorepellente che impedirà ai liquidi di penetrare nei sedili, per il massimo della tranquillità.

L’articolo include un moschettone al quale attaccare il guinzaglio dell’animale, onde evitare che possa gironzolare incontrollato all’interno del veicolo. Per ripristinare le originali condizioni di pulizia, potrete eliminare i peli con l’aspirapolvere, lavarlo a mano e lasciarlo asciugare naturalmente.

 

Pro

Materiale: Il seggiolino per auto è realizzato con un tessuto Oxford idrorepellente che impedirà fuoriuscite pericolose di liquidi sulla tappezzeria.

Comodità: Acquistando questo articolo potrete viaggiare in compagnia del vostro cane, accomodandovi accanto a lui sul sedile posteriore e riempiendolo di coccole.

Sicurezza: Le due cinghie regolabili e flessibili e il moschettone dedicato al collare impediscono al cane di muoversi pericolosamente dentro l’automobile, per la sicurezza di tutti i passeggeri.

 

Contro

Poco stabile: Sebbene il produttore lo indichi come pensato proprio per l’uso in automobile, persino gli animali di piccola taglia legati al guinzaglio riescono a uscire dal seggiolino e a girare indisturbati nell’abitacolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Box per cani piccoli

 

8. Kaka Mall Box per Cani Gatti Conigli 8 Pannelli Pieghevole

 

La guida sui migliori box per cani del 2020 si conclude con uno per animaletti di piccola taglia: è l’accessorio ideale per chi viaggia e va spesso in campeggio e non vuole separarsi dal suo fedele amichetto a quattro zampe. Composto da otto pannelli (ognuno dei quali ha delle griglie di ventilazione) realizzati in mesh con rivestimento in PVC. Le griglie in mesh, oltre alla traspirabilità ideale, impediscono che zanzare e insetti entrino all’interno del box, prevendendo eventuali arrossamenti e malattie.

Il tessuto del resto della struttura è il 600 D Oxford, il quale assicura il massimo dell’impermeabilità riducendo fuoriuscite indesiderate di liquidi: non dovrete temere alcuna conseguenza, quindi, nel caso in cui si ribaltasse la ciotola dell’acqua o Fido non riesca a trattenere il bisognino.

Facile da aprire e conservare, dispone di una pratica maniglia che consente di richiudere l’articolo, recuperando moltissimo spazio dentro casa o all’aperto, e di una borsa a mano che facilita eventuali trasferimenti. Per i padroni e gli animali più sensibili, l’oggetto non emana un odore particolare ed è indicato dal produttore come ecofriendly.

 

Pro

Combinazione di tessuti: Il mesh si combina con il 600 D Oxford, per garantire il massimo delle prestazioni in termini di impermeabilità e traspirabilità, tenendo allo stesso tempo lontani gli insetti.

Trasportabile: Il produttore ha aggiunto una maniglia e una borsa con cui trasportare facilmente l’articolo, senza dover adottare soluzioni alternative e improvvisate.

Montaggio semplice: Leggendo le opinioni degli utenti, l’operazione di assemblaggio del box non richiede che qualche minuto, per preparare l’ambiente ad ospitare il cagnolino.

 

Contro

Troppo leggera: Alcuni acquirenti ritengono che il box non sia stabile come si aspettavano e che non riesca a sopportare la vivacità di un cagnolino determinato a uscire fuori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un box per cani

 

Se vi state chiedendo come scegliere un buon box per cani e non avete ancora trovato l’articolo che risponda perfettamente alle vostre esigenze, leggete la guida di seguito e individuate le caratteristiche chiave che non potete sottovalutare. Vi descriveremo i vari usi pratici che potrete farne e quali sono le differenze tra i modelli per interni e per esterni.

 

 

A cosa serve?

Il box è una soluzione utile pensata per chi ha appena preso un cagnolino e teme una serie di piccoli o grandi inconvenienti. Si tratta di una misura che limita lo spazio a disposizione dell’animale e punta a ridurre al minimo i pericoli che ci sono dentro casa, ma non solo. Per esempio, è il caso delle ore notturne o di quelle lavorative, quando l’animaletto non è sotto il vostro controllo e può girare indisturbato per casa, mettendo sé stesso in condizioni oggettivamente rischiose.

Allo stesso modo, però, serve per limitare i danni all’abitazione in caso di un cucciolo che non ha compiuto ancora un mese e che non ha imparato a trattenere i bisognini fino all’ora della passeggiata oppure è talmente curioso da salire su mobili e far cadere oggetti di vario valore. Ma le possibilità di uso non si fermano qui. Portate il box con voi in auto per sistemarlo poi sul prato o in giardino e avere la possibilità di trascorrere insieme una giornata all’aria aperta, senza avere bisogno di legare Fido al guinzaglio.

Amate spostarvi in auto e vi piacciono i road trip? Nemmeno in questo caso dovrete più privarvi della compagnia del vostro pelosetto preferito, grazie al seggiolino per auto che potrete sistemare sul sedile posteriore: con le cinghie regolabili e il gancio per il guinzaglio, potrete far accomodare il cane dentro questo seggiolino e condividere l’abitacolo durante gli spostamenti, senza avere paura di sporcare o strappare la tappezzeria. Il passeggero seduto sul sedile posteriore di fianco potrà approfittarne per strapazzare Fido di coccole, rendendo il viaggio un’autentica esperienza indimenticabile, per voi e per lui.

 

Da interno o da esterno

Per gli ambienti al chiuso i più venduti sono i box in mesh e plastica PVC combinati: non sono altro che dei recinti leggerissimi composti da pannelli tutti uguali e su cui sono state disposte delle reti che consentono di mantenere costantemente il contatto visivo con l’animale. Si tratta di articoli che possono essere aperti e chiusi in un attimo, occupano pochissimo spazio dentro casa e per di più offrono un eccellente rapporto qualità-prezzo.

 

 

Per chi cerca un prodotto versatile, che possa aiutare a contenere la vivacità persino di un bambino, ci sono poi i box in legno di pino, i cui pannelli sono facilmente modulabili a seconda della configurazione finale che preferite realizzare dentro la stanza. Avrete la possibilità di fissarli al muro ricorrendo agli appositi supporti, così da sfruttare la presenza di una parete e ampliare la superficie a disposizione, la quale in media si aggira intorno ai 7 mq: la combinazione perfetta è quella tra box in legno e tappetone morbido, creando una sorta di area giochi completamente sicura e a prova di cane e bambino. Avete paura che il legno possa fare dei danni al piccolo cucciolo o graffiare il delicato pavimento?

Non preoccupatevi, perché si tratta di pannelli lisci, dagli angoli smussati e con la parte inferiore rivestita in plastica o con appositi piedini, cosicché niente e nessuno possa farsi male, neanche in caso di impatto diretto o trascinamento. Per quanto riguarda i modelli da esterni, meglio acquistare quelli in acciaio, più resistenti e stabili, soprattutto se devono rimanere esposti agli agenti atmosferici.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come costruire un box per cani?

Innanzitutto individuate la zona in cui posizionare il box per cani. Quindi, tenete a mente le misure dello spazio a disposizione insieme alla taglia dell’animale: il box sarà diverso se il cane è di taglia piccola o di taglia grande e in caso di cucciolo, vi suggeriamo di informarvi in merito alla taglia che il piccolo assumerà una volta cresciuto, così da allungare la vita dell’articolo che state per realizzare. Preparate un tettoia, una recinzione in metallo e una cuccia e dopo aver reperito tutti i materiali iniziate a realizzare la base.

Vi sconsigliamo una base tutta di terra perché, oltre a rendere più difficili le operazioni di pulizia, crea umidità (in autunno e inverno) e polvere (in estate), entrambi elementi molto fastidiosi per l’animale. La soluzione ideale è quella di combinare uno spazio di terra e uno cementato, sul quale il cane potrà sistemarsi quando piove. Poi, passate alla recinzione: inchiodate la rete di metallo a dei paletti che fisserete poi nel suolo, integrandoli. Predisponete una tettoia, possibilmente a spiovente, e bloccatela con un sistema di chiodi e viti, aggiungendo del silicone che blocchi la copertura.

 

Come costruire un box per cani in legno?

Il box di legno rappresenta un’ottima alternativa a quello in metallo di cui vi abbiamo appena parlato. Conferisce un’aria più elegante al giardino, completandolo con stile, e vi darà l’impressione di aver realizzato una vera e propria casetta su misura per il vostro cane. Il vantaggio di un box in legno? Sicuramente l’isolamento termico è il primo dei benefici offerti dal materiale: in estate il legno non si surriscalda come l’acciaio, scongiurando lesioni ai delicati cuscinetti sotto le zampe, mentre in inverno riesce a mantenere di più il calore, assorbendo l’umidità e creando un ambiente decisamente confortevole.

Per realizzarlo, non dovrete far altro che creare una base in cemento su cui posizionare i pannelli in legno di pino che avete predisposto, grazie all’aiuto di una falegnameria. Se lo preferite, aggiungete dei pannelli isolanti o delle piastrelle, così da ridurre completamente il pericolo dell’umidità, la quale può creare problemi articolari al cane. Assemblando i componenti, ricordatevi di ricavare una porta di ingresso adatta alla taglia dell’animale. Per la recinzione, il legno si conferma ideale, proprio perché riuscirà a filtrare eventuali correnti di aria.

 

Quanto costa un box per cani?

Il prezzo di un box per cani cambia in base al tipo, alla dimensione e al materiale utilizzato dal produttore. Se siete più indirizzati a un semplice recinto removibile in plastica PVC resistente e con effetto legno, il costo si aggira intorno ai 30 euro, i quali diventano 50 euro al metro lineare se prediligete una in legno vero. Se optate per un recinto rimovibile in metallo che circondi circa 3 mq di spazio, il costo medio sarà di 70 euro. Per una semplice rete in metallo e limitare una superficie di circa 8 mq per 2 metri di altezza, il costo sale a 200 euro, trattandosi di una soluzione fissa più duratura rispetto alle alternative trasportabili.

Per realizzare una vera e propria casetta con piastrelle in plastica coibentata che copra una superficie di 2,8 mq, la ditta vi chiederà un importo di circa 400 euro che riuscirete ad ammortizzare se vi occupate voi stessi in autonomia della realizzazione. Il costo delle piastrelle in plastica da esterni è di circa 20 euro al metro quadro, ma potete fare un giro tra le aziende produttrici e valutare eventuali offerte. La casetta in legno già pronta, disponibile per esempio presso i grandi centri del fai da te, parte da un prezzo di 400 euro, ma se la cercate molto rifinita ed accessoriata potreste arrivare a sborsare 1.000 euro.

 

Quanto deve essere grande un box per cani?

La normativa italiana è molto chiara in materia di contenimento dell’animale e in quasi tutte le regioni sono previste multe salate per chi sgarra. Il recinto non può essere inferiore agli 8 mq se il cane deve restare chiuso dentro quello spazio per lunghi periodi, avendo comunque la possibilità di fare attività e passeggiare.

Qualora non sia possibile portarlo a spasso più volte al giorno, lo spazio del box deve salire a 20 mq, così da offrirgli una buona superficie per scaricare la tensione e sgranchirsi le zampette. Il box chiuso deve essere compatibile con la taglia del cane e mai inferiore ai 2 mq.

 

 

 

Come utilizzare un box per cani

 

Il box per cani è un articolo versatile che può essere usato in una moltitudine di situazioni: sia che abbiate preso un cucciolino, sia che il vostro pelosetto sia più che cresciuto, troverete la soluzione adatta a voi tra i prodotti disponibili online oppure nei negozi dove acquistare articoli del settore.

 

 

Lo stesso vale per cani di taglia piccola o medio grande: shih tzu, chihuahua, golden o labrador che sia, potrete dimenticare le difficoltà che avete sperimentato finora e godervi solo il meglio, sempre insieme. Trascorrere le giornate fuori casa non sarà più un problema e acquistare un box si rivela la scelta migliore per godere dell’aria aperta e di giardini, parchi e terrazzi, abbandonando ogni preoccupazione e timore.

Quando il cucciolo è molto piccolo e non volete tenerlo perennemente al guinzaglio, sistemate un box in plastica PVC su un’area piana e stabile vicino a dove starete voi, così potrete lasciare libero il cagnolino di muoversi e fare un po’ di attività in autonomia, non richiedendo costantemente la vostra attenzione e non mettendosi in pericolo: potrà scoprire il mondo che lo circonda da solo, imparando a camminare e saltare, giocando con i suoi oggetti preferiti e vivendo tutto con estrema serenità, visto che il contatto con voi sarà sempre assicurato.

Allo stesso tempo, voi potrete rilassarvi al sole leggendo un libro, chiacchierare con gli amici o praticare il vostro sport preferito sicuri del fatto che il cane è lì vicino e soprattutto che è libero di muoversi e divertirsi, e non chiuso da solo dentro una stanza o legato al guinzaglio. Per un padrone amante del suo animale domestico, cosa c’è di meglio di vedere il suo animaletto felice e soddisfatto?

 

 

Se invece state pensando all’acquisto di un box da viaggio, vi consigliamo di optare per un seggiolino che potrete mettere in sicurezza sul sedile di un veicolo standard, un SUV o, addirittura, un camion. Legando le cinghie flessibili e regolabili ai poggiatesta dentro l’abitacolo e fissando il moschettone dell’articolo stesso al guinzaglio del cane, potrete affrontare insieme un viaggio on the road, mentre magari uno dei passeggeri riempie di coccole Fido seduto comodamente sul sedile.

La maggior parte dei seggiolini per cani è realizzata con un materiale resistente e idrorepellente, in modo tale da non dover temere graffi e macchie sulla tappezzeria della nuova auto, né tanto meno peli sparsi ovunque dentro la macchina. Prendendo i giusti accorgimenti, scoprirete come sarà bello fare nuove esperienze indimenticabili con il vostro amico a quattro zampe, senza essere costretti a sacrificare altre vacanze, viaggi o trasferimenti momentanei in funzione della comodità.

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Trasportino per Cani – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Quando è necessario spostare il proprio cane ricorrere a un trasportino è l’unica idea che può rendere più semplice compiere questa operazione. Rigido o morbido? Molto dipende dal mezzo di trasporto e dalle dimensioni dell’animale. In basso troverete qualche prodotto che abbiamo apprezzato: in primis Genorth UK-MB009-7 dedicato a chi vuole fare un giro in auto. Compatto quando chiuso, è spazioso da aperto e dotato di cinghie che permettono di fissarlo al sedile della macchina. Ci piace anche Amazon Basics AMZSC-003 disponibile in diverse taglie e a un prezzo accessibile un po’ a tutti. Grazie alla cinghia regolabile è possibile trasportarlo anche a spalla.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Trasportini per Cani – Classifica 2020

 

Portare in giro il cane è più semplice se si usa un trasportino: come trovare il prodotto migliore tra quelli venduti online? Basta dare un’occhiata ai nostri pareri e cliccare sui link posti in basso se non si sa dove acquistare quello che vi ha conquistato.

 

 

Trasportino cane per auto

 

1. Genorth Seggiolino Auto per Cani Piccola Taglia

 

Se avete intenzione di portare a spasso il vostro fedele compagno ma avete bisogno della macchina per raggiungere il luogo deputato alla passeggiata, un trasportino cane per auto è ciò che ci vuole.

Genorth mette a disposizione un prodotto facile da gestire, in quanto pieghevole, per cui può essere riposto in uno spazio ridotto quando non in uso. Aperto misura 40 x 30 x 25 cm, dimensioni giuste per piccoli cani dal peso massimo di 5 kg.

Il modello è composto da parti grigie, decorate da zampette bianche, e da quelle laterali a rete, che danno all’animale la possibilità di guardare all’esterno. Sono presenti delle cinghie che aiutano a trasportarlo e a fissarlo al sedile.

All’interno è presente una cinghia da collegare al guinzaglio, nel caso in cui il cane sia troppo vivace. Il costo è ritenuto valido in rapporto alla praticità e alla qualità dei materiali, ma secondo qualche utente il prodotto emana un odore troppo forte, che tende a rimanere nonostante lo si esponga all’aria.

 

Pro

Per auto: Quello di Genorth è uno dei migliori trasportini per cani del 2020 per chi ha intenzione di portare il proprio animale in auto in sicurezza.

Cinghie: Quelle presenti all’interno aiutano a fissarlo al sedile e a tenere fermo il cane legando il guinzaglio.

Compatto: Quando non in uso può essere chiuso e conservato in poco spazio, visto che si compatta creando un ingombro molto ridotto.

Prezzo: Piace in rapporto alla qualità, convincendo i risparmiatori più assidui.

 

Contro

Taglia: Le sue dimensioni da aperto lo rendono adatto a cani di piccola taglia, per cui dovrete trovare un’altra soluzione se non è questo il vostro caso.

Odore: Il materiale emana un odore un po’ forte all’apertura che pare non scomparire anche se lo si mette all’aria per un po’ di tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trasportino cane grande

 

2. AmazonBasics Trasportino Morbido per Cani e Gatti Grande

 

Tra i prodotti più venduti troviamo il migliore trasportino per cane per chi cerca un rapporto qualità/prezzo vincente. La spesa da affrontare non è infatti proibitiva, per cui è un articolo alla portata di tutte le tasche.

Disponibile in tre diverse taglie, è adatto per cani di ogni tipo, quindi ideale anche per chi cerca un trasportino per cane grande. La sua conformazione è tale da poter essere inserito anche sotto il sedile delle maggiori compagnie aeree.

Naturalmente si tratta di un modello morbido, con lati costituiti da reti e cinghie regolabili che ne permettono un facile trasporto. All’interno è presente un tappeto lavabile, che assicura di poter mantenere l’igiene del proprio cane.

Gli acquirenti sono soddisfatti della resistenza dei materiali ma un po’ meno della mancata corrispondenza delle dimensioni con quelle indicate dal produttore: risulta infatti più piccolo in tutti e tre i formati.

 

Pro

Formati: Il prodotto si rivela ideale per ogni tipo di animale: va bene come trasportino per cane grande, medio o piccolo.

Prezzo: Piace in comparazione ad altri modelli più cari, soprattutto perché il materiale risulta resistente.

Cinghia: Ne è presente una regolabile, che aiuta a trasportarlo mettendolo in spalla.

Tappetino: Quello posto all’interno del trasportino è removibile e lavabile in lavatrice, così da essere sicuri di tenere il cane in un luogo ben igienizzato.

 

Contro

Dimensioni: Quelle riportate dall’azienda non appaiono sempre corrispondenti al vero, tanto che molti utenti lamentano di aver ricevuto un prodotto più piccolo rispetto a ciò che si aspettavano.

Acquista su Amazon.it (€28.99)

 

 

 

Trasportino cane taglia media

 

3. Kaka Mall Zaino Cane Gatto Trasportino Taglia Piccola Media

 

Se non avete idea di quale trasportino per cane comprare fate affidamento sui nostri consigli, che tengono conto delle esigenze di tutti. Quello di Kaka mall, per esempio, è un metodo nuovo e comodo per portare il proprio amico con sé affaticandosi di meno.

Si tratta infatti di uno zaino che misura 32,5 x 30 x 42 cm, indicato quindi come trasportino cane di taglia media o piccola, comunque non superiore agli 8 kg di peso. Grazie alle sue dimensioni è compatibile con gran parte delle compagnie aeree, per cui può essere portato in volo.

Nella parte anteriore e superiore il tessuto è a rete, quindi il cane può essere tranquillo e respirare senza difficoltà. Ci sono anche tre aperture, in modo da rassicurarlo quando necessario. Il gancio interno permette inoltre di legare il collare, per tenerlo fermo.

Utili anche le cinghie regolabili per metterlo sulle spalle, ma il prezzo appare un po’ troppo alto in rapporto alla qualità dei materiali, che appaiono poco resistenti e si strappano dopo un certo numero di usi.

 

Pro

Zaino: La novità di questo prodotto è quella di essere uno zaino di dimensioni adatte per cani di taglia media o piccola, che aiuta a trasportarli con comodità.

Per volare: Le dimensioni sono compatibili con varie compagnie aeree, per cui potrete portare il vostro cane anche in volo con voi.

Aperture: Sono tre e permettono di accedere all’interno, in modo da rassicurare il cane quando è necessario.

Cinghie: Sono regolabili e permettono di sistemare lo zaino sulle spalle in modo da non affaticarle.

 

Contro

Materiali: Quelli utilizzati per costruirlo non risultano a tutti resistenti, tanto che la spesa da affrontare appare eccessiva per un prodotto che non è destinato a una lunga durata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trasportino cane per bici

 

4. Polironeshop Argo Rimorchio e Passeggino per Trasporto Cani

 

Quando il cane è anziano ha bisogno di un aiuto consistente per spostarsi. La stessa cosa accade se si vuole portare i propri animali in giro comodamente e senza dover imbracciare un contenitore pesante. Chi pedala può trovare utile il trasportino cane per bici di Polironeshop, disponibile in diverse dimensioni.

Grazie a questa varietà non sarà difficile trovare il formato giusto, tra small, medium e large, per la taglia del proprio cane, in modo da farlo stare comodo. Facile da montare e chiudere, può essere usato anche come passeggino per far godere a un animale più in là con l’età di una passeggiata che non potrebbe fare da solo.

Dotato di copertura antipioggia, può essere scelto in uno dei colori proposti dalla ditta, a un prezzo abbastanza alto, ma da rapportare alla qualità della fattura. Nonostante non sia una delle offerte più convenienti del web, è però tra i preferiti dagli acquirenti, che consigliano di prenderlo per il proprio cane.

 

Pro

Formati: Quelli a disposizione sono tre, small, medium e large, per cui non sarà difficile trovare quello adatto al proprio cane.

Versatile: Il prodotto può non solo essere usato come trasportino per bici, ma si trasforma facilmente in un passeggino, consentendo così di portare a spasso anche i cani con ridotta mobilità.

Copertura: Dispone di una copertura antipioggia, in modo da non correre rischi quando il tempo è incerto.

 

Contro

Costo: La qualità è molto alta ma, se vi aspettate un articolo tra i più economici del web, non si tratta di questo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trasportino cane per aereo

 

5. Petcomer Trasportino Morbido per Cane Borsa Tracolla

 

Dovete viaggiare e avete bisogno di un trasportino cane per aereo o treno valido e conveniente? Petcomer ha pensato a una soluzione a prezzi bassi dedicata ai risparmiatori. Il suo modello è infatti conforme, per quanto concerne le dimensioni a disposizione, alle indicazioni delle compagnie aeree, divenendo perfetto per gli amici animali.

Adatto a cani e gatti, può essere scelto tra la taglia small, la medium e la large, tutte e tre vendute a un costo molto accessibile. Il prodotto è morbido ed è costituito da parti in rete che consentono al fedele compagno di respirare. Sono presenti due manici e anche una tracolla, per rendere il trasporto più semplice.

La base interna è rigida e può essere rimossa per operare la pulizia da peli e scorie in generale. La convenienza di questo prodotto però si scontra con la fragilità dei materiali, che non appaiono molto resistenti a pesi eccessivi, per cui molti utenti consigliano di non utilizzare l’articolo con animali di grossa taglia.

 

Pro

Per aereo e treno: Il trasportino di Petcomer ha dimensioni tali da essere adatto a un viaggio in treno e in aereo, visto che rispetta le limitazioni poste da molte compagnie.

Per cani e gatti: Disponibile in tre taglie, può essere usato tanto per i cani quanto per i gatti.

Morbido: Facile da trasportare, è morbido e presenta pareti in rete che aiutano l’animale a respirare.

Manici: Sono presenti non solo due manici ma anche una tracolla, per rendere più semplice portarlo quando si ha fretta.

 

Contro

Fragile: Nonostante il prezzo molto conveniente, il trasportino non incontra il parere positivo di molti utenti, in quanto c’è chi lo ritiene fragile se usato per animali troppo pesanti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trasportino cane per moto

 

6. POW Trasportino per Cani E Gatti da Agganciare a Scooter

 

Se siete dei veri centauri ma non volete rinunciare ad avere con voi il vostro compagno di tutti i giorni, usare un trasportino cane per moto è l’unica soluzione possibile. Il modello di Pow è naturalmente rigido e deve essere installato nel portapacchi per poter ospitare il cane.

Potrete usarlo per animali di piccola taglia e che non superino i 10 kg di peso, ma non dovrete rinunciare a scegliere il vostro colore preferito tra quelli a disposizione (il bianco, il nero e il rosso).

Grazie al sistema di chiusura, l’oblò, posto nella parte superiore, può essere chiuso senza togliere aria all’animale, ma solo per preservarlo in caso di cattivo tempo. Per sistemarlo sul retro di scooter o moto, l’azienda mette a disposizione una piastra in metallo e tutto il necessario per fissarlo: tuttavia l’operazione risulta abbastanza difficoltosa per alcuni utenti.

Anche in vista di questo elemento, il costo appare eccessivamente alto per un prodotto fatto solo di plastica.

 

Pro

Per moto e scooter: Questo articolo è una soluzione per chi ha intenzione di trasportare il proprio cane mentre è in sella alla moto, in quanto può essere fissato sul portapacchi.

Protezione: L’oblò superiore, che consente all’animale di respirare, può essere chiuso in caso di pioggia senza impedirgli di avere accesso all’aria.

 

Contro

Per taglie piccole: Il prodotto ha dimensioni ridotte e non può essere usato se non per cani di taglia piccola e che non pesino più di 10 kg.

Montaggio: Nonostante l’azienda metta tutto il necessario a disposizione, l’operazione risulta alquanto ostica per parecchi utenti.

Costo: C’è chi lamenta che il prezzo di vendita è troppo alto in rapporto alla qualità di un materiale come la plastica.

Acquista su Amazon.it (€139.4)

 

 

 

Trasportino per cane morbido

 

7. Kaka Trasportino Cane Gatto Pieghevole Impermeabile

 

Chi ha ancora dubbi e non sa come scegliere un buon trasportino per cane, soprattutto se non ha spazio in casa dove riporlo, può optare per un modello morbido come quello di Kaka mall. Prima di tutto avrete a disposizione tre diverse misure, tra small, medium e large, tra le quali scegliere quella giusta per il vostro cane, tenendo però sempre presente che deve essere di taglia piccola.

I colori in vendita sono diversi, dal viola al turchese e fino al nero più classico, tutti in morbido tessuto Oxford, facili quindi da piegare e da riporre quando non in uso. Sui lati è presente una rete traspirante e all’interno c’è un gancio che può essere legato al guinzaglio, in modo che l’animale non scappi.

Le maniglie e la tracolla aiutano a trasportarlo con facilità e le due tasche laterali si rivelano utili per tenere a portata di mano tutto ciò di cui si ha bisogno. Purtroppo però i materiali non sono molto resistenti e si scuciono o strappano dopo qualche uso.

 

Pro

Misure: Quelle in vendita sono tre – small, medium e large – tutte dedicate a cani di taglia piccola o a gatti.

Rete: Presente sui lati, aiuta gli animali a respirare e l’aria a circolare meglio.

Morbido: Questo trasportino cane è morbido, per cui può essere ripiegato quando non in uso e conservato anche se non si ha spazio in casa.

 

Contro

Materiali: Anche se il costo è conveniente, i materiali appaiono fragili per un uso costante, tanto che c’è chi consiglia di non sfruttare il prodotto più del dovuto se non si vuole che si rompa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Trasportino per cane in alluminio

 

8. Eugad Trasportino per Animali Cuccia per Cane da Esterno

 

Se il vostro amico è abbastanza irrequieto e, per questa ragione, preferite un trasportino per cane in alluminio, quello di Eugad è ciò che vi consigliamo. Potrete scegliere tra le due dimensioni a disposizione, tra la media e la grande, che vanno bene anche per animali come i dobermann.

La sua struttura trapezoidale va bene per il bagagliaio della macchina ed è formata da pareti in MDF e barre in alluminio, che permettono al cane di guardare all’esterno e ne garantiscono una corretta respirazione.

Esiste poi una chiusura di sicurezza che impedisce l’uscita all’esterno, a meno che non siate voi ad aprirla. All’interno potrete inserire un tappetino per far stare comodo il cane e potrete pulire il prodotto senza che si rovini.

Dato il materiale utilizzato, il costo è importante, ma secondo alcuni utenti è necessario rinforzare i cardini qualora l’animale da ospitare sia particolarmente agitato, in quanto potrebbe romperli.

 

Pro

Dimensioni: Quelle tra le quali scegliere sono due, una media e una grande, che possono andare bene per tutti i cani.

Materiale: Il prodotto è in solido alluminio, con pareti in MDF smontabile. All’interno della confezione troverete tutto il necessario per assemblarlo.

Chiusura di sicurezza: Non sarà possibile per il cane uscire grazie alla chiusura di sicurezza, che gli impedisce di aprire la porta con una zampata.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita, dato il materiale utilizzato, non è tra i più bassi in circolazione.

Cardini: Secondo alcuni utenti devono essere rinforzati per reggere bene agli “attacchi” di cani più robusti come i dobermann.

Acquista su Amazon.it (€149.99)

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori trasportini per cani?

 

Avere sempre vicino il proprio cane è facile con un mezzo che ci aiuti a portarlo in giro. Il miglior trasportino sul mercato deve rispettare alcune esigenze: date un’occhiata ai nostri suggerimenti per individuare quello dal prezzo conveniente e dalla valida qualità.

Le dimensioni prima di tutto

Naturalmente trovare la migliore marca vuol dire garantire al cane di stare in un ambiente confortevole e sicuro. Il primo aspetto da considerare sarà perciò la taglia del nostro amico, che deve infatti sostare in uno spazio adeguato proprio alla sua stazza.

Fortunatamente ci sono molti modelli in commercio di diverse dimensioni: quelle che potrete trovare sono la small, la medium e la large, con l’indicazione delle misure, che vi faranno capire se si tratta del prodotto giusto per il vostro amico.

Un altro aspetto da considerare è il peso: sugli articoli in vendita sul web deve essere indicato anche il peso massimo che il trasportino può reggere, in modo da farvi valutare questa opzione nella scelta. Alcuni non sono in grado, per esempio, di sostenere più di 10 kg, in seguito ai materiali usati: considerare questo fattore vi aiuta a non sprecare denaro.

 

I materiali impiegati

Nella classifica delle caratteristiche da non trascurare nella scelta del trasportino, mettiamo sempre in pole position i materiali utilizzati per la sua creazione. Che tipo di trasportino intendete usare? Se optate per un modello morbido, il tessuto deve essere resistente e non strapparsi o scucirsi se il prodotto viene usato per un bel po’ di spostamenti.

Meglio optare per un rivestimento impermeabile, qualora non si voglia rischiare di incontrare la pioggia e farsi cogliere impreparati. Se invece preferite un trasportino rigido, molto dipende dalla veemenza e anche dalla taglia del vostro animale.

La plastica dura può andare bene se si tratta di un cane piccolo o di taglia media, ma il metallo è da preferire per quelle grandi. Confrontando i prezzi vi renderete conto di come la differenza sia sostanziale: la spesa da affrontare per un modello morbido è sostanzialmente inferiore a quella da sostenere per uno rigido.

Dovrete inoltre considerare che l’animale starà più comodo nel trasportino in tessuto, che dà ampio margine di movimento, mentre in quello rigido avrà maggiori limitazioni.

 

Per una passeggiata o in viaggio

Il trasportino può essere usato in diversi modi: potreste averne bisogno esclusivamente per portare con voi il cane, quando fate un giro in bici o in moto oppure può essere utile quando si viaggia in treno o in aereo.

Nel primo caso, sarà opportuno scegliere un modello che si monti facilmente sul retro del mezzo, meglio se rigido per evitare sbalzi e scossoni all’animale. Per gli spostamenti più lunghi è necessario verificare che il prodotto sia conforme alle disposizioni IATA, per i viaggi in aereo, così da poter portare in cabina il vostro fedele compagno. Attenzione quindi alla dicitura riportata, che vi mette al corrente sulla possibilità di stare accanto a lui sull’aereo.

Per quanto concerne il treno o il bus non ci sono limitazioni, quindi non avrete problemi a trovare il modello giusto senza dover prestare grossa attenzione. Se invece intendete usare l’automobile, verificate la presenza di cinghie che permettano di tenere fermo il trasportino al sedile.

 

Per far respirare il cane

Non dimenticate di controllare che ci sia sempre un modo per far circolare l’aria nel trasportino: nei modelli morbidi sono solitamente presenti parti in rete, che aiutano anche a vedere al di fuori, per far stare tranquillo il cane.

Nei modelli rigidi, in plastica o metallo, deve essere presente una grata o un foro ampio, che dia libertà al cane e non lo faccia sentire costretto. Quello che abbiamo potuto constatare, leggendo le recensioni dei vari utenti, è che non è sempre facile far abituare l’animale a uno spazio chiuso, per cui ci devono essere delle facilitazioni che lo facciano sentire al sicuro.

Le cinghie

Un elemento molto importante è la presenza di cinghie regolabili, sia nei prodotti da portare in spalla, sia in quelli da mettere in auto. Grazie a loro, infatti, è possibile collocare il trasportino dove si vuole e non correre il rischio che si ribalti, mettendo a rischio anche l’incolumità del cane.

Inoltre, all’interno, è bene sia presente una cinghia in più da legare al guinzaglio, soprattutto se il cane è molto vivace e può desiderare di saltare fuori mentre guidate. La presenza, inoltre, di un tappetino morbido è utile a farlo stare comodo: se può essere rimosso permette anche di operare una pulizia approfondita tutte le volte che lo si ritiene necessario.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come scegliere la misura del trasportino?

Acquistare un trasportino a caso non è una scelta intelligente: è necessario considerare alcuni aspetti per non ritrovarsi con un oggetto da non usare. Prima di tutto valutate la taglia del vostro cane: le dimensioni del trasportino devono essere tali non solo da consentirgli di entrare senza problemi, ma anche di potersi muovere un po’.

In caso contrario l’animale potrebbe sentirsi soffocare e patire lo stare al suo interno. Un altro aspetto da mettere in conto è l’età del cane: se il vostro è anziano e cammina a fatica potreste avere la necessità di un modello più ampio, che gli permetta di distendersi completamente.

 

Quale materiale si deve preferire?

Il materiale che costituisce il tiragraffi non deve comportare prima di tutto problemi all’animale: se dovete tenerlo con voi in auto, meglio un modello in tessuto resistente, che è morbido e permette al cane di muoversi.

Bisogna però considerare anche l’uso che se ne deve fare: per i viaggi meglio appunto un prodotto omologato che possa essere posto, per esempio, sotto il sedile di un aereo o accanto al vostro in treno.

Se portate il vostro amico in auto o in bici, considerate gli scossoni che l’animale può prendere, soprattutto se non si trova accanto a voi ma sul portapacchi e nel bagagliaio. In questo caso è preferibile un materiale rigido e stabile, che protegga anche il cane in caso di incidenti.

 

Quando usare il trasportino?

Gli utilizzi che potete fare del trasportino sono tanti: per una passeggiata, per un viaggio, per un tragitto troppo lungo per il vostro cane. Se l’animale è anziano, questo mezzo diventa indispensabile per aiutarlo a muoversi e a venire a contatto con il mondo esterno con comodità. Considerate che ci sono alcuni modelli che sono simili a uno zaino e che, perciò, potreste anche utilizzare in caso di emergenza per trasportare oggetti o indumenti, a patto che lo abbiate ben pulito se lo ha usato in precedenza il vostro cane.

Possono anche fungere da reparto per la spesa, qualora non abbiate buste a disposizione: insomma, avrete la possibilità di sfruttare questo prodotto a 360 gradi.

 

Meglio un trasportino morbido o rigido?

Certamente un modello morbido è ideale per garantire comfort all’animale, tuttavia questa soluzione non è sempre quella indicata in presenza di cani di grossa taglia. Per capirci, un alano non può stare in un trasportino in tessuto, a meno che non ne troviate uno così grande!

Quello rigido è quindi da preferire per animali come i molossi, che potrebbero anche essere irrequieti e muoversi, per cui necessitano di una struttura stabile che non possono buttare giù o rompere magari con unghie e denti.

 

Qual è il prezzo giusto per un trasportino?

Non esiste un prezzo giusto o sbagliato: tutto dipende dalla qualità della fattura e dei materiali. Quello che possiamo consigliarvi è di non propendere per uno economico solo perché desiderate risparmiare: a volte chi meno spende peggio spende, per cui è importante valutare ciò che riportano altri utenti, per essere sicuri della validità del vostro acquisto.

 

 

 

Come utilizzare un trasportino per cane

 

Se pensate che basterà avvicinare il cane al trasportino per renderglielo amato, purtroppo siete in errore: molto spesso gli animali non sono troppo docili quando si tratta di stare rinchiusi in un ambiente.

Leggete qui i nostri consigli su come abituare il cane al trasportino, che possono essere un buon riferimento quando non sapete trovare la giusta soluzione.

 

 

Un ambiente familiare

Il trasportino è un luogo nuovo e inesplorato, che naturalmente non attrae il cane, consapevole di immettersi in un ambiente chiuso. Come convincerlo allora a entrare senza troppe storie?

Il primo consiglio che possiamo darvi è quello di renderlo un luogo familiare, quindi è importante inserire all’interno qualcosa che glielo faccia apparire gradito. Puntate tutto sull’olfatto: una coperta che è nella sua cuccia, un gioco che ama in particolare o addirittura un po’ delle sue crocchette preferite, possono spingerlo a tentare un approccio.

Fate un tentativo e siate gentili, così da non farlo sentire costretto a mettersi in un luogo del quale non vuole proprio saperne. Una volta riusciti nell’impresa, se lo portate in un ambiente dove ci sono altri cani, come in un ambulatorio veterinario, ricordate di pulire il trasportino una volta arrivati a casa, così da rimuovere l’odore, che potrebbe spingerlo a non entrare più.

 

In caso di emergenza

Può accadere che sia necessario mettere subito il cane nel trasportino e che quindi non si abbia la possibilità di usare tutti gli accorgimenti dei quali abbiamo parlato prima. Come comportarsi in casi del genere?

Bisogna valutare come mettere il cane nel trasportino senza spaventarlo: un’idea può essere quella di avvolgerlo in una coperta dalla parte degli arti, in modo da lasciare fuori la testa e limitare i suoi movimenti.

Un altro accorgimento importante è quello di inserire prima la parte posteriore e per ultima la testa: quando dovrete chiudere la porticina del trasportino, sarà più semplice farlo velocemente se non avete il rischio di prendere una bella zampata sulla mano.

Se siete riusciti nell’impresa, ma il cane è irrequieto, non trascurate di dargli un premio, come un biscotto, per tranquillizzarlo.

 

 

Non trascurare la pulizia

Se usate molto spesso il trasportino non dovete dimenticare di pulirlo periodicamente, in modo da evitare che il vostro cane stia in un ambiente pieno di peli. Se il prodotto ha un fondo removibile, basterà sfilarlo per igienizzarlo per bene.

Non dimenticate di disinfettare anche la parte esterna, che potrebbe aver accumulato sporco e polvere se lasciate il trasportino in una zona esposta. Inserire cuscini o coperte, per rendere la base più confortevole, è un’idea buona per far stare a proprio agio il cane.

Anche questi elementi devono però essere lavati periodicamente: tenete sempre a portata di mano quelli di ricambio, così da non costringere il fedele compagno a stare sul duro fino a quando non si asciugheranno i vecchi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 04.08.20

 

Crocchette per Cani – Opinioni, Analisi e Guida all’acquisto

 

Nutrire adeguatamente il proprio cane lo aiuta a mantenersi in forma e a stare bene il più a lungo possibile. Ci sono alcuni criteri imprescindibili per scegliere le crocchette adeguate alle sue esigenze: li abbiamo raccolti in fondo, per darvi una mano anche a risparmiare. Ecco qui un’anteprima delle nostre preferenze: Monge Simba 20 kg propone un formato conveniente e una varietà di ingredienti utili a garantire una nutrizione adeguata. Il gusto è buono nonostante l’assenza di sostanze artificiali. Subito dopo viene Novafoods Cibo per Cani Fitness 3 Trainer Adult, senza glutine, costituito da carne di agnello, riso e olio per assicurare un apporto di sostanze che rendano il cane forte e vivace.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 Migliori Crocchette per Cani – Classifica 2020

 

Qui potete controllare le caratteristiche di alcuni tra quelle che abbiamo ritenuto le migliori crocchette per cani del 2020. Date un’occhiata ai nostri pareri per trovare la soluzione giusta per voi.

 

 

Crocchette per cani Monge

 

1. Simba Crocchette 20 kg

 

Chi vuole fare una bella scorta di cibo per i propri amici animali, devo propendere per sacchi da 20 chili in su, in modo da unire il risparmio all’amore per i compagni di ogni giorno. Le crocchette per cani Monge sono disponibili proprio in questo formato e aiutano a gestire il budget a disposizione, visto che sono molto convenienti.

Forse per questa ragione sono tra le più vendute: la loro composizione piace agli utenti, perché ricca di vitamine A, D3 ed E e perché non contiene conservanti o coloranti artificiali nè OGM. Si tratta in sostanza di un mix di carne e cereali, in unione a un complesso ricco di iodio e selenio.

Gli acquirenti affermano che il gusto è molto gradito ai loro cani, tanto che è possibile servirle sia umide, sia secche, senza incontrare difficoltà. Solo le dimensioni di ogni crocchetta appaiono un po’ eccessive se si intende darle alle razze più minute, per cui sono da consigliare a cani di grossa taglia.

 

Pro

Quantità: All’interno del sacco sono disponibili ben 20 kg di crocchette, sufficienti per garantire un’alimentazione completa al proprio cane.

Composizione: La formulazione di questo prodotto assicura un apporto di vitamine, minerali e fibre al vostro amico, senza coloranti o conservanti artificiali e soprattutto senza organismi geneticamente modificati.

Prezzo: Il costo di questo sacco è conveniente e aiuta a mantenere stabile il budget a disposizione della famiglia.

Sapore: Il gusto delle crocchette è gradito dagli animali, per cui non avrete difficoltà a farla assumere ai vostri amici.

 

Contro

Grandezza: Le crocchette hanno dimensioni abbastanza importanti, per cui risultano difficoltose da ingerire da parte delle razze più piccole, per le quali sono sconsigliate.

Acquista su Amazon.it (€27.26)

 

 

 

Crocchette per cani Trainer

 

2. Novafoods Cibo per Cani Fitness 3 Adult Medium Maxi

 

Se il vostro cane ha problemi di intolleranze o uno stomaco delicato e per questa ragione non sapete quali crocchette per cani comprare, quelle di Novafoods possono essere la soluzione. Questo prodotto è infatti ben tollerato perché contiene solo tre ingredienti base e non include il glutine.

Il riso, innanzitutto, aiuta la digestione in quanto è un carboidrato che si assimila con facilità. La carne di agnello, inoltre, è monoproteica e l’olio costituisce una fonte di acidi grassi indispensabile per il vostro animale.

Queste crocchette per cani Trainer include bacche di goji e ananas per facilitare il transito intestinale e la cozza verde che agisce sulle articolazioni, mantenendole sane. Pensate per animali adulti, sono disponibili nel sacco da 12,5 kg, proposto a un costo che non possiamo ritenere il più economico in circolazione.

Nonostante questo, sono tra le migliori vendute online, vista la grande tollerabilità da parte dei cani che le consumano.

 

Pro

Ingredienti: Il fattore vincente di questo prodotto è la composizione, costituita da soli tre ingredienti, il riso, la carne d’agnello e l’olio, che aiutano a digerire anche gli animali che presentano difficoltà e sono ben tollerate da quelli con allergie.

Per le articolazioni: Tra gli elementi presenti troviamo anche le cozze verdi, che sono deputate al miglioramento della mobilità articolare, per cui rendono queste crocchette adatte ai cani più anziani.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita è abbastanza alto, in rapporto al formato da 12,5 kg, per cui non si tratta crocchette economiche e alla portata di tutti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crocchette per cani in sacchi da 20 Kg

 

3. Bosch Cibo Secco per Cane Adulto My-Friend

 

Risparmiare è una preoccupazione condivisa da molti, soprattutto da chi ha intenzione di sfamare più cani o cani di grosse dimensioni (e quindi più affamati). Rivolgersi a crocchette per cani in sacchi da 20 chilogrammi è una soluzione intelligente, che aiuta a non dover affrontare di frequente spese molto imponenti.

Bosch propone proprio una confezione simile, che contiene una quantità ragguardevole di cibo, ben bilanciato perché ricco di acidi grassi essenziali, aminoacidi e fibre, che sono fondamentali per garantire una vita sana al proprio animale.

Non sono contenuti invece coloranti, appetizzanti o sostanze artificiali che possono danneggiare il cane: forse anche per questa ragione il sapore non è gradito proprio a tutti, per cui c’è chi non le ritiene le migliori crocchette per cani in circolazione.

Il prezzo è però molto conveniente: se non sapete dove acquistare questo prodotto, cliccate sul nostro link che ve lo propone in una soluzione accessibile.

 

Pro

Quantità: Il sacco a disposizione contiene ben 20 kg di prodotto, sufficienti a garantire un risparmio al padrone, che non dovrà così fare subito una nuova spesa.

Componenti: Le sostanze contenute, amminoacidi, acidi grassi e fibre aiutano a far mantenere il giusto peso al cane migliorando il transito intestinale. D’altro canto, sono assenti elementi come appetizzanti, coloranti o sostanze artificiali.

Costo: Il prezzo è molto conveniente e piace a chi ha bisogno di risparmiare perché non ha un grosso budget a disposizione.

 

Contro

Sapore: Non sembra essere gradito a tutti i cani, tanto che c’è chi sostiene di aver dovuto mescolare queste crocchette con altri cibi per farle ingerire al proprio animale.

Acquista su Amazon.it (€25.24)

 

 

 

Crocchette per cani economiche

 

4. Solimo Alimento Secco Completo per Cani Adulti 20 Kg

 

Dalla comparazione tra le varie offerte in rete ci ha colpito anche quella di Solimo, che mette a disposizione degli utenti diversi formati e gusti e quindi una scelta più vasta. Potrete optare per il sacco da 5 chili, se intendete provarli, per la soluzione da due sacchi da 5 kg e per quello da 20 kg, in modo da fare scorta.

Piace il prezzo, abbastanza contenuto in relazione alle proposte, che quindi non costringe a un esborso esagerato. Per quanto concerne la formulazione, potrete optare per agnello e riso, manzo e piselli, pollo e piselli e tacchino e piselli, con la certezza della presenza di sostanze utili al vostro cane.

I prebiotici naturali, per esempio, che aiutano a digerire in maniera corretta, la biotina e lo zinco, che agiscono sul mantello mantenendolo lucido. Tuttavia non tutti gli acquirenti considerano questo alimento abbastanza bilanciato, tanto da permettere di acquistarlo sempre per garantire al proprio cane l’assenza di carenze nutritive.

 

Pro

Scelta: Grazie alle opzioni messe a disposizione dall’azienda, potrete scegliere tra i sacchi da 5 e da 20 kg oppure tra diverse formulazioni, in base anche al gusto del vostro cane.

Costo: Si tratta di un articolo che rientra tra quelli a prezzi bassi, quindi delle crocchette per cani economiche alla portata di tutti.

 

Contro

Formulazione: Secondo alcuni utenti, non è un alimento così bilanciato da assicurare un’alimentazione completa al proprio animale, per cui c’è chi sconsiglia di acquistarlo come elemento principale di sostentamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crocchette per cani sterilizzati

 

5. Winner Plus Light Senior 18 Kg Alimento Leggero per Cani

 

Se il vostro cane è in sovrappeso, è anziano o sterilizzato, avete bisogno di un alimento che non affatichi il suo apparato digerente e che lo aiuti a mantenere il peso forma o a ridurlo. Quello di Winner Plus è un prodotto pensato proprio per questi casi, in quanto ha una composizione molto leggera.

Prima di tutto è assolutamente privo di glutine, soia, OGM, coloranti e sapori artificiali, oltre a mancare in latticini o uova. Inoltre il solo elemento che lo compone è la carne di pollo, allevato a Km 0 e cruelty free, quindi rispettando gli standard etici.

Queste crocchette per cani sterilizzati piacciono molto agli animali, sia per il gusto molto appetibile, sia per l’odore che non risulta essere sgradevole come accade per altre simili. Disponibile nel sacco da 18 kg, ha però un costo davvero importante, che non permette a tutti di acquistarlo senza fare qualche sacrificio.

 

Pro

Per cani con particolari esigenze: Questo alimento risulta adatto a cani in sovrappeso, anziani o sterilizzati, che quindi hanno la necessità di nutrirsi in maniera più controllata.

Composizione: Oltre a essere leggera, si basa esclusivamente su un elemento, il pollo allevato a Km 0, che è digeribile e sazia l’animale. Non sono presenti poi elementi come il glutine, gli OGM, latticini, uova e coloranti artificiali.

Sapore: Piace ai cani, che lo gradiscono, e ai padroni, che non avvertono un forte odore all’apertura del sacco.

 

Contro

Costo: Purtroppo il prezzo di vendita è molto alto, quindi non sarà possibile acquistarne un sacco a cuor leggero, ma sarà necessario rinunciare a qualche altra spesa.

Acquista su Amazon.it (€82.87)

 

 

 

Crocchette per cani Royal Canin

 

6. Royal Canin Adult Mini 8 Kg

 

Non vi diciamo niente di nuovo se inseriamo quelle di Royal Canin tra le crocchette per cani più valide in circolazione. Questo alimento è pensato per tutti gli animali di piccola taglia che abbiano superato i 10 mesi di età e fornisce un pasto bilanciato e sano.

L’ingrediente principale è il pollo, ma ci sono elementi come la L-carnitina che aiutano a soddisfare il fabbisogno energetico del cane, oppure l’EPA-DHA che contribuisce a mantenere il mantello lucido e in salute. Gli acquirenti ritengono che sia molto gradito ai loro amici e che l’odore rimanga inalterato anche dopo che il pacchetto è stato aperto per un po’.

I formati a disposizione sono da 2, 4 e 8 kg e gli utenti considerano il prezzo appetibile rispetto a quello dei negozi fisici. Peccato però che c’è chi ha verificato una quantità di crocchette inferiore a quanto dichiarato e che, talvolta, la data di scadenza sia troppo vicina.

 

Pro

Per cani di piccola taglia: Le crocchette per cani Royal Canin sono pensate per animali di piccola taglia che abbiano superato i 10 mesi di età.

Formulazione: Costituiscono un pasto bilanciato, in quanto contengono le proteine del pollo e ingredienti come la L-carnitina, fondamentale per dare energia all’animale, e l’EPA-DHA che assicura un mantello lucido.

Rapporto qualità/prezzo: La spesa da affrontare per i formati da 2, 4 o 8 kg convince gli acquirenti che ritengono di risparmiare rispetto ai negozi fisici.

 

Contro

Quantità: Alcuni utenti hanno riscontrato una quantità di crocchette inferiore al peso dichiarato.

Data di scadenza: Su alcuni sacchi la data di scadenza è troppo vicina e c’è chi non crede che un cane di piccola taglia possa consumarlo tutto in così breve tempo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crocchette per cani cuccioli

 

7. Monge Gemon Medium Puppy & Junior 15 Kg

 

Nei nostri consigli consideriamo anche i cuccioli, che hanno bisogno di un alimento ben bilanciato per crescere sani e senza problemi di salute. Monge ha creato proprio delle crocchette del genere per cani di età compresa tra le 6 settimane e i 12 mesi.

Ideale per animali di taglia media, contengono pollo e riso, che sono facilmente digeribili e assimilabili. Molti acquirenti si dicono soddisfatti dalla qualità della formulazione, visto che anche i cuccioli con problemi di stomaco non hanno difficoltà a mangiarli.

Inoltre c’è chi nota grandi miglioramenti nella consistenza delle feci, anche se a volte è necessario mescolarli con dei liquidi più saporiti per farli assumere ai cagnolini più difficili di gusti. Ciò che non soddisfa alcuni consumatori è però il rapporto qualità/prezzo, in quanto c’è chi ritiene questo troppo alto rispetto a quello dello stesso sacco, da 15 kg, nei negozi fisici.

 

Pro

Per i cuccioli: Queste crocchette per cani cuccioli di Monge sono pensate proprio per i cagnolini da 6 settimane a 12 mesi di vita.

Ingredienti: Grazie alla presenza di pollo e riso, sarà facile per l’animale assimilare le proteine e non avere difficoltà a digerirle.

 

Contro

Sapore: Non tutti i cani riescono a ingerirle senza che vengano mescolate con dei liquidi, visto il sapore non molto gradevole.

Rapporto qualità/prezzo: C’è chi considera il prezzo di vendita del sacco da 15 kg non conveniente come quello dei negozi fisici.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Crocchette per cani grain free

 

8. Monge Grain Free Acciughe/Patate/Piselli 12 Kg

 

Se il vostro cane soffre di varie intolleranze, probabilmente avete difficoltà a capire come scegliere delle buone crocchette per cani che non gli creino problemi. Una soluzione è optare per le Grain Free, come quelle proposte da Monge, che non contengono appunto cereali, alimenti non compresi nella nutrizione in natura di questi animali.

Non dovrete temere carenze, in quanto ci sono ingredienti come carne e pesce, in unione a vitamine e sali minerali, pensati per il benessere del vostro fedele amico. In questo sacco sono aggiunte acciughe, piselli e patate, che completano l’alimentazione apportando acidi grassi benefici e aiutando il transito intestinale.

Il sacco da 12 chili non ha un costo propriamente basso, ma il vero problema è che molti utenti riscontrano che la confezione è stata aperta e poi richiusa, cosa che mette a rischio la buona conservazione del prodotto.

 

Pro

Senza cereali: La caratteristica di queste crocchette per cani Grain Free è proprio l’assenza di cereali, che potrebbero creare problemi di digestione ad alcuni animali dallo stomaco sensibile.

Ingredienti: La carne e il pesce contenuti vedono l’aggiunta di acidi grassi e vitamine, oltre alle acciughe, i piselli e le patate che aiutano anche il transito intestinale.

 

Contro

Costo: Il prezzo di vendita per il sacco da 12 Kg è abbastanza alto, quindi non alla portata di tutte le tasche.

Confezione: Secondo parecchi utenti è manomessa, in quanto aperta e poi richiusa con lo scotch, e ciò mette a rischio la buona conservazione del contenuto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come scegliere le migliori crocchette per cani

 

Garantire al cane un’alimentazione adeguata vuol dire permettergli di crescere e mantenersi in forma. Trovare la migliore marca di crocchette per cani è il modo giusto per non fargli mancare l’apporto nutrizionale adeguato alle sue esigenze. Date un’occhiata alle nostre recensioni e confrontate i prezzi per individuare l’offerta migliore.

Gli ingredienti

Il punto dal quale non è possibile prescindere è senza dubbio la composizione delle crocchette che andate ad acquistare. Quello che non deve mai mancare è la carne, elemento che non solo assicura il giusto apporto di proteine, ma anche la digeribilità, oltre a dare un gusto gradevole a ogni crocchetta.

In questo modo non sarete costretti a mescolarle con brodi o liquidi, perché saranno ben accette anche da sole dal vostro animale. Il pollo è una tipologia molto ben assimilata, come tutte le carni bianche, e può essere accompagnato da altri nutrienti fondamentali, come le vitamine e gli acidi grassi. Sono quindi fondamentali alimenti di tipo vegetale, come la cicoria, oppure il pesce.

Certamente il prodotto migliore sul mercato non deve contenere conservanti, coloranti artificiali e OGM, gli organismi geneticamente modificati che dispiacciono alla maggior parte degli utenti.

 

L’importanza dell’etichetta

Quale può essere l’indizio in grado di farvi capire se il sacco che state acquistando è quello giusto? Dovrete imparare a leggere l’etichetta, che riporta in percentuale la composizione delle crocchette: anche se spesso i valori sono indicati in piccolo, potrete capire quanta carne e quante sostanze sono presenti al loro interno.

Non lasciatevi perciò conquistare da un prezzo ridotto, perché non dare al cane l’alimentazione adeguata equivale a farlo stare male e quindi a spendere di più in cure mediche.

 

Per taglia ed età

Fondamentale anche optare per le crocchette giuste in base all’età dell’animale, che ha esigenze differenti se è cucciolo o cane adulto. Verificate di acquistare quelle indicate per il vostro amico, controllando le informazioni presenti sul sacco, sul quale sarà scritta l’età  consigliata.In generale, per i primi 12 mesi sarà opportuno optare per quelle dedicate ai cuccioli, a partire da 1 anno e fino a 6 anni vanno bene quelle per la fase adulta, infine dopo i 6 anni bisognerà orientarsi su quelle per cani anziani, che hanno componenti più digeribili e magari pensate per aiutare le articolazioni probabilmente sofferenti.

Un altro parametro molto importante è la taglia del vostro cane: ognuna ha infatti un’esigenza differente sia da un punto di vista nutrizionale, sia per quanto concerne le dimensioni delle crocchette. Nel primo caso un cagnolino di taglia piccola ha necessità diverse da quelle di un cane di taglia media o grande.

Per capirci, l’alimentazione di un barboncino non può essere uguale a quella di un alano! Inoltre la grandezza delle crocchette deve essere tale da garantire all’animale di masticarle adeguatamente: un pincher non ha una bocca grande come quella di un bulldog, per cui avrà bisogno di pezzi più piccoli.

 

Le dosi

Consultare il veterinario è sempre molto importante per capire quale sia la giusta quantità di crocchette da dare al proprio cane: una porzione inferiore non solo affama l’animale ma comporta anche una denutrizione, causa certa di malattie. Allo stesso modo, una quantità eccessiva aumenta il peso e anche la possibilità di patologie.

Troverete certamente valide indicazioni anche sull’etichetta ma è preferibile ascoltare il consiglio del professionista se il vostro fidato amico ha problemi di digestione o ha alcune necessità particolari, così da stare tranquilli.

 

Quantità e qualità

Nella nostra classifica in alto sono presenti diverse marche che ci hanno convinto per il loro buon rapporto qualità/prezzo. Se provate un sacco e notate un miglioramento nello stato di salute del cane, può essere conveniente optare per una scorta o per confezioni più capienti.

Per iniziare potrete sceglierne una da 2 o 4 kg e poi, per risparmiare, dirigervi dai 20 chili in poi, così da non dovervi preoccupare per un po’ di acquistarne un altro. Comprare sul web spesso è utile per mettere da parte qualcosa in più, ma non per questo sarà necessario rivolgersi a prodotti scadenti.

La conservazione

Ogni sacco ha la corretta indicazione della data di scadenza, ma è importante sapere che sarà necessario anche conservarlo adeguatamente una volta aperto, per evitare che il contenuto venga contaminato o vada a male.

Scegliere un luogo fresco e asciutto è la soluzione ideale, meglio ancora se riparato dagli occhi indiscreti del vostro cane che, quando non ci siete, potrebbe avventarsi sul sacco se il cibo gli è particolarmente gradito.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa contengono le crocchette per cani?

Se avete letto almeno una volta l’etichetta delle crocchette che date al vostro cane, avrete visto che, insieme alla carne, sono presenti vitamine e minerali in aggiunta. Perché? Perché il cibo presente al loro interno è processato e lavorato, quindi perde l’interezza dei suoi valori nutrizionali. Per sopperire a questo fattore, vengono allora inseriti degli integratori artificiali.

C’è una certa differenza tra quelle da discount e quelle specifiche per le esigenze di un cane anziano o sensibile: le prime possono includere anche scarti di animali, come la testa o il becco, e troppi zuccheri o conservanti che sicuramente non fanno bene al cane.

Le crocchette premium invece tengono conto di alcune esigenze, per cui possono essere grain free, ovvero prive di cereali, ma ricche in proteine, verdura e frutta. Spesso è presente la polpa di barbabietola, che indurisce le feci e previene la diarrea.

Teniamo però sempre conto che si tratta di prodotti non freschi e che stiamo dando al cane un surrogato non sano al 100%.

 

Quanto durano le crocchette per cani?

Su ogni sacco è presente la data di scadenza del prodotto, per cui potrete valutare se la quantità di crocchette è tale da poter essere consumata entro quel periodo dal vostro cane, in base alla sua taglia.

Oltre a questa indicazione, c’è anche da tenere in conto che, una volta aperta la confezione, saranno esposte all’aria e quindi potrebbero subire delle modificazioni. Come è possibile allora conservarle in maniera corretta? Un metodo utile può essere quello di avvolgerlo nella stagnola e tenerlo in un luogo fresco e asciutto.

D’estate meglio nel frigorifero o addirittura nel congelatore: l’importante è che non sia esposto a fonti di calore, che potrebbero portarlo ad andare a male. Se il sacco, come spesso accade, è in alluminio, è possibile lasciare lì le crocchette in modo da non ricorrere ad altri metodi, mantenendo l’accortezza di tenerlo sempre al riparo.

Un altro modo per preservarle è inserirle all’interno di contenitori in vetro, che riparano anche dagli insetti. Questo sistema risulta ideale anche per suddividere il consumo giornaliero del cibo per l’animale, in modo da non dover dosare a caso la razione quotidiana.

 

Come scegliere le crocchette per cani?

I criteri per scegliere le giuste crocchette sono vari: il primo da considerare è l’età del cane. In base a questo potrete determinare quale siano quelle appropriate: come per gli umani, anche per gli animali è necessario ricorrere a un’alimentazione specifica, in modo da garantire il loro sviluppo o un mantenimento di buone condizioni di salute.

Sull’etichetta è presente l’età indicata per quel tipo di crocchette, per cui non avrete difficoltà a reperire quelle giuste. La taglia è un altro aspetto da considerare, perché ognuna ha le sue esigenze nutrizionali: sul sacco di crocchette troverete anche questa indicazione.

Una volta stabiliti questi elementi, non vi resta che analizzare la composizione del prodotto, per cui assicuratevi che siano assenti conservanti o coloranti chimici, come anche organismi geneticamente modificati. Tenete conto delle intolleranze del vostro cane, per cui optate per crocchette prive di sostanze che possano nuocere alla sua digestione.

 

 

 

Come utilizzare le crocchette per cani

 

La vita frenetica e gli impegni spesso tolgono tempo a noi stessi, tanto che preferiamo mangiare qualcosa al volo anziché cucinare. Questo fattore influenza anche l’alimentazione del nostro cane, al quale preferiamo dare le crocchette, per recuperare tempo.

Potreste però decidere di farle in casa, se proprio non vi fidate di quelle in commercio. Tra i nostri suggerimenti, inseriamo quindi anche quelli riguardanti la loro creazione.

 

 

Come fare le crocchette per cani

Se avete intenzione di fare le crocchette in casa, ci sono diverse ricette che potreste seguire, ma prima di tutto verificate che il vostro fedele amico ben tolleri tutti gli ingredienti. Un componente base deve essere la carne, magari anche quella avanzata da qualche ricetta che state preparando per la famiglia.

Mescolatela alla farina, a un uovo e aggiungete acqua calda: impastate il tutto fino a quando non assume la consistenza di un panetto per pizza. Dategli la forma che preferite e poi infornate a circa 200 gradi per una ventina di minuti, controllando di tanto in tanto la cottura.

Chi ha fretta può ridurre i tempi con il forno a microonde, all’interno del quale bastano anche soli 5 minuti per ottenere il risultato da servire. Potrete variare la ricetta sostituendo alla carne rossa il pollo, se il vostro cane preferisce questo sapore.

Se volete arricchire le vostre crocchette, potrete aggiungere all’impasto anche le carote bollite o cereali, a patto che l’animale tolleri bene sostanze di questo tipo. Assicuratevi che il risultato sia ben cotto e croccante, in modo da essere gradito a chi lo deve consumare.

 

Le crocchette industriali

Il tempo è tiranno e probabilmente preferirete acquistare le migliori crocchette per il vostro cane anziché prepararle da voi: come somministrarle all’animale più schizzinoso? Scegliete prima di tutto quelle che contengono ingredienti graditi, come il pollo o la carne rossa, in modo da non dover fare i salti mortali perché il cane le mangi.

Può accadere tuttavia che ciò accada, contro ogni previsione: dovrete gettare o regalare il sacco appena comprato? No, se seguite i nostri consigli su come renderle più saporite.

Innanzitutto potreste provare a unire il cibo secco con l’umido, in modo da dargli una consistenza più gradevole. Se il cane ha problemi di masticazione o semplicemente non vuole mangiare il secco, potreste trovare come ammorbidire le crocchette per cani, in modo da farle diventare un composto più simile all’umido. In generale basta un po’ di acqua calda, che amalgama meglio anche gli ingredienti ed esalta il sapore.

 

 

Come somministrarle al cane?

Se il vostro fedele compagno è schizzinoso o non vuole saperne di mangiare le crocchette, esiste un modo per abituarlo a consumarle. Il comportamento più corretto da tenere è quello di riempire la ciotola due volte al giorno, lasciando al cane il tempo di terminare ciò che desidera mangiare.

Trascorso questo tempo, svuotatela e poi riproponetela la sera, evitando di dargli altro cibo durante il giorno. Anche se il vostro cane è ostinato, quando capirà che quello è ciò che deve mangiare, si convincerà e consumerà il pasto senza fare altre storie.

 

Bibliografia:

-> Come Preparare Cibo per Cani – wikiHow

-> Composizione del mangime per cani

-> How to Keep Your Dog’s Food Fresh – PetMD

-> Drfoxmag.com – Salmon food for dogs